La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA SICILIA. POSIZIONE E CONFINI La Sicilia è la regione più estesa dItalia e lisola più vasta del Mediterraneo. Di forma triangolare, è bagnata a nord.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA SICILIA. POSIZIONE E CONFINI La Sicilia è la regione più estesa dItalia e lisola più vasta del Mediterraneo. Di forma triangolare, è bagnata a nord."— Transcript della presentazione:

1 LA SICILIA

2 POSIZIONE E CONFINI La Sicilia è la regione più estesa dItalia e lisola più vasta del Mediterraneo. Di forma triangolare, è bagnata a nord dal mar Tirreno, a est dal mar Ionio e a sud dal Mar di Sicilia. È separata dall'Italia peninsulare dallo stretto di Messina.

3 TERRITORIO Il territorio è prevalentemente montuoso; lungo la costa settentrionale si succedono da est a ovest tre catene montuose, prolungamento degli Appennini; si tratta dei Peloritani, dei Nebrodi e delle Madonie, tutti al di sotto dei m. L'entroterra della costa meridionale è invece occupato dai monti Erei e dai monti Iblei, di scarsa altitudine (monte Lauro 986 m). Il territorio è prevalentemente montuoso; lungo la costa settentrionale si succedono da est a ovest tre catene montuose, prolungamento degli Appennini; si tratta dei Peloritani, dei Nebrodi e delle Madonie, tutti al di sotto dei m. L'entroterra della costa meridionale è invece occupato dai monti Erei e dai monti Iblei, di scarsa altitudine (monte Lauro 986 m). Isolato, a ridosso della costa ionica, Isolato, a ridosso della costa ionica, sorge il maestoso cono vulcanico sorge il maestoso cono vulcanico del monte Etna, massima cima del monte Etna, massima cima dell'isola (3.323 m). A sud dell'Etna, dell'isola (3.323 m). A sud dell'Etna, che è tuttora attivo e presenta che è tuttora attivo e presenta periodicamente notevoli fenomeni periodicamente notevoli fenomeni eruttivi, si estende la piana alluvionale eruttivi, si estende la piana alluvionale di Catania, la più estesa dell'isola. di Catania, la più estesa dell'isola.

4 I corsi d'acqua hanno regime torrentizio e portate irregolari, con piene invernali e lunghi periodi di secca. I principali sono il Simeto, l'Alcantara, l'Anapo, il Cassibile e il Tellaro, sul versante ionico; il Torto e il San Leonardo tributano al Tirreno mentre il Belice, il Platani e il Salso si gettano nel mare di Sicilia. I corsi d'acqua hanno regime torrentizio e portate irregolari, con piene invernali e lunghi periodi di secca. I principali sono il Simeto, l'Alcantara, l'Anapo, il Cassibile e il Tellaro, sul versante ionico; il Torto e il San Leonardo tributano al Tirreno mentre il Belice, il Platani e il Salso si gettano nel mare di Sicilia. Le aree pianeggianti sono altrove limitate Le aree pianeggianti sono altrove limitate alle zone litoranee, e sono prevalentemente alle zone litoranee, e sono prevalentemente di origine alluvionale. La parte occidentale di origine alluvionale. La parte occidentale dell'isola presenta un aspetto ondulato, dell'isola presenta un aspetto ondulato, disordinato, intervallato da larghe vallate, e disordinato, intervallato da larghe vallate, e da estesi altopiani. da estesi altopiani.

5 IL CLIMA Il clima è di tipo mediterraneo, con estati calde e asciutte e inverni miti e piovosi. La distanza dal mare e l'altitudine determinano variazioni locali, caratterizzate da maggiore continentalità. Il clima è di tipo mediterraneo, con estati calde e asciutte e inverni miti e piovosi. La distanza dal mare e l'altitudine determinano variazioni locali, caratterizzate da maggiore continentalità.

6 ECONOMIA L'agricoltura rimane tradizionalmente l'attività prevalente dell'isola, nonostante le numerose difficoltà dovute alla natura del suolo, alla relativa scarsità d'acqua e alla mancanza di adeguate strutture irrigue. La produzione principale è il frumento, seguita da agrumi, orzo, ortaggi, mandorle, nocciole, olive e uva. L'agricoltura rimane tradizionalmente l'attività prevalente dell'isola, nonostante le numerose difficoltà dovute alla natura del suolo, alla relativa scarsità d'acqua e alla mancanza di adeguate strutture irrigue. La produzione principale è il frumento, seguita da agrumi, orzo, ortaggi, mandorle, nocciole, olive e uva. Ancora modesto, per quanto in espansione, il contributo dell'allevamento, mentre considerevole è l'importanza della pesca (tonno, sardine, pesce spada …) Ancora modesto, per quanto in espansione, il contributo dell'allevamento, mentre considerevole è l'importanza della pesca (tonno, sardine, pesce spada …)

7 Dal sottosuolo si estraggono petrolio e metano (Gela e Ragusa), asfalto, salgemma, sali potassici, nonché sale marino lungo le coste. Dal sottosuolo si estraggono petrolio e metano (Gela e Ragusa), asfalto, salgemma, sali potassici, nonché sale marino lungo le coste. Le industrie tipiche sono quelle del settore alimentare, conserviero, tessile, meccanico, del legno, dei materiali da costruzione e per l'edilizia e quello chimico, di origine recente, ma già ben sviluppato. Le industrie tipiche sono quelle del settore alimentare, conserviero, tessile, meccanico, del legno, dei materiali da costruzione e per l'edilizia e quello chimico, di origine recente, ma già ben sviluppato. Attivo l'artigianato nei settori del legno, delle ceramiche e terrecotte, delle filigrane. Attivo l'artigianato nei settori del legno, delle ceramiche e terrecotte, delle filigrane.

8 La principale risorsa è il turismo, favorito dalla varietà delle coste e dal mare pulito, dallo spettacolo dellEtna e dalle numerose testimonianze artistiche della storia millenaria dellisola. La principale risorsa è il turismo, favorito dalla varietà delle coste e dal mare pulito, dallo spettacolo dellEtna e dalle numerose testimonianze artistiche della storia millenaria dellisola.

9 CAPOLUOGO E PROVINCE Il capoluogo è Palermo. Il capoluogo è Palermo. Le province sono: Le province sono: Agrigento Agrigento Caltanissetta Caltanissetta Catania Catania Enna Enna Messina Messina Ragusa Ragusa Siracusa Siracusa Trapani. Trapani. Palermo

10 CURIOSITA CHE COSA VEDERE CHE COSA VEDERE In splendida posizione, con un panorama che spazia sul mare e sullEtna, il teatro greco-romano di Taormina è famoso in tutto il mondo. Costruito dai Greci nel III sec. a. C., venne ristrutturato dai Romani in epoca imperiale. Poteva ospitare fino a 5000 persone. Anche oggi vi si svolgono rappresentazioni teatrali e musicali. In splendida posizione, con un panorama che spazia sul mare e sullEtna, il teatro greco-romano di Taormina è famoso in tutto il mondo. Costruito dai Greci nel III sec. a. C., venne ristrutturato dai Romani in epoca imperiale. Poteva ospitare fino a 5000 persone. Anche oggi vi si svolgono rappresentazioni teatrali e musicali.

11 Da vedere anche la Valle dei Templi di Agrigento. Lora ideale è quella del tramonto, quando le rovine assumono riflessi rossi. Da vedere anche la Valle dei Templi di Agrigento. Lora ideale è quella del tramonto, quando le rovine assumono riflessi rossi. Nella Valle si ammirano i restidi unadecina di templi eretti nel periodo della Magna Grecia. Nella Valle si ammirano i resti di una decina di templi eretti nel periodo della Magna Grecia.

12 CHE COSA MANGIARE CHE COSA MANGIARE Il primo più diffuso è la pasta con le sarde, preparata con spaghetti o bucatini conditi con sarde insaporite con acciughe, capperi, finocchio selvatico, pepe, pinoli, uvetta e cipolla tritata. Il primo più diffuso è la pasta con le sarde, preparata con spaghetti o bucatini conditi con sarde insaporite con acciughe, capperi, finocchio selvatico, pepe, pinoli, uvetta e cipolla tritata. La caponata è un insieme di melanzane, sedano, olive, pomodori, capperi, mescolati con aceto e un cucchiaio di zucchero. La caponata è un insieme di melanzane, sedano, olive, pomodori, capperi, mescolati con aceto e un cucchiaio di zucchero. Tra i dolci più famosi sono i cannoli e la cassata. Tra i dolci più famosi sono i cannoli e la cassata. Vini famosi nel mondo sono il marsala e il passito di Pantelleria. Vini famosi nel mondo sono il marsala e il passito di Pantelleria.

13 Caponata di melanzane Pasta con le sarde Vini pregiati La cassata

14 FESTE E FIERE FESTE E FIERE Le principali feste sono legate agli eventi religiosi e alle celebrazioni del patrono locale, ma non mancano manifestazioni di altro tipo. Le principali feste sono legate agli eventi religiosi e alle celebrazioni del patrono locale, ma non mancano manifestazioni di altro tipo. A Taormina lultima domenica di maggio fanno festa i tipici coloratissimi carretti siciliani tirati da cavalli riccamente bardati. A Taormina lultima domenica di maggio fanno festa i tipici coloratissimi carretti siciliani tirati da cavalli riccamente bardati.


Scaricare ppt "LA SICILIA. POSIZIONE E CONFINI La Sicilia è la regione più estesa dItalia e lisola più vasta del Mediterraneo. Di forma triangolare, è bagnata a nord."

Presentazioni simili


Annunci Google