La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università della Calabria Prof.ssa Giovannella Greco 0984 831135 Sociologia delle comunicazioni di massa 2012-13 Intimità &

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università della Calabria Prof.ssa Giovannella Greco 0984 831135 Sociologia delle comunicazioni di massa 2012-13 Intimità &"— Transcript della presentazione:

1 Università della Calabria Prof.ssa Giovannella Greco Sociologia delle comunicazioni di massa Intimità & Extimità 1 Orario di ricevimento Lunedìdalle 10:00 alle 11:00

2 Il desiderio di extimità è inseparabile dalla ricerca relazionale. Il suo recupero è lorganizzazione di nuove norme sociali, che non sono più pericolose di quelle precedenti. Dobbiamo solo imparare a conoscerle 1. Serge Tisseron 1 S. Tisseron, Lintimité surexposée, Editions Ramsay, Paris Intimità & Extimità I Frammento 2

3 Intimità e senso del pudore sono ancora tra di noi o dobbiamo considerarli sentimenti obsoleti? Trattandosi di dimensioni importanti per lequilibrio psichico dellindividuo e la costruzione dellIo è impensabile che siano scomparse del tutto. Sono meno visibili e codificate di un tempo, ma da qualche parte continuano ad annidarsi. (…) In un mondo poliedrico e mobile, «liquido» secondo alcuni, queste dimensioni della psiche non hanno più una rappresentazione universale, possono però emergere in forme diverse a seconda dei contesti e degli individui. «Lintimità è là dove io voglio che sia e quando io voglio trovarla» potrebbe essere uno slogan delle ultime generazioni 2. Anna Oliverio Ferraris 2 A. Oliverio Ferraris, Intimità: una dimensione che scompare. Dallintimità allextimità, storia di una trasformazione epocale, «Prometeo» n. 100, Intimità & Extimità II Frammento 3

4 I dati più recenti sul rapporto tra giovani e media nel nostro Paese evidenziano come lingresso nel mondo digitale è per le giovani generazioni un passo interamente compiuto, nel senso che, rispetto al 2003, anno in cui è stata condotta la prima indagine sistematica 1, non solo si registra un forte incremento nelluso dei media digitali ma, cosa ancora più rilevante, questi ultimi hanno trasformato lintero ambiente comunicativo. 1 CENSIS-UCSI, Giovani e media. Terzo Rapporto sulla comunicazione in Italia, FrancoAngeli, Miano Intimità & ExtimitàPremessa 4

5 Tra le conseguenze più rilevanti di questo processo di progressiva e crescente mediatizzazione dellesperienza si può ipotizzare lemergenza, soprattutto nelluniverso giovanile, di nuove forme di socialità che, se da una parte sembrano poter fare a meno della presenza e del contatto fisici, dallaltra sembrano intervenire a sollecitare una pubblica sovraesposizione della propria intimità. Intimità & ExtimitàPremessa 5

6 Il punto di svolta di questo processo di interazione interpersonale di massa 1 che si sta strutturando attorno alle tecnologie della comunicazione mediata risiede, soprattutto, nellorizzonte di possibilità che tali tecnologie rendono concretamente accessibili e gestibili; ovvero nello stato di potenziale connessione tra persone, cose e fatti che oggi percepiamo nelle nostre vite e che, in ogni momento, possiamo attivare e gestire in tempo reale e a distanza. 1 G. Boccia Artieri, SuperNetwork: quando le vite sono connesse, in L. Mazzoli (a cura di), Network effects. Quando la rete diventa pop, Codice edizioni, Torino Intimità & ExtimitàPremessa 6

7 Questa capacità di tenersi assieme, incentivata dallesperienza mediata, va intesa in una duplice accezione: come capacità di tenere in relazione le molteplici parti di sé 1; come capacità di tenersi in connessione costante con altri e con altro 2. 1 P. Jedlowski, Il sapere dellesperienza, Il Saggiatore, Milano G. Greco, Introduzione, in G. Greco (a cura di), La comunicazione nelle scienze delleducazione, Anicia, Roma Intimità & ExtimitàPremessa 7

8 Da questa capacità di tenersi assieme emerge una idea del soggetto come rete di nessi e una idea di esperienza come ritmo di aperture e chiusure in cui il soggetto acquista, almeno a tratti, il senso della propria continuità 1. Si fanno strada, così, una idea di relazione sociale e una corrispondente idea di identità che possono essere intese, entrambe, come una rete di nessi che prende forma allinterno di questo contesto conversazionale connesso 2. 1 P. Jedlowski, Il sapere dellesperienza, cit. 2 G. Greco, Le emozioni nella vita quotidiana dei giovani sullo schermo, in G. Greco (a cura di), La comunicazione nelle scienze delleducazione, cit. Intimità & ExtimitàPremessa 8

9 Emerge una duplice natura della relazione sociale le cui forme attuali tendono a svilupparsi, al tempo stesso, in riferimento a 1 ein connessione con 2 : la prima dimensione trova un ancoraggio significativo nella media cultura che le giovani generazioni contribuiscono oggi a costruire; la seconda dimensione, a seguito delle molteplici, diversificate e quotidiane esperienze di comunicazione mediata, interviene a mutare la percezione stessa dellessere in relazione con. 1 J. Jacquinot-Delaunay, Dalleducazione ai media alle «mediaculture»: ci vogliono sempre degli inventori, in M. Morcellini, P.C. Rivoltella (a cura di), La sapienza di comunicare. Dieci anni di media education in Italia ed Europa, Erickson, Gardolo 2007; P.C. Rivoltella, Introduzione, in M. Morcellini, P.C. Rivoltella (a cura di), op. cit. 2 P. Donati, Introduzione alla sociologia relazionale, FrancoAngeli, Milano 1983; Archer M., La conversazione interiore. Come nasce lagire sociale (2003), Erickson, Gardolo Intimità & ExtimitàPremessa 9

10 Questa duplice natura della relazione sociale si accompagna e si lega a nuove pratiche di costruzione dellidentità che, attraverso forme crescenti di autonarrazione pubblica 1, nuove forme di negoziazione e di messa in scena 2, oggi si mostra in equilibrio problematico fra attività off line e attività on line, e tra ciò che è pubblico e ciò che è privato. 1 M. Castells, Communication Power, OUP, Oxford E. Goffman, La vita quotidiana come rappresentazione (1959), Il Mulino, Bologna 1969; E. Goffman, Espressione e identità. Gioco, ruolo, teatralità (1961), Mondadori, Milano Intimità & ExtimitàPremessa 10

11 Come testimonia il neologismo publicy 1, che allude alla commistione tra una dimensione pubblica e una privata, propria di molte forme di comportamento del nostro tempo e tipica forma comunicativa della Rete, è in atto una ristrutturazione della distinzione fra pubblico e privato 2 cui corrisponde una nuova cultura dellintimità. 1 d. boyd, Why Youth (Heart) Social Network Sites: The role of Networked Publics in Teenage Social Life, in D. Buckingham (ed.), Youth, Identità, and Digital Media, MIT Press, Cambridge D. de Kerckhove, Tecnopsicologia, blog e nuova spiritualità quantica, in A. Tursi (a cura di), Mediazioni. Spazi, linguaggi e soggettività delle reti, Costa & Nolan, Milano Intimità & ExtimitàPremessa 11

12 Grazie alla loro capacità di rendere vicino il lontano e lontano il vicino, i media digitali consentono di: estendere la comunicazione oltre i limiti spazio-temporali connessi alla fisicità dei corpi; comunicare senza incontrare le difficoltà e i rischi connessi alla comunicazione faccia a faccia; realizzare il desiderio di mettersi a nudo, rendendo pubblici aspetti intimi di sé per farli riconoscere e convalidare dal proprio entourage. Intimità & Extimità Verso una nuova cultura dellintimità 12

13 In merito a questultimo aspetto, Serge Tisseron 1 evidenzia come la grande familiarità con limmagine renda oggi non solo normale ma desiderabile sovraesporre – piuttosto che celare o preservare – la propria intimità. Dal momento che non esiste soggettività che si realizzi in sé, senza la necessaria relazione con laltro, le désir dextimité che oggi induce a esibire aspetti intimi di sé può essere considerato come una tendenza essenziale dellessere umano, affatto recente, che muove dal desiderio di comunicare sul proprio mondo interiore. Tale tendenza che non è in contraddizione, ma complementare, al bisogno di intimità, altrettanto essenziale per la costruzione dellidentità, che induce invece a tenere al riparo dalla curiosità altrui le manifestazioni più intime della propria personalità. 1 Tisseron S., Lintimité surexposée, Editions Ramsay, Paris Intimità & Extimità Verso una nuova cultura dellintimità 13

14 La configurazione di uno spazio intimo della persona è una conquista relativamente recente, connessa alla nascita dellindividuo come categoria che si differenzia dalla collettività e allaffermazione di una identità svincolata dal gruppo. È a partire dalla scissione nella modernità tra pubblico e privato che prende forma la sfera della privacy, il cui diritto, anche dopo la comparsa della vita privata come valore fondamentale della persona, è stato per molti secoli privilegio esclusivo di quanti, grazie alla loro collocazione sociale, potevano coltivare il lusso del riserbo e della separatezza, mentre sulla gente comune continuavano a gravare le costrizioni del gruppo sociale di riferimento e la sorveglianza reciproca allinterno della comunità 1. 1 Greco G., Ponziano R., La svolta comunicativa. Simmel e la comunicazione, in C. Corradi, D. Pacelli, A. Santambrogio, Simmel e la cultura moderna. Interpretare i fenomeni sociali, Vol. II, Morlacchi, Perugia Intimità & Extimità Verso una nuova cultura dellintimità 14

15 Il tema della privacy e della sua tutela risulta oggi particolarmente rilevante alla luce delle problematiche emergenti in merito agli spazi di Rete, laddove la privacy va indagata a partire dalle forme di integrità contestuale 1 degli utenti che la definiscono nel loro agire, con ricadute sulla costruzione di forme relazionali che distinguono tra una realtà pubblica e in pubblico. Tale tematica risulterà di attualità sempre più stringente se, come sembra, il trend di crescita degli utenti dei siti di Social Network (SNs) si manterrà costante e se il loro utilizzo tenderà sempre più a realizzarsi in continuità con le attività e le identità offline. 1 H. Nissenbaum, Privacy as Contextual Integrity, «Washington Law Review», Vol. 79, n. 1, February Intimità & Extimità Verso una nuova cultura dellintimità 15

16 Archer M., La conversazione interiore. Come nasce lagire sociale (2003), Erickson, Gardolo G. Boccia Artieri, SuperNetwork: quando le vite sono connesse, in L. Mazzoli (a cura di), Network effects. Quando la rete diventa pop, Codice edizioni, Torino boyd d., Why Youth (Heart) Social Network Sites: The role of Networked Publics in Teenage Social Life, in D. Buckingham (ed.), Youth, Identità, and Digital Media, MIT Press, Cambridge Castells M., Communication Power, OUP, Oxford CENSIS/UCSI, Giovani e media. Terzo Rapporto sulla comunicazione in Italia, FrancoAngeli, Miano de Kerckhove D., Tecnopsicologia, blog e nuova spiritualità quantica, in A. Tursi (a cura di), Mediazioni. Spazi, linguaggi e soggettività delle reti, Costa & Nolan, Milano Donati P., Introduzione alla sociologia relazionale, FrancoAngeli, Milano Goffman E., La vita quotidiana come rappresentazione (1959), Il Mulino, Bologna Goffman E., Espressione e identità. Gioco, ruolo, teatralità (1961), Mondadori, Milano Greco G., Le emozioni nella vita quotidiana dei giovani sullo schermo, in G. Greco (a cura di), La comunicazione nelle scienze delleducazione, Anicia, Roma Riferimenti bibliografici 16

17 Greco G., Ponziano R., La svolta comunicativa. Simmel e la comunicazione, in C. Corradi, D. Pacelli, A. Santambrogio, Simmel e la cultura moderna. Interpretare i fenomeni sociali, Vol. II, Morlacchi, Perugia Jacquinot-Delaunay J., Dalleducazione ai media alle «mediaculture»: ci vogliono sempre degli inventori, in M. Morcellini, P.C. Rivoltella (a cura di), La sapienza di comunicare. Dieci anni di media education in Italia ed Europa, Erickson, Gardolo Jedlowski P., Il sapere dellesperienza, Il Saggiatore, Milano Nissenbaum H., Privacy as Contextual Integrity, «Washington Law Review», Vol. 79, n. 1, February Oliverio Ferraris A., Intimità: una dimensione che scompare. Dallintimità allextimità, storia di una trasformazione epocale, «Prometeo» n. 100, Tisseron S., Lintimité surexposée, Editions Ramsay, Paris Rivoltella P.C., Introduzione, in M. Morcellini, P.C. Rivoltella (a cura di), op. cit. Riferimenti bibliografici 17


Scaricare ppt "Università della Calabria Prof.ssa Giovannella Greco 0984 831135 Sociologia delle comunicazioni di massa 2012-13 Intimità &"

Presentazioni simili


Annunci Google