La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili di Luisa Barbaro Responsabile U.O. Consultori Area Metropolitana e Jonica – Dirigente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili di Luisa Barbaro Responsabile U.O. Consultori Area Metropolitana e Jonica – Dirigente."— Transcript della presentazione:

1 Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili di Luisa Barbaro Responsabile U.O. Consultori Area Metropolitana e Jonica – Dirigente Ginecologo Consultorio Familiare Via del Vespro - ASP 5 Messina Donne, politica e istituzioni 4 ottobre 2013

2 DIRITTO Prevenzione Salute psicofisica Sessualità Maternità L.B Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

3 L.B M.G.F. Moolaadè: Rispetto del diritto di asilo Salindè: antica tradizione dellescissione Profonde radici culturali Irrazionali e distruttive Dolore mentale e culturale Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

4 M.G.F. Tutte le forme di rimozione parziale o totale dei genitali femminili esterni o di altre modificazioni indotte agli organi genitali femminili effettuate per ragioni culturali o altre ragioni non terapeutiche L.B Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

5 L.B Dichiarazione congiunta OMS, UNICEF, UNFPA Conferenza Mondiale delle Nazioni Unite Riconosciuti diritti fondamentali per la salute e lintegrità fisica e psichica della persona Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

6 Violazioni dei diritti umani che privano la donna della sua dignità, autonomia e valore, impedendone autodeterminazione ed evoluzione culturale L.B M.G.F. Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

7 L.B O M S (trend demografici) 140 milioni di donne in Africa hanno subito MGF. Ogni anno anche 3 milioni di bambine in 28 paesi Africani (Africa Subsahariana), nel bacino del Mediterraneo, Africa Australe, Europa, Australia, Canada, Stati Uniti e Asia sud-occidentale Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

8 L.B. 2013

9 Somalia (98%) – Sudan del Nord Etiopia – Eritrea (44%) Kenia del Nord – Mali (29%) Senegal – Egitto (alcune zone) Yemen (neonate) Nigeria – Costa Davorio Egitto Infibulazione Clitoridectomia ed escissione Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

10 L.B. 2013

11 Misura del fenomeno in Italia: Misura del fenomeno in Italia: donne a rischio bambine dai 3 ai 14 anni L.B Anziane del villaggio Levatrici tradizionali Ostetriche Barbieri (Africa Occidentale) Coltelli Lame di rasoio Forbici Pezzi di vetro rotti SENZA ANESTESIA Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

12 L.B Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

13 Motivazioni per lutilizzo delle MGF: Costruzione delle identità di genere e formazione dellappartenenza etnica Sessuali: ridurre con strategie di potere la sessualità Sessuali: ridurre con strategie di potere la sessualità femminile femminile Sociologiche: rito di iniziazione delle adolescenti Sociologiche: rito di iniziazione delle adolescenti integrazione sociale delle giovani integrazione sociale delle giovani coesione nella comunità coesione nella comunità meccanismo di dominio sul Prezzo della sposa meccanismo di dominio sul Prezzo della sposa Sanitarie: si crede nella fertilità della donna e sopravvivenza del Sanitarie: si crede nella fertilità della donna e sopravvivenza del bambino bambino Religiose: Si crede che ne parli il Corano ed altri testi religiosi Religiose: Si crede che ne parli il Corano ed altri testi religiosi Igieniche-estetiche: genitali femminili portatori di Igieniche-estetiche: genitali femminili portatori di infezioni ed osceni infezioni ed osceni L.B Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

14 UNICEF: MGF UNICEF: MGF MGF: profondamente radicate vita di relazione e di scambio organizzazione sociale delle Società Africane MGF: profondamente radicate vita di relazione e di scambio organizzazione sociale delle Società Africane L.B Palese violazione dei diritti della Donna Discriminatorie Violano il diritto delle bambine alla salute, pari opportunità, ad essere tutelate da maltrattamenti inumani, alla capacità di decidere sulla propria salute riproduttiva Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

15 PRATICA DA CONDANNARE SENZA MEZZI TERMINI !!!! OLTRE CHE UMILIANTE ED ESTREMAMENTE DOLOROSA FINO ALLA MORTE!!!!!! L.B Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

16 L.B Tipo I ( Sunna) - Escissione prepuzio, con o senza asportazione parziale o totale di tutto il clitoride (tipo intermedio) Tipo II - Escissione del clitoride con asportazione parziale o totale piccole labbra (faraonica tipo 1 ) Tipo III - Escissione di parte o tutti i genitali esterni ( faraonica tipo 2 ) e suture/ restringimento dellapertura vaginale ( Infibulazione ) con spine acacia e filo TIPO IV- Incisione, stiramento di clitoride e/o labbra Cauterizzazione Raschiamento Introduzione sostanze corrosive OMS: Classificazione MGF Ginatresia secondaria Quattro tipologie di procedure Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

17 L.B Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili Tipo 1 Tipo 2 Tipo 3

18 L.B Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili Aspetto di MGF di II tipo dopo la sutura

19 L.B Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili Aspetto di MGF di III tipo CICATRIZZATA

20 L.B COMPLICANZE IMMEDIATE E A BREVE TERMINE Shock emorragico Dolore severo Ritenzione urinaria e febbre Lesioni muscolari, tendinee ed ossee Danno ai tessuti adiacenti Infezioni delle vie urinarie Cisti dermoide A LUNGO TERMINE Disfunzioni sessuali Dispareunia Malattie Infettive :AIDS Epatiti Fistole vescico-vaginali e vagino- rettali Infertilità Complicanze gravidanze e parto Disturbi Psichici Dismenorrea Disturbi mestruali Cisti di ritenzione paraclitoridea Cicatrici cheloidi secondarie Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

21 L.B Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

22 L.B Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

23 Intervento di deinfibulazione centro di riferimento Nazionale Osp. Careggi di Firenze Resp. Dr. Omar Abdulkadir Deinfibulazione: Intervenire chirurgicamente per rimuovere linfibulazione Deinfibulazione: Intervenire chirurgicamente per rimuovere linfibulazione o aprire il canale cervicale per cercare di ricostruire o aprire il canale cervicale per cercare di ricostruire lanatomia dei genitali esterni mutilati lanatomia dei genitali esterni mutilati Richieste: Prima del matrimonio Richieste: Prima del matrimonio Prima e durante la gravidanza ( 15/20 settimane ) Prima e durante la gravidanza ( 15/20 settimane ) Al momento del parto Al momento del parto Motivi ginecologici: possibilità di vis. Ginecologica, es. Motivi ginecologici: possibilità di vis. Ginecologica, es. strumentali (pap test. Isteroscopia, ecografia transvaginale, strumentali (pap test. Isteroscopia, ecografia transvaginale, revisione cav. Uterina, ecc…) revisione cav. Uterina, ecc…) ragazze cresciute in Italia ragazze cresciute in Italia L.B Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

24 L.B Laser Lama fredda in anestesia periferica epidurale o spinale Intervento di chirurgia plastica Terapia a base di crema anestetica, antidolorifici, antinfiammatori Follow-up dopo 10/14 giorni Invio in ambulatori di competenza Strumenti utilizzati per la Deinfibulazione Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

25 L.B Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

26 L.B Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

27 L.B Disposizioni concernenti la prevenzione e il divieto delle pratiche di mutilazione genitale femminile Disposizioni concernenti la prevenzione e il divieto delle pratiche di mutilazione genitale femminile Art. 4 : Linee guida per formazione del personale sanitario e professionale Art. 5 Istituzione di un n° verde per consigli ed assistenza Art. 9 Disposizione di risorse finanziarie per la formazione, informazione e divulgazione della cultura dei diritti informazione e divulgazione della cultura dei diritti umani e dellintegrità della persona umani e dellintegrità della persona Situazione in Italia oggi Legge 9 gennaio 2006, n°7, gazz. Uff. n° 14 del : Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

28 L.B Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

29 L.B Progetto pilota : in scuole della Toscana da divulgare ad altre Progetto pilota : in scuole della Toscana da divulgare ad altre informazioni e prevenzione) Regioni informazioni e prevenzione) Regioni Organizzazioni non Governative: AIDOS con Comitato Organizzazioni non Governative: AIDOS con Comitato InterAfricano(IAC) InterAfricano(IAC) Ass. Albero della Vita: Progetto con lAss. Interculturale NOSTRAS Ass. Albero della Vita: Progetto con lAss. Interculturale NOSTRAS Progetto Nazionale SIGO-Scegli tu Progetto Nazionale SIGO-Scegli tu U.O. Ospedaliere e Universitarie: Convegni divulgativi e scientifici U.O. Ospedaliere e Universitarie: Convegni divulgativi e scientifici Comitato Pari Opportunità: ASP5 Messina- Ordine Dei Medici Messina Comitato Pari Opportunità: ASP5 Messina- Ordine Dei Medici Messina Prog. CEDAV Con Consult. Famil. Di Via del Vespro Messina Prog. CEDAV Con Consult. Famil. Di Via del Vespro Messina Prog. INAS, ANOLF con Consult. Famil. Di Via del Vespro Messina Prog. INAS, ANOLF con Consult. Famil. Di Via del Vespro Messina Consult. Fam. Area Metropolitana e Ionica ASP5 Messina con mediatori culturali: Prog. Reg. Open-Space – Spazi Immigrate Consult. Fam. Area Metropolitana e Ionica ASP5 Messina con mediatori culturali: Prog. Reg. Open-Space – Spazi Immigrate Conclusioni Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

30 L.B Conclusioni Consultori Fam. Di ME e Prov. : Spazi Immigrate Cultura come processo in evoluzione per la salute delle donne Approccio multidisciplinare con mediatori culturali Assistenza in Gravidanza Prevenzione Oncologica Malattie a Trasm. Sess. Casi di Violenza Interventi di Sanità Pubbl. In generale Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

31 L.B La violenza contro le donne tra i 15 e i 44 anni uccide quanto il cancro. Il prezzo in termini di salute delle donne supera quello degli incidenti stradali e della malaria messi insieme Diritti costituzionalmente garantiti Impegno di educazione al rispetto della donna, alla cultura della non violenza e al principio della parità Sostegni concreti a chi, di violenza, è vittima CONCLUSIONI Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili

32


Scaricare ppt "Salute delle donne e diritti negati: Le mutilazioni genitali femminili di Luisa Barbaro Responsabile U.O. Consultori Area Metropolitana e Jonica – Dirigente."

Presentazioni simili


Annunci Google