La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La traduzione come mediazione: i ruoli del mediatore e del personale sanitario. Laura Gavioli Università di Modena e Reggio Emilia

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La traduzione come mediazione: i ruoli del mediatore e del personale sanitario. Laura Gavioli Università di Modena e Reggio Emilia"— Transcript della presentazione:

1 La traduzione come mediazione: i ruoli del mediatore e del personale sanitario. Laura Gavioli Università di Modena e Reggio Emilia

2 Il mediatore linguistico culturale come partecipante allinterazione

3 Il mediatore linguistico culturale partecipa allinterazione con la funzione principale di rendere possibile la comprensione fra due interlocutori che parlano lingue diverse

4 tradurre, quando tradurre e anche quando non tradurre sono attività che vengono gestite nella conversazione e concordate fra i partecipanti

5 La scelta del tipo di traduzione, di quando tradurre o di se non tradurre comporta conseguenze significative per i ruoli e le relazioni dei partecipanti che partecipano allinterazione

6 Alcuni presupposti Il traduttore non agisce come una macchina, ma traduce ciò che comprende e come lo comprende Comprendere per tradurre può richiedere un lavoro complesso di comunicazione in cui sono coinvolti il mediatore così come gli altri partecipanti Lattività del mediatore nella conversazione influenza pesantemente la comunicazione, si tratta di una partecipazione attiva

7 I ruoli linguistici del mediatore Traduttore (conduit) Chiarificatore (clarifier) Mediatore culturale (cultural broker) Mediatore di parte (advocate)

8 I dati 100 incontri medico/operatore sanitario e paziente 60 circa con pazienti che parlano inglese (Ghana, Nigeria) 40 circa con pazienti che parlano arabo 4 mediatrici, 2 nigeriane, 1 giordana, 1tunisina Ambulatori di ostetricia, ginecologia, medicina del lavoro

9 Comportamenti ricorrenti del mediatore/traduttore Iniziativa discorsiva Funzione di responder Selezione traduttiva

10 Iniziativa discorsiva domande spontanee –I: allora, gli orari (.) il bambino fa sette pasti. Poi gli orari dei sette pasti sono, se te lo vuoi segnare, allora alle 8, alle 11, alle 14 alle 17, alle 20, alle 24 e alle 5. –M: Perciò la mamma deve venire in tutti questi orari?

11 aggiunta di informazioni M: La signora chiedeva cosa può mangiare. D: Può mangiare un po di pasta e un po di carne a pranzo, un poco di riso M: Perché i nostri mangiare sono riso specialmente, pasta poco perché non è no[stra D:[lo so, però la pasta è un buon carboidrato

12 commenti su terapie o comportamenti D: Più o meno quanto sarà alta? […]Uno e sessantotto: dai. M: Sì. D: Ok. M: (ride)Eh Eh (.) No:: nessuno guarda questo in Africa. Quanto è alta, quanto pesi, [no nessuno mai. D: [Eh: lo so: però (ride)ah ah. Però è importante per vedere se è in sovrappeso

13 Funzione di responder risposte dirette alle domande del medico D: Senti a me sembra molto strano che lei sia dimagrita di un chilo. M: Perché non mangiava:! Non mangiava. D: Perché non mangiava? M: Eh diceva che non riu[sciva proprio-° D: [Ma è depressa lei? M: °Vomitava.° D: E depressa? Lo vuole questo bambino? M: Sì:: vuole.

14 Richieste di chiarimento/risposte dirette alle domande del paziente MYou want to fix coil? DPerchè qua stanno (?dando) solo progestinico. PWhy people have told me is not too much dangerous. So I want to try. MYes:, the coil eh? PYes. MYeah, its not dangerous. PBefore I was afraid about that. MIt needs that you normally come for control, thats all. PO:k. MNo, ((dolcemente)) dont worry.

15 segnali di comprensione e di invito a proseguire il discorso D:Non si deve demoralizzare nè deprimere se vede che- i miei colleghi le metteranno prima un gel, poi di nuovo unaltra ossitazione dopo sei otto o:re= M:Sì. D: =poi valuteranno loro. M:Sì. D: =vuol dire che ci vuole un po di te- E raro che dopo il primo gel parte e inizia il travaglio ok? M: Parte, sì.

16 Selezione traduttiva

17 Traduzione di un riassunto del discorso dei parlanti primari Dallora, faccia:mo, (0.5) 'llora qui abbiam fa:tto il test, (1.0) transami:nasi, (7.0) bilirubi:na, (3.5) (0.2) °han chiesto anche lo:ro, M(c'[è po-) D [ha anche- anche le piastrine bassi:ne eh? ((sfoglia una pagina)) piastrine trentasette e uno!, (1.5) facciamo le piastri:ne, (1.5) che poi è l'emocro:mo, M°°(mmh)°° + 20 turni di conversazione

18 La traduzione: M:doctor says: now, […] he's writing another test for you (.) to see how your (.) l: li- liver kidney and e- ev- everything's (0.7) working. if it's working well (0.5) e:h? (.) so: you go and take this you take the appointment there now ((riferito alla segreteria lì al consultorio)) P:(okay)

19 Espansione degli enunciati da tradurre DSe lui non sa o vuole qualche informazione il mio consiglio è chiedere tutto, anche le domande più banali. MYou can ask them all the questions. If you want, they are there. Before the operation. If it doesnt come to you when you are there with the doctor and it comes to you when you go home, then write it down. So ask the questions, there are no problem. If you remember, you can come or you can call me (??) Any question and the doctors are ready to answer the question

20 Mancata traduzione a) D: Forte forte forte gli dica di stringere. M: Can you hol- hold it tight. D: Stringi! Forte:! M: A lot of pain eh? D: Che non sono un datore di lavoro. Stringi. M: Eh eh no::(ride) b) D: Molto dolore? M: S ì s ì.(.) D: Mh.Vab è adesso gli scrivo due righe eh?

21 Nella sua attività di mediazione-traduzione, il mediatore può: a.Sostituirsi al medico b.Sostituirsi al paziente

22 Questo crea conseguenze a.Per la dimensione informativa della conversazione b.Per il rapporto fra i partecipanti

23 Conseguenze positive La sostituzione può: accelerare lincontro facilitare la soluzione di problemi pratici favorire lespressione dellemotività del paziente nel rapporto con il mediatore Ma anche:

24 Conseguenze negative Ostacolare il rapporto diretto operatore sanitario/paziente. Non hanno accesso a tutte le informazioni che vengono prodotte alle manifestazioni affettive o relazionali

25 Il punto problematico nella gestione della conversazione mediata da traduttore è il coinvolgimento a tre

26 Richiede una gestione estremamente attenta della comunicazione Due esempi:

27 Esempio 1 MYou want to fix coil? DPerchè qua stanno (?dando) solo progestinico. PWhy people have told me is not too much dangerous. So I want to try. MYes:, the coil eh? PYes. MYeah, its not dangerous. PBefore I was afraid about that. MIt needs that you normally come for control, thats all. PO:k. MNo, ((dolcemente)) dont worry.

28 D (verso la bimba) questo è qualcosa di speciale eh? M Uhhh! salute! (h) dottore XXXXX, lei vuole la cosa, eh:, la spirale! Dott Ah allora perché ho scritto: che vuole: la pillola? M No, adesso mi ha detto che vuole la – D Ah! Vuole la spirala,…la spirala (.). bene, Novatin. Andava tutto bene… M Uhm. D Diamo la Novatin (.)poi dopo (.) M Ogni tanto puoi venire al controllo? Quando prendi questa eh (.) questa, la spirale. D Non ho capito. M Per il controllo dopo, non deve venire per il controllo? D Dopo che lha messa? M Si. D Dopo? M Si. D beh, ogni tanto se - M Ogni quanto?

29 Esempio 2 P Adesso - MAdesso – PNon ho nulla Mse va tutto bene e le mestruazioni sono regolari non cè bisogno di controllo Padesso è un mese e non mi sono venute Mun mese e non ti sono venute Pun mese preciso MDice che dolore (.) qualcosa di strano non cè (.) dice che sta bene DAh MHa le mestruazioni abbondanti (..) lunica solo cosa forse è per questo che è venuta DMmh MChe la mestruazione questo mese non è venuta (..)(sorridendo) e lei è un pochino preoccupata DAllora (.) al limite facciamo una cosa (.) le facciamo fare un test di gravidanza MOk

30 Conclusioni

31 Cosa può fare il mediatore? Ricordare che mostrare attenzione per luno o laltro partecipante è importante, ma separa gli interlocutori Evitare lunghe stringhe di conversazione con il medico anche se lo scopo è comprendere – la traduzione al paziente rischia di essere compattata e troppo riassuntiva Ricordare di trasferire al medico/paziente contenuti apparentemente non importanti come le battute, il sostegno affettivo – può essere molto importante per la rassicurazione del paziente Chiarire la propria interpretazione rispetto a ciò che ha detto il paziente (credo sia per questo che è venuta)

32 Cosa può fare il personale sanitario? trattare il mediatore come mediatore non come collega sanitario, ovvero collaborare perché quanto elencato sopra venga fatto non abdicare/delegare il proprio ruolo non capire la lingua non significa non capire nulla osservare lazione di mediazione, non perdere interesse


Scaricare ppt "La traduzione come mediazione: i ruoli del mediatore e del personale sanitario. Laura Gavioli Università di Modena e Reggio Emilia"

Presentazioni simili


Annunci Google