La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

EMAS APO RAVENNA Attestato EMAS allAmbito Produttivo Omogeneo costituito dallarea chimica e industriale di Ravenna Forum 18 marzo 08.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "EMAS APO RAVENNA Attestato EMAS allAmbito Produttivo Omogeneo costituito dallarea chimica e industriale di Ravenna Forum 18 marzo 08."— Transcript della presentazione:

1 EMAS APO RAVENNA Attestato EMAS allAmbito Produttivo Omogeneo costituito dallarea chimica e industriale di Ravenna Forum 18 marzo 08

2 Protocollo dintesa per la certificazione Emas dellAPO di Ravenna Obiettivi generali: contribuire al miglioramento dellambiente nellarea chimica e industriale di Ravenna; contribuire allo sviluppo economico e sociale dellarea chimica e industriale di Ravenna; Risultati da raggiungere: ottenimento dellAttestato Emas da parte del Comitato Promotore ( OK…!! ) ottenimento della Registrazione Emas darea attraverso la creazione di un modello organizzativo adeguato;

3 Risultati 15 aziende hanno messo a punto un SGA certificato ISO 14001; 3 aziende hanno conseguito singolarmente la registrazione EMAS e un'altra ha attivato la procedura; Analisi ambientale d'area iniziale (dati 2000), elaborata dalla pubblica amministrazione, con il supporto di ARPA e il contributo delle aziende marzo 2000 Protocollo dintesa per un programma di miglioramento della compatibilità ambientale dell'area chimica e industriale di Ravenna, con l'obiettivo finale della registrazione EMAS d'area per le aziende dell'APO. Il programma è stato coordinato da un Comitato di Indirizzo e da uno Tecnico Partecipanti: 16 imprese, Associazione industriali, Provincia di Ravenna, Regione e Comune di Ravenna, organizzazioni sindacali e Camera di commercio gennaio 2005 Il Comitato nazionale EMAS ha approvato una posizione specifica per l'applicazione del regolamento EMAS agli ambiti produttivi omogenei (APO)

4 Aggiornamento Analisi ambientale d'area Gennaio 2006 Secondo protocollo d'intesa siglato, con il quale i soggetti sottoscrittori, coordinati in un Comitato Promotore, hanno confermato l'intenzione di procedere al conseguimento della registrazione EMAS dell'APO Partecipanti: Regione Emilia Romagna, Provincia di Ravenna, Comune di Ravenna, organizzazioni sindacali, Associazione Industriali e 17 aziende Programma Accertamento conformità del programma dell'APO di Ravenna alla posizione del Comitato EMAS VERIFICA DA PARTE DI UN SOGGETTO TERZO ACCREDITATO Programma ambientale dellAPO Su iniziativa del comitato promotore, viene costituita una ASSOCIAZIONE composta da tutte le società aderenti al protocollo, con l'obiettivo della registrazione EMAS dell'APO entro 2008 Esito positivo 12 luglio 2006 Il Comitato EMAS ha rilasciato l'Attestato al Comitato Promotore

5 Protocollo dintesa per la certificazione Emas dellAPO di Ravenna Programma articolato in 2 fasi Fase 1 – Rilascio attestato Emas costituzione di un Comitato Promotore che coordina e sovrintende alla attuazione del Protocollo dintesa Comitato Promotore è composto da: Regione Emilia.Romagna Provincia Ravenna Comune Ravenna Ass.ne Industriali (in rappresentanza delle 17 Aziende aderenti) OO.SS. compiti del Comitato Promotore dellAPO definizione politica ambientale sulla quale le Aziende indirizzano le azioni di miglioramento in coerenza con i propri SGA diffusione di Emas nellAPO aggiornamento analisi ambientale coordina e sovrintende allapplicazione del programma per lAttestato

6 Protocollo dintesa per la certificazione Emas dellAPO di Ravenna il Comitato Promotore si avvale di un Comitato Tecnico composto da: Provincia Ravenna Comune Ravenna ARPA Ravenna Associazione Industriali il Comitato Promotore comunica periodicamente alle Aziende aderenti e ai portatori di interesse (FORUM) risultato analisi ambientale programma ambientale e stato di avanzamento risultati ottenuti Il Comitato Tecnico predispone lanalisi ambientale ed è il soggetto operativo che definisce il programma ambientale e lo verifica Viene predisposto un Rapporto Ambientale darea

7 Protocollo dintesa per la certificazione Emas dellAPO di Ravenna Fase 2 – Registrazione EMAS darea Comitato Promotore promuove la creazione di una ASSOCIAZIONE composta da società e avente amministrazione e funzioni proprie Aderiscono allAssociazione le Aziende che hanno sottoscritto il Protocollo dintesa e soddisfano i seguenti requisiti: sono certificate ISO o Emas svolgono attività o servizi nellarea industriale di RA lAssociazione coordina le iniziative e le attività per la registrazione Emas darea oltre ad altre attività comuni per le Aziende aderenti aggiorna analisi ambientale definisce programma di miglioramento predispone la dichiarazione ambientale per la registrazione Emas entro 2008 Associazione LAssociazione costituisce linterfaccia tra le Aziende e gli stakeholders nel Forum della Comunicazione

8 Protocollo dintesa per la certificazione Emas dellAPO di Ravenna Nella fase 2 il Comitato Promotore: cura la comunicazione periodica mediante il forum e i report ambientali promuove diffusione Emas nellAPO e in altri settori definisce criteri generali per laggiornamento analisi ambientale verifica e sovintende alla applicazione del protocollo

9 2006

10 Gestore Attività Ecologia Ambiente servizi ambientali: termodistruzione dei rifiuti speciali; trattamento rifiuti speciali liquidi; termodistruzione sfiati gas e depurazione delle acque di scarico del sito multisocietario Borregaard Italiaproduce difenoli ed il relativo catalizzatore su 2 impianti produttivi Ecofuelproduce MTBE (Metil-Ter-Butil-Etere) e ETBE (Etil-Ter-Butil-Etere) Enduraproduttore di sinergici e principi attivi per insetticidi a uso domestico Enipowerproduzione di en.elettrica (3 turbogas a metano per 930 MWe) e vapore per stabilimento INEOS Vynilsimpianto per la produzione di CVM e impianto per la produzione di PVC Great Lakes ( Chemtura ) produce stabilizzanti per polimeri, intermedi per la produzione di stabilizzanti alla luce e monomeri allilici YARA produce acido nitrico, nitrato ammonico, concimi complessi granulari NPK, concimi composti NPK e fertilizzanti liquidi Polimeri Europa produzione di gomme sintetiche, lattici e tecnopolimeri; è inoltre presente un impianto di estrazione butadiene Rivoira produzione di gas industriali: fornisce ossigeno, azoto, aria compressa e idrogeno a tutti gli impianti del sito e altri in zona ind.le Vinavil produce dispersioni acetoviniliche, copolimeri vinacrilici, copolimeri vinilversatici e copolimeri vinilmaleici Consorzio RSIservizi comuni sito multisocietario - fognature, torce, approvvigionamento idrico Degussa ItaliaProduzione del nero di carbonio Lonzaproduzione di anidride maleica e derivatio (anidride tetraidroftalica) Cabot ItalianaProduzione del nero di carbonio Enel ProduzioneProduzione energia elettrica ( 2 turbogas a metano per 780 MWe ) Alma PetroliProduzione bitumi APO Ravenna – Aziende aderenti e attività

11 Attestato EMAS Programma Aggiornamento Analisi Ambientale ARPA in collaborazione con Aziende Programma Ambientale dellAPO Aggiornamento Analisi ambientale d'area Accertamento conformità del programma dell'APO di Ravenna alla posizione del Comitato EMAS Programma ambientale dellAPO obiettivi di miglioramento azioni già realizzate fra il 2000 e 2005 azioni da realizzare entro il 2008 azioni comuniazioni delle singole aziende

12 Attestato EMAS a)Azioni Comuni : Tali azioni vedono coinvolte in maniera trasversale tutto il sistema delle aziende aderenti per interventi concertati con la P.A. oltre ad azioni direttamente attivate dalla stessa P.A. -ARIA - monitoraggio della qualità dellaria nellambito dellArea industriale e delle singole emissioni autorizzate ai camini ed introduzione di sistemi innovativi di monitoraggio; -ACQUA – messa a regime del sistema di regolamentazione dei singoli flussi di scarico delle acque reflue industriali destinati allimpianto di trattamento; -ACQUA - intercettazione e trattamento delle acque di prima pioggia del sito multisocietario; -FALDA – completamento della caratterizzazione della qualità delle acque di falda del sito multisocietario e delle aree limitrofe; - DIFFUSIONE CERTIFICAZIONE AMBIENTALE – con il coinvolgimento e ladesione delle Associazioni di categoria si definiranno quelle attività indirizzate ad incentivare e ad agevolare la partecipazione delle imprese dellArea chimica ed industriale di Ravenna allo scopo di ottenere la registrazione EMAS così come già avviato nel Inoltre ulteriore obiettivo del Comitato Promotore per la diffusione di EMAS nellAPO è quello per cui altre 2 società conseguiranno la certificazione EMAS entro il b)Azioni attuate direttamente dalle aziende aderenti al Protocollo : Rispetto agli obiettivi sopra indicati il Programma ambientale darea, definisce le azioni la cui responsabilità e attuazione è ascrivibile direttamente alle imprese in coordinamento con la P.A. Fra queste sono indicati gli obiettivi di conseguimento delle certificazione ISO per le società Alma Petroli (entro il 2006) e Ravenna servizi Industriali (entro 2008).

13 Comunicazione Programma attività da intraprendere dal Comitato Promotore: Il Comitato Promotore deve attivare idonei strumenti per la comunicazione interna ed esterna periodicamente verso; le aziende insediate nellArea Industriale; a tutti i portatori di interesse (associazioni di cittadini, di consumatori). La comunicazione riguarderà in particolare: i dati e gli esiti dellAnalisi Ambientale dellAPO il programma ambientale dellAPO ed il suo stato di avanzamento le iniziative a sostegno della diffusione dellEMAS nellArea industriale le iniziative di formazione e sensibilizzazione del personale delle aziende aderenti al Protocollo. Come previsto dal Protocollo, il Comitato Promotore costituisce entro 2006 il Forum di comunicazione alla quale parteciperanno gli stakeholders (associazioni di categoria, ass di consumatori, associazioni ambientaliste). In termini operativi il Comitato Promotore ha definito le modalità più efficaci di comunicazione, quali: lorganizzazione annuale di workshop aperti al pubblico (a partire dalla primavera del 2007) in merito ai risultati del programma ambientale la redazione di un rapporto ambientale dArea entro 2007 con cadenza annuale lattivazione di sito web dedicato alla comunicazione entro il 2006 la partecipazioni ad eventi di settore.

14 ATTESTATO EMAS……

15 ATTESTATO EMAS APO RAVENNA Attività di mantenimento svolte da luglio 2006 in poi …. Comunicazione - pagina web ( accesso da portale Provincia ) - FORUM Aggiornamento Analisi Ambientale darea ( dati 2006 ) Costituita ASSOCIAZIONE che avvia attività per registrazione EMAS APO Diffusione certificazione ambientale - tutte le Aziende aderenti sono ISO (tranne Consorzio per ora) - 3 sono registrate EMAS singolarmente - 2 ulteriori registrazioni EMAS singole 2008/2009 Verifica obiettivi miglioramento ambientale e riesame della direzione (Comitato Promotore ). Definizione nuovi obiettivi !! VERIFICA ANNUALE BVQI ok settembre

16 Verifica obiettivi comuni APO ARIA - 1 Consolidamento ed implementazione di un sistema di trasmissione dati dai sistemi di monitoraggio in continuo (SME ) al sistema di acquisizione ed elaborazione dati presso Arpa (entro 2006). aggiornato il quadro sperimentale di trasmissione dati dai singoli SME al sistema di acquisizione di Arpa avviato negli anni scorsi. risolte problematiche rilevate da Arpa nel primo periodo di trasmissione al fine di apportare le modifiche necessarie e consolidare le modalità di trasmissione Arpa predispone ogni anno un documento di rendiconto delle elaborazioni effettuate sui dati acquisiti dalle aziende. FALDA - 2 le Aziende coinsediate nel sito multisocietario provvedono completamento della caratterizzazione della falda (entro il 2006). procedura avviata ai sensi del D.M. 471/99 - le aziende coinsediate nel sito multisocietario hanno consegnato al Comune di Ravenna gli esiti della caratterizzazione della falda effettuata per campagne successive nel 2005 e Successivamente alla condivisione dei dati consegnati da parte degli Enti competenti ( Comune, Arpa, Provincia e AUSL ) le aziende hanno poi presentato il progetto preliminare di bonifica della falda che nel 2007 è stato approvato dal Comune. in corso attività preliminari per progetto definitivo

17 Verifica obiettivi comuni APO ARIA – 3 da parte delle Aziende coinsediate nel sito multisocietario si provvede allaggiornamento e implementazione del regolamento per gestione sfiati destinati al sistema integrato FIS/torce (Entro il 2006). RSI per la rete torce dello stabilimento ha presentato documentazione aggiornata.Tutte le aziende che usufruiscono del sistema torce+ FIS hanno aggiornato il quadro conoscitivo dei flussi avviati a termodistruzione. Contestualmente è stato rielaborata una procedura condivisa per la gestione dei flussi e del sistema. Ecologia Ambiente, per il forno FIS, ha elaborato e condiviso con i gestori la procedura di gestione del sistema integrato FIS/Rete collettamento sfiati. I singoli flussi sono stati caratterizzati restando da svolgere una campagna di caratterizzazione più specifica fra il 2007 e il ACQUA 4 – da parte delle aziende coinsediate nel sito multisocietario si provvede al completamento della messa a regime del sistema di gestione degli scarichi secondo il regolamento consortile e il programma di monitoraggio e autocontrollo dei singoli flussi di scarico destinati al depuratore centralizzato (entro 2006). Dopo rilascio delle autorizzazioni allo scarico a tutti gestori è stata avviata lattività di monitoraggio sui flussi destinata al depuratore centralizzato e effettuate le prime verifiche sulle procedure gestionali contenute nel Regolamento consortile di gestione del sistema. il Regolamento è stato aggiornato con particolare riguardo alle procedure per la gestione delle non conformità riscontrate rispetto alle omologhe dei singoli flussi e per la gestione delle anomalie e/o emergenze nei flussi di scarico verso il depuratore. I gestori hanno presentato i dati dei monitoraggi effettuati nel corso del 2006 e 2007

18 Verifica obiettivi comuni APO ACQUA - 5 le aziende coinsediate nel sito multisocietario provvedono alla predisposizione del progetto definitivo per la captazione e intercettazione delle acque di prima pioggia e loro avvio a trattamento prima dello scarico. Il progetto viene avviato entro il Il Consorzio RSI per conto delle aziende coinsediate e Yara che ha provveduto per proprio conto per le aree di pertinenza, hanno presentato il progetto definitivo nel giugno 2006 con limpegno ad avviare le attività propedeutiche ai lavori entro lestate Il progetto è stato valutato positivamente ed è stata prescritta la realizzazione delle opere entro il ARIA 6 - in concorso fra la Pubblica Amministrazione, lArpa e le Aziende dellarea industriale viene implementato il d-base con i dati reali relativi alle emissioni rilevate tramite gli autocontrolli sui camini (entro 2006) Il D-Base (G.I.E.C.A.) messo a punto da Arpa viene costantemente alimentato con i dati rilevati in autocontrollo da parte delle Aziende. Al sistema accedono le aziende che provvedono a introdurre i dati

19 nuovi obiettivi comuni APO 1. Da parte delle Aziende coinsediate nel sito multisocietario si provvede al completamento della caratterizzazione puntuale dei flussi gassosi e sfiati inviati al forno FIS e in concorso il gestore di questultimo si provvede allaggiornamento e implementazione del regolamento di gestione di tali flussi ( entro 2008 ). 2. Da parte delle Aziende coinsediate nel sito multisocietario si provvede al completamento degli interventi di captazione e intercettazione delle acque meteoriche di prima pioggia da avviare a trattamento ( entro 2008 ). 3. Le aziende coinsediate nel sito multisocietario, a seguito del completamento delle attività di caratterizzazione delle acque di falda e contestualmente alla realizzazione degli interventi di bonifica, definiscono e implementano un programma di monitoraggio che verifica nel tempo la qualità della falda ( entro 2008 ). 4. in concorsa fra Arpa e aziende interessate si procede alla elaborazione dei dati acquisiti nel d-base G.I.E.C.A. e alla correlazione fra i dati rilevati con la rete di monitoraggio della qualità dellaria ( entro 2008 ). 5. In accordo fra RSI, Provincia ed Arpa si provvede allaggiornamento tecnologico delle stazioni di rilevamento della rete industriale di monitoraggio della qualità dellaria ( entro 2008 progetto, entro 2010 completamento interventi ).

20 Verifica obiettivi singole aziende APO Il Comitato Tecnico ha acquisito dalle Aziende il riscontro degli obiettivi fissati dai rispettivi SGA e raggiunti entro la fine del Nei casi di obiettivi non raggiunti e/o di slittamento temporale le Aziende indicano i motivi oggettivi e fissano nuova scadenza. oltre 90% obiettivi fissati è stato raggiunto nel corso 2008 ogni Azienda provvede a ridefinire quadro nuovi obiettivi NUOVA ADESIONE febbraio 2008 ENI divisione Refining & Marketing stabilimento stoccaggio e imbottigliamento GPL OK ISO EMAS entro 2008

21 attività e prospettive future Mantenimento attestato Comitato Promotore 1.aggiornamento analisi ambientale 2008 ( primavera 2008 ) 2.verifica obiettivi comuni 3.attività di comunicazione 4.verifica soggetto terzo ( settembre 2008 ) Redazione Rapporto Ambientale darea + worshop Associazione - programma per registrazione EMAS


Scaricare ppt "EMAS APO RAVENNA Attestato EMAS allAmbito Produttivo Omogeneo costituito dallarea chimica e industriale di Ravenna Forum 18 marzo 08."

Presentazioni simili


Annunci Google