La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Testi e foto ©. Il termine stereo in microscopia viene utilizzato per indicare sia gli strumenti che hanno la testata con due oculari, sia per indicare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Testi e foto ©. Il termine stereo in microscopia viene utilizzato per indicare sia gli strumenti che hanno la testata con due oculari, sia per indicare."— Transcript della presentazione:

1 Testi e foto ©

2 Il termine stereo in microscopia viene utilizzato per indicare sia gli strumenti che hanno la testata con due oculari, sia per indicare i microscopi che avendo due separati canali ottici, ci permettono una vera e propria vista tridimensionale. E evidente che nel primo caso luso del termine è improprio, non vi è alcuna visione stereoscopica, semplicemente si utilizzano per la visione entrambi gli occhi. Molto più appropriato chiamare questi strumenti semplicemente bioculari, in contrapposizione a quelli con un solo oculare. Bioculare Monoculare

3 Il vero microscopio stereoscopico è invece quello che ha due sistemi ottici completamente indipendenti, in questo modo si ottiene la visione tridimensionale delloggetto. Dai più semplici con solo un paio di ingrandimenti, a quelli con ottica zoom. In genere permettono un ingrandimento medio, ma che spesso non supera i 40/60x complessivi. Hanno sempre una distanza di lavoro notevole, sugli 8/10 cm., il che permette di illuminare bene loggetto e di poter lavorare vedendo bene contemporaneamente il soggetto ed i nostri attrezzi. Data la semplicità duso ed il costo relativamente basso, è spesso il primo approccio alla microscopia. In ogni caso non è mai una spesa superflua, in quanto lo stereo microscopio è sempre indispensabile per lavori a basso ingrandimento. Assicuratevi sempre di avere a disposizione la doppia Zoom Semplice, ad ingrandimento fisso

4 illuminazione, incidente e per trasparenza. Per un uso saltuario, è comodissima lilluminazione a LED con alimentazione a pile ricaricabili: permette la massima autonomia e lo spostate dove volete senza preoccuparvi della rete luce. Autonomo con pile interne Indispensabile per qualsiasi visione a basso ingrandimento, non richiede alcuna preparazione preventiva delloggetto da esaminare ed è di uso semplicissimo, senza alcun bisogno di particolari regolazioni. E lo strumento perfetto per chi colleziona o studia minerali, insetti, monete, francobolli, ecc. ecc.

5 A scanso di equivoci, stiamo solo parlando di microscopi costruiti alla rovescia: nei microscopi normali gli obiettivi guardano in basso dove cè il soggetto da osservare, invece nel microscopio invertito abbiamo che gli obiettivi guardano in alto ed il soggetto è sopra di loro. Questa soluzione comporta alcuni vantaggi, ma solo a ben determinate condizioni ed a prezzo di gravi rinunce: il campione viene osservato dal basso, quindi se è un liquido, il vetro del contenitore, piuttosto spesso, non consentirà lutilizzo di obiettivi ad alto ingrandimento. Se invece è un solido, es. in metallografia, il campione deve essere prima perfettamente levigato. Biologico Invertito

6 Proprio per la difficoltà nelluso degli obiettivi forti, è utilissimo avere dispositivi ottici che aumentano lingrandimento degli oculari, tipo lOptovar della Zeiss. I microscopi invertiti più diffusi sono i biologici, dotati di luce dallalto ed i metallografici che dispongono di luce episcopica, pertanto con in più tutti i problemi della episcopia (vedi). Per questo motivo dispongono sempre dei dispositivi polarizzatori, illuminazione obliqua o circolare, ecc. Acciaio Damasco Sensore per scanner


Scaricare ppt "Testi e foto ©. Il termine stereo in microscopia viene utilizzato per indicare sia gli strumenti che hanno la testata con due oculari, sia per indicare."

Presentazioni simili


Annunci Google