La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Relazione fra livello socio-economico e mortalità per causa o incidenza per patologie tumorali in Unità Urbanistiche del Comune di Genova Elsa Garrone.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Relazione fra livello socio-economico e mortalità per causa o incidenza per patologie tumorali in Unità Urbanistiche del Comune di Genova Elsa Garrone."— Transcript della presentazione:

1 Relazione fra livello socio-economico e mortalità per causa o incidenza per patologie tumorali in Unità Urbanistiche del Comune di Genova Elsa Garrone 1, Claudia Casella 1*, Antonella Puppo 1*, Daniela Cappellano 1, Francesco Ricci 1, Simone Manenti 1*, Marina Vercelli 1*,2 e Registro Tumori Regione Liguria 1* 1 SSD Epidemiologia Descrittiva, Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro, Genova 2 Dipartimento di Scienze della Salute, Università di Genova * Registro Tumori Regione Liguria Per il Registro Tumori Regione Liguria: Maria Antonietta Orengo, Enza Marani, Maria Vittoria Celesia, Anna Maria Grondona, Roberta Cogno, Giovanna Giachero, Alberto Quaglia

2 lo stato di salute dipende anche da fattori socioeconomici
OBIETTIVO Valutare l’eventuale presenza di rischio ambientale nella sub-area di Multedo e nelle aree limitrofe tenuto conto che….. lo stato di salute dipende anche da fattori socioeconomici

3 analisi sistematica delle frequenze di malattia
1^ FASE DI ANALISI analisi sistematica delle frequenze di malattia per piccola area: Unità Urbanistiche (UU) nel Ponente della città di Genova L’analisi ha riguardato le 12 UU che compongono gli ex-comuni (fino al 1926) di Sestri, Pegli, Prà e Voltri. Si sono calcolati Rapporti Standardizzati di Incidenza (SIR) e di Mortalità (SMR) espressi per residenti in rapporto alla frequenza osservata nell’intera città

4 Per il calcolo si sono dovuti classificare
MATERIALI E METODI -1 Per il calcolo si sono dovuti classificare i genovesi affetti da tumore e deceduti (per cause tumorali e non tumorali) in base all’indirizzo di residenza Ai valori delle 12 UU è affiancato come confronto il valore relativo al Resto di Genova (indicato come UU 13). Dovendo analizzare l’occorrenza di malattie in aree di ridotte dimensioni si è deciso di basare le analisi per ciascuna UU su tutto il periodo a disposizione del Registro Tumori ( ) e del Registro Mortalità Regione Liguria ( ) La scelta delle patologie da studiare segue i criteri usualmente adottati dal RTRL e dal RMRL MA SI È SCELTO “A PRIORI” UN CRITERIO IN PIÙ ….

5 Raggruppamenti di patologie analizzate e classificazione in letteratura

6 ANALISI PER PICCOLE AREE
utilizzando un Indice di Deprivazione (ID) proposto per la città di Genova da A. Testi et al. (2004) “Small area” = Unità Urbanistica che individua un’area geografica omogenea che tiene conto delle tradizioni storiche e culturali che hanno portato alla aggregazione di piccoli comuni nell’area metropolitana genovese Si è proposto un Indice di Deprivazione Materiale ciò non significa che si ritengano le condizioni materiali dell’esistenza le sole influenti sullo stato di svantaggio degli individui, ma si sono preferite condizioni oggettive determinanti deprivazione

7 Le variabili scelte sono state quattro:
Proprietà della abitazione di residenza: intesa come proxy della ricchezza Sovraffollamento: potenzialmente capace di rappresentare le condizioni di vita Disoccupazione: idonea a quantificare la mancanza di risorse materiali e uno stato di insicurezza economica Titolo di studio: idonea a indicare la posizione sociale e fornire informazioni riguardo al reddito corrente in modo indiretto

8 Dati utilizzati per il calcolo dell’indice di deprivazione
(UU del ponente) Unità Urbanistica Codice UU % Famiglie no casa Sovraffollamento (Individui) % Disoccupati % Bassa Scolarità CREVARI 1 37.27 2.21 7.12 78.35 VOLTRI 2 41.36 2.25 4.47 76.51 CA’ NUOVA 3 82.41 2.53 9.72 85.08 PALMARO 4 34.11 2.22 4.77 73.80 PRA’ 5 40.01 2.27 6.01 76.39 CASTELLUCCIO 6 37.26 2.33 5.83 62.94 PEGLI 7 33.91 3.89 58.44 MULTEDO 8 30.23 2.38 4.01 70.31 SESTRI 9 31.52 5.28 72.29 S.G. BATTISTA 10 36.49 2.26 4.26 73.72 CALCINARA 11 29.43 2.32 4.72 74.11 BORZOLI OVEST 12 33.51 2.48 3.69 77.41

9 Classificazione UU zone del Ponente Genovese secondo il livello di ID
Alta depriv. Media depriv. Bassa depriv. Non depriv. Benestante Zona ricca

10 MORTALITÀ GENERALE (RMRL 1992-2004)
Sesso N° morti Tasso Gr. x 105 Tasso St. x 105 Popolazione media 12UU RestoGE MASCHI 9791 43790 1358 1362 919 929 48057 247299 FEMMINE 9649 49407 1204 1361 787 848 53414 279300 MORTALITÀ TUMORI (RMRL ) Sesso N° morti Tasso Gr. x 105 Tasso St. x 105 Popolazione media 12UU RestoGE MASCHI 3511 14785 487 460 327 313 48057 247299 FEMMINE 2484 11992 310 330 212 219 53414 279300 INCIDENZA TUMORI (RTRL ) Sesso N° casi Tasso Gr. x 105 Tasso St. x 105 Popolazione media 12UU RestoGE MASCHI 7901 33467 900 859 686 655 58501 259787 FEMMINE 6528 30164 674 688 531 523 64535 292345

11 diminuzione di patologia correlata
Mortalità NON TUMORI FEMMINE P< OSS ATT SMR Mort. Tot AIDS Cirrosi MASCHI P< OSS ATT SMR Mort. Tot AIDS Farmacodip BPCO Cirrosi ID 6 = CA’ NUOVA Incidenza TUMORI FEMMINE P< OSS ATT SIR CERVICE OVAIO Concentrazione in zona fortemente deprivata di patologie correlate ad alta deprivazione; diminuzione di patologia correlata ad alta classe sociale

12 Concentrazione in zona ricca di
Mortalità TUMORI & NON TUMORI MASCHI P< OSS ATT SMR RENE FEGATO POLMONE Mort. Tot Diabete AIDS Respiratorio Cirrosi Mal definite Accidentali FEMMINE P< OSS ATT SMR Mort. Tot Diabete Dist.psich Circolatorio Digerente ID 1 = PEGLI Incidenza TUMORI MASCHI P< OSS ATT SIR MELANOMA VESCICA RENE FEMMINE SNC P<0.05 TIROIDE Concentrazione in zona ricca di patologie correlate ad alta classe sociale e diminuzione di patologie correlate a deprivazione

13 Concentrazione in zona non deprivata
Mortalità TUMORI & NON TUMORI MASCHI P< OSS ATT SMR MELANOMI PLEURA Circolatorio Gen-Urinar ID 3 = SESTRI Incidenza TUMORI MASCHI P< OSS ATT SIR PLEURA FEMMINE SNC Concentrazione in zona non deprivata di patologie correlate ad alta classe sociale Concentrazione in zona non deprivata di patologie correlate ad elevata esposizione professionale

14 TUMORI DELL’ENCEFALO E SNC
Patologia correlata ad alta classe sociale o a inquinamento ambientale? VOLTRI Mortalità MASCHI P< OSS ATT SMR SNC Incidenza FEMMINE P< OSS ATT SIR MENINGIOMI VOLTRI PEGLI- MULTEDO- SESTRI Incidenza PEGLI FEMMINE P< OSS ATT SIR SNC MULTEDO FEMMINE OSS ATT SIR SNC SESTRI FEMMINE P< OSS ATT SIR SNC

15 TUMORI DEL SISTEMA EMATOPOIETICO
Patologie correlate a inquinamento ambientale in zone a bassa e media deprivazione Incidenza VOLTRI (ID=4) FEMMINE P< OSS ATT SIR SIST. EMAT MIELOMA MASCHI P< OSS ATT SIR MIELODISPL CREVARI - VOLTRI CREVARI (ID=5) FEMMINE P< OSS ATT SIR SIST. EMAT LNH Mortalità VOLTRI (ID=4) FEMMINE P< OSS ATT SIR LEUCEMIE

16 RELATIVAMENTE ALLE PATOLOGIE TUMORALI:
CONCLUSIONI -1 RELATIVAMENTE ALLE PATOLOGIE TUMORALI: la UU 8-Multedo (da cui sono partite le segnalazioni della popolazione) non presenta eccessi di incidenza e mortalità per tumori i TUMORI DELL’ENCEFALO E SNC sembrano colpire per lo più le donne UU 7-Pegli, UU 9-Sestri (INCIDENZA) e UU 2-Voltri negli uomini (MORTALITÀ). A Voltri si osservano incrementi di MENINGIOMI nelle donne (alto livello sociale o inquinamento ambientale?) i TUMORI DEL SISTEMA EMOLINFOPOIETICO colpiscono prevalentemente le UU 1-Crevari e UU 2-Voltri i TUMORI DELLE VIE URINARIE (VESCICA E RENE) colpiscono per lo più gli uomini nelle UU 7-Pegli, UU 9-Sestri e UU 5-Prà (passato industriale o abitudine al fumo?) importante presenza della cantieristica nell’intera zona i TUMORI PLEURICI sono generalmente più elevati vs. Resto di Genova e colpiscono soprattutto gli uomini dell’UU 9-Sestri CONTINUA

17 RELATIVAMENTE ALLE PATOLOGIE TUMORALI
CONTINUA RELATIVAMENTE ALLE PATOLOGIE TUMORALI si concentrano patologie correlate a bassa deprivazione (es. melanomi, mammella, colon-retto, ovaio) nelle zone a bassa deprivazione (es. melanomi nell’UU 7-Pegli e nell’UU 9-Sestri) si concentrano patologie correlate ad alta deprivazione (es. cervice uterina) in zone fortemente deprivate (es. UU 3-Ca’ Nuova) si osserva carenza di patologie correlate ad alta deprivazione (es. tumori maligni primitivi del fegato) in zone a bassa deprivazione (es. UU 7-Pegli, UU 8-Multedo) analogamente si osserva la carenza di patologie correlate a bassa deprivazione (es. tumori dell’Ovaio) in zone ad alta deprivazione (es. UU 3-Ca’ Nuova)

18 RELATIVAMENTE ALLE PATOLOGIE NON TUMORALI:
la UU 8-Multedo presenta diminuzioni significative della mortalità nelle donne (psicosi organiche senili e presenili) e negli uomini (sintomi mal definiti) nell’UU 3- Ca’ Nuova si osserva mortalità generale più elevata e si concentrano patologie associate in letteratura con alto livello di deprivazione (AIDS, cirrosi, farmacodipendenza) nei maschi si concentrano eccessi di mortalità per malattie sistema circolatorio (UU 2- Voltri , 5- Prà e 9-Sestri) e malattie apparato respiratorio (UU 2- Voltri e le vicine UU 1-Crevari e 3- Ca’ Nuova) si conferma la diminuzione di patologie correlate ad alta deprivazione in zone a bassa deprivazione (es. UU 7-Pegli, 4- Palmaro, 6- Castelluccio, 11- Calcinara), soprattutto per le donne l’area risulta nelle donne a minore frequenza rispetto al resto di Genova per parecchie patologie


Scaricare ppt "Relazione fra livello socio-economico e mortalità per causa o incidenza per patologie tumorali in Unità Urbanistiche del Comune di Genova Elsa Garrone."

Presentazioni simili


Annunci Google