La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Elena Marri, Eugenio Di Ruscio Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Servizio presidi ospedalieri OSPEDALE SENZA DOLORE LA PERCEZIONE DEL DOLORE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Elena Marri, Eugenio Di Ruscio Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Servizio presidi ospedalieri OSPEDALE SENZA DOLORE LA PERCEZIONE DEL DOLORE."— Transcript della presentazione:

1 Elena Marri, Eugenio Di Ruscio Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Servizio presidi ospedalieri OSPEDALE SENZA DOLORE LA PERCEZIONE DEL DOLORE NEGLI OSPEDALI DELLEMILIA-ROMAGNA LA PERCEZIONE DEL DOLORE NEGLI OSPEDALI DELLEMILIA-ROMAGNA ottobre 2008 Milano XII CONFERENZA NAZIONALE DEGLI OSPEDALI ESERVIZI SANITARI PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE Health Promoting Hospitals & Health Services (HPH) Progetti per la Rete HPH. Obiettivi di qualità.

2 Welfare universalistico, solidale ed equo, radicato nelle comunità locali e nella regione PIANO SOCIALE E SANITARIO DELIBERAZIONE DELLASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA REGIONE EMILIA- ROMAGNA 22 maggio 2008, n. 175 (Proposta della Giunta regionale in data 1 ottobre 2007, n. 1448) LHOSPICE E LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE LOSPEDALE SENZA DOLORE LACCREDITAMENTO DEI CENTRI DI TERAPIA DEL DOLORE

3 FINALITA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO ACCORDO TRA MINISTERO DELLA SANIT À, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME SUL DOCUMENTO DI LINEE GUIDA INERENTE IL PROGETTO "OSPEDALE SENZA DOLORE" Migliorare i processi assistenziali Migliorare i processi assistenziali Aumentare la sensibilità Aumentare la sensibilità Cambiare le aspettative Cambiare le aspettative Integrare il progetto nella gestione della qualità Integrare il progetto nella gestione della qualità Diffondere la lotta al dolore dallospedale al territorio Diffondere la lotta al dolore dallospedale al territorio GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie Generale - n. 149 del

4 ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA OSD Indagini epidemiologiche Indagini epidemiologiche Sostegno alla formazione continua Sostegno alla formazione continua Promozione della stima formale del dolore Promozione della stima formale del dolore Sollecito della registrazione del punteggio Sollecito della registrazione del punteggio Diffusione raccomandazioni/linee guida Diffusione raccomandazioni/linee guida Applicazione norme farmaci oppioidi Applicazione norme farmaci oppioidi Informazione e comunicazione Informazione e comunicazione Gestione del dolore nellaccreditamento Gestione del dolore nellaccreditamento Valutazione dei risultati Valutazione dei risultati Il dolore è unesperienza sensoriale ed emozionale spiacevole, associata a un danno tissutale reale o potenziale, o descritta in termini di tale danno IASP (ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LO STUDIO DEL DOLORE) QUINTO SEGNO VITALE

5 GIORNATA NAZIONALE DEL SOLLIEVO 29 Maggio 2008 INDAGINE SULLA PERCEZIONE DEL DOLORE NEGLI OSPEDALI DELLEMILIA-ROMAGNA 100,08.887Totale Generale 12,41.098AIOP 32,72.908Aziende Ospedaliere 54,94.881Aziende USL %N.ro Schede 44 % del campione nazionale (8.887/ ) Se sta percorrendo la faticosa e difficile strada della malattia e della sofferenza, La invitiamo a rispondere a poche e semplici domande. Le Sue risposte (anonime) serviranno a… …DAR VOCE ALLA SUA SOFFERENZA

6 ETÀ E SESSO - ANNO 2007 N.MINMAX Età media Maschi Femmine

7 ANDAMENTO DEL DOLORE NEL PERIODO ANNI

8 DOLORE E AREA DI RICOVERO AssenteLieveModeratoIntenso n%n%n%n% Precedente rilevazione % Chirurgic a % % % % 19,9% Medica % % % % 27,3% Oncologic a % % % % 19,5% Totale % % % % Chi 2 =83.8 g.l.=6 p< Indagine del 29 Maggio 2007

9 GENERE E DOLORE Odds ratioIntervallo di conf. al 95% Uomini1.0 Donne1.3( ) AssenteLieveModeratoIntenso n%n%n%n% Uomini % % % % Donne % % % % Totale % % % %

10 0,05,010,015,020,025,030,035,040,0 Dare un senso alla mia sofferenza Sperare con più forza Luogo di cure più conforetevole Aiuto morale e spirituale Sostegno psicologico Aiuto economico per le terapie Assistenza sanitaria a casa Maggiore autosufficienza nel movimento Essere rassicurato e tranquillizzato Non essere di peso ai miei familiari Informazioni complete e chiare sulle terapie Presenza di persone care Sentire meno dolore COSA DESIDERA ADESSO PER PROVARE SOLLIEVO?

11 COSA L'HA SORPRESA POSITIVAMENTE DURANTE IL RICOVERO?

12 CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE Lesperienza dellEmilia-Romagna dimostra la sostenibilità dei presupposti programmatori Dallindagine si evince laumento della consapevolezza del diritto a conoscere e ad essere coinvolti sulle scelte che riguardano la salute Emerge la necessità di una comunicazione efficace, con parole semplici, per rendere più umano il rapporto tra operatori sanitari e persone ricoverate La formazione, la comunicazione e la condivisione dei saperi sono leve di cambiamento La Regione Emilia-Romagna nellevoluzione del sistema a rete interverrà tra laltro per il potenziamento dei percorsi ospedale-territorio


Scaricare ppt "Elena Marri, Eugenio Di Ruscio Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Servizio presidi ospedalieri OSPEDALE SENZA DOLORE LA PERCEZIONE DEL DOLORE."

Presentazioni simili


Annunci Google