La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

VISITA GUIDATA AL MUSEO DEL BALI Classi V A e IV C – Liceo Scientifico Campana ENTRA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "VISITA GUIDATA AL MUSEO DEL BALI Classi V A e IV C – Liceo Scientifico Campana ENTRA."— Transcript della presentazione:

1 VISITA GUIDATA AL MUSEO DEL BALI Classi V A e IV C – Liceo Scientifico Campana ENTRA

2 Museo del Balì Planetario, osservatorio e museo interattivo di scienza SALTARA (PU) –

3 Museo del Balì La villa e losservatorio Il planetario Lesposizione I laboratori e i progetti didattici La mostra: Giuseppe Occhialini Esci

4

5 La settecentesca Villa del Balì è la sede ideale per un centro dedicato alla scienza. Non solo per la sua elegante, spaziosa architettura, per i servizi e le strutture che la completano (osservatorio, ristorante, sala conferenze, foresteria), ma soprattutto per lo spirito e la passione che storicamente hanno caratterizzato il luogo: qui cinque secoli fa la nobile famiglia Negusanti osservava il cielo attraverso quattro torri di osservazione. gli stemmi delle nobili famiglie Negusanti e Marcolini LA VILLA

6 Telescopio dell'Osservatorio LOSSERVATORIO 3 telescopi (da 40 cm, 25 cm e 18 cm), allinterno di una cupola nel parco della Villa, offrono la possibilità di osservare il cielo sia di notte che di giorno (con il filtro h-alpha). Un sistema di interfaccia digitale collega losservatorio con una sala del museo, così da permettere lesplorazione delle meraviglie celesti da due postazioni simultaneamente.

7 ILPLANETARIOILPLANETARIO

8 Al di sotto di una cupola di 8 metri di diametro, riproduzione artificiale del cielo stellato, si può osservare levoluzione del cielo nellarco di unintera giornata, tra costellazioni, pianeti, fasi lunari e personaggi mitologici, oltre ad approfondire i concetti della moderna astronomia e astrofisica.

9 LESPOSIZIONE Lesposizione è costituita da più di trenta postazioni interattive che permettono di sperimentare diversi fenomeni naturali, dallottica alla meccanica, dalle onde alle proprietà della luce. Pendolo di Focault (h 11 m)

10 Illusioni ottiche

11 Effetti ottici

12 La camera distorta

13 La lente gigante Le ombre colorate

14 La molla gigante e le onde

15 La forza centrifuga Le bolle di sapone

16 Riflessione e rifrazione Applicazioni della meccanica

17 Il pendolo di Newton

18 I LABORATORI Nei laboratori didattici vengono approfonditi i temi scoperti durante la visita al museo, attraverso la sperimentazione e lapprendimento Animatori esperti propongono percorsi diversi a seconda delle età, delle classi, dei programmi scolastici e delle aree di interesse.

19 Le classi hanno partecipato allattività IMPRONTE DIGITALI DELLA LUCE rivolta alla scoperta della luce e dellinterazione luce- materia. I ragazzi hanno approfondiscono i temi relativi alla natura ondulatoria della luce, alla luce come veicolo di energia e hanno osservato e analizzato spettri di fonti luminose comuni e del sole.

20 LA MOSTRA GIUSEPPE OCCHIALINI A cento anni dalla nascita di Giuseppe Occhialini, il museo del Balì presenta la Mostra Giuseppe Occhialini, uno scienziato alla scoperta dellUniverso invisibile, a ricordo di questo grande studioso marchigiano, che si colloca a buon diritto tra i grandi fisici del XX secolo.

21 Scarica la biografia di Giuseppe Occhialini Occhialini (Beppo per gli amici), oltre che straordinario maestro nella fisica delle particelle, dei raggi cosmici e nelle relative tecniche di rivelazione, è autore di due fondamentali scoperte: lidentificazione, con Blackett, del positrone nei raggi cosmici, e la scoperta, con Powell e Lattes, del pione, la particella associata alle forze forti che tengono insieme neutroni e protoni nei nuclei.

22 Ricordando Beppo Estratto del filmato proiettato nellambito della mostra Il filmato completo è visualizzabile al sito

23 In onore di Occhialini, il satellite italo- olandese Sax, messo in orbita il 30 aprile 1996, determinante nello stabilire la natura di diverse sorgenti di raggi gamma, fu battezzato BeppoSAX.

24 Identificazio- ne del primo riverbero X di un GRB Fonte BeppoSax

25 La mostra... ci restituisce limmagine di una persona viva che sicuramente ha lasciato dietro di sé una traccia indelebile e che ha contribuito a rendere il mondo scientifico più umano, vicino alla vita delluomo di tutti i giorni. Giorgio Sironi


Scaricare ppt "VISITA GUIDATA AL MUSEO DEL BALI Classi V A e IV C – Liceo Scientifico Campana ENTRA."

Presentazioni simili


Annunci Google