La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 La struttura economico- finanziaria e patrimoniale delle PMI manifatturiere Clara Benevolo e Riccardo Spinelli Genova, 10 dicembre 2008 FACOLTÁ DI ECONOMIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 La struttura economico- finanziaria e patrimoniale delle PMI manifatturiere Clara Benevolo e Riccardo Spinelli Genova, 10 dicembre 2008 FACOLTÁ DI ECONOMIA."— Transcript della presentazione:

1 1 La struttura economico- finanziaria e patrimoniale delle PMI manifatturiere Clara Benevolo e Riccardo Spinelli Genova, 10 dicembre 2008 FACOLTÁ DI ECONOMIA UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI GENOVA

2 2 Obiettivi La ricerca si è posta due macro-obiettivi: descrivere lo stato di salute attuale in cui versano le PMI manifatturiere genovesi individuare le dinamiche evolutive dei loro principali indicatori economico-finanziari

3 3 Metodologia Analisi dei dati economici e di bilancio delle imprese manifatturiere (Ateco D) attive nel 2004 attive nel 2004 con sede legale in provincia di Genova con sede legale in provincia di Genova in forma di società di capitale in forma di società di capitale con fatturato superiore a euro con fatturato superiore a euro presenti nella Banca dati AIDA

4 4 La struttura della ricerca 600 imprese manifatturiere Analisi demografica 434 PMI (fatturato tra 1 e 150 milioni ) Analisi dei bilanci 204 PMI (bilanci disponibili ) Aspetti evolutivi

5 5 I principali risultati della ricerca

6 6 Classi di fatturato Totale imprese Classi anagrafiche MATUREADULTEGIOVANIBABY N. d. (prima del 1980) (tra 1980 e 1989) (tra 1990 e 1999) (dopo il 2000) MAGGIORI (F>150) 81,3%31211 GRANDI (50

7 7 Le Unità Locali 58% delle imprese non ha U.L. 28% ne ha solo in provincia di GE 86% 60% delle U. L. in provincia di GE

8 8 Lanalisi dei bilanci

9 9 La struttura di impieghi e fonti di capitale (su 434 imprese) Struttura dellattivo molto elastica Struttura dellattivo molto elastica Attivo circolante pari al 78% degli impieghi Attivo circolante pari al 78% degli impieghi Limitato peso delle immobilizzazioni immateriali Limitato peso delle immobilizzazioni immateriali 2,7% del totale degli impieghi, contro 3,2% di campione Mediobanca 2,7% del totale degli impieghi, contro 3,2% di campione Mediobanca Quoziente di autonomia finanziaria (N/K) pari al 21% Quoziente di autonomia finanziaria (N/K) pari al 21% Allineato con altri aggregati confrontabili ma inferiore ai valori considerati di norma ottimali Allineato con altri aggregati confrontabili ma inferiore ai valori considerati di norma ottimali Elevata flessibilità delle fonti di capitale Elevata flessibilità delle fonti di capitale Passività a breve pari al 60% Passività a breve pari al 60% Nel complesso, sostanziale equilibrio (CCN>0), ma criticità tra imprese molto giovani. Nel complesso, sostanziale equilibrio (CCN>0), ma criticità tra imprese molto giovani.

10 10 La struttura del conto economico (su 434 imprese) - 1 Fatturato medio: 6,7 milioni di euro Fatturato medio: 6,7 milioni di euro Costo materie+costo personale: >94% del fatturato Costo materie+costo personale: >94% del fatturato Buona redditività operativa Buona redditività operativa ROS: 5,7% ROS: 5,7% ROI: 4,5% ROI: 4,5% Allineato con risultati di altre indagini nazionali confrontabili Allineato con risultati di altre indagini nazionali confrontabili Oneri finanziari pari all1,6% del fatturato Oneri finanziari pari all1,6% del fatturato In linea con i risultati di altri studi e con valori ritenuti ottimali In linea con i risultati di altri studi e con valori ritenuti ottimali Situazione più critica per le imprese di minor dimensione Situazione più critica per le imprese di minor dimensione Proventi finanziari limitati (0,9% del fatturato) Proventi finanziari limitati (0,9% del fatturato) Scarsa propensione allinvestimento finanziario Scarsa propensione allinvestimento finanziario

11 11 La struttura del conto economico (su 434 imprese) - 2 Risultato economico medio: Risultato economico medio: % delle imprese è in utile 76% delle imprese è in utile Buon livello di redditività globale Buon livello di redditività globale ROE: 10,8% ROE: 10,8% Superiore ai valori di aggregati nazionali confrontabili Superiore ai valori di aggregati nazionali confrontabili Superiore al valore emerso da precedenti studi sulle imprese liguri Superiore al valore emerso da precedenti studi sulle imprese liguri Netta correlazione positiva con dimensione ed età Netta correlazione positiva con dimensione ed età Differenze tra i gruppi nella scomposizione in ROI, leva finanziaria e tasso di incidenza gestioni extracaratteristiche Differenze tra i gruppi nella scomposizione in ROI, leva finanziaria e tasso di incidenza gestioni extracaratteristiche Le Grandi usano la leva finanziaria Le Grandi usano la leva finanziaria Le Micro sono appesantite dalla gestione finanziaria Le Micro sono appesantite dalla gestione finanziaria

12 12 I mutamenti dal 1999 al 2004

13 13 Gli aspetti evolutivi (su 204 imprese) - 1 Concentrazione nelle classi dimensionali centrali Concentrazione nelle classi dimensionali centrali Valore aggiunto generato in crescita nominale (+13,8%) Valore aggiunto generato in crescita nominale (+13,8%) MA stabile in termini reali MA stabile in termini reali Migliore performance delle classi dimensionali centrali Migliore performance delle classi dimensionali centrali Aumento significativo di capitale proprio e patrimonio netto Aumento significativo di capitale proprio e patrimonio netto Fatturato in crescita nominale (+7,8%) Fatturato in crescita nominale (+7,8%) MA contrazione in termini reali >70% delle imprese aumenta il fatturato nominale >70% delle imprese aumenta il fatturato nominale <60% delle imprese aumenta il fatturato reale <60% delle imprese aumenta il fatturato reale

14 14 Gli aspetti evolutivi (su 204 imprese) - 2 Utile medio quasi raddoppiato Utile medio quasi raddoppiato Performance migliore delle classi dimensionali minori Performance migliore delle classi dimensionali minori 60% delle imprese ha una crescita nominale del risultato economico 60% delle imprese ha una crescita nominale del risultato economico MA <40% ha avuto sempre un utile dal 1999 al 2004 MA <40% ha avuto sempre un utile dal 1999 al 2004 Elevata volatilità del risultato economico Elevata volatilità del risultato economico Redditività della gestione stabile Redditività della gestione stabile ROE medio in aumento da 7,4% a 9,2% ROE medio in aumento da 7,4% a 9,2% Nel complesso, sostanziale immobilismo Nel complesso, sostanziale immobilismo

15 15 Conclusioni

16 16 Grande (e vecchio…) è bello! Imprese provinciali sostanzialmente in linea con altri aggregati nazionali confrontabili Imprese provinciali sostanzialmente in linea con altri aggregati nazionali confrontabili Forte correlazione tra dimensione, età e bontà dei risultati aziendali Forte correlazione tra dimensione, età e bontà dei risultati aziendali Le imprese più grandi sono solitamente le più anziane e quelle con i risultati migliori Le imprese più grandi sono solitamente le più anziane e quelle con i risultati migliori Presenza di due importanti eccezioni

17 17 Chi sta fermo … 107 imprese mai cresciute 107 imprese mai cresciute Nate prima del 1990 ma ancora di piccole dimensioni (fatturato inferiore a 10 milioni di euro) Nate prima del 1990 ma ancora di piccole dimensioni (fatturato inferiore a 10 milioni di euro) La loro crescita abortita ne condiziona i risultati, peggiori rispetto alle imprese coetanee più intraprendenti e dinamiche La loro crescita abortita ne condiziona i risultati, peggiori rispetto alle imprese coetanee più intraprendenti e dinamiche Attivo minore e meno immobilizzazioni immateriali Attivo minore e meno immobilizzazioni immateriali CCN fin troppo elevato, causa eccesso fonti durevoli e limitate immobilizzazioni CCN fin troppo elevato, causa eccesso fonti durevoli e limitate immobilizzazioni Scarsa redditività operativa e globale Scarsa redditività operativa e globale Sono uno zoccolo duro immobile e passivo Sono uno zoccolo duro immobile e passivo

18 18 … e chi corre! 9 imprese cresciute in fretta 9 imprese cresciute in fretta Nate dopo il 2000 ma già di grandi dimensioni (fatturato superiore a 10 milioni di euro) Nate dopo il 2000 ma già di grandi dimensioni (fatturato superiore a 10 milioni di euro) La loro crescita intensiva le rende più brillanti delle imprese loro coetanee tuttora piccole La loro crescita intensiva le rende più brillanti delle imprese loro coetanee tuttora piccole Attivo superiore e maggiori immobilizzazioni immateriali Attivo superiore e maggiori immobilizzazioni immateriali CCN<0, ma giustificato da forti investimenti in immobilizzazioni CCN<0, ma giustificato da forti investimenti in immobilizzazioni Presentano però problemi di redditività operativa e globale, dovuti agli oneri propri della fase di start-up Presentano però problemi di redditività operativa e globale, dovuti agli oneri propri della fase di start-up Sono germogli di speranza da coltivare e sostenere Sono germogli di speranza da coltivare e sostenere

19 19 Grazie! Clara Benevolo: Riccardo Spinelli:


Scaricare ppt "1 La struttura economico- finanziaria e patrimoniale delle PMI manifatturiere Clara Benevolo e Riccardo Spinelli Genova, 10 dicembre 2008 FACOLTÁ DI ECONOMIA."

Presentazioni simili


Annunci Google