La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CASI PARTICOLARI SOC. DI PERSONE scioglimento senza liquidazione perdita della pluralita dei soci utilizzo i normali termini fissi di presentazione, in.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CASI PARTICOLARI SOC. DI PERSONE scioglimento senza liquidazione perdita della pluralita dei soci utilizzo i normali termini fissi di presentazione, in."— Transcript della presentazione:

1 CASI PARTICOLARI SOC. DI PERSONE scioglimento senza liquidazione perdita della pluralita dei soci utilizzo i normali termini fissi di presentazione, in quanto non scatta la previsione del termine mobile previsto per le operazioni straordinarie rappresenta una ipotesi di cessazione della attivita, con presentazione in termine fisso UNICO 2012: aspetti procedurali Ris. 157/08 dichiarazione in caso di decesso del socio

2 SCELTA DEL MODELLO soggetti IRES 1)Periodo dimposta che comprende il 31 dicembre 2011 Il modello è UNICO ) Periodo dimposta che NON comprende il 31 dicembre 2011 Il modello è UNICO 2011 problema: modello non aggiornato UNICO 2012: aspetti procedurali

3 SCELTA DEL MODELLO soggetti IRPEF 1)Periodo dimposta coincidenti con lanno solare Il modello è UNICO ) Periodo dimposta non coincidenti con lanno solare : possibili solo con riferimento a operazioni straordinarie Il modello è UNICO 2012 Sempre modelli nuovi (si utilizzano i vecchi solo se alla scadenza i nuovi non sono ancora disponibili) UNICO 2012: aspetti procedurali

4 UNIFICAZIONE soggetti IRES / IRPEF 1)Periodo di imposta coincidente con lanno solare** La dichiarazione va UNIFICATA 2) Periodo di imposta non coincidente con lanno solare** La dichiarazione NON va UNIFICATA ** termina e non supera 365 gg. UNICO 2012: aspetti procedurali

5 TERMINI Entro il medesimo termine previsto per la dichiarazione dei redditi. IRAP NO unificazione IVA – possibilità di separazione TERMINI 30 settembre 2012 CM 1/E/10 scorporo possibile solo per Dr.IVA a credito CM 1/E/11 scorporo possibile anche per Dr.IVA a debito UNICO 2012: aspetti procedurali

6 VERSAMENTO IMPOSTE Approvazione entro 120 giorni Entro il giorno 16 del sesto mese successivo la chiusura del periodo dimposta Approvazione entro 180 giorni Entro il giorno 16 del mese successivo quello di approvazione del bilancio entro il 31 maggio Versamento entro 16 giugno entro il 30 giugno Versamento entro 16 luglio Approvazione oltre il termine stabilito Versamento entro il giorno 16 del mese successivo quello stabilito per lapprovazione (16 luglio) UNICO 2012: aspetti procedurali

7 Approvazioni alternative effetti sui versamenti Approvazione in seconda convocazione CM 54/E/02 Per il versamento rileva la data della prima convocazione Approvazione con consultazione scritta Lapprovazione oltre i 120 giorni avviene senza azionare la disposizione dei 180 giorni non si applica la proroga dellart. 17 DPR 435/01 I conv aprile II conv. – 10 giugno Versamento imposte – 16 giugno Comunque versamento imposte entro il 16 giugno UNICO 2012: aspetti procedurali

8 LIQUIDAZIONE VERIFICARE LA CORRETTA DATA DI EFFETTO Società di capitali Vale la data di iscrizione al Registro Imprese Società di persone Vale la data delle deliberazione UNICO 2012: aspetti procedurali

9 D.L. 16/12 – DR liquidazione Norma precedenteNorma vigente … la dichiarazione relativa al periodo compreso tra l'inizio del periodo d'imposta e la data in cui ha effetto la deliberazione di messa in liquidazione entro l'ultimo giorno del nono mese successivo a tale data in via telematica. … la dichiarazione relativa al periodo compreso tra l'inizio del periodo d'imposta e la data in cui si determino gli effetti dello scioglimento della società ai sensi degli articoli 2484 e 2485 del codice civile, ovvero per le imprese individuali la data indicata nella dichiarazione di cui all'articolo 35 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, entro l'ultimo giorno del nono mese successivo a tale data in via telematica. UNICO 2012: aspetti procedurali

10 D.L. 16/12 – DR liquidazione In caso di revoca dello stato di liquidazione quando gli effetti, anche ai sensi del secondo comma dell'articolo 2487-ter del codice civile, si producono prima del termine di presentazione delle dichiarazioni di cui ai precedenti commi 1, primo periodo, e 3, il liquidatore o, in mancanza, il rappresentante legale, non è tenuto a presentare le medesime dichiarazioni …. REVOCA liquidazione aggiunto comma 3-bis allart. 5 DPR 322/98 Liquidazione 15 ottobre 2011 scadenza DR: 31 luglio 2012 Revoca 15 marzo 2012 nessun obbligo dichiarativo dalla liquidaz. UNICO 2012: aspetti procedurali

11 1.REGOLA La liquidazione delle imposte nelle DR presentate è definitiva 2.ECCEZIONE Liquid: DR – entro DR – entro Revoca: entro DR relativa a tutto 2011 (con scomputo imposte periodo – ) … Restano in ogni caso fermi gli effetti delle dichiarazioni già presentate ai sensi dei commi 1, primo periodo, e 3, prima della data in cui ha effetto la revoca dello stato di liquidazione, ad eccezione dell'ipotesi in cui la revoca abbia effetto prima della presentazione della dichiarazione relativa alla residua frazione del periodo d'imposta in cui si verifica l'inizio della liquidazione. UNICO 2012: aspetti procedurali

12 RM 66/E La dichiarazione finale assorbe la dichiarazione per lultima frazione di liquidazione (non si considera periodo intermedio) iscrizione della delibera di liquidazione Cancellazione ° modello – ° modello – (provvisorio) 3° modello – (provvisorio) 4° modello – RIEPILOGATIVA Attenzione NO conguaglio finale per lIRAP (RM 66/E/10 – CM 263/E/98) UNICO 2012: aspetti procedurali

13 Dichiarazione ante liquidazione entro la fine del nono mese successivo Dichiarazioni intermedie entro la fine del nono mese successivo Dichiarazione finale entro nove mesi Termine … Art. 182 TUIR riferimento alla chiusura della liquidazione Art. 5 DPR 633/72 entro nove mesi deposito bilancio finale UNICO 2012: aspetti procedurali

14 Dichiarazione per operazioni straordinarie Fusione e scissione totale senza effetto retroattivo con estinzione del soggetto dante causa: Incorporante o beneficiaria designata presenta dichiarazione ( redditi/Irap) per il soggetto dante causa entro ultimo giorno del nono mese successivo data di effetto ( 2504 bis e 2506 quater) In caso di retrodatazione ( per scissione possibile solo per totale) allinizio dellesercizio non si ha dichiarazione del soggetto dante causa Non presente in dispensa

15 Dichiarazione per operazioni straordinarie effetti IVA Istr. Par.3.3 Se vi e estinzione del soggetto dante causa la dichiarazione Iva per le operazioni del dante causa viene presentata dallavente causa tramite esposizione su due moduli ( operazioni proprie ed operazioni del dante causa) Se loperazione e avvenuta nel 2012 prima della scadenza dellinvio della dichiarazione questultima viene presentata dallavente causa con codice carica 9 Non presente in dispensa

16 Dichiarazione per operazioni straordinarie conferimento azienda Ciascun soggetto presenta la propria dichiarazione ( redditi/irap) Per dich. Iva come slide precedente (Istr. Par.3.3 )Se Non presente in dispensa


Scaricare ppt "CASI PARTICOLARI SOC. DI PERSONE scioglimento senza liquidazione perdita della pluralita dei soci utilizzo i normali termini fissi di presentazione, in."

Presentazioni simili


Annunci Google