La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FORMA DELLE MOLECOLE…….come si spiega? metanoammoniaca acqua MODELLO VSEPR TEORIA DEL LEGAMI DI VALENZA TEORIA DEGLI ORBITALI MOLECOLARI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FORMA DELLE MOLECOLE…….come si spiega? metanoammoniaca acqua MODELLO VSEPR TEORIA DEL LEGAMI DI VALENZA TEORIA DEGLI ORBITALI MOLECOLARI."— Transcript della presentazione:

1 FORMA DELLE MOLECOLE…….come si spiega? metanoammoniaca acqua MODELLO VSEPR TEORIA DEL LEGAMI DI VALENZA TEORIA DEGLI ORBITALI MOLECOLARI

2 Consideriamo ora i casi in cui latomo centrale è circondato da coppie elettroniche di legame e coppie solitarie Per esaminare questi casi occorre sapere che le repulsioni che coinvolgono coppie solitarie sono maggiori di quelle che coinvolgono coppie di legame; esse variano nellordine CS CS > CS CL > CL CL Le coppie solitarie sono soggette allattrazione di un solo nucleo, quindi sono maggiormente concentrate sullatomo centrale rispetto a quelle di legame, maggiormente localizzate lungo lasse del legame

3 metanoammoniaca acqua Un doppietto non condiviso Due doppietti non condivisi deformazione dellangolo di legame

4 N.B. La presenza di coppie elettroniche solitarie induce distorsioni nella struttura

5

6 e il modello VSEPR

7 N.B. I principi del modello VSEPR possono essere applicati anche a molecole complesse. tetraedrica trigonale ripiegata

8 ALANINA FORMULA DI STRUTTURA MODELLO A PALLE E BASTONCINI MODELLO TRIDIMENSIONALE A RAGGI DI VAN DER WALL

9 Il glucosio è una molecola chirale L'enantiomero destrogiro (D-glucosio o destrosio) è il più diffuso in natura, presente allo stato libero in numerosi frutti zuccherini; si trova anche nella maggior parte dei liquidi organici, nel fegato, nel sangue e nella milza. L'enantiomero levogiro (L-glucosio). La chiralità (dal greco χείρ cheir, "mano"), è in senso generale la proprietà di avere un'immagine speculare non sovrapponibile a sé come avviene, appunto, nel caso di una mano. Un oggetto con questa proprietà è detto chirale. Le due mani del glucosio si chiamano enantiomeri destro D e sinistro L, se un campione di soli enantiomeri D o L è attraversato da un particolare raggio di luce detto luce polarizzata ne provoca la deviazione di uguale entità rispettivamente a destra o a sinistra D-glucosio L-glucosio Luce

10 La cellulosa è uno dei più importanti polisaccaridi. È costituita da un gran numero di molecole di D-glucosio (da circa 300 a unità) unite tra loro da un legame β-1--->4 glicosidico. Legame beta

11 L'amido è prodotto dalle piante verdi, dove è utilizzato come riserva nelle cellule vegetali, ed è un'importante fonte alimentare anche per l'uomo. La macromolecola, quando è disciolta in acqua calda, può anche essere utilizzata in numerosi processi industriali come agente addensante o collante. Legame alfa

12 I legami dell'amido, di tipo alfa 1->4, sono scissi dagli enzimi digestivi che sono contenuti nel nostro organismo. I legami della cellulosa invece sono di tipo beta 1->4 e il nostro organismo non possiede enzimi a livello dell'apparato digerente in grado di rompere questi legami e quindi rendere digeribile la cellullosa. Questi enzimi sono invece contenuti negli erbivori.

13

14 ???? Teoria del legame di valenza

15 Gli atomi isolati si preparano al legame specifico che formano in un certo contesto Teoria del legame di valenza Dagli orbitali atomici agli orbitali molecolari

16 ASINO CAVALLA MULO TEORIA DELLIBRIDAZIONE

17 Orbitali atomici IBRIDI Orbitali atomici risultanti dalla combinazione lineare di orbitali atomici puri Solo orbitali atomici di energia confrontabile si possono combinare Si ottiene un numero di orbitali atomici ibridi pari al numero di orbitali atomici puri che sono stati combinati Il livello energetico degli orbitali ibridi è intermedio tra quelli degli orbitali atomici puri.

18 IBRIDAZIONE In un dato atomo orbitali con energie confrontabili possono combinarsi tra loro per generare nuovi orbitali ibridi. N.B. il numero di orbitali ibridi deve essere uguale al numero degli orbitali atomici di partenza.

19 E 2p 2 2s 2 1s 2 sp 3 Libridazione di orbitali atomici è un processo che richiede energia, ma aumentando il numero di elettroni spaiati su altrettanti orbitali ibridi, aumenta il numero dei legami covalenti che quellatomo può formare. Quindi lenergia spesa inizialmente viene recuperata con gli interessi.

20 FORMA DEGLI ORBITALI IBRIDI sp3

21

22

23 FORMA DEGLI ORBITALI IBRIDI sp2 orbitale p non ibrido orbitali ibridi sp2

24

25 orbitali p non ibridi orbitali ibridi sp FORMA DEGLI ORBITALI IBRIDI sp

26

27 Gli orbitali ibridi formano un legame detto sigma ( lungo la congiungente i nuclei

28

29

30 O = C = O CH 2 =CH 2 Come le spieghiamo ? Con il legame pigreco : due legami, due legami ibrido sp tre legami, un legame, ibrido sp 2

31 O = C = O

32 CH2=CH2

33

34

35

36

37

38

39 HClC=CHCl Legame libera rotazione, legame no Cl H H trans H Cl H cis Trans e cis sono due composti diversi Dicloro etene cis e dicloroetene trans

40

41 Poliacetilene cis Poliacetilene trans

42 POLIISOPRENE E' una gomma sintetica fabbricata ad imitazione della gomma naturale di cui è il costituente principale. Si ottiene industrialmente con catalisi Ziegler-Natta. Con il generico termine di elastomero si indicano le sostanze naturali o sintetiche che hanno le proprietà chimico-fisiche tipiche del caucciù (o gomma naturale), la più peculiare delle quali è la capacità di subire grosse deformazioni elastiche, ad esempio il poter essere allungati diverse volte riassumendo la propria dimensione una volta ricreata una situazione di riposo.


Scaricare ppt "FORMA DELLE MOLECOLE…….come si spiega? metanoammoniaca acqua MODELLO VSEPR TEORIA DEL LEGAMI DI VALENZA TEORIA DEGLI ORBITALI MOLECOLARI."

Presentazioni simili


Annunci Google