La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Villa Sperlinga Home. Percorsi Descrizione Oggi Le ragioni del cuore La scelta: Villa Sperlinga La villa Oneto Sperlinga La storia indietrondietro avanti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Villa Sperlinga Home. Percorsi Descrizione Oggi Le ragioni del cuore La scelta: Villa Sperlinga La villa Oneto Sperlinga La storia indietrondietro avanti."— Transcript della presentazione:

1 Villa Sperlinga Home

2 Percorsi Descrizione Oggi Le ragioni del cuore La scelta: Villa Sperlinga La villa Oneto Sperlinga La storia indietrondietro avanti Esci Il lavoro dei ragazzi

3 Percorsi Descrizione Oggi Le ragioni del cuore La scelta: Villa Sperlinga La villa Oneto Sperlinga La storia Esci Il lavoro dei ragazzi

4 La scelta del bene da presentare è stata molto difficile, ma finalmente abbiamo deciso e la nostra preferenza è caduta su un luogo che per molti di noi è il simbolo della nostra prima infanzia: indietrondietro avanti home Esci avanti home Esci

5 La villa si trova nella P.zza Unità dItalia in una zona residenziale della città. Era parte del parco di proprietà della nobile famiglia dei Duchi Oneto di Sperlinga dentro il quale si trovava la loro villa edificata alla fine del indietrondietro avanti home Esci indietro home Esci

6 Il lavoro dei ragazzi Allinizio la prospettiva di questo lavoro ha lasciato un po perplessi gli alunni per limpegno in più che occorreva; ma più parlavano e più si accendevano di entusiasmo: alla fine l idea è piaciuta a tutti. Il primo problema da risolvere che si è presentato, è stato quello di scegliere il luogo che sarebbe diventato il Bene da studiare e così sono stati passati in rassegna le varie proposte che andavano via via nascendo. indietrondietro avanti home Esci avanti home Esci

7 Ricordandosi della visita fatta al Carcere Minorile di Palermo, hanno collegato a questo palazzo il giardino pubblico presso il quale, praticamente tutti, fin da piccolini si erano recati per giocare e passare ore in allegria: la Villa Sperlinga. Le discussioni sono state tante e anche la confusione perché ognuno voleva portare avanti la sua idea. indietrondietro avanti home Esci indietro avanti home Esci

8 La realizzazione, prese tutte le decisioni, è andata avanti velocemente ed è servita per iniziare a sviluppare il senso di appartenenza al territorio e quindi anche una nuova coscienza volta al rispetto e alla rivalutazione dei Beni presenti nel loro mondo, che possono imparare a guardare con occhi nuovi. Ritengo che ognuno, compatibilmente con le proprie competenze e abilità, sia riuscito a dare il suo contributo indietrondietro avanti home Esci indietro avanti home Esci

9 indietrondietro avanti home Esci indietro home Esci

10 indietrondietro avanti home Esci avanti home Esci

11 Io venivo qui con mio nonno Io ho imparato qui ad andare sullaltalena Io venivo qui con la nonna che ora non cè più Qua io ho incontrato il mio primo amore Qua io ho incontrato la mia migliore amica Marta Io avevo un pesciolino rosso, Flock, e lho liberato in una delle vasche. Quando vengo qui lo penso sempre. Qui ho imparato a pedalare, ho fatto la prima caduta e ho passeggiato il mio cane! Qui veniva da piccola anche la mia mamma indietrondietro avanti home Esci indietro avanti home Esci

12 Qui ho imparato a pedalare, ho fatto la prima caduta e ho passeggiato il mio cane! Io ho imparato qui ad andare sullaltalena Io avevo un pesciolino rosso, Flock, e lho liberato in una delle vasche. Quando vengo qui lo penso sempre. Io venivo qui con mio nonno Qua io ho incontrato il mio primo amore Qua io ho incontrato la mia migliore amica Marta Io venivo qui con la nonna che ora non cè più Qui veniva da piccola anche la mia mamma indietrondietro avanti home Esci indietro home Esci

13 La villa Sperlinga, soprattutto la domenica e nelle belle giornate di sole, è frequentata da numerosi bambini che vengono per giocare tra loro, per andare sulla piccola giostra che da almeno trentanni è lattrazione dei piccoli o per comprare i palloncini. indietrondietro avanti home Esci avanti home Esci

14 La domenica inoltre vengono anche dei cavallini sui quali tutti vorrebbero andare per fare il giro della villa; e poi cè luomo dei palloncini e tanti cani che corrono e giocano tra loro. indietrondietro avanti home Esci indietro avanti home Esci

15 Si può anche giocare nello spiazzo con il pallone oppure andare in bici, o i più piccoli con il triciclo. Sulle panchine lisce e fredde di marmo spesso ci sono ragazzi che si abbracciano e si capisce che si vogliono bene. Purtroppo oggi le palme della villa sono state attaccate dal punteruolo rosso, un insetto che le uccide e alcune palme sono morte. indietrondietro avanti home Esci indietro avanti home Esci

16 Dentro la villa ci sono due grandi vasche: una è rotonda con il bordo di pietra grigia abbastanza alto per non cadere dentro; indietrondietro avanti home Esci indietro avanti home Esci

17 La seconda è più grande e con una forma irregolare, è bassa contornata da pietre e recintata con uno steccato di legno: qui sono coltivate delle piante acquatiche che, in determinati periodi dellanno, fioriscono. indietrondietro avanti home Esci indietro avanti home Esci

18 Da almeno un decennio è molto più curata, frequentata soprattutto da mamme con bambini, nonni e cani e questo anche grazie ad una più attenta sorveglianza. La villa ha avuto periodi di degrado e di abbandono, frequentata a partire dal tramonto da persone che rendevano non fruibili con tranquillità gli spazi verdi tanto da essere soprannominata villa siringa. indietrondietro avanti home Esci indietro home Esci

19 Villa Oneto Sperlinga storia e oggi Il primo Duca di Sperlinga, don Giovanni Stefano Oneto, fece costruire nella sua vasta tenuta la maestosa villa allinterno dellodierna Contrada Malaspina, tra le vie P.pe di Palagonia e la scomparsa via Conigliera. Dal 1761 al 1780 la villa fu sede di una fabbrica di terrecotte e maioliche ad uso esclusivo dei bisogni della famiglia.fabbrica di terrecotte e maioliche Nel 1835 la residenza fu ceduta al Governo Borbonico come ricovero per giovani mendicanti. indietrondietro avanti home Esci avanti home Esci

20 Nel 1839 la villa passò al P.Pe di Palagonia e perse laspetto esteriore fortemente barocco che divenne più severo dovendo essere la villa utilizzata come Ospizio per indigenti. Verso il 1880 la costruzione e la parte orientale della tenuta passarono alla famiglia Whitaker che, nel parco sistemato allinglese con viali alberati fece impiantare un maneggio, campi da tennis ed alcune costruzioni minori. indietrondietro avanti home Esci indietro avanti home Esci

21 Il Palazzo aveva al suo interno superbi saloni e scalinate, una larga corte interna sulla quale si affacciavano terrazze balaustrate che dominavano due grandi giardini, una cappella e affreschi di Vito DAnna e Gaspare Fumagalli. Il piano superiore, ancora oggi servito da un ampio scalone, ha numerosi vasti ambienti che si affacciano sulla terrazza balaustrata, come laula Baviera e laula delle Udienze già cappella della villa. Sulla guardiola alla fine dell800 è stato posto un orologio con la scritta Il tempo fugge e non ritorna. indietrondietro avanti home Esci indietro avanti home Esci

22 Nel 1933 la villa divenne proprietà dello Stato ed il Ministero di Grazia e Giustizia la destinò a sede del Centro per la Giustizia Minorile.Centro per la Giustizia Minorile. Il parco destinato a verde privato, nel 1952 veniva lottizzato quasi interamente. Nellanno seguente fu distrutta la riserva di caccia (la Conigliera), dei Whitaker e dei Florio e il terreno fu ceduto ad una società privata: qui nasceva il quartiere della Rosa (zona via E. Restivo- viale Campania). Distrutta da un incendio doloso la casina di caccia e lo splendido parco, si salvò soltanto il viale delle Magnolie. indietrondietro avanti home Esci indietro Home storia home Esci

23 La Storia Questo giardino pubblico è la parte superstite del grande parco che circondava la villa dei Duchi Oneto Sperlinga.villa dei Duchi Oneto Sperlinga Nel 1880 la parte che ricadeva tra il prolungamento della via Cavallacci, il parco della Conigliera e le odierne vie Giusti e Lazio fu acquistata dai Whitaker che incaricarono il loro giardiniere- capo di sistemarlo allinglese e dotarlo di campi da tennis e alcuni padiglioni per il ristoro e il riposo. indietrondietro avanti home Esci avanti home Esci

24 Nel 1952, però, il parco subiva un piano di lottizzazione che lo devastava quasi per intero. I terreni della zona intanto andavano acquistando valore anche grazie allapertura della via Sciuti e della costruzione del quartiere della Rosa (zona via E. Restivo- viale Campania) e alla distruzione della villa Conigliera, riserva di caccia dei Whitaker e dei Florio. Il Comune sistemava a verde il terreno compreso tra la via Scaduto e la P.zza Unità dItalia che era stato reso brullo da un incendio doloso per potere essere sfruttato come terreno edificabile: nasceva la Villa Sperlinga.. indietrondietro avanti home Esci indietro home Esci

25 indietrondietro avanti home Esci avanti home Esci

26 La villa attuale ha una superficie di 1,6 ha e non ha recinzione. E circondata su tre lati dal viale Scaduto che era un antico viale del Parco, allinizio del quale è la Torre Sperlinga, interessante costruzione degli anni 70 a pianta cruciforme. Allinterno della villa si snodano percorsi sia curvi che rettilinei tra i quali si trova un padiglione in stile neomoresco ispirato alla Cubula, utilizzato come bar e luogo di ritrovo. indietrondietro avanti home Esci indietro avanti home Esci

27 Allinterno sono state inserite due sculture in pietra di V.Gentile: Amanti come genesi di forme, Figura orizzontale come genesi di forma; dentro una delle aiuole poste al di fuori della villa, ma al centro della piazza, si trova una terza opera: Torso. indietrondietro avanti home Esci indietro avanti home Esci

28 Allinterno di unaltra aiuola della Piazza, si trova ancora oggi una casetta, la portineria della villa che sorvegliava lingresso al parco Oneto Sperlinga. Oggi è utilizzato come Ufficio H del Comune di Palermo. indietrondietro avanti home Esci indietro home Esci


Scaricare ppt "Villa Sperlinga Home. Percorsi Descrizione Oggi Le ragioni del cuore La scelta: Villa Sperlinga La villa Oneto Sperlinga La storia indietrondietro avanti."

Presentazioni simili


Annunci Google