La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istituzioni sociali Dimensioni costitutive regole costitutive intenzionalità collettiva Capacità di partecipare a credenze, desideri, intenzioni comuni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istituzioni sociali Dimensioni costitutive regole costitutive intenzionalità collettiva Capacità di partecipare a credenze, desideri, intenzioni comuni."— Transcript della presentazione:

1 Istituzioni sociali Dimensioni costitutive regole costitutive intenzionalità collettiva Capacità di partecipare a credenze, desideri, intenzioni comuni. Fondano lesistenza delle istituzioni

2 Caratteri dei fatti istituzionali autoreferenzialità componente linguistica interrelazione con altri fatti istituzionali precostituiti dallagire sociale Gli elementi dellistituzione sono definiti al suo interno Es. la moneta I fatti istituzionali sono costituiti dal linguaggio Devono essere interrelati alle altre istituzioni Hanno origine dagli atti sociali: Es. il mercato è il risultato dello scambio

3 amicizia autoreferenzialità componente linguistica interrelazione con altri fatti istituzionali precostituiti dallagire sociale Le caratteristiche dellamico sono definite allinterno dellistituzione amicizia È utilizzando il termine amico che si da vita allistituzione Ad es. confini e relazioni tra pubblico e privato Lamicizia come istituzione è Il risultato delle pratiche di socialità

4 Famiglia Culturali Economia Istituzioni giuridiche e politiche Educazione Mass media Arte Religione ISTITUZIONI

5 famiglia Forme molto diverse di relazioni e ordini normativi volti a regolare i rapporti sessuali la procreazione i processi di socializzazione primaria la successione ereditaria dei beni (e talvolta delle cariche sociali)

6 Istituzione storicamente variabile Forme indifferenziate di promiscuità sessuale Poliandria poligamia monogamia Famiglia monogamico nucleare evoluzione Società moderna

7 La funzione sociale dello scambio matrimoniale esogamico (Lévi-Strauss, 1947) Estendere i vincoli di solidarietà al di là dei rapporti di consanguineità e di clan Tabù dellincesto Proibizione di rapporti sessuali tra consanguinei Regole di reciprocità Che favoriscono comunicazione alleanze tra i gruppi Fuori dal clan stabilisce

8 Tabù dellincesto fonda la costituzione dellunità di base Atomo di parentela Relazione di consanguineità Relazione di alleanza Relazione di filiazione Due fratelli Due sposi Genitori e figli Sistema di parentela

9 Funzioni della famiglia Durkheim Forma comunitaria Forma individualistica Clan totemico esogamico amorfo patrilinearità famiglia agnatica Patriarcale romana Patrilineare germanica Famiglia coniugale Società moderna Società semplici Discendenza paterna rapporto parentela con il capo famiglia

10 Funzioni della famiglia Weber Separazione famiglia/economia comunità domestica (ruolo economico) Famiglia contadina o artigiana le relazioni allinterno della famiglia hanno significato in quanto basi di un gruppo economico Il potere domestico si restringe le unità familiari allargate si dissolvono..nasce la famiglia in quanto ambito del separazione casa/lavoro privato Società tradizionale Società moderna separazione beni marito e moglie viene meno la struttura di tipo autoritario

11 Funzioni della famiglia Perdita funzioni Parsons specializzazione Funzione di socializzazione e integrazione Famiglia svolge funzioni economiche educative ricreative industria Scuola mass media Famiglia coniugale regno dellaffettività

12 Funzioni della famiglia Tonnies comunità società volontà organica Vincoli naturali affettività solidarietà famiglia unità base Volontà convenzionale razionalità Vincoli artificiali contratto individualismo


Scaricare ppt "Istituzioni sociali Dimensioni costitutive regole costitutive intenzionalità collettiva Capacità di partecipare a credenze, desideri, intenzioni comuni."

Presentazioni simili


Annunci Google