La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Comunità e salute: il contributo delle cure primarie Reggio Emilia 21-22 novembre 2005 Le nuove dimensioni della domiciliarità: una prospettiva dai piani.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Comunità e salute: il contributo delle cure primarie Reggio Emilia 21-22 novembre 2005 Le nuove dimensioni della domiciliarità: una prospettiva dai piani."— Transcript della presentazione:

1 Comunità e salute: il contributo delle cure primarie Reggio Emilia novembre 2005 Le nuove dimensioni della domiciliarità: una prospettiva dai piani per la salute Gian Luca Giovanardi Dipartimento Sanità Pubblica AUSL Reggio E.

2 Domanda individuale di prestazioni Rispetto della norma Ruolo passivo Domanda di sicurezza e benessere Soddisfazione Ruolo attivo Pieratelli,2003

3 Dahlgren e Whitehead, 1991

4 Mortalità per superficie dellabitazione (Torino) Costa, Gardano De Maria (1998)

5 Mortalità per tutte le cause nei maschi in età anni nel comune di Reggio Emilia ( ) laureaMedia sup Media inf. ElemSenza tit. n RR IC 95% Candela e coll. U. Epidemiologia DSP AUSL RE, 2005

6 Dalla sanità alla promozione della salute Azioni sinergiche sullorganizzazione del vivere e del lavorare (creare ambienti e condizioni strutturali favorevoli) nei comportamenti ( sviluppare le capacità individuali e di gruppo)

7 Circostanze di vita Contesti Stili di vita Comportamenti individuali Programmi Politiche

8 Circostanze di vita Contesti Stili di vita Comportamenti individuali Programmi Politiche Progetto di salute

9 Ambiti di intervento indicati nel PIANO NAZIONALE PREVENZIONE La prevenzione della patologia cardiovascolare, comprensiva delle complicanze del diabete La diagnosi precoce dei tumori Le politiche vaccinali La prevenzione degli incidenti, ivi compresi quelli domestici

10 Circostanze di vita Contesti Stili di vita Comportamenti individuali Programmi Politiche

11 Politiche per la salute, programmi e cure primarie Partecipazione alla lettura dei problemi di salute in dimensione comunitaria Rilevazione e segnalazione fattori di rischio Partecipazione ai processi sociali di correzione e di miglioramento del contesto Pratica dellequità

12 Il Sistema aziendale di Valori dallAtto aziendale dell AUSL di Reggio Emilia Fare al meglio le cose giuste Promuovere la partecipazione Costruire reti Valorizzare il capitale umano Garantire un servizio universale ed equo

13 Professionista Equipe Comunità Prestazione Servizi/percorsi Progetto di salute MMG, psichiatra, igienista,ecc. NCP, DSM, DSP, ecc. Distretto Governo locale Cittadini Comunità competente Ecc.

14 …PSR…PdZ…PpS…PNP… disagio giovanile attività fisica fumo e consumo di alcol abitudini alimentari non autosufficienza immigrazione uso del territorio e salute sicurezza stradale

15 Le critiche… Medicalizzazione della società Esternalizzazione dei problemi Star nei primi danni! Orizzonti perduti

16 Esperienza clinica Esperienza assistenziale Rapporto ind. Counselling ind. Conoscenza vissuti e problemi CP

17 Esperienza clinica Esperienza assistenziale Rapporto ind. Counselling ind. Conoscenza vissuti e problemi Conoscenza determinanti Epidemiologia Esp. metod. organizzativa Comunicazione del rischio Competenze tecniche spec. SP

18 Esperienza clinica Esperienza assistenziale Rapporto ind. Counselling ind. Conoscenza vissuti e problemi Conoscenza determinanti Epidemiologia Esp. metod. organizzativa Comunicazione del rischio Competenze tecniche spec. SP Ascolto Advocacy EBPH Gestione dei conflitti Comunicazione

19 Equipe Comunità Servizi/percorsi Progetto di salute Committenza e Integrazione

20 Comunità e salute: il contributo delle cure primarie Aprire orizzonti nuovi e convivere con lincertezza è probabilmente la nuova condizione di lavoro

21 Nuovi bisogni delle organizzazioni Capacità di rilettura continua dei fenomeni Capacità di reazione, adattabilità, flessibilità Aggiornamento competenze professionali individuali e dequipe

22 Strumenti iniziali per rinforzare i legami tra i nodi della rete Sistemi informativi strutturati sui problemi locali di salute riscontrati Aree di coordinamento tematico Progettazione comune esplicita e verificata rilettura continua dei fenomeni reazione, adattabilità, flessibilità

23

24

25

26

27 Sistema residenziale Fragilità sociali Aree residenziali degradate Situazioni di emarginazione sociale Anziani soli % immigrati Servizi di Interesse collettivo Fruibilità Accessibilità Flussi di traffico indotti Sistema produttivo e mobilità % esposti rumore, inquinanti ecc. Alcune ipotesi di lavoro creare ambienti e condizioni strutturali favorevoli

28 Profes sionista Equipe Comunità Prestazione Servizi/percorsi Progetto di salute

29 The Bangkok Charter for Health Promotion in a Globalized World August 2005 Progress towards a healthier world requires: strong political action broad participation sustained advocacy

30 A D V O C A C Y Uso strategico di informazioni e altre risorse per orientare o modificare decisioni politiche e comportamenti collettivi ed individuali allo scopo di migliorare la salute di singoli o comunità da A. Stefanini

31

32


Scaricare ppt "Comunità e salute: il contributo delle cure primarie Reggio Emilia 21-22 novembre 2005 Le nuove dimensioni della domiciliarità: una prospettiva dai piani."

Presentazioni simili


Annunci Google