La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ALLA RICERCA DEL PIANETA PERFETTO Presentatore (Alessandro) Buona sera a tutti! Come di consueto, anche questanno le bambine e i bambini delle classi quarte.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ALLA RICERCA DEL PIANETA PERFETTO Presentatore (Alessandro) Buona sera a tutti! Come di consueto, anche questanno le bambine e i bambini delle classi quarte."— Transcript della presentazione:

1 ALLA RICERCA DEL PIANETA PERFETTO Presentatore (Alessandro) Buona sera a tutti! Come di consueto, anche questanno le bambine e i bambini delle classi quarte vi faranno assistere ad uno spettacolo. Il nostro, sarà un viaggio alla ricerca del Pianeta Perfetto. Tutti sappiamo che la nostra Terra è in pericolo, così immaginiamo di compiere un viaggio su alcuni pianeti un po particolari. Chissà, se da questa avventura impareremo qualcosa di importante per salvare la nostra Terra. Ecco i nostri viaggiatori: - Martina e Francesco andranno a Nord ed esploreranno il Pianeta del Niente; - A Sud cè il Pianeta Neanderthal e sarà visitato da Giulia e Alessandro; - Invece, Carolina e Matteo si sposteranno a Ovest per visitare il Pianeta Paguro; - Giorgia e Wasim andranno a Est e visiteranno il Pianeta Pericle. Iniziamo lo spettacolo. Buon divertimento!!! 4APianeta del Niente 4BPianeta Neandertal 4CPianeta Paguro 4DPianeta Pericle 1

2 PIANETA DEL NIENTE Applauso in crescendo … ARIANNA: cammina avanti e indietro con un libro in mano…silenziosamente..poi si accorge del pubblico e dice: bèh! voi chi siete..cosa cercate..??? qualcuno mi risponda!!!..shhhhhh volete partecipare alla nostra avventura.???. Allora …non perdiamo altro tempo.. venite con noi..(fa il gesto con la mano). A: Dovete sapere che sul pianeta terra le cose non vanno affatto bene!!! Al cinguettio degli uccelli è subentrato il rumore assordante delle gru che ininterrottamente trasportano il pattume in decomposizione.. MOMO: Che disastro!!! (escono fuori dal pattume) che fetore!! Che tanfo!! MATILDE : mettiamoci le maschere antigas venite ne ho per tutti.. NICOLO: qui non si respira …..per piacere me ne dai una? MOMO: la dai anche a me? ARIANNA: l inceneritore è sovraccarico e quando brucia emette gas nocivi… (fare fumo) ANDREA: cè puzza di bruciato! Andiamo a vedere cosa brucia? UGO: ma guarda il fumo viene fuori da quel brutto mostro di metallo!!! ANDREA: si hai ragione è l inceneritore che si trova nella zona industriale!! UGO: è proprio un pugno negli occhi quel grigio in mezzo al verde!!! ARIANNA: tutta la gente quando esce di casa usa le maschere antigas! UGO: Mati hai la maschera anche per noi??? MATI: si certo tra un po dovranno metterla tutti! 2

3 ARIANNA: le industrie hanno causato l effetto serra perciò le stagioni rischiano di scomparire! SOUKI: al telegiornale hanno detto che il pianeta si sta surriscaldando! GIANMARCO: questo è proprio un disastro apocalittico! SOUKI: è vero.. è vero.. ora non si capisce più se è autunno o primavera…. NICOLO: come ! non è possibile! come faremo senza la primavera senza la neve GIANM:e le nostre vacanze al mare? ANDREA: calma… calma è necessario finanziare la ricerca …diamoci da fare! Non fate orecchie da mercante… A: la temperatura elevata non permette alla gente di pensare…(escono gli scienziati e si sdraiano stanchi). I ricercatori non fanno più scoperte ma vogliono solo dormire.. SAMUELE: siamo stanchi vogliamo dormire!!!!!! LORENZO: nooo..non ce lo possiamo permettere!!Dobbiamo scoprire cosa sta succedendo!!! LUCA B.: sveglia sveglia.. cerchiamo delle soluzioni..non perdiamo tempo prezioso!!!!! MICHELA:… io che sono un chimico non ho cavato un ragno da un bucoo LUCA B.: basta impegnarsi un po e vedrai che ce la faremo! SAMUELE: ma vieni daiii riposati con noi..io non ce la faccio proprio.. non so proprio come tu faccia!!! MICHELA:io non posso riposare!Il dovere mi chiama… SAMU. : Dovè un letto????? Datemi un letto!!!!! LORENZO: ma che… letto e….letto!Noi abbiamo unenorme responsabilità verso tutti! 3

4 CHIARA: may day may day…notizia bomba..che scoup..gli scienziati nonostante il sonno hanno scoperto che la galassia è popolata da pianeti interessanti|!!! La specie umana ha una speranza di salvarsi.. (Si riuniscono tutti gli astronauti) A: Gli astronauti decidono di inviare una spedizione sul pianeta NIENTE con il preciso impegno di osservare bene per poter carpire i segreti positivi di quel territorio per poi poterli portare sulla terra… ( nel frattempo FRANCESCO E MARTINA vanno sulla navicella) FRA: dallalto sembra un pianeta simpatico.. guarda..le foreste vergini, eh! Ci sono le savane.. che meraviglia!!! MARTINA: un vero paradisoo!!! Tra poco saremo lì e potremo renderci conto personalmente…. PRIMA STROFA CANZONE Scendono dalla navicella (si sente una voce) EDO: dogana!! FRA: ma non cè nessun cartello, nessuna casa…. nessuna macchina..MA…MA… DOVE SIAMO? EDO: alt fermi!!! Questo è il pianeta NIENTE!! Ma voi chi siete? FRA: siamo astronauti! Siamo qui per cercare soluzioni per rendere più pulito il nostro pianeta TERRA MARTINA: Che cosa dobbiamo fare per entrare??? 4

5 MAJDA: se volete entrare dovete lasciare fuori tutto ciò che possedete.. qui è vietato l uso di qualsiasi oggetto.. In questo paese anche se non si ha niente si vive molto bene cè pace ed equilibrio FRA MARTI: togliamoci tutto.. vestiti.. telefonini..orologi..via quella macchinetta per i denti!!! Via gli occhiali, via la macchina fotografica, la videocamera, anche il cappello? (Lasciano tutti gli oggetti) EDO: oooh! adesso sì che potete entrare!! FRA: è molto strano questo pianeta! Che bei frutti! DAFNE: puoi raccoglierli! Ma ricorda che qui non ci sono né posate né piatti! FRA: cosa usiamo allora per mangiare? DAFNE: le mani naturalmente! FRA: ma tu chi sei? DAFNE: sono lalbero per eccellenza e i miei frutti sono succosi e saporiti!!!!!qui non esistono sostanze nocive !!! MARTINA: hai visto FRA come è grande questo pianeta?…ci vorrebbe uno scooter per visitarlo tutto… MATTEO: ma quale scooter nel nostro pianeta non esiste! Dovete usare le vostre gambe!!!! Potete andare dove volete ma a piedi, senza scarpe e senza lasciare impronte!! MARTINA: ma tu chi sei? MATTEO: sono lalbero vigile! Guai a chi non rispetta le nostre leggi! 5

6 FRA: se dovesse piovere? LUCA T.: ci sono io sono il cespuglio fac totum! Potete rifugiarvi sotto di me, perché qui non ci sono ombrelli, né case, né impermeabili e se vi ammalate neanche medicine… MARTINA: come facciamo a curarci? LUCA T: usiamo le erbe officinali che sono dappertutto…. SIMONE: allergie!!!infezioni! Venite da me che sono il re delle piante officinali! Nel mio prato ci sono rimedi per tutto…. AMINA: io che sono la regina dei fiori posso assicurare allegria per tutti… FRA:brrrrrrr, che freddo! Ci vorrebbe un fuocherello ma con cosa laccendiamo! JESSICA: cip, cip, cip, cip,ciiiiiiiiiiiiiip, cccciiiiiiiiiiiiiiippppppppppppp! MARTINA: cosa vuole quelluccellino? JESSICA: alt!alt!sono luccellino controllino non abbiate paura! Le mie ali vi scalderanno perché qui non si accendono fuochi con gli oggetti ARMANDO: chi osa disturbare la mia siesta? (Indietreggiano impauriti) MARTINA: aiuto se non possiamo usare bastoni e pietre come potremo difenderci? ARMANDO: calma calma! state tranquilli ho già pranzato (toccarsi la pancia) ARIANNA:(verso il pubblico) non so voi, ma noi crediamo sia piuttosto difficile sopravvivere in un mondo così! FRA: ma allora.. cosa porteremo sulla nostra terra.. nulla?? CANZONE: UN MESSAGGIO PORTERO…… 6

7 IL PIANETA NEANDERTHAL 1-2 in astronave e … Tutti cantano la canzone (1^ parte) IN ASTRONAVE Alessandro: - Il pianeta sotto di noi sembra la nostra Terra di anni fa. Giulia: - Non sembra terribile … Guarda! … È abitato da una specie umanoide molto simile ai nostri cugini Neanderthal! Atterrati, scendono dallastronave e si avvicinano a 4 abitanti Alessandro: - Sono bruttini, ma sembrano simpatici. Giulia: - Ciao, noi veniamo dal pianeta Terra, voi come vivete su questo Pianeta? Leonardo: - Viviamo cacciando e raccogliendo quello che la foresta offre in ogni stagione. Federica: - Portiamo ornamenti; onoriamo i morti. Alberto C.: - Usiamo il fuoco, ma se lo vuoi devi saperlo accendere. Irene: - Fabbrichiamo oggetti, ma se vuoi un coltello devi fartelo. Vanno verso un altro gruppo di 6 abitanti Alessandro: - Vorremmo un ricordino del vostro pianeta, dove possiamo comprarlo? Chiara M.G.: - Il nostro stile di vita non prevede denaro: non ci sono negozi; sul pianeta Neanderthal se vuoi un oggetto, devi saperlo fabbricare. Elena: - Devi prendere le materie prime che sono nella foresta, sulle spiagge e sul greto del fiume. Vuoi una tazza? Ecco un bel teschio di facocero. Giulia: - Ah, (meraviglia e disgusto) ho capito. Emanuele: - Oppure cè anche un altro sistema, puoi barattarlo con qualcosa che sai fare con le tue mani. Alessandro: - Sul pianeta Terra si è persa labitudine a costruire con le mani, ma qualcosa i bambini sanno ancora fare… (PORGE UN OGGETTO e cè la scambio) Giulia: - Parlateci ancora del vostro stile di vita. Gabriele: - La vita sul pianeta Neanderthal è semplice, ma non è certo priva di difficoltà e pericoli. Anche procurarsi un abito può rivelarsi una grande impresa: per esempio le pellicce dei mammiferi carnivori, come la tigre dai denti a sciabola, sono difficili da conquistare. Sara N.: - Nella maggior parte dei casi è più sicuro accontentarsi delle pelli delle loro prede, lasciate a marcire e a seccare al sole, e poi cucite tra loro. Mattia: - Se volete continuare a visitare Neanderthal, seguite questo sentiero sicuro per arrivare al fiume. Lì troverete un altro gruppo di persone. 7

8 Continuano lescursione sul pianeta Neanderthal e incontrano altri 5 abitanti al fiume che si stanno bagnando e spruzzando Alessandro: - Salve, veniamo dal pianeta Terra, vi state divertendo? Alice nellacqua: - Divertendo? No, ci stiamo lavando con la fresca acqua del fiume. Alessandro e Giulia: - Ma … non sempre basta, e … il sapone? Alice, Sara P., Alberto S., Chiara T., Raffaele: - Sapone? Sara P. nellacqua: - Noi per lavarci usiamo un po di erba saponaria. Giulia: - Saponaria? E dove si trova? Sara P.: - Lerba saponaria si trova nella foresta, come molte altre cose utili. Nella foresta si possono trovare dei giunchi per fare dei cestini come questi. Alberto S.: - Puoi trovare un tronco cavo per usarlo come tamburo… Chiara T.:- Puoi anche trovare delle pigne per fare delle collanine come queste … e soprattutto … si trovano delle piante medicinali. Raffaele: - Ma le piante bisogna conoscerle e saperle usare … come sanno fare solo gli stregoni. Eccoli laggiù, oggi, giorno di luna piena, raccolgono le piante officinali. Alessandro e Giulia si avvicinano ai 3 stregoni che mostrano dei cestini con erbe medicinali. Nicole: - Saponaria, erba per lavarsi e Calendula per curare le ferite. Marco V.: - Basilico per digerire e Camomilla, erba per dormire. Gaia: - Semi di finocchio per avere un buon profumo e fiori malva per calmarsi. Alessandro: - Su questo pianeta conoscete e sapete fare molte cose! Siete bravi artigiani, e sapete anche usare al meglio ciò che offre la natura. Giulia: - Ora però noi abbiamo nostalgia del pianeta Terra, vi salutiamo, ma ci ricorderemo di voi e del vostro stile di vita. Alessandro e Giulia: Addio! Mentre raggiungono lastronave, tutti cantano e ballano la canzone (2^ parte) 8

9 PIANETA PAGURO Matteo: -Il pianeta sotto di noi è disseminato di montagne e di rifiuti, piccole, grandi, più o meno puzzolenti che si muovono. Carolina: -Guardiamo bene, sotto ogni montagna di rifiuti cè qualcuno che si muove. Matteo: -Ma…Carolina, ci sono delle persone sotto a questi rifiuti! Atterrano e si avvicinano 9 Paguresi. Carolina: -Salve, noi veniamo dal pianeta Terra, in che pianeta siamo atterrati? Saed: -Benvenuti, siamo sul pianeta Paguro. Alice: -Questo pianeta si chiama così perché noi abitanti portiamo sulle spalle tutto quello che possediamo. Adrian: -Compresi i rifiuti che produciamo! Sara C.: -È la legge del nostro pianeta, ognuno deve tenere con sé tutti i rifiuti che produce: rifiuti organici, imballaggi, oggetti rotti… Letizia: -Chi ne porta meno si muove più spedito. (i primi5 con poche cose ne vanno) Brian: -Chi ne porta sempre di più, alla fine ne può anche rimanere schiacciato. Cecilia: -La legge del Pianeta Paguro ha però molti effetti pratici: ognuno di noi cerca di produrre meno rifiuti possibile. Marco: -Tutti noi cerchiamo di possedere e utilizzare solo oggetti durevoli che si riparano facilmente. Edoardo: -Infatti i Paguresi vecchio stile che usavano oggetti scadenti producevano troppi rifiuti e finivano sepolti da tutte le loro cose. Matteo e Carolina: -TERRIBILE!!! 9

10 Se ne vanno e si avvicina un gruppo di 6 Paguresi. Diego: -Noi siamo Paguresi vecchio stile! Io porto sempre con me una vecchia play station e un computer obsoleto. Cris: -Io porto sulle spalle un vecchio frigo. Lamiaa: -Io ho sulle spalle una vecchia lavatrice rotta. Mirko: -Io devo portare tanti barattoli vuoti. Chiara I.: -E io allora?! Porto tutti i vestiti e gli oggetti di quando ero piccola. Emanuele: -Che ne dite allora del mio vecchio mangianastri senza manico, della seggiolina e il biberon di quando ero piccolo? Se ne vanno e si avvicinano altri 6 Paguresi Ahmed: -Noi invece siamo paguresi nuovo stile! Lara: - Guarda, il mio zaino è un riciclatutto, il mio computer va a energia solare. Erika: -Anchio sono un Pagurese nuovo stile: tuta universale, sacca nera per il compost e cella solare. Chiara M.: -Tutte queste tecnologie di depurazione e di riciclo sempre più raffinate producono un miglioramento delle condizioni di vita del nostro pianeta. Caterina: -E questo consente a noi Paguresi un carico più sopportabile. Emma: -Più sopportabile, ma sempre faticoso, bisogna fare attenzione a tutto ciò che produciamo e consumiamo, ma i risultati sono sempre migliori. Matteo: -Comunque è una faticaccia dover portare sulle spalle ogni rifiuto! Carolina: -Direi di sì!!!, ora si è fatto tardi cari Paguresi, noi dobbiamo ripartire. Matteo e Carolina: - Ritorniamo sul nostro pianeta Terra. Addio!!!! 10

11 IL PIANETA PERICLE I due viaggiatori sullastronave (Giorgia e Wasim) Wasim: Partenza!!!! Oggi è una bella giornata per partire. Andiamo verso Est. Chissà che pianeta incontreremo! Giorgia: Ecco! Guarda laggiù. Ma che strana città. Assomiglia moltissimo ad Atene. Ci sono gli stessi monumenti, e gli abitanti Sembrano i greci di 25 secoli fa. Wasim: Dai avviciniamoci. Tre Abitanti 1° Rebecca, 2° Andrea P., 3° Andrea N. Rebecca: Benvenuti stranieri. Mi sembrate un po spaesati! Questo pianeta si chiama Pericle. Sì! Proprio come il nome del Capo di governo dellAtene terrestre di tanto tempo fa. Andrea P.: Noi abbiamo uno stile di vita molto simile a quello degli antichi greci. Ma con qualche modifica. Andrea N.: Siamo più mederni di loro. Non abbiamo gli schiavi, ma al loro posto usiamo dei robot e dei congegni elettronici. Guardate!!!! Tre robot 1° Federico A 2° Emanuele 3° Carmela Federico A: Volete favorire?? Jogurt al miele, focaccine, fichi freschi. Lideale per una gustosa merenda. Emanuele: Cè qualcuno che ha i panni da lavare? Io sono specializzato nel lavaggio della biancheria. Carmela: Io invece stiro, rammendo e ammiro i miei capolavori. Sono la migliore robottina sul pianeta. 11

12 Due abitanti 4° Filippo 5° Oussama Filippo: Noi in questo pianeta non abbiamo bisogno di molto. Conduciamo una vita semplice. Amiamo la tranquillità, la lentezza, la conoscenza e il divertimento. Oussama: Qui la ricchezza non si misura con il denaro o con gli oggetti che si possiedono. Contano gli affetti e il numero di amici che hai. Ci sono molti modi per essere amici. I due viaggiatori Wasim e Giorgia Wasim: Guarda, stanno arrivando quattro ragazze! Giorgia: Chiediamo cosa stanno facendo! Quattro amiche Michelle Giorgia G Martina Aya Michelle: Noi siamo amiche perché ci piace ballare. Giorgia G: Sì, ci piace la musica Hip Pop. Guardate. Musica e ballo Martina: A noi invece piacciono altri balli. Aya: Questa è la musica che ci ha fatto conoscere. Musica e ballo I due viaggiatori Giorgia e Wasim Giorgia: Brave! Lamicizia fa fare cose molto belle. E veramente curioso questo paese. Ci saranno sicuramente altre sorprese. Wasim: Guarda! Laggiù ci sono altre persone, andiamo a fare la loro conoscenza. 12

13 Signora con due bambini Valentina Francesca Sergio 1° Robot Federico A Valentina: Buongiorno, stranieri. Io racconto storie ai bambini. Li invito nel mio giardino e insieme trascorriamo un pomeriggio in allegria. Facciamo merenda, cantiamo e giochiamo. Francesca: Ci racconti la storia di Cappuccetto Spaziale? Quando Cappuccetto salva il lupo e la nonna dalla distruzione del loro bosco. Sergio: No! E meglio Cenerentola, che con laspiratore cattura tutte le polveri inquinanti sparse nellatmosfera. Federico: Su, su non litigate. Venite a fare merenda con le mie focaccine. I due viaggiatori Giorgia Wasim I due inventori Mattia Giacomo Gu. Ricercatore Marco Giorgia: Ma, chi sono quegli strani individui? Mattia: Siamo gli inventori del pianeta. Tutto il nostro tempo lo dedichiamo a pensare e a inventare cose utili e belle. Giacomo: Guardate cosa abbiamo inventato e costruito: collane e bracciali preziosi con i tappi delle bottiglie, giocattoli come questo…….. Io sono il campione nazionale, ho vinto questa medaglia di cartone riciclato. Mattia: Il brevetto per produrre la carta riciclata è nostro! Marco: Io sono un ricercatore, sto studiando per ottenere una sostanza che pulisca lacqua inquinata e la renda potabile. Devo fare ancora molti esperimenti, ma con laiuto dei miei amici, sicuramente, ci riuscirò in poco tempo. Tifo da stadio Ma cosè questa confusione?? 13

14 Due calciatori Christian Naty Christian: Alee, alee, alee, alee! Noi che siamo campioni di calcio abbiamo un compito molto importante. Quello di dare un bel calcio allinquinamento. Naty: Guardate, cosa so fare. (Tira un calcio contro un sacco dellimmondizia e lo fa cadere giù dal palco) GOAL! Pericle Capo di Governo Federico R Musicista Giacomo Ghe. Federico: Calma! Lasciatemi passare. Questa è veramente unottima occasione per conoscerci. Io sono Pericle, il Capo di Governo di questo pianeta. Le mie leggi sono state fatte con il consenso dei miei concittadini. Così tutti le rispettano perché sono giuste. Ad esempio per accedere alle massime cariche dello Stato è indispensabile avere almeno duemila amici che garantiscono per te. Io ne ho molti, molti di più. Per questo sono diventato capo di questo Stato. Mi rivolgo a voi, carissimi stranieri, spero che il nostro sistema di vita vi sia piaciuto. Tra poco dovrete tornare sulla Terra e per salutarvi ho pensato di farvi una sorpresa. Ecco il musicista del mio governo. Giacomo: La musica è la mia passione e per salutare i nostri ospiti stranieri, insieme a Sergio, il mio compositore preferito, abbiamo inventato questa bellissima canzone che dora in poi sarà lInno Nazionale del Pianeta Pericle. Venite tutti qua e insieme cantiamo. Canzone 14

15 I due viaggiatori Wasim Giorgia Giorgia: Carissimo Pericle, ti salutiamo. Dobbiamo tornare sulla Terra. Questo viaggio è stato molto interessante e porteremo sempre nel nostro cuore il vostro ricordo. Wasim: Presto, presto. I motori dellastronave sono già al massimo della potenza. Ma, oltre ai ricordi cosa porteremo con noi? Partenza!!! CONCLUSIONI Presentatore Alessandro Alessandro: Molto bene! Tutti gli equipaggi sono rientrati senza problemi. Ragazzi ditemi…., da questo viaggio cosa avete imparato? Qual è linsegnamento che volete comunicare a questo numeroso e caloroso pubblico ? 4AMartina: Da questo viaggio abbiamo capito che molti oggetti, che noi pensiamo siano indispensabili, in realtà sono superflui, per vivere è necessario usare lingegno. Francesco: Noi e la terra siamo una cosa sola, se non rispettiamo la terra non rispettiamo noi stessi. 15

16 4BGiulia: Dal pianeta Neanderthal, abbiamo imparato a non esagerare nelluso delle macchine. Alessandro: Abbiamo capito che è molto più importante utilizzare le materie prime per non inquinare. Giulia: E bellissimo anche mantenere la capacità di usare le mani Alessandro: per creare e costruire le cose. Insieme: A noi piace molto Fare. 4CCarolina: Quante cose ci sono da sapere. Un altro suggerimento da non dimenticare è questo: dobbiamo imparare a produrre pochi rifiuti. Matteo: Riciclare il più possibile e riutilizzare gli oggetti in modo muovo è quello che ci auguriamo di fare tutti e al più presto. 4D I due viaggiatori Giorgia Wasim Giorgia: E stato interessante il nostro viaggio sul Pianeta Pericle. Come avete visto, tra gli abitanti, lamicizia e la collaborazione erano alla base della loro vita. Dobbiamo prendere esempio da loro. Wasim: Il rispetto delle regole, lo stare bene insieme, lallegria e la cultura sono cose da mettere in pratica anche sulla nostra Terra. 16

17 Tutti insieme si canta Wonderful Word Here I go out to sea again The sunshine fills my hair And dreams hang in the air Gulls in the sky and in my blue eyes You know it feels unfair There's magic everywhere Look at me standing Here on my own again Up straight in the sunshine No need to laugh and cry It's a wonderful wonderful life No need to laugh and cry It's a wonderful wonderful life The sun's in your eyes The heat is in your hear They seem to hate you Because you're there And I need a friend Oh I need a friend to make me happy Not stand here on my own Look at me standing Here on my own again Up straight in the sunshine No need to laugh and cry It's a wonderful wonderful life No need to laugh and cry It's a wonderful wonderful life I need a friend Oh I need a friend To make me happy Not so alone Look at me standing Here on my own again Up straight in the sunshine No need to laugh and cry It's a wonderful wonderful life No need to laugh and cry It's a wonderful wonderful life No need to laugh and cry It's a wonderful wonderful life No need to laugh and cry It's a wonderful wonderful life Wonderful life Wonderful life Ecco che vado di nuovo al mare la luce del sole riempie i miei capelli e i sogni sono appesi all'aria i gabbiani sono in cielo e nei miei occhi blu sai, sembra ingiusto, c'è magia ovunque guardami mentre sto qui da solo di nuovo rivolto proprio verso la luce del sole non ho bisogno di ridere e piangere è una meravigliosa, meravigliosa vita non ho bisogno di ridere e piangere è una meravigliosa, meravigliosa vita il sole è nei tuoi occhi il calore è nei tuoi capelli sembra che ti odiano perchè tu sei lì e ho bisogno di un amico ho bisogno di un amico che mi renda felice e non di restare qui da solo guardami mentre sto qui da solo di nuovo rivolto proprio verso la luce del sole non ho bisogno di ridere e piangere è una meravigliosa, meravigliosa vita non ho bisogno di ridere e piangere è una meravigliosa, meravigliosa vita ho bisogno di un amico ho bisogno di un amico che mi renda felice e non di sentirmi così solo guardami mentre sto qui da solo di nuovo rivolto proprio verso la luce del sole non ho bisogno di ridere e piangere è una meravigliosa, meravigliosa vita non ho bisogno di ridere e piangere è una meravigliosa, meravigliosa vita non ho bisogno di ridere e piangere è una meravigliosa, meravigliosa vita meravigliosa vita, meravigliosa vita 17


Scaricare ppt "ALLA RICERCA DEL PIANETA PERFETTO Presentatore (Alessandro) Buona sera a tutti! Come di consueto, anche questanno le bambine e i bambini delle classi quarte."

Presentazioni simili


Annunci Google