La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ATTESTATO EMAS-APO AREA CHIMICA DI RAVENNA ANALISI AMBIENTALE Ravenna 11 dicembre 2006.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ATTESTATO EMAS-APO AREA CHIMICA DI RAVENNA ANALISI AMBIENTALE Ravenna 11 dicembre 2006."— Transcript della presentazione:

1 ATTESTATO EMAS-APO AREA CHIMICA DI RAVENNA ANALISI AMBIENTALE Ravenna 11 dicembre 2006

2 COSE EMAS? Regolamento Europeo EMAS n°761/2001 ( Environmental Management and Audit Scheme) E uno standard di certificazione di qualità ambientale, riconosciuto dalla Unione Europea, che si applica sia ad organizzazioni private sia pubbliche che dimostrino di possedere obiettivi e programmi per il miglioramento della qualità ambientale attraverso lallestimento di un sistema di gestione ambientale (SGA )

3 COSE EMAS? STRUMENTO VOLONTARIOSTRUMENTO VOLONTARIO Rivolto a tutte le organizzazioni che vogliono svolgere le proprie attività secondo alcuni principi fondamentali: il rispetto delle normative il miglioramento continuo delle performance ambientali la comunicazione al pubblico

4 CHI SI PUÒ REGISTRARE? DECISIONE (CE) 681/2001DECISIONE (CE) 681/2001 Linea guida che fornisce tutte le indicazioni circa le entità registrabili ai sensi del Regolamento Emas. Fra di esse troviamo due tipologie di specifico interesse per il nostro tessuto produttivo: Organizzazioni indipendenti da registrare come organizzazione comune Piccole imprese che operano in un grande territorio e producono prodotti/servizi identici/simili.

5 CHI SI PUÒ REGISTRARE? Principio cardine:Principio cardine:OMOGENEITA NELLA GESTIONE UNITARIA DEI SERVIZI O DI AFFINITA PRODUTTIVA

6 Ambito Produttivo Omogeneo Posizione del Comitato EMAS- Ecolabel Italiano (del 28/01/05) :Posizione del Comitato EMAS- Ecolabel Italiano (del 28/01/05) : Fornisce la definizione di APO Individua due percorsi per lapplicazione di EMAS Introduce lAttestato rilasciato al soggetto promotore dellAPO Protocollo dellarea chimica di Ravenna 5 gennaio 2006

7 Ai sensi del Regolamento n°761/2001 e della Posizione del Comitato lOrganizzazione deve dotarsi di: COSA FARE PER OTTENERE LATTESTATO EMAS-APO? POLITICA AMBIENTALE ANALISI AMBIENTALE PROGRAMMA AMBIENTALE COMUNICAZIONE

8 Identificazione degli impatti ambientali delle attività e valutazione della loro significatività.Identificazione degli impatti ambientali delle attività e valutazione della loro significatività. programma ambientale Tale analisi consente di ottenere un quadro approfondito degli aspetti ambientali significativi sui quali dovranno focalizzarsi le azioni di miglioramento e quindi il programma ambientale. LANALISI AMBIENTALE

9 LAnalisi Ambientale effettuata per lottenimento dellAttestato EMAS darea, da parte della Pubblica Amministrazione, con il supporto di Arpa, ha concluso un percorso già intrapreso a partire dal 2000 aggiornandolo al 2005 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE

10 Cosa era già stato fatto…..Cosa era già stato fatto….. EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE Analisi Ambientale Iniziale Dati forniti volontaria- mente dalle aziende Dati delle aziende non partecipanti Dati di qualità ambientale dellarea Valutazione aspetti ambientali significativi PRIORITÀ DINTERVENTO Contesto territoriale

11 Aggiornamento 2005Aggiornamento 2005 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE Caratterizzazione dellarea Descrizione aziende e attività Analisi storica dei siti Analisi dei servizi consortili Aspetti ambientali diretti Performance ambientali Lo stato dellambiente Le aziende presenti nellarea prossima Aspetti ambientali indiretti

12 INQUADRAMENTO TERRITORIALEINQUADRAMENTO TERRITORIALE EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE La zona industriale di Ravenna è definita dal PTCP come Ambito Produttivo Omogeneo (Ambito n. 21, Zona industriale portuale).

13 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE LE 17 AZIENDE PARTECIPANTILE 17 AZIENDE PARTECIPANTI Alma Petroli Borregaard Cabot Great Lakes Degussa Ecofuel Ecologia Ambiente Endura Enel EniPower INEOS Vinyls Lonza Polimeri Europa Rivoira RSI Vinavil YARA

14 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE AZIENDE E ATTIVITAAZIENDE E ATTIVITA

15 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE LE PRODUZIONI PREVALENTILE PRODUZIONI PREVALENTI Si individua tra le aziende un settore produttivo prevalente che, secondo la Classificazione europea basata sui Codici NACE è quello relativo alla Divisione Fabbricazione di prodotti chimici di base (NACE 24.1)

16 Si distinguono per il loro ruolo di fornitori di servizi a carattere comune: Ecologia Ambiente che opera a servizio di tutte le aziende coinsediate e anche di ditte esterne al polo industriale, per il trattamento e smaltimento dei reflui liquidi e solidi, nonché incenerimento di correnti gassose; Ravenna Servizi Industriali, una società di recente costituzione, che svolge attività di distribuzione acque ad uso industriale e che gestisce le reti tecnologiche dello Stabilimento. EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE

17 AziendaISO14001EMAS Alma Petroliin corso- Borregaard2003- Cabot2002- Great Lakes2003- Degussa2002- Ecofuel2002- Ecologia Ambiente2006- Endura2003- Enel EniPower INEOS Vinyls2004- Lonza Polimeri Europa2000- Rivoira2003- RSI-- Vinavil2004- YARA2006- AZIENDE CERTIFICATEAZIENDE CERTIFICATE Tra gli impegni assunti dalle aziende con il primo protocollo dIntesa, (2000) vi era quello di conseguire la certificazione ambientale ISO14001.

18 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE ASPETTI AMBIENTALI DIRETTIASPETTI AMBIENTALI DIRETTI La raccolta quantitativa dei dati è avvenuta selezionando alcuni aspetti ambientali tra cui quelli risultati significativi a seguito della valutazione dellanalisi precedente, mentre per i rimanenti aspetti la raccolta è stata tipo qualitativo, assegnando ai dati complessivi di impianto una stima dellandamento al 2005 (Aumento, Stabile, Diminuzione), calcolato come differenza con i valori del 2000.

19 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE Gli aspetti ambientali diretti individuati ai fini dello studio delle pressioni generate dalle 17 aziende sono: –energia –prelievi idrici –scarichi idrici –prodotti –emissioni atmosferiche –siti contaminati –rifiuti –materie prime –spese ambientali –sicurezza sul lavoro. ASPETTI AMBIENTALI DIRETTIASPETTI AMBIENTALI DIRETTI

20 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE La produzione di energia elettrica è effettuata dalle due centrali termolettriche, ENEL ed EniPower, che la immettono nella rete nazionale o la distribuiscono alle varie utenze insediate nellarea. Vi sono anche le più modeste produzioni di energia elettrica effettuate da Lonza, Degussa, Cabot ed Ecologia Ambiente. Lenergia termica proviene dalla rete EniPower, che distribuisce vapore alle coinsediate a diverse pressioni (49 bar, 18 bar, 8 bar, 4,5 bar). Anche in questo caso molte aziende autoproducono energia termica essenzialmente destinata allautoconsumo. ENERGIAENERGIA

21 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE ENERGIAENERGIA Azienda Consumi energetici Tep/a Variazione % Alma Petroli Borregaard Cabot Great Lakes Degussa Ecofuel Ecologia Ambiente Endura Enel EniPower INEOS Vinyls Lonza Polimeri Europa Rivoira RSI Vinavil YARA TOTALE

22 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE PRELIEVI IDRICIPRELIEVI IDRICI Il fabbisogno idrico delle aziende aderenti al protocollo è soddisfatto direttamente mediante prelievi dal Candiano ed indirettamente tramite la rete di distribuzione RSI che preleva acqua attraverso il TAC dalla Canaletta di adduzione ex EniChem che attinge, a seconda dei periodi, dai fiumi Reno o Lamone (tramite CER).

23 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE PRELIEVI IDRICIPRELIEVI IDRICI Prelievi idrici (m3/a)Variazione Tipologia di acqua % Acqua di processo Acqua di raffreddamento Acqua per altri usi La riduzione di consumi idrici è per lo più dovuta alla fermata di alcuni cicli produttivi da parte di Polimeri Europa e Rivoira 2005

24 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE PRELIEVI IDRICIPRELIEVI IDRICI Il Canale Candiano rimane la principale fonte di approvvigionamento cui attingono in maniera preponderante le centrali termoelettriche che prelevano acqua di mare destinata al raffreddamento. Prelievi idrici (m3/a)Variazione Corpo di prelievo % Canale Candiano Canaletta EniChem TOTALE

25 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE SCARICHI IDRICISCARICHI IDRICI Gli scarichi a trattamento sono costituiti per il 51% da acque di processo, mentre le acque di raffreddamento contribuiscono per la quasi totalità degli scarichi non trattati ed in misura minore le acque meteoriche e le acque di scarico diverse non contaminate. Le acque reflue inquinate subiscono un trattamento di depurazione interno o esterno allazienda, prima di essere recapitate nel ricettore idrico finale. 2005

26 Ecologia Ambiente Alma Petroli Enel Sicea Lonza Cabot EniPower EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE SCARICHI IDRICISCARICHI IDRICI Scarichi trattati immessi in acque sup.li (m3/a) Corpo idrico recettore Ecologia Ambiente Canale Via Cupa Ecologia Ambiente Canale Candiano Enel Canale Magni Enel Canale Candiano Cabot Canale Via Cupa Alma P n.r.Canale Candiano Scarichi non trattati immessi in acque sup.li (m3/a) Corpo idrico recettore Enel Canale Magni Enel Canale Candiano EniPower Canale Via Cupa Alma P n.r.Canale Candiano Lonza Canale Via Cupa n.r. = dato non ricevuto

27 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE PRODOTTI PRODOTTI Variazione percentuale dei prodotti (2005 rispetto 2000)

28 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE EMISSIONI CONVOGLIATE EMISSIONI CONVOGLIATE Emissioni t/a Variazione % Inquinanti Ossidi di zolfo Ossidi di azoto Polveri totali Monossido di Carbonio COV

29 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE RIFIUTI PRODOTTI RIFIUTI PRODOTTI Rifiuti (t/a) Variazione % non pericolosi41400,042794,53 pericolosi22213,120066,1-10 Totale63613,162860,6

30 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE CONTAMINAZIONE DEL SUOLO CONTAMINAZIONE DEL SUOLO AziendaPCPPPD AVVENUTA BONIFICA Alma Petroli in corso Cabot in corso Ecologia Ambiente2004 Enel2006 EniPower (Is. 6, 11) INEOS Vinyls2005 Polimeri Europa Polimeri Europa (Is. 25, 28, 15) YARA

31 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE ANALISI QUALITATIVA ANALISI QUALITATIVA

32 EMAS APO RAVENNA ANALISI AMBIENTALE

33 E poi…… Ai fini della corretta applicazione di EMAS allAmbito Produttivo Omogeneo e quindi del mantenimento dellAttestato, vi è il periodico aggiornamento e la revisione dellAnalisi Ambientale: "Lanalisi ambientale deve essere aggiornata periodicamente a cura del Soggetto Promotore. In questo modo è possibile monitorare lefficacia del successivo programma ambientale dellambito produttivo in relazione ai tipici inquinanti del/dei settore/i prevalenti." AGGIORNAMENTO DELLANALISI AMBIENTALE APO BIENNIO

34


Scaricare ppt "ATTESTATO EMAS-APO AREA CHIMICA DI RAVENNA ANALISI AMBIENTALE Ravenna 11 dicembre 2006."

Presentazioni simili


Annunci Google