La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 1 Padova 7 maggio 2012 Massimo Mellacina La tariffa professionale tra una manovra e laltra.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 1 Padova 7 maggio 2012 Massimo Mellacina La tariffa professionale tra una manovra e laltra."— Transcript della presentazione:

1 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 1 Padova 7 maggio 2012 Massimo Mellacina La tariffa professionale tra una manovra e laltra

2 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 2 Il D.L. 138 del 13/8/2011 Accesso F.P.C. Tirocinio Tariffa Assicurazione Disciplina Pubblicità

3 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 3 Tariffa Il compenso è pattuito per iscritto assumendo come riferimento la tariffa professionale E consentita la pattuizione di compensi in deroga alle tariffe La tariffa è obbligatoria: a) mancata determinazione consensuale del compenso b) committente Ente pubblico c) liquidazione giudiziale d) interesse di terzi (es.sindaco, revisore, business plan per finanziamenti pubblici, visti di conformità) D.L. 138 del 13/8/2011

4 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 4 Legge di stabilità: cosa cambia? Tariffe viene abrogato : prendendo come riferimento le tariffe professionali. E ammessa la pattuizione dei compensi anche in deroga alle tariffe quindi in materia di tariffe: Il compenso è pattuito per iscritto La tariffa è obbligatoria: a) mancata determinazione consensuale del compenso b) committente Ente pubblico c) liquidazione giudiziale d) interesse di terzi (es.sindaco, revisore, business plan per finanziamenti pubblici, visti di conformità)

5 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 5 D.L. Liberalizzazioni Abrogazione tariffe Liquidazione giudiziale Compenso scritto Grado di difficoltà Polizza Illecito disciplinare

6 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 6 D.L. Liberalizzazioni Abrogazione sono abrogate le tariffe delle professioni regolamentate nel sistema ordinistico Liquidazione giudiziale nel caso di liquidazione giudiziale il compenso al professionista è determinato sulla base di appositi parametri stabiliti dal Ministero della Giustizia che devono essere emanati entro 120 giorni dalla conversione del decreto. Si ritiene che i suddetti parametri possano essere assunti come riferimento per la quantificazione degli onorari tra professionista e cliente

7 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 7 D.L. Liberalizzazioni Vigenza delle tariffe Le tariffe professionali vigenti continuano ad applicarsi, limitatamente alla liquidazione delle spese giudiziali, sino alla entrata in vigore dei parametri e comunque non oltre il centoventesimo giorno dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del suddetto decreto

8 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 8 D.L. liberalizzazioni Compenso scritto Il compenso è pattuito, nelle forme stabilite dallordinamento, al momento del conferimento e deve essere adeguato allimportanza dellopera prestata. È opportuno predisporre un preventivo scritto al cliente Grado di difficoltà informazione preventiva al cliente sul grado di complessità dellincarico Polizza il professionista ha lobbligo di indicare nel conferimento gli estremi della polizza assicurativa. Lobbligo assicurativo partirà dal 13/8/2012

9 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 9 D.L. liberalizzazioni Illecito disciplinare La mancanza del conferimento scritto dellincarico dellindicazione degli estremi della polizza assicurativa non costituisce più illecito disciplinare per il professionista Abrogazione rimangono in vigore le tariffe che disciplinano i compensi relativi a specifiche funzioni (tariffa C.T.U. e tariffa curatori, operazioni delegate di vendita, compensi spettanti ai custodi dei beni pignorati) come peraltro dimostrato dalla recentissima pubblicazione in gazzetta della nuova tariffa curatori

10 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 10 D.L. liberalizzazioni Liquidazione giudiziale il Ministero della Giustizia dovrà emanare appositi regolamenti atti a stabilire appositi parametri- bussola per il Giudice. Quali saranno gli elementi che il Ministero assumerà come riferimento per la definizione dei suddetti parametri? Le tariffe professionali testè abrogate? O qualcosa di simile semmai in una versione semplificata?

11 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 11 Nuova tariffa curatori DM n.30 del 25/1/2012 pubblicato in GU in data 26/3/2012 Adeguamento 57% valore degli scaglioni dellattivo e del passivo La rivalutazione è stata operata sugli scaglioni di riferimento al fine di ottenere un incremento del compenso esattamente pari alla rivalutazione monetaria registrata nel periodo (luglio 1992 – novembre 2010)

12 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 12 Nuova tariffa curatori DM n.30 del 25/1/2012 pubblicato in GU in data 26/3/2012 Introduzione aliquote minime negli ultimi due scaglioni dellattivo La formulazione dellarticolo 1 lasciava ampia discrezionalità ai Tribunali nei fallimenti in cui lattivo realizzato superava ,90 perché negli ultimi due scaglioni laliquota minima era pari a 0. Al posto dello 0 sono state introdotte le aliquote minimi pari rispettivamente allo 0,90% ed allo 0,45%

13 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 13 Nuova tariffa curatori DM n.30 del 25/1/2012 pubblicato in GU in data 26/3/2012 Aumento del 25% delle aliquote del passivo Si è ritenuto operare questo adeguamento in quanto oggi, rispetto a ventanni fa, i fallimenti sono sempre più caratterizzati da una maggiore incidenza del passivo accertato rispetto allattivo liquidato

14 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 14 Nuova tariffa curatori DM n.30 del 25/1/2012 pubblicato in GU in data 26/3/2012 Adeguamento del 57% del compenso minimo Allarticolo 4 si è provveduto ad operare ladeguamento istat del 57% stabilendo un compenso minimo comunque spettante al curatore non inferiore a 811,35

15 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 15 Nuova tariffa curatori DM n.30 del 25/1/2012 pubblicato in GU in data 26/3/2012 Compenso commissario giudiziale e liquidatore In linea con la giurisprudenza di cassazione per il commissario giudiziale è stato stabilito un unico compenso per le attività svolte prima e dopo lomologa del concordato. Nei concordati preventivi con cessione di beni il compenso si determina sul passivo accertato e sul passivo liquidato. E stato disciplinato il compenso spettante al liquidatore, stabilendolo nella stessa misura del commissario giudiziale.

16 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 16 Nuova tariffa curatori DM n.30 del 25/1/2012 pubblicato in GU in data 26/3/2012 Entrata in vigore Per effetto di quanto previsto dallarticolo 8 la nuova tariffa dovrà essere utilizzata per tutti i compensi che saranno liquidati successivamente alla data di entrata in vigore del decreto (27/3/2012) ivi compresi quelli relativi a procedure concorsuali apertesi prima della suddetta data

17 Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 17


Scaricare ppt "Padova 7 maggio 2012 – Le professioni tra una manovra e laltra 1 Padova 7 maggio 2012 Massimo Mellacina La tariffa professionale tra una manovra e laltra."

Presentazioni simili


Annunci Google