La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Arcidiocesi di Napoli Convegno di programmazione per litinerario diocesano 2005 - 2006 20 – 22 giugno 2005 LACENO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Arcidiocesi di Napoli Convegno di programmazione per litinerario diocesano 2005 - 2006 20 – 22 giugno 2005 LACENO."— Transcript della presentazione:

1 Arcidiocesi di Napoli Convegno di programmazione per litinerario diocesano – 22 giugno 2005 LACENO

2 Terzo tema:La visita alle famiglie e i centri del Vangelo: strategia per attuare la missione Alla luce di XXX Sinodo della chiesa di Napoli, Norme Pastorali. Michele Card. Giordano, Verso la missione diocesana, 1997 Michele Card. Giordano, Ripartire da Cristo, 2001 Michele Card. Giordano, Missione Famiglia e giovani, indicazioni pastorali Michele Card. Giordano, Aprire le porte al Vangelo, Sussidio metodologicoper i missionari, 1997 Atti del convegno diocesano di programmazione. Montecalvo Irpino Svilupperemo questo tema rispondendo ad alcune domande. Che cosè la visita alle famiglie? E una scelta per attuare la missione, sulla scia della misssione che Gesù conferì ai Dodici E il desiderio di realizzare quella missione permanente alla quale Giovanni Paolo II ha dato il nome di nuova evangelizzazione e che sarà il cuore di tutta la pastorale del secolo ventunesimo.

3 Terzo tema:La visita alle famiglie e i centri del Vangelo: strategia per attuare la missione Alla luce di XXX Sinodo della chiesa di Napoli, Norme Pastorali. Michele Card. Giordano, Verso la missione diocesana, 1997 Michele Card. Giordano, Ripartire da Cristo, 2001 Michele Card. Giordano, Missione Famiglia e giovani, indicazioni pastorali Michele Card. Giordano, Aprire le porte al Vangelo, Sussidio metodologicoper i missionari, 1997 Atti del convegno diocesano di programmazione. Montecalvo Irpino È limpegno ad attuare la priorità dellevangelizzazione, stabilita dal XXX Sinodo diocesano. E la volontà di giungere «di casa in casa, di palazzo in palazzo, di parco in parco, ad annunciare che il tempo è compiuto e che il regno di Dio è vicino perché Gesù Cristo unico Salvatore del mondo.

4 Terzo tema:La visita alle famiglie e i centri del Vangelo: strategia per attuare la missione Alla luce di XXX Sinodo della chiesa di Napoli, Norme Pastorali. Michele Card. Giordano, Verso la missione diocesana, 1997 Michele Card. Giordano, Ripartire da Cristo, 2001 Michele Card. Giordano, Missione Famiglia e giovani, indicazioni pastorali Michele Card. Giordano, Aprire le porte al Vangelo, Sussidio metodologicoper i missionari, 1997 Atti del convegno diocesano di programmazione. Montecalvo Irpino Che cosa sono i Centri del Vangelo Sono una provvidenziale realtà destinati ad essere delle piccole comunità ecclesiali, che riproducono quella Chiesa domestica, articolazione della parrocchia. Si pongono come naturale sviluppo della missione e della visita alle famiglie. «La missione mira alla nascita dei CDV».

5 Terzo tema:La visita alle famiglie e i centri del Vangelo: strategia per attuare la missione Alla luce di XXX Sinodo della chiesa di Napoli, Norme Pastorali. Michele Card. Giordano, Verso la missione diocesana, 1997 Michele Card. Giordano, Ripartire da Cristo, 2001 Michele Card. Giordano, Missione Famiglia e giovani, indicazioni pastorali Michele Card. Giordano, Aprire le porte al Vangelo, Sussidio metodologicoper i missionari, 1997 Atti del convegno diocesano di programmazione. Montecalvo Irpino I CDV non sono altro dalla Parrocchia, ma la Parrocchia stessa che vive, concretamente la missione. «I Centri del Vangelo sono lespressione del cambio del volto delle parrocchie» Sono «un luogo (centro) in cui si ascolta la Parola di Dio e dove al centro cè la Parola di Dio. Coincide con il luogo più usato della casa, dove abitualmente ci si incontra».

6 Terzo tema:La visita alle famiglie e i centri del Vangelo: strategia per attuare la missione Alla luce di XXX Sinodo della chiesa di Napoli, Norme Pastorali. Michele Card. Giordano, Verso la missione diocesana, 1997 Michele Card. Giordano, Ripartire da Cristo, 2001 Michele Card. Giordano, Missione Famiglia e giovani, indicazioni pastorali Michele Card. Giordano, Aprire le porte al Vangelo, Sussidio metodologicoper i missionari, 1997 Atti del convegno diocesano di programmazione. Montecalvo Irpino Sono il frutto operativo dellazione già intrapresa nel territorio parrocchiale dai missionari, che hanno messo in atto listanza di nuova evangelizazione Sono dei luoghi in cui si va ad ascoltare la Parola di Dio e ad essa si reagisce per ritrovare insieme il punto di vista di Dio sulle diverse situazioni umane». Si pongono come naturale sviluppo della missione e della visita alle famiglie. «La missione mira alla nascita dei CDV.

7 Terzo tema:La visita alle famiglie e i centri del Vangelo: strategia per attuare la missione Alla luce di XXX Sinodo della chiesa di Napoli, Norme Pastorali. Michele Card. Giordano, Verso la missione diocesana, 1997 Michele Card. Giordano, Ripartire da Cristo, 2001 Michele Card. Giordano, Missione Famiglia e giovani, indicazioni pastorali Michele Card. Giordano, Aprire le porte al Vangelo, Sussidio metodologicoper i missionari, 1997 Atti del convegno diocesano di programmazione. Montecalvo Irpino Quali caratteristiche dovrebbero connotare la visita alle famiglie? La visita alle famiglie dev essere permanente. Criteri: Capillare: essa deve raggiungere e coinvolgere tutti i battezzati Esperienziale: basata sulla comunicazione dellesperienza religiosa della gente più che sulla predicazione e istruzione; Familiare: deve evidenziare un cammino nel quale tutti sono consapevoli di partecipare come discepoli-fratelli dellunico Signore; Secolare: un annuncio che si svolge li dove la gente vive;

8 Terzo tema:La visita alle famiglie e i centri del Vangelo: strategia per attuare la missione. TRACCIA PER IL GRUPPO DI STUDIO – 1 a Parte Criteri per attivare/consolidare la visita alle famiglie e i centri del Vangelo. 1.Analisi della situazione 2.Definizione della/e strutture preposte al coordinamento/ sostegno della visita alle famiglie e dei Centri del Vangelo. 3.Divisione del territorio parrocchiale in piccole zone. 4.Individuazione/potenziamento coordinatori delle zone parrocchiali. 5.Costituzione/consolidamento del gruppo dei missionari.

9 Terzo tema:La visita alle famiglie e i centri del Vangelo: strategia per attuare la missione. TRACCIA PER IL GRUPPO DI STUDIO – 1 a Parte 6.Formazione del gruppo dei missionari e dei coordinatori delle zone. 7.Visita alle famiglie. 8.Individuazione/consolidamento dei Centri del Vangelo. 9.Formazione degli operatori dei Centri del Vangelo. 10.Incontro nei nuovi Centri del Vangelo.

10 Terzo tema:La visita alle famiglie e i centri del Vangelo: strategia per attuare la missione. TRACCIA PER IL GRUPPO DI STUDIO – 2 a Parte Prima fase:Avvio della missione attraverso: 1.Analisi della situazione 2.Definizione/costituzione delle strutture pastorali 3.Divisione del territorio parrocchiale in piccole zone 4.Individuazione/potenziamento dei coordinatori di zona. Seconda fase:La visita alle famiglie attraverso: Costituzione/consolidamento del gruppo dei missionari Formazione del gruppo dei missionari Visita permanente alle famiglie

11 Terzo tema:La visita alle famiglie e i centri del Vangelo: strategia per attuare la missione. TRACCIA PER IL GRUPPO DI STUDIO – 2 a Parte Terza fase: I centri del Vangelo attraverso: Individuazione/consolidamento dei Centri del Vangelo Formazione operatori dei Centri del Vangelo Costituzione di nuovi centri del Vangelo. Si tratta di individuare il punto di partenza. E necessario, sulla base dei dati relativi alle singole parrocchie, strutturare il percorso che la segreteria della missione appronterà affinchè le singole parrocchie possono interagire


Scaricare ppt "Arcidiocesi di Napoli Convegno di programmazione per litinerario diocesano 2005 - 2006 20 – 22 giugno 2005 LACENO."

Presentazioni simili


Annunci Google