La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL PROGETTO DELLISPESL PER I CASI DI MESOTELIOMA MALIGNO EXTRAPLEURICO NELLAMBITO DELLATTIVITA DEL REGISTRO NAZIONALE (ReNaM) 5 aprile 2006 Riunione Scientifica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL PROGETTO DELLISPESL PER I CASI DI MESOTELIOMA MALIGNO EXTRAPLEURICO NELLAMBITO DELLATTIVITA DEL REGISTRO NAZIONALE (ReNaM) 5 aprile 2006 Riunione Scientifica."— Transcript della presentazione:

1 IL PROGETTO DELLISPESL PER I CASI DI MESOTELIOMA MALIGNO EXTRAPLEURICO NELLAMBITO DELLATTIVITA DEL REGISTRO NAZIONALE (ReNaM) 5 aprile 2006 Riunione Scientifica Annuale dellAIRT Reggio Emilia Alessandro Marinaccio ISPESL REgistro NAzionale dei Mesoteliomi

2 PRODUZIONE MONDIALE DI AMIANTO IN FIBRA MIGLIAIA DI TONNELLATE;

3 PRODUZIONE ED IMPORTAZIONI DI AMIANTO ITALIA

4 PREVISIONE DEI DECESSI PER MESOTELIOMA ITALIA INT J CANCER 115, (2005)

5 DIRETTIVE COMUNITARIE 80/1107/CEE; 82/605/CEE; 83/477/CEE; 86/188/CEE; DECRETO LEGISLATIVO 277/1991 (ART. 36) Istituzione del registro nazionale dei mesoteliomi; DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 308/2002 Regolamento per la determinazione del modello e delle modalità di tenuta del registro. REGISTRO NAZIONALE DEI MESOTELIOMI IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO

6 REGISTRO NAZIONALE DEI MESOTELIOMI OBIETTIVI EX DPCM 308/2002 STIMARE LINCIDENZA DEL MESOTELIOMA MALIGNO IN ITALIA DEFINIRE LESPOSIZIONE AD AMIANTO IDENTIFICARE LE FONTI DI CONTAMINAZIONE E LE CATEGORIE DI LAVORATORI ESPOSTE INDICARE PRIORITÀ DI INTERVENTO E MISURE DI PREVENZIONE COSTRUIRE UN DATASET PER LE INDAGINI EPIDEMIOLOGICHE

7 REGISTRO NAZIONALE DEI MESOTELIOMI STRUMENTI Software Linee Guida Report

8 RENAM 2006 ATTUALE ESTENSIONE DELLA RILEVAZIONE COR istituiti COR da istituire COR attivi

9 REGISTRO NAZIONALE DEI MESOTELIOMI EPIDEMIOLOGIA DESCRITTIVA RICONOSCIMENTO ASSICURATIVO (I REGISTRI DI PATOLOGIA OCCUPAZIONALE) PREVENZIONE (I REGISTRI DI PATOLOGIA OCCUPAZIONALE PER UN AGENTE CANCEROGENO ANCORA PRESENTE NELLAMBIENTE DI VITA E DI LAVORO)

10 ANNO * NEOPLASIE DA ASBESTO ASBESTOSI M. P. DENUNCIATE M. P. INDENNIZZATE Nel 1994 le neoplasie da asbesto indennizzate erano 17 FONTE. INAIL, Rapporto Annuale Settore: Industria e servizi * Dati parziali REGISTRO NAZIONALE DEI MESOTELIOMI E PREVIDENZA

11 Nel 1994 le neoplasie da asbesto indennizate dallInail erano 17. In assenza di una rilevazione dei dati specifica questo dato sarebbe stato il solo elemento epidemiologico disponibile. Oggi le neoplasie da asbesto sono la prima malattia professionale indennizzata

12 REGISTRO NAZIONALE DEI MESOTELIOMI E PREVENZIONE SONO PRESENTI SITUAZIONI DI RISCHIO PER ESPOSIZIONI AD AMIANTO IN AMBITO LAVORATIVO, RESIDENZIALE, AMBIENTALE OGGI (A TREDICI ANNI DAL BANDO)? ESPOSIZIONI AMBIENTALI (BIANCAVILLA, BASILICATA, CALABRIA); SETTORE EDILIZIA; SETTORE TESSILE (NON AMIANTO) ; AGRICOLTURA.

13 REGISTRO NAZIONALE DEI MESOTELIOMI INIZIATIVE IN CORSO II RAPPORTO AGGIORNAMENTO LINEE GUIDA RICERCA latenza sopravvivenza analisi dei profili di rischio casi con esposizione ignota modelli di previsione

14 REGISTRO NAZIONALE DEI MESOTELIOMI PROSPETTIVE COMPLETARE LA RILEVAZIONE SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE SVILUPPARE IL CONFRONTO (SUI METODI E SUI RISULTATI) CON LE ANALOGHE ESPERIENZE EUROPEE IN CORSO (REGISTRO FRANCESE; TEDESCO; DEI PAESI SCANDINAVI ) ESTENDERE LA RILEVAZIONE (E LANAMNESI) AI TUMORI DEL NASO METTENDO A CONFRONTO LE ESPERIENZE IN CORSO (IN PIEMONTE, TOSCANA, LOMBARDIA).

15 DISOMOGENEITÀ NELLE PROCEDURA DI RILEVAZIONE DELLA ESPOSIZIONE E DI ASSEGNAZIONE DEI CODICI ANAMNESTICI QUOTA ELEVATA DI CASI CON ESPOSIZIONE DA RILEVARE (45-55%) QUOTA ELEVATA DI CASI CON ESPOSIZIONE IGNOTA (9-12%): LIMITI DELLA RILEVAZIONE ANAMNESTICA, LIVELLI DI CONOSCENZA INADEGUATI? REGISTRO NAZIONALE DEI MESOTELIOMI QUESTIONI APERTE

16 RENAM 2006 MISURE DI INCIDENZA Regione PLEURA2,712,823,052,98 Tassi standardizzati (x abitanti) per sesso, sede e anno di incidenza. Casi di MM certo, probabile, possibile Regione PERITONEO0,200,160,130,18 UOMINI DONNE Regione PERITONEO0,180,120,130,14 Regione PLEURA0,89 1,200,98 Da II RAPPORTO RENAM - In corso di stampa.

17 PERCHE UN PROGETTO PER I CASI DI MMEP? LANALISI DEI DATI DEL ReNaM PER IL PERIODO DI INCIDENZA (5173 CASI DI MESOTELIOMA SEGNALATI) MOSTRAVA: LOCALIZZAZIONE PLEURICA PER IL 93% DEI CASI; CIOE UN RAPPORTO CASI DELLA PLEURA/CASI EXTRAPLEURICI DI 13 A 1 UNA QUOTA DI CASI CON ESPOSIZIONE IGNOTA (O IMPROBABILE) PARI AL 36% PER I MMEP RISPETTO AL 22% PER I MMP

18 PROGETTO DI RICERCA ISPESL B/45/DML/03 Rilevazione capillare dei casi incidenti di mesotelioma maligno a sede extrapleurica, definizione diagnostica della malattia e raccolta di informazioni sulla storia espositiva occupazionale e ambientale dei soggetti colpiti secondo le Linee Guida ISPESL-ReNaM aggiornate. Analisi dei dati raccolti al fine di evidenziare eventuali peculiarità nelletiopatogenesi della malattia, nella sua evoluzione clinica e diffusione nella popolazione, rispetto al mesotelioma maligno a sede pleurica.

19 PROGETTO DI RICERCA ISPESL B/45/DML/03 Il progetto ha coinvolto undici dei quindici COR presenti sul territorio nazionale al 07/5/04, data di sottoscrizione del contratto di ricerca: Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Campania, Puglia, Sicilia Il database finale è costituito da 374 casi di MMEP per periodo e costituisce la casistica più ampia su base di popolazione per questa malattia rara


Scaricare ppt "IL PROGETTO DELLISPESL PER I CASI DI MESOTELIOMA MALIGNO EXTRAPLEURICO NELLAMBITO DELLATTIVITA DEL REGISTRO NAZIONALE (ReNaM) 5 aprile 2006 Riunione Scientifica."

Presentazioni simili


Annunci Google