La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Presidente della Repubblica Ruolo proprio evoluzione tra le funzioni e gli organi costituzionali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Presidente della Repubblica Ruolo proprio evoluzione tra le funzioni e gli organi costituzionali."— Transcript della presentazione:

1 Presidente della Repubblica Ruolo proprio evoluzione tra le funzioni e gli organi costituzionali

2 Presidente della Repubblica Il presidente della Repubblica (o capo dello Stato) è, al pari del Parlamento, un organo costituzionale. Tuttavia, mentre il Parlamento è un organo collegiale, il presidente della Repubblica è un organo monocratico.

3 Eletto… In base alla Costituzione (art. 84), può essere eletto presidente della Repubblica ogni cittadino italiano (uomo o donna) che abbia compiuto i 50 anni di età e goda dei diritti civili e politici (con esclusione dei discendenti di casa Savoia). Il sistema di scelta del presidente della Repubblica si basa sul principio dellelezione indiretta. Il presidente, infatti, non viene eletto direttamente dal popolo come accade nelle repubbliche chiamate «presidenziali (ad esempio, Stati Uniti e Francia) ma dal Parlamento.

4 Lart. 83 della Costituzione prevede che lelezione del presidente della Repubblica da parte del Parlamento in seduta comune abbia luogo a scrutinio segreto e con la maggioranza dei due terzi dei componenti lassemblea per le prime tre votazioni.

5 Dura in carica Il presidente della Repubblica dura in carica sette anni ed è sempre rieleggibile. Lobbligo dellesercizio effettivo e personale delle funzioni esclude ogni possibilità di delegazione Se le Camere sono sciolte o mancano meno di tre mesi alla loro scadenza, per procedere alle elezioni occorre aspettare la costituzione delle nuove Camere e lelezione avrà luogo entro 10 giorni dalla prima riunione. Nel frattempo, le funzioni sono esercitate dal presidente del Senato (presidente supplente).

6 lirresponsabilità del capo dello Stato Lart. 90 della Costituzione sancisce lirresponsabilità del capo dello Stato per tutti gli atti compiuti nellesercizio delle sue funzioni. In forza di questa irresponsabilità lan. 89 della Costituzione stabilisce che nessun atto del presidente della Repubblica è valido se non è controfirmato dal ministro proponente.

7 La responsabilità penale Detto dei limiti con cui va intesa oggi la irresponsabilità del presidente della Repubblica, occorre osservare che la Costituzione prevede una sua responsabilità penale per i reati di alto tradimento e attentato alla Costituzione. Nei casi in cui sia accusato dei reati di alto tradimento e attentato alla Costituzione, il presidente della Repubblica è messo in stato di accusa dal Parlamento in seduta comune, a maggioranza assoluta dei suoi membri, ed è giudicato dalla Corte costituzionale a composizione integrata.

8 Gli atti del presidente della Repubblica possono classificarsi in due gruppi: atti presidenziali; atti di partecipazione allesercizio di altri poteri. Gli atti presidenziali sono: a)i messaggi presidenziali inviati alle Camere. I messaggi alle Camere sono uno strumento per segnalare gravi necessità comuni, o per richiamare esigenze avvertite nel Paese. b)la nomina di cinque giudici della Corte costituzionale e di cinque senatori a vita;

9 un atto di grande importanza tra quelli presidenziali è la nomina del presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, dei membri del governo (ministri); o scioglimento anticipato delle Camere (e lindizione di nuove elezioni per la creazione di Camere nuove).

10 Gli atti di partecipazione ad altri poteri sono così classificabili: a)partecipazione allesercizio della funzione legislativa: convocazione straordinaria delle Camere (essa spetta, come s e vi­sto, anche ai presidenti delle due Camere e a un terzo dei suoi com­ ponenti); promulgazione delle leggi: in tal modo si accerta e si attesta la regolarità formale del procedimento legislativo; autorizzazione, con proprio decreto (DPRJ, alla presentazione dei disegni di legge del governo; emanazione dei decreti legge e dei regolamenti; indizione del referendum dopo la deliberazione del Consiglio dei ministri;

11 b)partecipazione allesercizio della funzione amministrativa: nomina del governo e dei più importanti organi amministrativi dello Stato come i sottosegretari di Stato, i presidenti e i consiglieri della Corte dei conti e del Consiglio di Stato, i prefetti, gli ambasciatori, ecc~ presidenza del Consiglio supremo di difesa; conferimento di onorificenze della Repubblica; accreditamento di rappresentanti diplomatici dellItalia allestero; ricevimento dei rappresentanti dei Paesi esteri accreditati presso lo Stato italiano; ratifica dei trattati internazionali. Questi, una volta conclusi, diventano vincolanti per gli Stati solo dopo la ratifica, atto con il quale lo Stato dichiara solennemente che intende osservare un certo trattato; dichiarazione dello stato di guerra deliberato dal Parlamento;

12 partecipazione allesercizio della funzione giurisdizionale: c)presidenza del Consiglio superiore della magistratura (organo che assicura lautogoverno e lindipendenza dei giudici); concessione della grazia e commutazione delle pene. La grazia è un provvedimento di clemenza che si rivolge a un singolo individuo (al contrario dellamnistia e dellindulto, non è, dunque, un atto di carattere generale) - Con la grazia si condona, in tutto o in parte, la pena a un con­dannato, pur continuando a essere considerato reato il fatto per cui la pena è stata irrogata.


Scaricare ppt "Presidente della Repubblica Ruolo proprio evoluzione tra le funzioni e gli organi costituzionali."

Presentazioni simili


Annunci Google