La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lagricoltura sociale nel Piano Strategico Nazionale per lo sviluppo rurale 2007- 2013 Palermo, 21 maggio 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lagricoltura sociale nel Piano Strategico Nazionale per lo sviluppo rurale 2007- 2013 Palermo, 21 maggio 2009."— Transcript della presentazione:

1 Lagricoltura sociale nel Piano Strategico Nazionale per lo sviluppo rurale Palermo, 21 maggio 2009

2 Sviluppo Rurale : Architettura Sviluppo Rurale « Asse LEADER» Asse 1 Competitività Asse 2 Miglioramento dellambiente + spazio rurale Asse 3 Diversificazione economica + Qualità della vita Medesime regole di programmazione, finanziamento, monitoraggio e controlli Unico fondo di Sviluppo Rurale - FEASR 2 Fonte: DG Agri

3 Approccio Strategico Per la fase , l'Unione europea ha adottato un approccio cosiddetto "multilivello": Orientamenti Strategici Comunitari Piano Strategico Nazionale (PSN) Programma di sviluppo rurale (PSR)

4 4 21Programmi di Sviluppo Rurale 1Programma nazionale «Rete Rurale » 1Programma nazionale «Rete Rurale » 16PSR « Competitività »: 4,110Miliardi di 16PSR « Competitività »: 4,110Miliardi di 5PSR « Convergenza »: 4,141Miliardi di 5PSR « Convergenza »: 4,141Miliardi di 1Rete Rurale Nazionale: 0,041Miliardi di 1Rete Rurale Nazionale: 0,041Miliardi di _______________ Totale quota FEASR 8,292Miliardi di Totale quota FEASR 8,292Miliardi di Quota nazionale 8,395Miliardi di (*) _______________ 16,687Miliardi di Totale risorse 16,687Miliardi di (*)di cui 1,487 Miliardi di (8,9% del totale) a carico delle Regioni I Programmi e le risorse finanziarie CompetitivitàConvergenza Phasing out Phasing in

5 Le risorse finanziarie

6 6 Sulla base delle esigenze identificate e delle strategie di Lisbona e Göteborg, il PSN individua 3 obiettivi strategici: Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale Miglioramento dellambiente e dello spazio rurale Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione delleconomia rurale Risorse disponibili: Quota FEASR 8,292 Miliardi di Euro Quota Nazionale 8,395 Miliardi di Euro TOTALE16,697 Miliardi di Euro Equilibrio tra assi: Asse 1: 37,70%Asse 2: 43,85%Asse 3: 15,35%Leader 7,97% Assistenza Tecnica: 3,1% (di cui Rete nazionale: 0,5%) (peso impegni pregressi: 17% circa - nella fase erano pari al 25%) La strategia

7 7 Bilancio finanziario FEASR per Asse

8 8 Le zone rurali A. Poli urbani B. Zone rurali con agricoltura intensiva C. Zone rurali intermedie D. Zone rurali con problemi globali di sviluppo

9 L agricoltura sociale nel PSN Asse 3 Qualità della vit nelle zone rurali e diversificazione delleconomia rurale Miglioramento dellattrattività dei territori per le imprese e la popolazione Creazione e mantenimento di opportunità occupazionali e di reddito Agricoltura sociale

10 L agricoltura sociale nel PSN Attrattività dei territori rurali: interventi che consentano un netto miglioramento del contesto sociale ed economico entro cui operano le popolazioni e le imprese locali Azioni chiave: creazione di una adeguata rete di servizi alla popolazione ed alle imprese, che contribuisca a creare di per sé delle micro-imprese locali Gruppi target: giovani, donne, anziani, lavoratori stagionali ed extracomunitari, persone in situazioni di disagio e di esclusione In particolare: si intende promuovere e sostenere le imprese produttive,anche agricole, e di servizi che operano nel campo della cosiddetta agricoltura sociale (es. uso dellazienda agricola per il soddisfacimento di bisogni sociali quali il recupero e linserimento di soggetti svantaggiati, attività didattiche per la scuola, ecc.

11 L agricoltura sociale nel PSN Mantenimento e/o creazione di nuove opportunità occupazionali e di reddito in aree rurali: incentivare gli investimenti nelle attività economiche esistenti o da creare nelle stesse aree Azioni chiave: la creazione di iniziative che consentano una diversificazione delle attività agricole,concentrando lattenzione, in relazione alle potenzialità dei territori, sulla qualificazione dellofferta agri-turistica, la produzione di energia, la valorizzazione di prodotti di qualità del territorio, le iniziative di agricoltura sociale. Concentrazione degli interventi a livello territoriale, in particolare in quelle aree definite come aree rurali intermedie e aree rurali con problemi complessivi di sviluppo

12 Fonte: Roberto Finuola - Mise

13 Agricoltura Sociale in Sicilia BeneficiariImprenditori agricoli o membri della famiglia agricola, singoli o associati (matrimonio, parentela entro il terzo grado, affinità entro il secondo grado, adozione e tutela, coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso comune. LocalizzazioneZone C e D PrioritàDonne e giovani Intensità di aiuto45% - 75% (max euro in 3 anni)

14 PSR - Bandi attivati Agricoltura Sociale Calabria Lazio Friuli Venezia Giulia Liguria Lombardia Toscana Piemonte Veneto

15 Aricoltura Sociale - Tipologie di intervento Asili e asili nido servizi integrativi e sperimentali per la prima infanzia (servizi ludico- ricreativi/ludoteche) offerta di servizio di nido in famiglia comunità di tipo familiare mamma- bambino o per persone con disabilita alloggi e centri diurni per anziani

16 Tipologie di intervento recupero di soggetti diversamente abili e/o a quella del benessere personale e relazionale (ad esempio: attività assistita con limpiego di animali, horticultural therapy, ecc.), avviamento al lavoro e formazione di soggetti deboli: a.diversamente abili b.detenuti c.tossicodipendenti

17 Spese ammissibili opere edili per la conversione, la ristrutturazione e il completamento di immobili aziendali, compresi interventi relativi allimpiantistica, destinati o da destinare allattività plurifunzionale prevista interventi per la realizzazione di spazi e strutture finalizzati allabbattimento delle barriere architettoniche per la fruizione di soggetti diversamente abili purché non resi già obbligatori da specifiche norme comunitarie interventi di ripristino, adeguamento o realizzazione di aree, strutture e percorsi aziendali destinati allospitalità, alla recettività ed a fini fisioterapico-riabilitativi in spazi aperti

18 Spese ammissibili investimenti per la segnaletica e la messa in sicurezza delle aree e dei percorsi attrezzati; realizzazione di ricoveri e strutture necessarie alla gestione e allalloggiamento di animali oggetto dellattività plurifunzionale o a servizio degli ospiti acquisto o leasing di dotazioni (macchine, attrezzature, arredi, ecc.) necessarie e funzionali allo svolgimento dellattività plurifunzionale oggetto del finanziamento acquisto o leasing con patto di acquisto di attrezzature informatiche, di strumenti innovativi per linformatizzazione e ladeguamento tecnologico dellazienda purchè strettamente funzionali alla realizzazione degli interventi previsti e fino ad un massimo del rispettivo valore di mercato.

19 Spese non ammissibili interventi di sostituzione; acquisto di beni immobili; acquisto di animali e piante annuali e la loro messa a dimora; realizzazione di interventi finalizzati per la vendita e la trasformazione dei prodotti agricoli di cui allallegato I del Trattato; gestione dellazienda agricola; spese per noleggio di macchine ed attrezzature; spese amministrative e per il personale; realizzazione di opere di manutenzione ordinaria; IVA ed interessi passivi;

20 Grazie per lattenzione Contatti Per maggiori informazioni 20


Scaricare ppt "Lagricoltura sociale nel Piano Strategico Nazionale per lo sviluppo rurale 2007- 2013 Palermo, 21 maggio 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google