La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

EFI Spa Promozione Imprenditoria Giovanile Contributi allautoimprenditorialità Regione Campania Assessorato alle Attività Produttive.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "EFI Spa Promozione Imprenditoria Giovanile Contributi allautoimprenditorialità Regione Campania Assessorato alle Attività Produttive."— Transcript della presentazione:

1 EFI Spa Promozione Imprenditoria Giovanile Contributi allautoimprenditorialità Regione Campania Assessorato alle Attività Produttive

2 EFI Spa Un nuovo strumento di intervento Il nuovo regime di aiuto per la promozione dellimprenditorialità giovanile in Campania, approvato con delibera di G.R. n del 30/12/2004, pubblicata sul BURC n.7 del , prevede la concessione di contributi allautoimprenditorialità nel territorio regionale al fine di favorire lampliamento della base produttiva ed occupazionale e la creazione di nuove opportunità di inserimento per i giovani, con particolare riguardo alle donne ed ai soggetti svantaggiati. Con la stessa delibera è stato attivato il primo bando con il quale è previsto uno stanziamento complessivo di ,00 e sono state assunte, di concerto con le commissioni consiliari competenti e le associazioni di categoria, scelte in merito: alla ripartizione delle risorse disponibili fra distinte graduatorie per macrosettore di intervento, pari ad ,00 per la graduatoria relativa al manifatturiero ed ,00 per la graduatoria relativa ai servizi ; ai criteri di priorità settoriali e/o localizzativi; alla riserva di fondi pari a ,00 a favore di iniziative promosse da compagini che comprendono soggetti appartenenti a categorie svantaggiate; alla riserva di fondi pari ad ,00 a favore di iniziative promosse da compagini societarie composte, anche per lorgano amministrativo, per almeno i 2/3 da donne.

3 EFI Spa Chi può partecipare Possono partecipare al bando le piccole e medie imprese che siano di nuova costituzione, intendendosi per tali le imprese che, al momento della presentazione della domanda, benchè già costituite ed iscritte nel Registro delle imprese, risultino non operative, non avendo né comunicato linizio dellattività alla competente C.C.I.A.A., né effettuato operazioni di vendita risultanti da documentazione contabile, fiscale o contrattuale. Le imprese devono avere sede legale ed operativa nella regione Campania ed assumere la forma giuridica di società di persone, di capitali, nonché cooperative. Almeno i 2/3 dei soci, in termini numerici e di titolarità di quote o azioni, alla data di presentazione della domanda di agevolazione, devono presentare i seguenti requisiti: età compresa tra i 18 e i 35 anni, con esclusione di coloro che abbiano compiuto il trentaseiesimo anno; assenza di stabile occupazione, intendendosi per tale limpegno a non svolgere, successivamente alla approvazione della domanda di agevolazione, altra attività di lavoro dipendente, anche part-time, a tempo determinato o indeterminato, di impresa in forma individuale o societaria o di lavoro autonomo, anche in forma associata, con la titolarità di partita IVA. Anche lorgano amministrativo deve essere composto per almeno i 2/3 dai soci aventi gli stessi requisiti. Per particolari soggetti, che risentono di situazioni di svantaggio socioeconomico, e per le donne, i limiti di età, esclusivamente per costoro, sono innalzati a 40 anni compiuti. Le società cooperative devono essere iscritte nellAlbo delle Società Cooperative istituito con il Decreto Ministeriale pubblicato nella G.U. n.162 del in attuazione di quanto previsto dal combinato disposto degli artt.15 e 20 del D.Lgs. n.220/2002 e dallart.2512 c.c. e art. 223/sexiesdecies delle norme di attuazione e transitorie del codice civile. (circolare Ministero attività produttive del ).

4 EFI Spa Le attività agevolate Lambito di intervento è composto dai settori del manifatturiero, commercio, turismo e servizi. Il primo bando è rivolto esclusivamente al settore manifatturiero ed a quello dei servizi collegati ed in particolare, alle sezioni della Classificazione delle attività economiche ISTAT 1991: - C Estrazione di minerali; - D Attività manifatturiere, - F, Costruzioni; - I Trasporti, magazzinaggio e comunicazioni; - K Attività immobiliari, noleggio, informatica, ricerca, altre attività professionali e imprenditoriali; - M Istruzione; per questultime sezioni I, K ed M, limitatamente alle specifiche attività elencate nellAllegato B al Regolamento in oggetto; - O Altri servizi pubblici, sociali e personali, limitatamente al codice 92 - Attività ricreative, culturali e sportive, riferite esclusivamente alla produzione radio-televisiva da parte di soggetti diversi da quelli titolari di concessione per la radiodiffusione sonora e/o televisiva in ambito nazionale di cui alla legge , n. 233 e successive modifiche e integrazioni, limitatamente alle sole spese di impianto (rif ); Sono esclusi dal campo di applicazione del presente regime: gli aiuti al settore dei trasporti; gli aiuti alle attività connesse alla produzione, trasformazione o commercializzazione dei prodotti elencati nellAllegato I del Trattato CE, fatto salvo quanto previsto dal POR Campania; gli aiuti ad attività connesse allesportazione, gli aiuti direttamente connessi ai quantitativi esportati, alla costituzione e gestione di una rete di distribuzione o a altre spese correnti connesse allattività desportazione; gli aiuti condizionati allimpiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti dimportazione; gli aiuti alle attività nei settori della costruzione navale, dellindustria carboniera e siderurgica, dellindustria automobilistica, delle fibre sintetiche;

5 EFI Spa Le attività prioritarie A parità di valutazione utilizzando i seguenti criteri di valutazione fissati verrà data priorità ai progetti di impresa relativi: ai seguenti codici di attività per il settore industria: DL Fabbricazione di elaboratori, sistemi e di altre apparecchiature per linformatica (esclusa riparazione) DL. 32. Fabbricazione di apparecchi radiotelevisivi e di apparecchiature per le comunicazioni - DL Fabbricazione di apparecchi elettromedicali ( comprese parti staccate e accessori) - DL Fabbricazione di protesi ortopediche, altre protesi e ausili - DL Costruzione di apparecchi di misura elettrici ed elettronici (comprese parti staccate e accessori) – DL Costruzione di strumenti per navigazione, idrologia, geofisica e meteorologia – DL Fabbricazione di apparecchiature per il controllo dei processi industriali – DL Fabbricazione di strumenti ottici e di attrezzature fotografiche – DM Cantieri navali per costruzioni non metalliche – DM Costruzione e riparazione di imbarcazioni da diporto e sportive – DM Costruzione di aeromobili e di veicoli spaziali – DM Fabbricazione di veicoli per invalidi. DN. 37 Recupero e preparazione per il riciclaggio. K Ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze naturali e dellingegneria. I Movimentazione merci e magazzinaggio; ai seguenti codici di attività per il settore servizi alle imprese: I. 63 Attività di supporto ed ausiliarie dei trasporti, escluse quelle delle agenzie di viaggio e degli operatori turistici, con esclusione dei mezzi di trasporto I Telecomunicazioni - K. 72 Informatica e attività connesse K. 73 Ricerca e sviluppo O. 90 Smaltimento dei rifiuti solidi, delle acque di scarico e simili O. 92 Attività ricreative, culturali e sportive, riferite esclusivamente alle attività ammesse;

6 EFI Spa Cosa si finanzia Le agevolazioni sono rivolte allavvio di attività economiche attraverso programmi di investimento di importo complessivo agevolabile non superiore a ,00, per il settore manifatturiero ed ,00 per quello dei servizi. Le spese ammesse ad agevolazione sono quelle per beni materiali ed immateriali ed alcuni servizi anche nella forma della locazione finanziaria, sostenute a far data dalla presentazione della domanda di contributo. In dettaglio, impianti, macchinari ed attrezzature di nuova fabbricazione, opere murarie e assimilabili, brevetti e software, consulenze e servizi reali per progettazione e studi, certificazioni di qualità, ambientale ed etica, innovazione organizzativa e commerciale, ricerca precompetitiva di prodotto e di processo. Alcune limitazioni alle spese agevolabili rispetto al valore complessivo del progetto di investimento ammissibile ad agevolazione: Le opere murarie e assimilabili, nel limite del 20%, elevabile al 30 % se linvestimento è realizzato attraverso il recupero di siti dismessi, definiti come sedi non più attive di attività industriali o artigianali da un periodo di almeno 24 mesi; brevetti e software per le esigenze produttive e gestionali dellimpresa, nel limite del 10%; consulenze e servizi reali per progettazione e studi, nel limite del 5%; certificazioni di qualità, ambientale ed etica, innovazione organizzativa e commerciale, ricerca precompetitiva di prodotto e di processo, nel limite del 3%; Altre limitazioni: I beni immateriali, quali il software ed i brevetti, ai fini dell'ammissibilità, devono essere acquistati presso un terzo alle condizioni di mercato, essere sfruttati esclusivamente nell'unità locale oggetto dell'iniziativa, restarvi almeno per un periodo di cinque anni ed essere iscritti tra le immobilizzazioni di bilancio. Non sono ammissibili consulenze e servizi di carattere continuativo o periodico, o connesse alle normali spese di funzionamento dell'impresa, come, a titolo meramente esemplificativo, la consulenza fiscale ordinaria, i servizi regolari di consulenza legale e le spese di pubblicità. Le spese sostenute tramite operazioni di locazione finanziaria sono ammissibili nel limite del costo fatturato alla società di locazione finanziaria dal fornitore o costruttore del bene. Sono escluse le spese riconducibili a commesse interne di lavorazione, le spese relative alla gestione corrente e tutte le spese che non rientrano tra quelle classificabili nelle categorie sopraelencate. Per le spese relative a consulenze e servizi reali per progettazione e studi e spese per certificazioni di qualità, ambientale ed etica, innovazione organizzativa e commerciale, ricerca precompetitiva di prodotto e di processo l'ammontare lordo dell'aiuto non deve superare il 50% dei costi dei servizi stessi.

7 EFI Spa Le agevolazioni finanziarie Le agevolazioni consistono in un contributo a fondo perduto nellintensità massima consentita pari al 35% ESN più 15% ESL calcolato sulle spese ammissibili. Il contributo concesso si scompone in due parti: una parte, che può raggiungere al massimo i due terzi, viene concessa nella forma di contributo a fondo perduto; la restante parte viene concessa, inizialmente, nella forma di finanziamento mezzanino rimborsabile in massimo 7 anni, con tre anni di pre-ammortamento. questultima parte si converte per la quota capitale anchesso in contributo a fondo perduto, a condizione che limpresa raggiunga gli obiettivi di redditività indicati per i primi tre anni nel business plan sul quale liniziativa è stata valutata. A seguito di tale verifica, allo scadere delle tre annualità oggetto di indagine, la concessione a fondo perduto sarà definitiva. Il tasso di interesse da corrispondere alla Regione Campania sul finanziamento mezzanino è un tasso costituito da una quota fissa pari al 2% dellimporto finanziato e da una quota variabile pari ad una percentuale x di un determinato indicatore I, espressi nel seguente modo: I = utile prima degli interessi e delle imposte / (mezzi propri + contributo a fondo perduto); x = contributo a fondo perduto / (mezzi propri + contributo a fondo perduto). Ne consegue che Il costo del finanziamento sarà direttamente proporzionale alla redditività aziendale effettiva che dovrà corrispondere a quanto dichiarata nel piano progettuale affinchè il finanziamento mezzanino si trasformi in contributo a fondo perduto.

8 EFI Spa Le agevolazioni finanziarie per le società cooperative Per le società cooperative il calcolo del contributo può essere determinato o in percentuale delle spese di investimento ammissibili, o in percentuale dei costi salariali connessi ai posti di lavoro creati dalla realizzazione dellinvestimento (aiuti alla creazione di posti di lavoro), oppure sulla base di una combinazione dei due criteri, a condizione che laiuto non superi limporto più favorevole che risulta dallapplicazione delluno o dellaltro sistema di calcolo. Quando laiuto è attribuito sulla base dei costi salariali, limporto del contributo è calcolato in percentuale dellammontare totale degli stessi connessi ai posti di lavoro creati per un periodo di due anni, alle seguenti condizioni: la creazione di posti di lavoro deve essere connessa allesecuzione dellinvestimento e realizzarsi entro tre anni dal completamento dellinvestimento; il progetto di investimento deve portare ad un aumento netto del numero dei dipendenti dellimpresa interessata, rispetto alla media dei dodici mesi precedenti; i posti di lavoro creati devono essere conservati per un periodo minimo di 5 anni.

9 EFI Spa Il cofinanziamento e lapporto di capitale di rischio Al fine di coinvolgere i promotori nella riuscita delliniziativa, è previsto un apporto minimo complessivo di capitale di rischio pari al 15% del valore dellinvestimento. In generale, lapporto di capitale sociale aumenta complessivamente in caso di partecipazione di altri soggetti che non presentano i requisiti soggettivi previsti dal bando, dovendosi rispettare la condizione prevista, per cui almeno i due terzi dei soci devono essere persone che presentano i suddetti requisiti soggettivi. Il suddetto apporto potrà essere versato in proporzione dellavanzamento della spesa di investimento.

10 EFI Spa Il procedimento di concessione delle agevolazioni Il procedimento si compone delle fasi di accesso, istruttoria e valutazione. Accesso - la proposta da agevolazione viene presentata, utilizzando la modulistica specifica, alla Regione Campania, Assessorato alle Attività Produttive, Centro Direzionale Is. A\6, Napoli, entro i 45 giorni successivi ad un periodo di diffusione dello strumento che è stato fissato in 90 giorni dalla pubblicazione del bando sul BURC. Particolare attenzione deve essere prestata nella redazione del piano progettuale composto da: una relazione dettagliata che descriva liniziativa imprenditoriale, la compagine societaria con particolare riferimento alla affidabilità imprenditoriale e finanziaria, gli obiettivi in termini di mercato, occupazionali e di redditività, le scelte strategiche, le decisioni di marketing, di produzione, di organizzazione e finanziarie; un allegato tecnico che riporti il programma di investimento da realizzare con lindicazione analitica delle spese e dei tempi di realizzo, il piano di ammortamento relativo al finanziamento del debito mezzanino, il piano economico-finanziario con lindicazione della copertura del fabbisogno indicando i mezzi propri destinati allintervento complessivo e le altre fonti di finanziamento, i bilanci previsionali relativi ai tre esercizi successivi al completamento dellinvestimento. E, inoltre, obbligatorio dichiarare e dimostrare il possesso dei requisiti soggettivi ed oggettivi, nonché la presenza degli elementi di valutazione ai fini sia dellammissibilità della richiesta di agevolazione sia della sua corretta valutazione. La Regione Campania procede nella fase di istruttoria alla verifica di ammissibilità delle domande di agevolazione, proseguendo in caso di esito positivo alla valutazione attraverso i criteri fissati dal regolamento. Verranno ammessi ad un successivo colloquio con i promotori del progetto imprenditoriale i progetti che avranno raggiunto la soglia minima pari al 90% del totale del punteggio attribuibile secondo i criteri di cui alle lettere a) b) c) d) e).

11 EFI Spa I criteri

12 EFI Spa Il sostegno del sistema bancario la Regione Campania attraverso EFI SpA ed in collaborazione con lABI, nel quadro di una più stretta collaborazione per favorire condizioni di sviluppo economico attraverso relazioni di tipo innovativo tra il sistema creditizio e quello istituzionale finalizzato alla creazione di impresa, svolge unattività di animazione presso primari istituti di credito: per favorire il sostegno delle iniziative imprenditoriali attraverso lintervento degli stessi nel capitale di rischio e nel finanziamento delle imprese; per sollecitare una attività di orientamento e formazione dei promotori di nuove iniziative imprenditoriali attraverso lutilizzo del patrimonio di conoscenze e di relazioni in gradi di apportare valore aggiunto ai progetti; per favorire un supporto tecnico specifico attraverso il trasferimento di metodologie e strumenti tecnici avanzati per la corretta costruzione dei progetti quale valido strumento di autovalutazione che integri listruttoria regionale finalizzata alla consessione del contributo; per consentire laccesso ad un pacchetto di servizi finanziari adeguati allavvio ed alla gestione dellimpresa. per attuare azioni coordinate di assistenza,tutoraggio e monitoraggio continuo dellimpresa sia nella fase di start up sia successivamente nella fase di consolidamento al fine di creare le condizioni ottimali per il raggiungimento degli obiettivi economici e finanziari fissati in sede di progettazione, nonché per il controllo del rispetto delle condizioni e dei requisiti sui quali è stata condotta positivamente lattività di valutazione.

13 EFI Spa Il coinvolgimento di partner pubblici e/o privati EFI S.p.A svolge attività di animazione presso istituzioni pubbliche e private al fine di favorire il loro coinvolgimento nellapportare conoscenze specifiche e metodologie rivolte ad iniziative di impresa basate sulla qualità delle risorse umane e dei modelli organizzativi, su un mix più ampio ed a più alto valore aggiunto di specializzazioni produttive, sulla ricerca ed innovazione tecnologica, sullinternazionalizzazione e sviluppo in un contesto di reti di imprese e reti imprese-territorio.

14 EFI Spa Lerogazione del contributo Ulteriore agevolazione finanziaria è costituita dal meccanismo di erogazione del contributo che prevede un massimo di tre quote, su richiesta dellimpresa beneficiaria, ciascuna in corrispondenza dello stato di avanzamento del programma di investimento. La prima quota può essere richiesta anche a titolo di anticipazione nella misura massima del 30% del contributo ed accordata previa presentazione di polizza fidejussoria bancaria o assicurativa di garanzia. Nelle richieste di erogazione del contributo, in corrispondenza dei singoli SAL effettuati, è previsto un meccanismo finanziario favorevole che consiste nel poter ottenere lerogazione della quota di agevolazione presentando la documentazione di spesa effettuata benchè non quietanzata. Dovranno, invece, essere presentate, contemporaneamente, le quietanze liberatorie relative alle spese corrispondenti ai SAL precedenti per le quali è già stata ottenuta lerogata dellagevolazione.

15 EFI Spa Obblighi da rispettare Non è consentita la contemporanea partecipazione dello stesso socio a più società richiedenti o società già beneficiarie delle agevolazioni di cui al presente disciplinare pena la inammissibilità della richiesta di agevolazione o la revoca delle agevolazioni concesse ai soggetti beneficiari. Dalla data di approvazione della richiesta di contributo sino ai cinque anni successivi alla data dellultimazione dellinvestimento, qualsiasi variazione relativa alla società beneficiaria e alla sua compagine, nonché dellorgano amministrativo, dovranno avvenire esclusivamente nel rispetto dei requisiti soggettivi di cui allart.3 del presente disciplinare e degli elementi oggetto di valutazione ai fini della concessione dei contributi. Tali variazioni dovranno essere preventivamente comunicate ed autorizzate dalla Regione Campania, pena la revoca delle agevolazioni concesse. La sede legale ed operativa deve, a pena di revoca, essere mantenuta nellambito del territorio regionale per un periodo non inferiore a 5 anni dallultimazione dellinvestimento agevolato. I beni oggetto dellagevolazione non possono essere ceduti, alienati o distolti dalluso per il quale sono stati destinati e devono essere conservati nel territorio regionale per un periodo di almeno cinque anni dalla data di ultimazione del programma di investimento, pena la revoca delle agevolazioni concesse. Il programma di investimento potrà subire variazioni, nel rispetto delle percentuali massime per tipologia di spesa previste dal presente disciplinare, a condizione che non si discosti sostanzialmente da quello approvato per natura e obiettivi. Non potranno in ogni caso essere ammesse variazioni che comportino linquadramento dellattività in una diversa divisione della classificazione ISTAT. Eventuali variazioni in diminuzione sono consentite nella misura massima complessiva del 30%, nel rispetto dei rapporti tra le singole voci di spesa previsti dal disciplinare e comporteranno la corrispondente riduzione dell'ammontare del contributo; le variazioni in aumento non influiranno sul contributo concesso.

16 EFI Spa Obblighi da rispettare I soggetti beneficiari, pena la decadenza dalle agevolazioni, dovranno inviare alla Regione Campania apposita dichiarazione di accettazione del contributo su proposta della stessa amministrazione regionale con la quale si obbligano tra laltro, a: avviare il programma di investimento entro 90 gg. dal ricevimento del decreto di concessione; dichiarare, prima dell'erogazione delle agevolazioni, di non aver presentato richieste, né ottenuto o, in caso contrario, di aver ritirato o restituito e, comunque di rinunciare ad ottenere, per i beni dell'iniziativa oggetto della concessione, agevolazioni di qualsiasi natura in base ad altre leggi nazionali, regionali o comunitarie o concesse da enti o istituzioni pubbliche; restituire la somma in caso di revoca del contributo; rispettare le norme in materia ambientale e di sicurezza sul luogo di lavoro; completare l'iniziativa entro 24 mesi salvo proroga; non distogliere dall'uso previsto i beni agevolati nei cinque anni successivi alla data di ultimazione degli investimenti. I programmi devono essere realizzati entro il limite temporale di 24 mesi dalla data di concessione delle agevolazioni, salvo proroga non superiore a sei mesi concessa dalla Regione Campania su apposita istanza motivata, da presentarsi almeno due mesi prima della scadenza del programma di investimento.

17 EFI Spa Obblighi da rispettare Sono cause di decadenza dalle agevolazioni: la riduzione del programma di investimento in misura superiore al trenta per cento rispetto al progetto approvato; la cessazione dellattività entro cinque anni dallultimazione dellinvestimento o la modificazione nello stesso termine in modo da non rendere possibile il raggiungimento degli obiettivi previsti dal programma di investimenti finanziato; linsorgere in danno dellimpresa beneficiaria di procedimenti esecutivi, iscrizione di ipoteca giudiziale, procedure concorsuali; il venire meno di uno o più dei requisiti per la concessione delle agevolazioni; il venire meno degli elementi oggetto di valutazione di cui al comma 6 del precedente art. 8 così come specificati nel relativo bando; il mancato rispetto dei vincoli relativi al trasferimento delle quote societarie; la presentazione di autocertificazioni che dovessero risultare, allesito di successiva verifica, non veritiere o mendaci; il mancato rispetto del divieto di alienazione o distrazione dalluso previsto dei beni oggetto dei contributi per un periodo di cinque anni dalla data di ultimazione dellinvestimento; il mancato rispetto del divieto di trasferimento della sede legale e dellunità produttiva, oggetto dellagevolazione, al di fuori del territorio della Regione Campania per un periodo di cinque anni dalla data di ultimazione dellinvestimento; il mancato rispetto del limite massimo di cumulo con altre agevolazioni finanziarie regionali, nazionali e comunitarie, con riferimento al medesimo programma agevolato ed ai medesimi beni; la mancata realizzazione dellinvestimento entro il limite temporale previsto dal progetto, salvo proroga concessa.


Scaricare ppt "EFI Spa Promozione Imprenditoria Giovanile Contributi allautoimprenditorialità Regione Campania Assessorato alle Attività Produttive."

Presentazioni simili


Annunci Google