La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA STRUTTURA DELLE INFORMAZIONI PER LA RETE di Elisabetta Condò

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA STRUTTURA DELLE INFORMAZIONI PER LA RETE di Elisabetta Condò"— Transcript della presentazione:

1 LA STRUTTURA DELLE INFORMAZIONI PER LA RETE di Elisabetta Condò
LA CONSEGNA Analizzare le homepage dei seguenti siti web e individuare quali funzioni (copertina, indice, invito, introduzione, anticipazione) sono assolte dai vari elementi che compongono la pagina.

2 Il sito della Regione Lombardia (1)
La funzione di copertina o presentazione è svolta sia dal logo con lo slogan «Lombardia: costruiamola insieme», non a caso posto in alto a sinistra, sia parzialmente dalla finestra Lombardia Notizie, collocata subito al di sotto del menu.

3 Il sito della Regione Lombardia (2)
La funzione di indice è svolta sia dal menu orizzontale nella fascia alta, che dall’elenco di funzioni utili intitolato «A portata di mano» ed inserito nel taglio basso della pagina web.

4 Il sito della Regione Lombardia (3)
La finestra sulla sinistra, che presenta tre diverse videate che si alternano in successione, svolge a mio parere un duplice ruolo: di invito, per la presenza di immagini e slogan dinamici, e di anticipazione, poiché mostra alcuni contenuti salienti o dell’ultima ora, mettendoli in evidenza all’interno della pagina ed esemplificando così la qualità dei contenuti proposti dal sito.

5 Il sito della Regione Lombardia (4)
Infine, la funzione di introduzione, il «Qui si parla di…» è offerto sia nel taglio medio che in quello basso: le notizie principali e il calendario degli eventi introducono con sintetici titoli alcuni contenuti che potranno essere consultati nel sito.

6 Un esempio di struttura ad albero tramato
homepage Homepage indice regione cittadini Ecc. A portata di mano meteo imprese ambiente tempo libero intranet In ogni sezione del sito della Regione Lombardia ci sono rimandi e link a contenuti trasversali già presenti nella homepage e spesso riproposti in altre pagine: ad esempio il meteo, gli avvisi, i bandi, in parte riuniti nella sezione specifica e in parte richiamati a seconda del loro contenuto nelle singole aree tematiche del sito. Ciò favorisce la rapidità di accesso alle informazioni, ma crea un po’ di disordine organizzativo.

7 Il sito del Teatro San Carlo – Napoli (1)
La copertina in questo sito presenta maggiore evidenza e rilievo rispetto al caso analizzato prima: la banda alta della homepage mostra un’immagine accattivante di opera, concerto o balletto, affiancata dal logo e dal nome del teatro, nonché dalla dicitura stagione o affine. Essendo l’immagine accattivante, svolge a mio parere anche una funzione di invito. Più copertine si alternano in una successione dinamica, mostrando i diversi tipi di spettacolo che il teatro ospita: Sinfonica Opera Balletto Extra La banda immediatamente sottostante offre diversi menu a tendina e svolge una chiara funzione di indice.

8 Il sito del Teatro San Carlo (2)
Ruolo di introduzione ai contenuti presenti nel sito hanno tutti i box laterali come «In programma» o «Special», così come parte del taglio centrale («bandi»; «cinque per mille»); mentre a questo aggiungono la funzione di anticipazione ed esemplificazione di alcuni contenuti di qualità le sezioni centrali basse dedicate ad alcuni eventi prossimi e di rilevo qualitativo.

9 Scheda del singolo concerto
Homepage indice stagione opera balletto sinfonica Scheda del singolo concerto Ecc. (…) teatro sostenitori museo educational biglietteria contatti Un esempio di struttura ad albero senza tramatura:

10 LA STRUTTURA GERARCHICA DEL SITO: ORDINE E CHIAREZZA ESPOSITIVA.
Punti di forza del sito: struttura semplice e di facile consultazione; organizzazione chiara dei contenuti; rispondenza ai bisogni dell’utenza primaria: chiarezza informativa, esaustività, sintesi. Punti di debolezza: impossibilità di acquisto biglietti diretto online (si viene rinviati al Vivaticket); scarne informazioni sulle singole produzioni/opere proposte, esigenza probabile almeno dell’utenza secondaria. LA STRUTTURA GERARCHICA DEL SITO: ORDINE E CHIAREZZA ESPOSITIVA.

11 Un sito di recensioni cinematografiche: MyMovies.it

12 La HOMEPAGE di www.mymovies.it
La home page di Mymovie.it è alquanto complessa e lunga, ne analizzo pertanto prima il taglio alto. La homepage è ricca di animazioni e pubblicità, lanci di nuovi film e di copertine dentro la copertina. La funzione di copertina qui è svolta dal logo con la scritta MYMOVIES.IT e dalle pubblicità colorate delle ultime proposte, come quella che appare nella fascia più alta, arricchita dall’animazione. Queste hanno però anche e soprattutto uno scopo di invito: sollecitano l’attenzione del lettore e tentano di catturarlo.

13 La HOMEPAGE di www.mymovies.it
L’indice è invece costituito dal menu orizzontale presentato in apertura, con titoli e sottotitoli, ed è seguito e accompagnato dal motore di ricerca interno. La funzione di introduzione è svolta dal lungo elenco sottostante, che introduce appunto varie schede di film, articolate in cinque ambiti: Attualità e primo piano Film in uscita e attesissimi Altri film al cinema Altri film in dvd Altri film in tv Il ruolo di anticipazione, infine, è attribuibile alle numerose anteprime proposte in tutta la homepage, in particolare lungo la spalla destra.

14 La homepage di www.mymovies.it
Ridondante e fastidiosa appare invece la riproposizione in più pagine del sito del box pubblicitario lampeggiante con funzione di invito: distrae l’utente interessato alle recensioni e non a quel film in particolare. Non raggiunge necessariamente lo scopo comunicativo.

15 La information architecture di www.mymovies.it
indice Home database film Silvio forever Altro (…) (…) cinema Oggi al cinema prossimamente Film in uscita Dvd & cd tv attualità Anche il sito ha una struttura ad albero tramato, in cui la scheda del medesimo film compare in più sezioni del sito: ad esempio la stessa scheda del film «Silvio forever» compare sia nella sezione cinema > oggi al cinema, che nel database > film. In questo caso la tramatura mi appare funzionale e utile, non tale da inficiare la chiarezza espositiva.

16 Una sintesi conclusiva
Elementi ricorrenti nelle homepage Peculiarità Meno importanza pare essere data al ruolo di introduzione ai diversi contenuti in alcuni dei siti analizzati. L’information architecture maggiormente scelta per i siti è quella a struttura gerarchica, forse per la ricchezza di contenuti da gestire, la tipologia degli utenti e le più ampie opportunità di navigazione che offre. Tutte e tre le homepage analizzate presentano una copertina abbastanza chiara, ma soprattutto un indice ben visibile in alto, quasi sempre associato ad un motore di ricerca, che della copertina vengono a far parte, integrandovisi. Spesso la funzione di invito e quella di anticipazione si sovrappongono e alcuni elementi visivamente accattivanti vengono presentati sia a scopo persuasivo che per esemplificare i contenuti che, navigandovi, si troveranno nel sito. Una sintesi conclusiva

17 Parola chiave: sobrietà
Parola chiave: vivacità Il sito del Teatro san Carlo, con una struttura senza tramature, ad albero ma ordinata, con una grafica sobria, l’animazione limitata alla copertina, rivela un destinatario colto, che in un sito cerca chiarezza e fruibilità e non necessita di essere «ammaliato» con effetti speciali. All’estremo opposto il sito Mymovies si rivolge ad un’utenza giovane, da attrarre quanto più possibile con tecniche pubblicitarie e ricche animazioni; ne conseguono una architettura ricca di tramature, una homepage ampia e un po’ «sbrodolata» e un uso persino ridondante di pubblicità, immagini, animazioni, popup. Interessante è infine notare come la grafica, l’architettura e lo «stile» della home e del sito rivelino la tipologia dei suoi utenti.


Scaricare ppt "LA STRUTTURA DELLE INFORMAZIONI PER LA RETE di Elisabetta Condò"

Presentazioni simili


Annunci Google