La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COMUNE DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE IGIENE ENERGIA UFFICIO ARIA Quadro normativo emissioni attività produttive.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COMUNE DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE IGIENE ENERGIA UFFICIO ARIA Quadro normativo emissioni attività produttive."— Transcript della presentazione:

1 COMUNE DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE IGIENE ENERGIA UFFICIO ARIA Quadro normativo emissioni attività produttive

2 Comune di Genova Quadro normativo emissioni attività produttive COMPETENZE DEL COMUNE Il Comune di Genova, è competente per il rilascio dellautorizzazione alle emissioni per le seguenti attività produttive (art. 272 c. 2 Dlgs 152/06 ed ss.mm.ii.): 1.Riparazione carrozzerie auto (utilizzo di prodotti vernicianti pronti alluso sino a 20 Kg/giorno) 2.Verniciatura oggetti metallo o vetro (utilizzo di prodotti vernicianti non superiore ai 50 kg/giorno) 3.Lavorazione meccanica e/o verniciatura del legno (utilizzo di materie prime sino a 2000 Kg/giorno e/o prodotti vernicianti pronti alluso fino a 50 Kg/giorno) 4.Produzione di ceramiche artistiche (utilizzo di materia prima fino a 3000 Kg/giorno) 5.Tipografia litografia serigrafia (utilizzo di prodotti per la stampa, inchiostri, vernici e similari fino a 30 Kg/giorno) 6.Saldatura e taglio termico di metalli 7.Lavorazioni meccaniche dei metalli 8.Sgrassaggio superficiale dei metalli (utilizzo di solventi fino a 10Kg/giorno) 9.Torrefazione di caffè ed altri prodotti tostati con produzione fino a 450 Kg/giorno 10.Tempra di metalli con consumo di olio non superiore ai 10Kg/ giorno 11.Produzione di calcestruzzo 12.Pulizia a secco di tessuti e pellami e pulitintolavanderie a ciclo chiuso.

3 Comune di Genova Quadro normativo emissioni attività produttive Con DGRL 1260 del la Regione Liguria ha rinnovato la modulistica per laccesso alla procedura generale di autorizzazione alle emissioni per le seguenti attività: Riparazione carrozzerie auto (utilizzo di prodotti vernicianti pronti alluso sino a 20 Kg/giorno) Verniciatura oggetti metallo o vetro (utilizzo di prodotti vernicianti pronti alluso non superiore ai 50 kg/giorno) Tipografia litografia serigrafia (utilizzo di prodotti per la stampa, inchiostri, vernici e similari fino a 30 Kg/giorno) Saldatura e taglio termico di metalli Sgrassaggio superficiale dei metalli (utilizzo di solventi fino a 10Kg/giorno) Torrefazione di caffè ed altri prodotti tostati con produzione fino a 450 Kg/giorno Tempra di metalli con consumo di olio non superiore ai 10Kg/ giorno Produzione di calcestruzzo

4 Comune di Genova Se i requisiti tecnico costruttivi rispondono a quelli individuati dalla Regione Quadro normativo emissioni attività produttive Lattività è autorizzata trascorsi 45 giorni dalla presentazione della domanda con la procedura del silenzio – assenso. Lautorizzazione così ottenuta ha validità 10 anni PROCEDURA DI AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE (art. 272 D.Lgs 152/06)

5 Comune di Genova Quadro normativo emissioni attività produttive PROCEDURA DI AUTORIZZAZIONE IN VIA ORDINARIA (art. 269 D.Lgs. 152/06) Se non vi è rispondenza a tutti i requisiti tecnico costruttivi individuati dalla Regione Lattività è autorizzata attraverso la procedura della conferenza dei servizi, ed ottiene un provvedimento specifico. Le tempistiche previste per legge vanno dai 120 ai 150 gg. Lautorizzazione così ottenuta ha validità 15 anni

6 Comune di Genova Quadro normativo emissioni attività produttive PROCEDURA MODIFICA DELLIMPIANTO Modifica sostanziale dellimpianto modifica apportante variazioni qualitative o aumento delle emissioni e modifiche o che altera le condizioni di convogliabilità tecnica Le modifiche, anche se ritenute non sostanziali 60 giorni vanno comunicate con 60 giorni di anticipo

7 Comune di Genova Quadro normativo emissioni attività produttive TERMINI DI RINNOVO Impianti individuati dalla D.G.R.L. 1260/2010 autorizzati esclusivamente in via generale prima dellentrata in vigore del D. Lgs : 24 maggio 2010 (sei mesi dallentrata in vigore della DGRL 1260) Impianti individuati dalla D.G.R.L. 1260/2010 autorizzati con almeno un provvedimento in via ordinaria, esistenti al 1988: devono presentare istanza di rinnovo entro il 31 dicembre 2011 Impianti individuati dalla D.G.R.L. 1260/2010 autorizzati con almeno un provvedimento in via ordinaria in data anteriore al 01 gennaio 2000: devono presentare istanza di rinnovo entro il 31 dicembre 2013 Impianti individuati dalla D.G.R.L. 1260/2010 autorizzati con almeno un provvedimento in via ordinaria: in data successiva al 31 dicembre 1999: devono presentare istanza di rinnovo entro il 31 gennaio 2014

8 Comune di Genova Quadro normativo emissioni attività produttive TERMINI DI RINNOVO Impianti individuati dalla D.G.R.L. 1260/2010 autorizzati in via generale in data successiva allentrata in vigore del D.Lgs. 152/06: 10 anni dalladesione. Impianti individuati dalla D.G.R.L. 1260/2010 autorizzati in via ordinaria in data successiva allentrata in vigore del D.Lgs. 152/06: 15 anni dallottenimento dellautorizzazione. Impianti non individuati dalla D.G.R.L. 1260/2010: termine fissato dalle nuove autorizzazioni generali in corso di approvazione.


Scaricare ppt "COMUNE DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE IGIENE ENERGIA UFFICIO ARIA Quadro normativo emissioni attività produttive."

Presentazioni simili


Annunci Google