La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il percorso di superamento dellOPG in Emilia-Romagna Mila Ferri Responsabile servizio salute mentale, dipendenze patologiche, salute nelle carceri Regione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il percorso di superamento dellOPG in Emilia-Romagna Mila Ferri Responsabile servizio salute mentale, dipendenze patologiche, salute nelle carceri Regione."— Transcript della presentazione:

1 Il percorso di superamento dellOPG in Emilia-Romagna Mila Ferri Responsabile servizio salute mentale, dipendenze patologiche, salute nelle carceri Regione Emilia-Romagna

2 LOPG di Reggio Emilia venne aperto nel 1895 per sottrarre alle carceri gli autori di reato riconosciuti folli. La Legge del 1904 diede poi ai manicomi la responsabilità della cura di buona parte di questi pazienti, ricoverati in appositi reparti (al S. Lazzaro il Padiglione Lombroso). Con il Codice Rocco (1930) tutte le persone prosciolte, impazzite in carcere, seminferme o in attesa di giudizio vennero ricoverate negli OPG.

3 La Legge 180 del 1978 non modificò ruolo e funzioni degli OPG. Nel 1991 il vecchio e fatiscente OPG di Vicolo dei Servi venne chiuso e i pazienti dellOPG trasferiti negli Istituti di Pena di Via Settembrini. Oggi in Italia sono attivi 6 Ospedali Psichiatrici Giudiziari.

4 Il DPCM del Il DPCM del ha sancito il passaggio delle competenze sanitarie negli OPG (e negli altri Istituti di Pena) alle Regioni e alle AUSL Questo ha comportato negli OPG italiani (con lesclusione di Castiglione delle Stiviere) la coesistenza di una direzione Penitenziaria e una Sanitaria

5 La Commissione Marino Nel 2010 una Commissione del senato, presieduta dal Senatore Marino ha visitato i sei OPG italiani. Questa Commissione ha denunciato lo stato inaccettabile dei 6 OPG italiani. La commissione ha girato un filmato che ha trovato largo spazio sui media e ha suscitato notevole scalpore.

6 La Legge 9 del Il dibattito sollevato dalla Commissione Marino e lunanime riprovazione hanno favorito la promulgazione di una Legge di riforma, la legge 9/2012. La Legge prevedeva che fossero superati gli OPG entro il e che ogni Regione provvedesse allassistenza, alla cura e alla riabilitazione delle persone affette da patologia mentale autrici di reato anche avvalendosi di specifiche Residenze per lEsecuzione delle Misura di Sicurezza. Queste strutture residenziali devono essere - di norma regionali - dotate allinterno di sola assistenza sanitaria - dotate allesterno, ove necessario, di sistemi di sicurezza e vigilanza

7 I Decreti per lattuazione di quanto previsto dalla Legge 9/2012 Il D.I. del contiene i requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi delle Residenze per lEsecuzione delle Misure di Sicurezza (REMS) In sintesi: -Le REMS devono avere al massimo 20 posti letto -Le REMS non possono essere allocate presso istituti Penitenziari attivi -le modalità per garantire la sicurezza e vigilanza perimetrale devono essere concordate con il prefetti e non possono essere a carico della Polizia Penitenziaria

8 I Decreti per lattuazione di quanto previsto dalla Legge 9/2012 Il 7 febbraio 2013 è stato pubblicato sulla G.U. il Decreto del Ministro della Salute di concerto con il Ministro dellEconomia del che prevedeva entro 60 giorni la presentazione da parte delle Regioni di uno specifico programma per la realizzazione delle REMS Il programma è stato presentato a fine marzo 2013 dalla Regione Emilia Romagna

9 Il decreto Legge 24 del Il Decreto Legge 24 del ha prorogato di un anno il termine di superamento degli OPG

10 Obiettivi del programma regionale Creare e supportare attivamente un rete in grado di accogliere le persone con misura di sicurezza Rapportarsi con la Magistratura di sorveglianza per condividere protocolli e prassi operative Programmare e supportare interventi sui detenuti con patologie psichiatriche Condividere questi obiettivi con le altre Regioni La struttura REMS da sola non serve!

11 Il superamento degli Ospedali psichiatrici Giudiziari prevede una progettazione complessiva di attività, in cui si inserisce la costruzione delle REMS, così come indicato dalla L. 9/12 e seguenti modifiche. Il Programma complessivo avviato dalla Regione Emilia- Romagna comprende una serie di interventi specifici per la realizzazione dei percorsi terapeutico-riabilitativi finalizzati al recupero e reinserimento sociale dei pazienti internati provenienti i dagli ospedali psichiatrici Giudiziari.

12 A che punto siamo: la rete Finanziamenti alle AUSL dedicati al supporto di progettualità per internati in licenza finale esperimento o dimessi; Corso di Formazione sui temi della psichiatria penitenziaria , per i professionisti delle AUSL regionali e dellOPG. Gruppo di lavoro tra Regione, OPG di Reggio Emilia, DSM-DP delle AUSL regionali per favorire la presa in carico e la dimissione dallOPG e il monitoraggio delle attività stesse. Circolare n. 10/2011 Raccordo tra Struttura Operativa Complessa - Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Reggio Emilia e Dipartimenti di Salute Mentale - Dipendenze Patologiche per la presa in carico congiunta degli internati e favorirne le dimissioni Supporto alla struttura Casa Zacchera per laccoglienza di internati in OPG, residenti in Emilia-Romagna, in licenza finale esperimento, fase propedeutica alle dimissioni dallOPG

13 A che punto siamo: i rapporti con Magistratura e UEPE Tavolo di studio con la Magistratura di sorveglianza sullesecuzione delle misure di sicurezza applicate alle persone prosciolte e riconosciute socialmente Seminari con Magistratura ordinaria per confronto/sensibilizzazione/cultura tra servizi psichiatrici e magistrati nella fase di cognizione (perizia) Raccordo UEPE/Servizi sui pazienti in libertà vigilata, soprattutto in Comunità

14 A che punto siamo: misure per detenuti con patologie psichiatriche Apertura di un Reparto di osservazione psichiatrica presso il Carcere di Piacenza (decorrenza 17/09/12) per linvio di detenuti, delle carceri della Regione, che necessitano di approfondimento di diagnosi psichiatrica, ad oggi svolto impropriamente presso lOPG; Attivazione presso AUSL di Bologna di una struttura residenziale sanitaria per detenuti che necessitano di perizia psichiatrica; Supporto alla creazione di equipes psichiatriche in ogni Istituto penitenziario

15 A che punto siamo: raccordo con le altre Regioni per favorire le dimissioni Predisposizione del Piano di intervento coordinato con le Regioni di bacino - Marche, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Province autonome di Trento e Bolzano, - per definire modalità di reinserimento degli internati nei territori di residenza; Accordo di macro-bacino: Accordo di programma tra le regioni Emilia-Romagna, Veneto, Marche, Friuli Venezia Giulia, Province autonome di Trento e Bolzano

16 Il personale sanitario nel direttore psichiatra 1 medico igienista dipendente 1 psichiatra clinico dipendente 10 contratti di consulenti psichiatri lib prof part time 8 infermieri dipendenti 28 infermieri parcellisti 4 OSS parcellisti 6 medici di guardia 3 medici incaricati part time

17 Il personale nel direttore psichiatra 6 psichiatri clinici dipendenti 3 psicologi dipendenti 32,5 infermieri dipendenti 5 Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica dipendenti 22 Operatori Socio Sanitari dipendenti 6 medici di guardia 3 medici di medicina generale (ex incaricati) part time

18 La sanitarizzazione dei reparti 2008 Un reparto aperto e sanitarizzato grazie a un progetto sperimentale di Regione, Comune di RE e AUSL; 4 reparti chiusi (cioè con i pazienti chiusi nelle celle giorno e notte salvo le ore di uscita programmate) 2013 Quattro reparti aperti e sanitarizzati e 1 reparto chiuso

19 La contenzione meccanica (episodi di contenzione) (gen-mar) Nel 2013 è prevista la completa abolizione della contenzione meccanica

20 Il sovraffollamento (presenze al 1 gennaio) Capienza dellOPG 131 posti letto

21 Le dimissioni

22 Presenti il 31 agosto 2013 Emilia-Romagna 34 Veneto 36 Trento e Bolzano 7 Friuli 8 Marche 9 Totale di bacino 94 Lombardia 38 Piemonte 9 Altre regioni 23 Totale extrabacino 74 Totale 173

23 E il futuro? Programma con finanziamenti per potenziamento rete dei servizi Programma realizzazione REMS Programma OPG/REMS Migliore differenziazione tra persone sottoposte a misure di sicurezza e detenuti

24 Potenziamento rete dei servizi Risorse ai DSM-DP per: acquisire personale sanitario per prevenire ed evitare il ricovero in OPG o a favorire la dimissione dei pazienti favorire progetti di misure di sicurezza alternative allOPG o di dimissione dallOPG tramite linserimento in residenze sanitarie o socio-sanitarie Progetto Dimissioni facilitate

25 Potenziamento rete dei servizi Sostenere i DSMDP relativamente a singoli progetti di dimissione, con la collaborazione del privato sociale potenziare progetti di dimissione a domicilio o presso residenze socio-sanitarie di persone che richiedano per un certo periodo di tempo livelli di assistenza particolarmente elevati. finanziare progetti per persone senza fissa dimora attribuite dallAmministrazione Penitenziaria alle province dellEmilia Romagna

26 Le evidenze epidemiologiche stimano in 10 posti letto per milione di abitanti il fabbisogno di letti destinati ad accogliere persone cui sono state applicate misure di sicurezza Landamento dei pazienti uomini RER nellOPG di Reggio Emilia a cui si devono aggiungere le donne ricoverate a Castiglione delIe Stiviere e gli uomini eventualmente ricoverati in altri OPG è stato il seguente 30 Giugno (di cui 3 SFD) 30 Settembre (di cui 3 SFD) 31 gennaio (di cui 5 SFD) 30 aprile (di cui 3 SFD) 31 agosto (di cui 1 SFD)

27 Dotazione di 3 diverse REMS differenziate per funzioni Basso numero di posti letto in ogni residenza per garantire standard assistenziali più elevati Elevati livelli di comfort per i ricoverati (camere a un letto con bagno, spazi diurni di reparto e ampi spazi per attività diurne in comune) Sicurezza facilitata dal rapporto operatori-pazienti oltre che dalla collaborazione con le forze dellordine Ubicazione vicina delle 3 REMS per favorire sinergie e economie di scala

28 Le REMS di Reggio Emilia Il Progetto prevede 3 REMS ALTA INTENSITA uomini (10 posti letto) ALTA INTENSITA uomini (10 posti letto) RIABILITAZIONE uomini (20 posti letto) RIABILITAZIONE uomini (20 posti letto) DONNE E ALTA INTENSITA MEDICA (10 posti letto) DONNE E ALTA INTENSITA MEDICA (10 posti letto)

29 Il progetto preliminare, riguarda la realizzazione di strutture residenziali per lesecuzione delle misure di sicurezza, ed il conseguente superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari, ai sensi art. 3 ter, decreto legge 22 dicembre 2011,n.211, convertito in Legge 17 febbraio 2012 n.9. Larea su cui verranno realizzate le strutture residenziali REMSè stata individuata nellambito urbano del Comune di Reggio Emilia, nellarea sud-est rispetto al centro storico. Località Due Maestà Reggio Emilia localizzazione

30 Il terreno su cui verranno realizzate le strutture residenziali REMS è di proprietà dellAzienda USL di Reggio Emilia, ed è ubicato in Località Due Maestà via Montessori, censito al catasto al foglio 238 mappale 692, con superficie catastale uguale a mq.

31

32 STATO DI PROGETTO: Struttura spazi comuni

33 STATO DI PROGETTO : Zona A tipo Spazi per il personale

34 nti STATO DI PROGETT O: Zona C tipo Spazi diurni per i residenti

35 STATO DI PROGETTO: Zona B tipo Spazi notturni per i residenti

36 STATO DI PROGETTO: cronoprogramma Stima dei tempi di progettazione, appaltabilità e di esecuzione delle opere: 15 settembre 2012: domanda al Ministero per lammissione al finanziamento; Marzo 2013: presentazione progetto preliminare; Giugno 2013: progetto definitivo-esecutivo; Settembre 2013: predisposizione ed indizione gara dappalto; Marzo 2014: aggiudicazione dei lavori; Aprile 2014: inizio lavori; Luglio 2015: fine lavori; Settembre 2015: attivazione struttura.

37 Programma OPG/REMS –Progetti OPG/REMS per garantire livelli adeguati di qualità assistenziale nellattuale OPG di Reggio Emilia, per agevolare le dimissioni di utenti oggi ricoverati in OPG, per contrastare lo stigma e il pregiudizio e favorire limplementazione delle future Residenze per lesecuzione delle Misure di Sicurezza; –Progetto NO RESTRAINT Acquisizione di personale per garantire interventi assistenziali intensivi e personalizzati (con il distacco di una unità aggiuntiva al personale in servizio presso lunità operativa): 2 infermieri a tempo pieno –Progetto Formazione continua per sviluppare competenze professionali e garantire aggiornamento continuo agli operatori delle REMS, delle altre residenze psichiatriche e dei DSM-DP

38 Persone che non accederanno alla REMS Art. 112 DPR 230/00 osservazione psichiatrica destinati negli IIPP o CC Piacenza (x approfondimento diagnostico) Art. 111 DPR 230/00 (minorati psichici): creare una Sezione presso la CC di Reggio Emilia, stante la competenza della AUSL e del personale di polizia penitenziaria Art. 148 C.P. (sopravvenuta infermità psichica) Sezione Reggio Emilia


Scaricare ppt "Il percorso di superamento dellOPG in Emilia-Romagna Mila Ferri Responsabile servizio salute mentale, dipendenze patologiche, salute nelle carceri Regione."

Presentazioni simili


Annunci Google