La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Area sostegno ai processi innovativi. PREMESSA: SIGNIFICATI CONDIVISI… Potenzialità, attitudini, possibilità: sono le risorse che ogni individuo possiede.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Area sostegno ai processi innovativi. PREMESSA: SIGNIFICATI CONDIVISI… Potenzialità, attitudini, possibilità: sono le risorse che ogni individuo possiede."— Transcript della presentazione:

1 Area sostegno ai processi innovativi

2 PREMESSA: SIGNIFICATI CONDIVISI… Potenzialità, attitudini, possibilità: sono le risorse che ogni individuo possiede come patrimonio genetico congenito. Riguardano ciò che una persona può fare, senza per questo avere già trasformato questa sua possibilità (poter essere) in una sua realtà (essere) Sono il sapere, quello teoretico ma anche quello pratico (allinterno di una certa civiltà e cultura): principi, regole, valori che nelle I. N. costituiscono una categoria di obiettivi specifici di apprendimento, laltra è costituita dalle abilità A Si riferiscono al saper fare, che è anche consapevolezza di ciò che si fa e dei diversi risultati che si ottengono con modalità diverse delloperare e del produrre. Sono comportamenti vincenti che ognuno di noi estrinseca in diversi contesti e/o quando si trova dinnanzi a situazioni problematiche che richiedono risposte di tipo tecnico-operative. Capacità Capacità Conoscenze Conoscenze Abilità Abilità

3 Sono le capacità portate a maturazione, indicano quello che effettivamente siamo in grado di fare, pensare ed agire nellunità della nostra persona in particolari circostanze e situazioni di vita.La funzione specifica delleducazione, mai disgiunta dallinsegnamento, è quella di far evolvere le potenzialità e le capacità di ognuno in competenze. In sintesi le competenze esprimono i guadagni formativi reali dellalunno a conclusione dellU.A. e si manifestano come suoi modi di essere nellaffrontare situazioni e problemi. Il PECUP definisce competente un soggetto quando … …… mobilitando tutte le sue capacità intellettuali, estetico- espressive, motorie, operative, sociali, morali, spirituali e religiose e, soprattutto, amplificandole ed ottimizzandole, utilizza le conoscenze e le abilità che apprende e che possiede per arricchire creativamente, in ogni situazione, il personale modo di essere nel mondo, di interagire e stare con gli altri, di affrontare le situazioni e risolvere i problemi, di incontrare la complessità dei sistemi simbolici, di gustare il bello e di conferire senso alla vita. Competenze Competenze

4 Le capacità personali diventano competenze personali grazie allinsieme degli interventi educativi promossi da tutte le istituzioni educative formali e non formali.

5 Documenti esterni elaborati dallo Stato Documenti esterni elaborati dallo Stato Profilo educativo, culturale e professionale dello studente alla fine del 1° ciclo (uscita secondaria 1° grado– 14 anni di etastudente) Profilo educativo, culturale e professionale dello studente alla fine del 1° ciclo (uscita secondaria 1° grado– 14 anni di etastudente) Profilo educativo, culturale e professionale dello studente alla fine del 2° ciclo (uscita scuola secondaria sup. 18–19 anni studente) Profilo educativo, culturale e professionale dello studente alla fine del 2° ciclo (uscita scuola secondaria sup. 18–19 anni studente) Indicazioni Nazionali per i P.S.P. nella: Scuola dellInfanzia Scuola Primaria Secondaria di primo grado Indicazioni Nazionali per i P.S.P. nella: Scuola dellInfanzia Scuola Primaria Secondaria di primo grado 2

6 Piano dellOfferta Formativa (POF) Elaborato dal Collegio dei docenti Adottato dal Consiglio di Circolo/Istituto. Piano dellOfferta Formativa (POF) Elaborato dal Collegio dei docenti Adottato dal Consiglio di Circolo/Istituto. Portfolio delle competenze individuali Compilato dal docente tutor in collaborazione con lequipe pedagogica, i genitori, gli studenti. Portfolio delle competenze individuali Compilato dal docente tutor in collaborazione con lequipe pedagogica, i genitori, gli studenti. Piani Personalizzati delle Attività Educative P.P.A.E. (nella Scuola dellInfanzia) Piani di Studio Personalizzati P.S.P. (nella Scuola Primaria e Secondaria) C omposti dallinsieme delle U.A. progettate dallequipe pedagogica coordinata dal tutor. Piani Personalizzati delle Attività Educative P.P.A.E. (nella Scuola dellInfanzia) Piani di Studio Personalizzati P.S.P. (nella Scuola Primaria e Secondaria) C omposti dallinsieme delle U.A. progettate dallequipe pedagogica coordinata dal tutor. Documenti interni elaborati dalle scuole

7 P.S.P. Piano di Studi Personalizzato P.S.P. Piano di Studi Personalizzato Raccolta ordinata delle Unità di Apprendimento che ogni alunno (o gruppo al.) porta a termine Scaturiscono da una progettazione di scenario iniziale e da unesecuzione che tiene conto degli adattamenti deliberati in itinere. Raccolta ordinata delle Unità di Apprendimento che ogni alunno (o gruppo al.) porta a termine Scaturiscono da una progettazione di scenario iniziale e da unesecuzione che tiene conto degli adattamenti deliberati in itinere. Costruiti su misura per ciascun alunno (o gruppo di alunni) con lindividuazione di obiettivi, differenziazione di attività, metodi, soluzioni organizzative e strategie Costruiti su misura per ciascun alunno (o gruppo di alunni) con lindividuazione di obiettivi, differenziazione di attività, metodi, soluzioni organizzative e strategie Testimonia la personalizzazione avvenuta nellambito dei percorsi didattici e formativi offerti dalla scuola e dallextrascuola Testimonia la personalizzazione avvenuta nellambito dei percorsi didattici e formativi offerti dalla scuola e dallextrascuola Si basa sul concetto di persona e personalizzazione. Si basa sul concetto di persona e personalizzazione.

8 Indicano standard di riferimento per la scuola, non per il singolo alunno. Indicano standard di riferimento per la scuola, non per il singolo alunno. Hanno un valore normativo nazionale e si riferiscono ad un alunno medio che non esiste. Hanno un valore normativo nazionale e si riferiscono ad un alunno medio che non esiste. Propongono un contenuto non una qualità Propongono un contenuto non una qualità Si declinano in conoscenze ed abilità Si declinano in conoscenze ed abilità Contestualizzati ed adattati al singolo alunno, gli OSA si trasformano in O.F. Contestualizzati ed adattati al singolo alunno, gli OSA si trasformano in O.F. O.S.A Sono compito di apprendimento accessibile, importante e significativo per un allievo concreto. Sono compito di apprendimento accessibile, importante e significativo per un allievo concreto. Obiettivi formativi Obiettivi formativi

9 U.A. Unità di Apprendimento U.A. Unità di Apprendimento Sono unità in quanto fondate su un intero di apprendimento o meglio, su un compito di apprendimento unitario, organico, articolato, adatto e significativo. Sono unità in quanto fondate su un intero di apprendimento o meglio, su un compito di apprendimento unitario, organico, articolato, adatto e significativo. Il focus è sui bisogni formativi dellalunno (Prerequisiti) Il focus è sui bisogni formativi dellalunno (Prerequisiti).. Rappresenta unipotesi di lavoro a maglie larghe che va riadattata, curvata in itinere. Rappresenta unipotesi di lavoro a maglie larghe che va riadattata, curvata in itinere. Sono costituite da uno o più obiettivi formativi articolati in attività/esperienze, modalità organizzative, tempi, metodi, modalità di verifica e di valutazione per trasformare le capacità in competenze Sono costituite da uno o più obiettivi formativi articolati in attività/esperienze, modalità organizzative, tempi, metodi, modalità di verifica e di valutazione per trasformare le capacità in competenze Linsieme delle unità di apprendimento dà origine al Piano di Studio Personalizzato Linsieme delle unità di apprendimento dà origine al Piano di Studio Personalizzato

10 U.A. Formulazione dellobiettivo di apprendimento unitario Formulazione dellobiettivo di apprendimento unitario Individuazione di O.F. da graduare in standard di apprendimento (OSA contestualizzati, adattati alle capacità e possibilità apprenditive degli alunni) Individuazione di O.F. da graduare in standard di apprendimento (OSA contestualizzati, adattati alle capacità e possibilità apprenditive degli alunni) Individuazione della competenza concreta e determinata che configura il compito unitario in situazione. Individuazione della competenza concreta e determinata che configura il compito unitario in situazione. Individuazione di O.S.A. opportuni (conoscenze ed abilità) necessari alla trasformazione delle capacità in competenze) Individuazione di O.S.A. opportuni (conoscenze ed abilità) necessari alla trasformazione delle capacità in competenze) Realizzazione del percorso didattico Realizzazione del percorso didattico Pianificazione della mediazione didattica Tempi,metodo, attività (contenuti)aspetti organizzativi … Pianificazione della mediazione didattica Tempi,metodo, attività (contenuti)aspetti organizzativi … Individuazione dei documenti di riferimento (PECUP, OGPF,OSA, POF..)

11


Scaricare ppt "Area sostegno ai processi innovativi. PREMESSA: SIGNIFICATI CONDIVISI… Potenzialità, attitudini, possibilità: sono le risorse che ogni individuo possiede."

Presentazioni simili


Annunci Google