La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nozione, normativa, esercitazione e modulistica a cura di Paolo Marcianò

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nozione, normativa, esercitazione e modulistica a cura di Paolo Marcianò"— Transcript della presentazione:

1 Nozione, normativa, esercitazione e modulistica a cura di Paolo Marcianò

2 INTRODUZIONE La quota di turisti che si affida ancora alle imprese di viaggio per la prenotazione dei pacchetti e dei servizi turistici è, negli ultimi anni, tendenzialmente decrescente rispetto a coloro che prenotano direttamente i loro viaggi, grazie anche alle opportunità offerte dal web (vedi nota).vedi nota Tutto ciò comporta la ridefinizione dei settori di attività di unagenzia di viaggio. Valide prospettive di affari sono rappresentate dal turismo incoming e dalla vendita di viaggi organizzati a domanda.

3 La richiesta di pacchetti a domanda è più frequente rispetto al passato, perché è aumentato il numero di coloro che avvertono lesigenza di una vacanza personalizzata, al di fuori delle tradizionali logiche dei programmi di viaggio standardizzati. Il presente lavoro vuole richiamare la nozione di viaggio organizzato a domanda, la relativa normativa a tutela del consumatore-turista e proporre, alla fine, un esercitazione da completare con utilizzo della specifica modulistica.

4 RINGRAZIAMENTI Il lavoro è frutto della collaborazione di più soggetti (alunni, tutor aziendali, docenti) tutti impegnati nella realizzazione di un progetto di alternanza scuola/lavoro destinato ad una terza classe indirizzo turistico ITER dellITC Francesco Calasso di Lecce, nella.s. 2007/08. Voglio ringraziare, in particolare, le alunne Caterina De Giorgi, Silvia Pellegrino e Roberta Renna per il lavoro di coordinamento e sintesi svolto per la progettazione dellitinerario proposto nellesercitazione.

5 SOMMARIO NOZIONE DI VIAGGIO ORGANIZZATO TIPOLOGIE DI VIAGGI ORGANIZZATI NORME A TUTELA DEL CONSUMATORE-TURISTA PROGETTAZIONE DI UN VIAGGIO A DOMANDA ELEMENTI PER LA PROGETTAZIONE PREVENTIVO NORMATIVA IVA ESERCITAZIONE MODULISTICA

6 NOZIONE DI VIAGGIO ORGANIZZATO I viaggi sono linsieme dei servizi usufruiti dai turisti durante i loro spostamenti. Si definiscono viaggi organizzati o pacchetti turistici (cfr art. 84 del Dlg 206/2006) quelli che: prevedono almeno un pernottamento si compongono di almeno due servizi il prezzo è tutto compreso.

7 TIPOLOGIE DEI VIAGGI ORGANIZZATI (1) I viaggi organizzati possono essere venduti: da catalogo, con programmazioni e prezzi predefiniti (salvo eventuali servizi opzionali) a domanda o su misura, personalizzati o confezionati a seconda delle specifiche richieste del cliente e con prezzi da definire.

8 TIPOLOGIE DEI VIAGGI ORGANIZZATI (2) A seconda del numero dei viaggiatori i pacchetti turistici si possono classificare in viaggi: individuali, nel caso in cui, per effettuare un viaggio, non è necessario raggiungere un numero minimo di partecipanti; di gruppo, quando, invece, è richiesto il raggiungimento almeno di un certo numero di partecipanti.

9 NORME A TUTELA DEL CONSUMATORE-TURISTA Anche nel caso di vendita di un pacchetto turistico a domanda,come da catalogo, il cliente è tutelato dalle norme contenute nel Dlg 206/2006, noto come Codice del Consumo (cfr sentenza Corte di giustizia europea).sentenza Il viaggio devessere però fornito da unorganizzazione autorizzata (impresa di viaggi o associazione). unorganizzazione autorizzata

10 PROGETTAZIONE DI UN VIAGGIO A DOMANDA Limpresa di viaggi, tour operator o agenzia di viaggi, che riceve da parte di un cliente una richiesta ed organizza un viaggio su misura svolge attività definita di tour organizer. Liter della progettazione prende, quindi, avvio dalla raccolta delle esigenze del cliente nel cosiddetto foglio di richiesta.foglio di richiesta

11 ELEMENTI PER LA PROGETTAZIONE Elementi da prendere in considerazione per la programmazione del viaggio sono: Soggetti richiedenti Obiettivi del viaggio Durata ed epoca dello svolgimento del viaggio Mezzi di trasporto da usare e le vie da seguire Servizi di ricettività Servizi di agenzia Servizi accessori

12 PREVENTIVO La determinazione del prezzo di un viaggio a domanda può essere effettuata dallorganizzatore considerando i costi specifici costituiti dai servizi forniti ai clienti (trasporto, albergo, ristorante, transfer, visite, escursioni, ecc.) e aggiungendo ad essi una certa percentuale, denominata mark-up (cfr Prospetto riepilogo costi).Prospetto riepilogo costi

13 Ai viaggi organizzati a domanda dalle agenzie di viaggio e di turismo si applica, ai fini dellimposta sul valore aggiunto, la disposizione contenuta nell articolo 74 ter (D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633).articolo 74 ter NORMATIVA IVA

14 ESERCITAZIONE Una coppia di Inglesi di mezza età e cultori delle tradizioni popolari, che si trova in vacanza a Roma, chiede allAgenzia di Viaggi Urbe S.r.l. di quella città lorganizzazione di un tour a Taranto e a Lecce, per assistere ai riti della Settimana Santa e visitare il Salento. La partenza è prevista per mercoledì 19 marzo 2008 e il rientro per il 25 successivo. Servizi richiesti: Mezzi di trasporto: treno Eurostar/Intercity, 1^ classe, vagone letto (Roma/Taranto, Taranto/Lecce, Lecce/Roma); Transfer : Stazioni F.S./alberghi; Alberghi oppure, trattamento HB; Visita guidata: 20 marzo a Taranto (di rito); Escursione : 23 marzo nel Salento (di rito); Noleggio auto: 24 marzo a Lecce. Budget di spesa: 2.800/3.000 euro. Consultando, anche tramite internet, gli orari e le tariffe ferroviarie, quelle alberghiere e degli altri fornitori dei servizi turistici richiesti, oltre che raccogliendo tutte le altre informazioni utili, progettate il viaggio per i due turisti inglesi.

15 MODULISTICA La vendita di un viaggio a domanda comporta la compilazione dei seguenti documenti: Foglio di richiesta per viaggio Itinerario sintetico Itinerario analitico Prospetto trasporti Prospetto servizi alberghieri Prospetto servizi turistici Riepilogo costi Lettera offerta

16 Come fanno turismo gli Italiani ? I dati Istat 2006 sul turismo evidenziano la pigrizia dellitaliano- turista, infatti l83,2% sceglie come meta una località nostrana e soltanto il 16,8% destinazioni estere, preferendo per lo più lEuropa. Cresce ( + 1,9% ), rispetto ai dati rilevati nel 2005, il numero di coloro che viaggiano per divertimento e, invece, diminuisce ( - 6,5% ) quello di coloro che viaggiano per affari. Gli italiani che soggiornano per un periodo medio-lungo (più di tre pernottamenti) sono il 59,5% (dato che segnala una ripresa dei soggiorni più lunghi rispetto alla tendenza degli ultimi anni); di contro, il 40,5% soggiorna per una breve durata. Un altro interessante dato è laumento del numero di coloro che prenotano le loro vacanze utilizzando internet; questi rappresentano ben il 15,3% del 37,4% che prenotano direttamente i loro viaggi (nel 2004 i turisti informatizzati erano soltanto il 7,7%). Il 62,6% di turisti italiani si affida ancora alle imprese di viaggio per la prenotazione dei pacchetti e servizi turistici. (matteo spedicato) torna indietrotorna indietro

17 Articolo 84 – Pacchetti turistici 1. I pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le vacanze ed i circuiti tutto compreso, risultanti dalla prefissata combinazione di almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti od offerti in vendita ad un prezzo forfetario, e di durata superiore alle ventiquattro ore ovvero comprendente almeno una notte: a) trasporto; b) alloggio; c) servizi turistici non accessori al trasporto o all'alloggio di cui all'articolo 86, lettere i) e o), che costituiscano parte significativa del pacchetto turistico. torna indietro

18 Articolo 86 – Elementi del contratto di vendita di pacchetti turistici 1. Il contratto contiene i seguenti elementi: a) omissis b) nome, indirizzo, numero di telefono ed estremi dell'autorizzazione all'esercizio dell'organizzatore o venditore che sottoscrive il contratto; c) omissis torna indietrotorna indietro

19 RICONOSCIMENTO TUTELA Il pacchetto concordato con l'agenzia rientra nella formula tutelata dalla direttiva Ue Viaggi 'tutto compreso e 'su misura, stessa tutela (Corte di giustizia europea ) Nella formula di viaggio "tutto compreso" rientra anche il viaggio "su misura", vale a dire quello organizzato su domanda del consumatore o di un ristretto gruppo di clienti, tenendo conto delle loro specifiche richieste. Dunque, anche a chi acquista un pacchetto in agenzia, modificando la proposta iniziale, e integrandola in base ai propri desideri, si deve riconoscere il regime di tutela previsto dalla direttiva Ue sulle vacanze e i circuiti tutto compreso. Lo ha chiarito la Corte di giustizia europea con una sentenza del 30 aprile 2002, risolvendo la questione pregiudiziale sollevata da un tribunale portoghese che, prima di decidere sull'applicazione della direttiva europea concernente i viaggi tutto compreso, ha chiesto di conoscere con precisione cosa far rientrare in questa espressione. La vicenda nasce da una famiglia portoghese che, dopo aver acquistato in agenzia un pacchetto turistico con destinazione Grecia, comprendente trasporto aereo e alloggio per due settimane, si è rifiutata di saldare il conto, al ritorno delle vacanze, avendo trovato il luogo infestato da migliaia di zanzare. L'agenzia di viaggi ha dunque citato in tribunale la famiglia, sostenendo che nessun rimborso sarebbe stato dovuto non essendo applicabile al caso specifico la direttiva Ue. Ma il giudice nazionale si è rivolto alla Corte. Perché un servizio possa essere considerato "tutto compreso" occorre la combinazione di servizi turistici venduti da un'agenzia a un prezzo forfetario, che includa il trasporto, l'alloggio e altri servizi turistici. Non c'è, dunque, alcun elemento per ritenere che dalla definizione siano esclusi i viaggi su misura, definiti sulla base dei desideri dei consumatori al momento della prenotazione. (10 maggio 2002) torna indietrotorna indietro

20 Art. 74 ter. Disposizioni per le agenzie di viaggio e turismo. 1.Le operazioni effettuate dalle agenzie di viaggio e di turismo per la organizzazione di pacchetti turistici costituiti, ai sensi dell'articolo 2 del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 111, da viaggi, vacanze, circuiti tutto compreso e connessi servizi, verso il pagamento di un corrispettivo globale sono considerate come una prestazione di servizi unica. Le disposizioni del presente articolo si applicano anche qualora le suddette prestazioni siano rese dalle agenzie di viaggio e turismo tramite mandatari; le stesse disposizioni non si applicano alle agenzie di viaggio e turismo che agiscono in nome e per conto dei clienti. torna indietrotorna indietro


Scaricare ppt "Nozione, normativa, esercitazione e modulistica a cura di Paolo Marcianò"

Presentazioni simili


Annunci Google