La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ASPETTI FISCALI E DOGANALI DELLA NAUTICA DA DIPORTO CONFINDUSTRIA GENOVA 20 maggio 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ASPETTI FISCALI E DOGANALI DELLA NAUTICA DA DIPORTO CONFINDUSTRIA GENOVA 20 maggio 2008."— Transcript della presentazione:

1 ASPETTI FISCALI E DOGANALI DELLA NAUTICA DA DIPORTO CONFINDUSTRIA GENOVA 20 maggio 2008

2 LOCAZIONE, NOLEGGIO E LEASING NAUTICO LEASING FRANCESE. COME RIDURRE LIVA SOLO IN FRANCIA. UNOPZIONE TRASCURATA DA TUTTI. LITALIA SEGUE LESEMPIO FRANCESE. MODIFICA DELLART. 7, LETT. f), DPR 633.

3 CONSEGUENZE DELLA MODIFICA LEGISLATIVA LOCAZIONE, ANCHE FINANZIARIA, NOLEGGIO E SIMILI SOGGETTI AD IVA: PRIMA: IVA SU 100% IMPORTO CANONI; DOPO: IVA SOLO SU CANONI RELATIVI A PRESTAZIONI EFFETTUATE NEL TERRITORIO DELLA UE (ENTRO LE ACQUE TERRITORIALI UE). DETERMINAZIONE DELLE PERCENTUALI DI FORFETIZZAZIONE CON CIRCOLARE.

4 PRIMA CIRCOLARE SU FORFAIT CIRC. 2/8/2001, N. 76 E: IN SEDE DI CONTROLLO, SE NON ESISTONO PROVE CERTE CIRCA LUTILIZZAZIONE DELLUNITA DA DIPORTO, SI PUO RICORRERE AL FORFAIT. IL FORFAIT E STATO DETERMINATO ALLO SCOPO DI RENDERE AGEVOLE LAPPLICAZIONE DELLIMPOSTA.

5 SECONDA CIRCOLARE SU FORFAIT CIRC. 7/6/2002, N. 49 E: IL CONTRIBUENTE VALUTERA LA PERMANENZA FUORI DELLE ACQUE TERRITORIALI COMUNITARIE IN BASE AI CONTRATTI STIPULATI. QUALORA TALE VALUTAZIONE RISULTI DIFFICOLTOSA, IL CONTRIBUENTE POTRA DETERMINARE IL TEMPO DI UTILIZZO FUORI UE ATTENENDOSI ALLE PERCENTUALI A FORFAIT.

6 NUOVA PRASSI NEI CONTROLLI DETERMINAZIONE ANALITICA DEL PERIODO DI PERMANENZA FUORI DALLE ACQUE TERRITORIALI UE. POSTO DORMEGGIO COME DATO ESSENZIALE PER LA PRESUNZIONE DI PERMANENZA. RICHIESTA DI COSTITUTI DARRIVO IN PORTI EXTRA UE. INTERROGATORIO CAPITANO.

7 CONSEGUENZE DELLA NUOVA PRASSI TUTTE LE UNITA DA DIPORTO ACQUISTATE CON IL LEASING NAUTICO IN ITALIA SONO A RISCHIO DACCERTAMENTO. GRANDE RITORNO DEL LEASING FRANCESE CON FORFAIT FISSO DEL 50%. SI TEME LA FINE DEL LEASING NAUTICO ITALIANO

8 REGIME IVA DEI CANONI DI LOCAZIONE E NOLEGGIO LAGENZIA DELLE ENTRATE RITIENE CHE LA NON IMPONIBILITA IVA NON SI APPLICHI SUI CANONI DI LOCAZIONE E NOLEGGIO A PRIVATI. IN QUESTI CASI SI APPLICA LIVA 20 % SULLA BASE IMPONIBILE RIDOTTA IN BASE ALLE PERCENTUALI A FORFAIT, SEMPRE CHE NE ESISTANO LE CONDIZIONI.

9 ESONERO ACCISE PER BUNKERAGGIO NOTA AG. DOGANE 8/2/2001, N.7206: SPETTA PER LA FORNITURA DI PRODOTTI PETROLIFERI ALLE UNITA DA DIPORTO AD USO COMMERCIALE SE DATE A NOLEGGIO; NON SPETTA SE LE STESSE UNITA SONO DATE IN LOCAZIONE. DISTINZIONE BASATA SU CHI HA LA DISPONIBILITA DELLUNITA

10 NON IMPONIBILITA IVA PER BUNKERAGGIO CIRC. AG. ENTRATE 22/03/2022, N.94 E: SPETTA, ANALOGAMENTE ALLE ACCISE, PER LA FORNITURA DI PRODOTTI PETROLIFERI ALLE UNITA DA DIPORTO AD USO COMMERCIALE SE DATE A NOLEGGIO E NON ANCHE SE DATE IN LOCAZIONE. SI RICHIEDONO GLI STESSI REQUISITI NECESSARI PER ESONERO ACCISE.

11 REQUISITI PER NON IMPONIBILITA IVA PER NAVI E IMBARCAZIONI OCCORRE CHE LUSO COMMERCIALE SIA ISCRITTO NEI REGISTRI MARITTIMI E CHE ESSO RISULTI DALLA LICENZA DI NAVIGAZIONE; PER I NATANTI OCCORRE LISCRIZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE E L AUTORIZZAZIONE DELL AUTORITA PER LUSO COMMERCIALE

12 REGIME DEL BUNKERAGGIO IN FRANCIA UGUALE A QUELLO ITALIANO, CON UN REQUISITO IN PIU (EQUIPAGGIO PERMANENTE) CHE ESCLUDE DI FATTO I NATANTI. NESSUNA DIFFERENZA TRA NOLEGGIO E LOCAZIONE. E COMUNQUE NECESSARIO CHE CHI ACQUISTA SIA UN ARMATORE

13 IVA SU ACQUISTO UNITA AD USO COMMERCIALE PREVISTA NON IMPONIBILITA IVA PER ACQUISTO DI UNITA DA DIPORTO DESTINATE SIA AD ATTIVITA DI NOLEGGIO CHE AD ATTIVITA DI LOCAZIONE. LA NON IMPONIBILITA E SUBORDINATA ALLIMMATRICOLAZIONE NEI REGISTRI MARITTIMI PER USO COMMERCIALE. IN MANCANZA (ES. ANTICIPI) IVA 20%, SALVO VARIAZIONE IN DIMINUZIONE.

14 REGIME IVA SU ACQUISTI IN FRANCIA LACQUISTO DI UNITA DA DIPORTO AD USO COMMERCIALE SONO NON IMPONIBILI ALLE STESSE CONDIZIONI PREVISTE PER LA NON IMPONIBILITA DEI CANONI DI LEASING, LOCAZIONE, E NOLEGGIO DELLE STESSE. NON ESISTONO ECCEZIONI PER PAGAMENTI ANTICIPATI.

15 AMMISSIONE TEMPORANEA DI UNITA EXTRA UE LACQUISTO DI UN UNITA DA DIPORTO CON PAGAMENTO DI IVA IN ITALIA E SUCCESSIVA IMMATRICOLAZIONE IN PAESI EXTRA UE, E CONSIDERATA COME ESPORTAZIONE. IL RIENTRO IN ACQUE TERRITORIALI UE DA PERTANTO LUOGO AD UNA AMMISSIONE TEMPORANEA CON I LIMITI TEMPORALI PREVISTI (18 MESI). RISCHIO REATO DI CONTRABBANDO.

16 REGIME DELLE UNITA IVA ASSOLTA IN PAESI UE IN ALTRI PAESI DELLA UE, ES. FRANCIA, QUANDO PER LACQUISTO DI UN UNITA DA DIPORTO LIVA E STATA ASSOLTA IN UN PAESE DELLA UE, QUESTA UNITA VIENE CONSIDERATA IN LIBERA CIRCOLAZIONE NELLA UE. POSSIBILITA DI FRANCESIZZARE LE UNITA DA DIPORTO EXTRA UE SENZA CAMBIAMENTO DI BANDIERA CON PAGAMENTO IVA FRANCESE.


Scaricare ppt "ASPETTI FISCALI E DOGANALI DELLA NAUTICA DA DIPORTO CONFINDUSTRIA GENOVA 20 maggio 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google