La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ANALISI DELLE ISTITUZIONI POLITICHE corso progredito Biennio di laurea magistrale Politica e Istituzioni Comparate Lezione 7 – Veto players collettivi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ANALISI DELLE ISTITUZIONI POLITICHE corso progredito Biennio di laurea magistrale Politica e Istituzioni Comparate Lezione 7 – Veto players collettivi."— Transcript della presentazione:

1 ANALISI DELLE ISTITUZIONI POLITICHE corso progredito Biennio di laurea magistrale Politica e Istituzioni Comparate Lezione 7 – Veto players collettivi Fabio Franchino

2 Il problema Molti veto player sono costituiti da un collettivo di individui Questo vale, ad esempio, per le assemblee parlamentari, o i partiti una Camera può negare lapprovazione di certe leggi un partito può essere numericamente necessario alla maggioranza parlamentare E logico supporre che le regole decisionali dei veto player collettivi influenzano i risultati del processo

3 Due aspetti del problema Lindividuazione del winset di un veto player collettivo richiede in generale maggiore elaborazione, e ciò si riflette sul fatto che gli esiti del processo possono risultare complicati da individuare Se il collettivo decide a maggioranza si può presentare il noto fenomeno delle maggioranze cicliche, e quindi della indeterminazione delle decisioni del veto player collettivo

4 Decisioni a maggioranza e stabilità Lintuizione suggerisce che se il veto player collettivo sceglie a maggioranza (semplice o qualificata) la stabilità dovrà diminuire rispetto alle decisioni unanimi (perché è più facile cambiare lo status quo) E quindi, per coerenza con quanto visto per i veto player individuali, il core dovrebbe restringersi Il winset dovrebbe espandersi

5 Core e winset se la scelta è unanime Questo è il core quando il veto player collettivo adotta la regola unanime di decisione Questo è il winset nella stessa situazione Preferenze di tre individui A, B, C che insieme costituiscono un veto player collettivo, con le relative curve di utilità per lo status quo SQ SQ A B C Se il veto player collettivo adotta la regola unanime, gli effetti sono quelli che si avrebbero se ci fossero tre veto player individuali

6 Core e winset se si decide a maggioranza Nel passare dalla scelta unanime alla scelta a maggioranza semplice il winset si estende Al tempo stesso il core si restringe. In questo caso, in realtà è vuoto, perchè non esiste alcun punto che appartiene a tutti gli insiemi di Pareto di tutte la coalizioni di maggioranza (come quasi sempre succede con la regola della maggioranza semplice) Questi risultati sono coerenti con la teoria dei veto player individuali secondo cui la crescita del core indica stabilità e quella del winset indica instabilità: se si decide a maggioranza è più facile un accordo per il cambiamento che se si decide allunanimità

7 Varie regole decisionali: winset Consideriamo un veto player collettivo di 5 individui che hanno preferenze per uno status quo SQ SQ Winset se decide con la maggioranza semplice di 3 (marrone + arancio + giallo) Winset se decide allunanimità (marrone) Winset se decide con la maggioranza qualificata di 4 su 5 (marrone + arancio)

8 Varie regole decisionali: core Se si decide a maggioranza semplice il core è vuoto SQ Core se si decide allunanimità (pentagono grigio chiaro) Core se si decide con la maggioranza qualificata di 4/5 (pentagono scuro iscritto)

9 Conclusione sulla stabilità La stabilità delle politiche prodotta dai veto player collettivi risulta coerente con le condizioni stabilite per i veto player individuali, e cioè Il w(SQ) si espande se si passa dallunanimità alla maggioranza qualificata, e dalla maggioranza qualificata alla maggioranza semplice Il core si riduce per analoghi cambiamenti della regola decisionale

10 Ciclicità delle preferenze di veto player collettivi Come sempre nella teoria della scelta razionale, anche nella teoria dei veto player si suppone che un veto player individuale manifesti ordinamenti transitivi di preferenza Tale assunzione non può essere mantenuta per veto player collettivi che decidono a maggioranza Infatti si può presentare il fenomeno delle maggioranze cicliche (paradosso del voto)

11 Ciclicità e teoria spaziale Il fenomeno delle maggioranze cicliche è stato individuato da Condorcet nel XVIII° secolo Esso è stato riformulato da Arrow come teorema dimpossibilità generale McKelvey e poi Schofield ne hanno proposto una formulazione spaziale Come al solito consideriamo il caso di preferenze euclidee in uno spazio bidimensionale

12 E 1 preferita a SQ per A e C SQ preferita a E 2 per A e B E 2 preferita a E 1 per B e C B C A Esempio Consideriamo unassemblea parlamentare che decide a maggioranza con tre partiti A, B e C con forze tali che nessuno dei tre ha la maggioranza, ma ogni coppia sì La situazione iniziale è SQ e vengono proposti vari emendamenti E2E2 E1E1 SQ Se lassemblea è un veto player la scelta dellintero sistema risulta bloccata

13 Memento Nella teoria dei comitati si dimostra che Se la scelta è in uno spazio a più di una dimensione In generale ogni mozione può essere battuta a maggioranza Solo per certe particolari simmetrie dei punti ideali esiste un vincitore di Condorcet Questo accade quando tutte le linee mediane si incontrano in un punto (teorema di Plott)

14 Insieme vincente, linee mediane, disequilibrio, insieme ciclico IBIB IDID IEIE ICIC IAIA P

15 Un caso di equilibrio Linsieme vincente è vuoto Il centro dellesagono, dove si incontrano tutte le linee mediane, è vincitore di Condorcet Ma i casi di equilibrio sono molto rari Se i membri di un veto player collettivo sono posti ai vertici di un esagono

16 Maggioranze cicliche e potere dagenda Sappiamo che la ciclicità delle maggioranze nei comitati può essere risolta assegnando il potere dagenda a qualche membro (presidente) Ciò vale anche per i veto player collettivi Ma McKelvey (v. EDR) ha dimostrato che se non cè potere dagenda la regola della maggioranza equivale allanarchia se cè potere dagenda assoluto la regola della maggioranza equivale alla dittatura

17 Agenda e veto player collettivi Senza potere dagenda un veto player collettivo (che decide a maggioranza) non è in grado di produrre decisioni Con potere dagenda la decisione dipende da chi ha tale potere e in cosa esso consiste esattamente Se un veto player collettivo partecipa al processo decisionale di un sistema di più veto player, la decisione finale del sistema dipende dal potere dagenda di tale veto player collettivo

18 Difficoltà di determinare il winset Anche quando il potere dagenda risolve il problema della ciclicità, … … anche se il sistema è disposto a accettare larbitrarietà della scelta collettiva che ne deriva, … permangono le difficoltà segnalate sulla determinazione del winset di un veto player collettivo Per trovare il winset dello status quo bisogna determinare le combinazioni delle curve dindifferenza di tutte le maggioranze possibili Abbiamo già visto un esempio per un veto player di 5 membri …

19 Varie regole decisionali: winset Veto player collettivo di 5 individui che hanno preferenze per uno status quo SQ SQ Winset se il veto player decide con la maggioranza semplice di 3; la figura è già complessa Nel caso di un veto player di decine o centinaia di membri la cosa diventa molto complicata (v. fig. sul libro relativa a un veto player di 7 membri)

20 Sviluppi della teoria Anche se è difficile determinare il winset dello status quo di un veto player collettivo, la teoria ha sviluppato una procedura per determinare un cerchio nel quale è incluso il suo winset In tal modo è possibile, in generale, individuare la zona dello spazio entro cui sono contenute le politiche che il veto player collettivo preferisce allo status quo Proposte politiche al di fuori di quel cerchio non possono battere lo status quo Ciò consente di trattare i veto player collettivi approssimativamente come veto player individuali

21 Wincircle dello status quo Primo passo Si tracciano le mediane del veto player collettivo SQ

22 Wincircle dello status quo Secondo passo Si identifica lo yolk (il più piccolo cerchio che tocca tutte le mediane) e si indica con Y il suo centro e con r il suo raggio SQ Y r

23 d Wincircle dello status quo Terzo passo Dato lo status quo SQ, si indica con d la distanza tra Y e SQ SQ Y r

24 Wincircle dello status quo Quarto passo Il cerchio con centro Y e raggio d+2r è il wincircle del veto player collettivo rispetto a SQ d SQ Y r Nellesempio si verifica che il wincircle racchiude il winset, ma si può dimostrare che la costruzione è del tutto generale. Pertanto, al di fuori del wincircle, non ci sono cambiamenti possibili per il veto player collettivo a partire da SQ. Tuttavia non tutti i punti del wincircle saranno accettati dal veto player collettivo che decide a maggioranza. Lappartenenza al wincircle esprime una condizione necessaria ma non sufficiente per il cambiamento

25 Costruzione del wincircle di un dato SQ 1. Si tracciano le mediane del veto player collettivo 2. Si identifica lo yolk (il più piccolo cerchio che tocca tutte le mediane) e si indica con Y il suo centro e con r il suo raggio 3. Dato lo status quo SQ, si indica con d la distanza tra Y e SQ 4. Il cerchio con centro Y e raggio d+2r è il wincircle del veto player collettivo rispetto a SQ

26 Richiamo yolk winset raggio d+2r wincircle

27 Proprietà del wincircle di SQ Tutti i punti ad esso esterni sono battuti da SQ e non possono sostituirlo (non appartengono al winset W(SQ)) Possiamo quindi approssimativamente sostituire al veto player collettivo un veto player individuale con winset uguale al wincircle (con centro Y e raggio d+2r) Le proposte politiche esterne al wincircle non possono sostituire lo status quo Tuttavia esistono punti interni al wincircle che battono SQ (lappartenenza al wincircle è una condizione necessaria ma non sufficiente di una proposta politica per costituire una riforma possibile dello status quo) La stabilità politica è descritta solo approssimativamente dal wincircle

28 Maggioranze qualificate Alcuni veto player collettivi decidono mediante maggioranze qualificate Congresso degli Stati Uniti quando deve respingere il veto presidenziale (maggioranza richiesta: 2/3) Verdetti del Consiglio dei ministri dellUE (maggioranza richiesta circa 5/7) Anche per questi casi si può determinare una procedura per lindividuazione di un cerchio che include il winset dello status quo per tale regola

29 q-wincircle Detto q il quorum della maggioranza qualificata si procede in modo analogo al caso della maggioranza semplice e si costruisce il q-wincircle dello status quo Questo contiene tutti i punti dello winset della q- maggioranza, e quindi dà unidea approssimativa della stabilità dipendente da un veto player collettivo che decide a maggioranza qualificata Si ricava che la stabilità aumenta o resta invariata allaumentare di q


Scaricare ppt "ANALISI DELLE ISTITUZIONI POLITICHE corso progredito Biennio di laurea magistrale Politica e Istituzioni Comparate Lezione 7 – Veto players collettivi."

Presentazioni simili


Annunci Google