La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Leggenda scritta e realizzata dagli alunni della 3^ A – Scuola A. Gramsci Anno scolastico 2006/2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Leggenda scritta e realizzata dagli alunni della 3^ A – Scuola A. Gramsci Anno scolastico 2006/2007."— Transcript della presentazione:

1 Leggenda scritta e realizzata dagli alunni della 3^ A – Scuola A. Gramsci Anno scolastico 2006/2007

2 Un tempo i pipistrelli dormivano per terra, a testa in su, nei prati dove cera lerba morbida.

3 Con le loro zampe, però, tappavano le porte dei formicai, le distruggevano e pestavano le formiche che lavoravano sui prati.

4 Le formiche, stanche di questa situazione, si riunirono. Pensa e ripensa iniziarono a fare proposte. Non se ne può più, dobbiamo reagire!!! Scaviamo piccoli buchi, in terra Sì così i pipistrell i ci cadono dentro!

5 Chiediamo ai grilli e alle cicale di cantare a tutto volume!!! Unaltra propose di chiedere aiuto a grilli e cicale perché, cantando a tutto volume, disturbassero il sonno dei pipistrelli.

6 Finalmente una piccola formica disse: CI SONO! Facciamogli il solletico mentre dormono! Così non dormiranno più in pace! Sì, brava !

7 Così accadde: i pipistrelli, col tormento del solletico,non riuscirono più a riposare. Anche loro si riunirono e mandarono alcuni esploratori a cercare un nuovo posto per dormire.

8 Poco distante cè una caverna tranquilla andiamo a dormire là ! Uno di loro tornò, dicendo:

9 Le formiche del prato, sentendo questo, si preoccuparono, perché nella caverna abitavano le loro cugine cavernicole; si precipitarono, quindi, ad avvisarle, consigliandole di preparare un imboscata ai pipistrelli con il loro stesso metodo.

10 I pipistrelli,stanchi morti,arrivarono nella caverna sicuri di poter schiacciare un pisolino. Appena si posarono a terra, le formiche cavernicole uscirono in massa dai formicai e cominciarono a fare loro un bestiale solletico. I poveri pipistrelli non ne potevano più!

11 Uno di loro, più ingegnoso degli altri, si guardò attorno e vedendo delle sporgenze nelle pareti e nel soffitto della caverna, ci si aggrappò con le zampe rimanendo a testa in giù. Chiamò gli altri esclamando: Venite, ho trovato un posto dove le formiche non possono raggiungerci e, tutto sommato, a testa in giù si dorme proprio bene!!!

12 Da quel giorno i pipistrelli dormono a testa in giù.

13 Bellantoni Alessio Camisassa Manuel Caruso Aurora Casciato Martina Castagno Daniele Cipriani Marco De Francisco Giulia Della Tommasa Noemy Falcone Fabio Ferrigno Andrea Gallino Marco Gilardi Elisa Kessissa Olfa Mazza Silvia Palumbo Daniele Parussa Jessica Peira Giulia Peria Sonia Pilotto Federico Porporato Simone Tanania Veronica Tarizzo Silvia Tumminello Matteo Vaccaro Nadine


Scaricare ppt "Leggenda scritta e realizzata dagli alunni della 3^ A – Scuola A. Gramsci Anno scolastico 2006/2007."

Presentazioni simili


Annunci Google