La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE (SICVEREG) Relazione Annuale Napoli, 2 ottobre 2006 D. Palombo SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE (SICVEREG) Relazione Annuale Napoli, 2 ottobre 2006 D. Palombo SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA."— Transcript della presentazione:

1 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE (SICVEREG) Relazione Annuale Napoli, 2 ottobre 2006 D. Palombo SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

2 Anno 1999 Elaborazione della prima versione del software per il Registro. Anno 2000 Ampliato il vocabolario del software con nuovi interventi e nuove patologie. Apportati miglioramenti allinterfaccia utente. Inseriti reports di consultazione nel software. Anno 2001 Aggiunti nuovi campi nel software. Riconoscimento da parte del Direttivo SICVE della dignità del Registro Creazione di una procedura automatica di esportazione dati. Realizzazione di elaborazione generalizzata dei dati. Avvio interscambio dati del 2000 con il Registry Europeo. Creazione di un Comitato Operativo Nazionale dei Referenti per il Registro. I Riunione dei Referenti per il Registro (Perugia). Anno 2002 Pubblicazione del I Report dei Dati relativi allanno Elaborazione di una nuova versione del software con i fattori di rischio per le patologie arteriose. Presentazione dellesperienza italiana al Vascunet ad Istanbul. II e III Riunione dei Referenti per il Registro (Bologna e Cagliari). LE PRINCIPALI ATTIVITA DEL REGISTRO DAL 1999 AD OGGI SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

3 LE PRINCIPALI ATTIVITA DEL REGISTRO DAL 1999 AD OGGI Anno 2003 Pubblicazione del II Report dei Dati relativi allanno 2002 con la prima analisi statistica dei fattori di rischio. IV Riunione dei Referenti per il Registro (Ravenna). Approvazione, allunanimità, della norma di sanzionamento per le attività congressuali patrocinate dalla SICVE, dei Centri non partecipanti. Anno 2004 V Riunione dei Referenti per il Registro (Bologna). Partecipazione alla riunione di Vascunet allESVS sett (Innsbruk). VI Riunione dei Referenti per il Registro (Torino). Pubblicazione del III Report dei Dati relativi allanno 2003 con CD allegato e con la prima analisi di correlazione fra esito e fattori di rischio per TSA- AOAI-AAA. Presentazione del Portale e del sito web per il Registro (Torino). SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

4 LE PRINCIPALI ATTIVITA DEL REGISTRO DAL 1999 AD OGGI Anno 2005 Avvio ufficiale del Portale e del sito web per il Registro. VII Riunione dei Referenti per il Registro (Firenze). Pubblicazione del IV Report dei Dati relativi allanno 2004 con CD allegato ed analisi di correlazione fra esito e fattori di rischio, analisi preliminare dei trends delle patologie TSA-AOAI-AAA. Allegato questionario di gradimento del Registro. VIII Riunione dei Referenti per il Registro (LAquila). Avvio delle procedure per la validazione ed il controllo di qualità dei dati. Anno 2006 Controllo di qualità dei dati del Registro su 5 Centri campione Pubblicazione del V Report dei Dati relativi allanno 2005 con CD allegato e risultati del controllo di qualità IX Riunione dei Referenti per il Registro (Napoli). SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

5 ATTIVITA STATISTICO-EPIDEMIOLOGICA DEL REGISTRO - SICVEREG SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG I VolumeII VolumeIII VolumeIV Volume Pubblicazioni dei Dati V Volume

6 V REPORT - DATI 2005 : 85 CENTRI PARTECIPANTI SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG - ACCARINO Giancarlo AZ. OSPEDALIERA S. LEONARDO SALERNO - ADOVASIO Roberto S.S. CHIR. VASCOLARE A DIREZIONE UNIVERSITARIA, OSPEDALE DI CATTINARA TRIESTE - AIAZZI Luigi OO.RR. DI BERGAMO BERGAMO - ALBERTI Nicola AZ. OSPEDALIERA BIANCHI MELACRINO MORELLI REGGIO CALABRIA - AMATUCCI Giovanni A.O. MOSCATI - U.O. CHIRURGIA VASCOLARE AVELLINO - ANTICO Antonio OSPEDALE REGIONALE DELLA VALLE DAOSTA AOSTA - ARGENTERI Angelo UNITÀ OPERATIVA CHIRURGIA VASCOLARE ASL LODI - PRESIDIO LODI LODI (MI) - BAJARDI Guido U.O.C. DI CHIRURGIA VASCOLARE, AZIENDA OSPEDALIERA-UNIVERSITARIA POLICLINICO "PAOLO GIACCONE" PALERMO - BANDIERA Giovanni ISTITUTO DERMOPATICO DELLIMMACOLATA (I.R.C.C.S.) ROMA - BELLANDI Guido S.C. CHIRURGIA VASCOLARE C/O OSPEDALE SAN DONATO AREZZO - BRACALE Giancarlo UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. CATTEDRA DI CHIRURGIA VASCOLARE NAPOLI - BROTZU Giovanni POLICLINICO UNIV. DI CAGLIARI U.O. DI CHIRURGIA VASCOLARE E TORACICA MONSERRATO (CA) - BRUSTIA Pietro AZIENDA SANITARIA OSPEDALIERA "MAGGIORE DELLA CARITÀ" NOVARA - CAMPARINI Stefano AZIENDA OSPEDALIERA CAGLIARI - CARBONARI Luciano S.O.D. COMPLESSA DI CHIRURGIA VASCOLARE, AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI ANCONA TORRETTE (AN) - CASTELLI Patrizio OSPEDALE DI CIRCOLO UNIVERSITA DELL'INSUBRIA VARESE - CECCHI Mario NUOVO OSPEDALE SAN GIOVANNI DI DIO - TORREGALLI FIRENZE - CELORIA Giovanni OSPEDALE SANT'ANDREA LA SPEZIA - CHIESA Roberto IRCCS H. SAN RAFFAELE MILANO - COLACCHIO Giovanni U.O. COMPLESSA CHIRURGIA VASCOLARE ED ENDOVASCOLARE - OSPEDALE BELCOLLE-POLO CENTRALE VITERBO (VT) - CRESCENZI Basilio AZIENDA OSPEDALIERA MONALDI CAMALDOLI NAPOLI - CROCE Edoardo UNITÀ AZIENDA SANITARIA LOCALE 7 DI RAGUSA - PRESIDIO OSPEDALIERO DI VITTORIA VITTORIA RG - CUGNASCA Marco ISTITUTO GALEAZZI - CHIRURGIA VASCOLARE - MILANO - DELIA Vito OSPEDALE REGIONALE "MIULLI" ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA) - DE BLASIS Giovanni OSPEDALE DI AVEZZANO "S. FILIPPO E NICOLA" AVEZZANO (AQ) - EMANUELLI Guglielmo *ISTITUTI CLINICI ZUCCHI-U.F. CHIRURGIA VASCOLARE II ED **ISTITUTO ORTOPEDICO GALEAZZI-CENTRO DI ANGIOCHIRURGIA E TERAPIA ENDOVASCOLARE *20052 MONZA (MI) - **20161 MILANO - FARAGLIA Vittorio OSPEDALE SANT'ANDREA ROMA - FARINA Augusto U.O. CHIRURGIA VASCOLARE AZ. OSP. MAGGIORE CREMA (CR) - FARINA Michele Angelo AZIENDA OSPEDALIERA DI CASERTA CASERTA - FERRARI Mauro AZIENDA OSPEDALIERA PISANA - PRESIDIO OSPEDALIERO CISINELLO PISA - FERILLI Fiore U.O CHIRURGIA VASCOLARE TERNI - FRANCO Elio AZ. OSP. RUMMO BENEVENTO - GAGLIARDO Giambattista U.F. DI CHIRURGIA VASCOLARE - CASA DI CURA NOTO-PASQUALINO PALERMO - GAROFALO Mariano DIPARTIMENTO INTEROSPEDALIERO DI CHIRURGIA VASCOLARE, ENDOVASCOLARE E ANGIOLOGIA ROMA - GESSAROLI Massimiliano OSPEDALI INFERMI RIMINI - GOSSETTI Bruno II CATTEDRA UNIVERSITA LA SAPIENZA ROMA - GORI Amerigo E.O. "OSPEDALI GALLIERA" GENOVA (GE) - GUERRIERI WALTER CLINICA CITTÀ DI LECCE HOSPITAL LECCE - JANNELLO Antonio Maria OSPEDALE SACRO CUORE - NEGRAR VERONA - LANZA Gaetano MULTIMEDICA HOLDING SPA - STRUTTURA OSPEDALIERA CASTELLANZA (VA) - LEPORELLI Paolo SANT EUGENIO ROMA - LOCATI Piermarco CHIRURGIA VASCOLARE LEGNANO LEGANO - LOMEO Alberto OSPEDALE CANNIZZARO CATANIA - LOSA Sergio U.O. CHIRURGIA VASCOLARE - POLICLINICO MULTIMEDICA SESTO SAN GIOVANNI (MI)

7 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG - MARTINO Antonio OSPEDALE CIVICO E BENFRATELLI PALERMO - MATTASSI Raul OSPEDALE "G. SALVINI " USSL 32 GARBAGNATE MILANESE (MI) - MAZZILLI Giulio POLICLINICO UNIVERSITARIO GB. ROSSI VERONA VERONA - MEGEVAND Jacques CASA DI CURA SAN PIO X MILANO - MIELE Franco CLINICA S. CARLO PADERNO DUGNANO - MILITE Domenico U.O. DI CHIRURGIA VASCOLARE OSPEDALE CIVILE SAN BORTOLO VICENZA - MONACA Vincenzo AZ. VITT. EM FERRAROTTO S. BAMBINO CATANIA CATANIA - MORETTI Vincenzo OSPEDALE CIVILE TERAMO - NESSI Franco OSPEDALE MAURIZIANO UMBERTO I TORINO - PACCHIONI Roberto AZ. OSPEDALIERA CARLO POMA MANTOVA - PALOMBO Domenico OSPEDALE S. MARTINO GENOVA - PATRONE Pietro OSPEDALE SANTA CORONA PIETRA LIGURE (SV) - PIAZZALUNGA Giorgio ISTITUTO CLINICO MATER DOMINI - CHIRURGIA ARTERIOSA ED ENDOVASCOLARE CASTELLANZA - VARESE - PISACRETA Massimo U.O.S. DI CHIRURGIA VASCOLARE,OSPEDALE L. SACCO MILANO - PISTOLESE G. Raimondo POLICLINICO TOR VERGATA - DIP. DI CHIRURGIA ROMA - PONZIO Federico AZ. OSPEDALIERA S. GIOVANNI BATTISTA DI TORINO "LE MOLINETTE" TORINO - PRATESI Carlo CATTEDRA E U.O. DI CHIRURGIA VASCOLARE - UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FIRENZE - PUTTINI Maurizio OSPEDALE NIGUARDA MILANO - RAMPOLDI Vincenzo ISTITUTO POLICLINICO SAN DONATO UNIVERSITÀ DI MILANO - DIV. DI CHIR. VASCOLARE MILANO - REGINA Guido OSP. POLICLINICO CONSORZIALE BARI - ROSCITANO GIUSEPPE CASA DI CURA VILLA AURORA REGGIO CALABRIA - RUOTOLO Carlo AZIENDA OSPEDALIERA NAPOLI - SALCUNI Pierfranco CATTEDRA DI CHIRURGIA VASCOLARE PARMA - SALVINI Mauro OSP. DI ALESSANDRIA ALESSANDRIA - SARCINA Antonio FONDAZIONE "POLIAMBULANZA" BRESCIA - SETACCI Carlo UNIVERSITÀ DI SIENA SIENA - SETTI Marco HUMANITAS GAVAZZENI BERGAMO - SIMONI Gianantonio U.O. DI CHIRURGIA VASCOLARE DELL'AZIENDA OSPEDALIERA VILLA SCASSI DI GENOVA GENOVA - SIRONI Giuliano OSP. GAETANO PINI MILANO - SNIDER Francesco UNIV. CATTOLICA POL. GEMELLI - ROMA ROMA - SPARTERA Carlo OSPEDALE SAN SALVATORE - UO CHIRURGIA VASCOLARE L'AQUILA - SPINELLI Francesco UNIV. DEGLI STUDI DI MESSINA MESSINA - STELLA Andrea UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA S. LAZZARO (B0) - STILLO Franco ISTITUTO DERMOPATICO DELLIMMACOLATA ROMA - TALARICO Francesco OSPEDALE SANT ELIA CALTANISSETTA - TEALDI Domenico Giuseppe IST. POLICLINICO SAN DONATO SAN DONATO MILANESE - TOMASSO Silvano A.O. "A. CARDARELLI" CAMPOBASSO - TORI Antonio AZ USL 3 BUSTO ARSIZIO (VA) - UDINI Marco AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA - OSPEDALE "E. MORELLI" SONDALO (SO) - VANDONE Pierluigi ISTITUTO GALEAZZI - U. O. CHIRURGIA VASCOLARE II MILANO - VECCHIATI Enrico OSPEDALE S.M. NUOVA REGGIO EMILIA V REPORT - DATI 2005 : 85 CENTRI PARTECIPANTI

8 V REPORT - DATI 2005 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG Rappresentazione grafica nel tempo del numero dei Centri afferenti al Registro Nazionale SICVE - SICVEREG

9 Siamo giunti alla V edizione del Book dei Dati del Registro Nazionale che ha mantenuto la veste grafica usuale e le analisi statistico- epidemiologiche corredate di grafici, con l intento di renderlo pi ù raffinato ed ancor pi ù utile a livello scientifico e come strumento di programmazione in accordo con le Amministrazioni Sanitarie. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG V REPORT - DATI 2005

10 Quest'anno, come lo scorso anno, la "brochure" edita a stampa, contiene i dati generali e di interesse "divulgativo" per meglio far conoscere l'attività della Chirurgia Vascolare Italiana, anche ai non specialisti del settore. La massa importante di dati e la loro elaborazione, è presentata in versione informatica su "CD" di facilissima consultazione. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG V REPORT - DATI 2005

11 COLLEGAMENTI IPERTESTUALI ED ESPLORAZIONE A MENU V REPORT - DATI 2005: CD ALLEGATO AL REPORT SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

12 V REPORT - DATI 2005 INDICE Presentazione 4 Centri Partecipanti 5 Centri Afferenti al Registro Nazionale SICVE - SICVEREG dal 1999 al Analisi delle Patologie Classificate 9 Frequenze Variabili Alfanumeriche - Tutte le Patologie Distribuzione maschi/femmine10 Tipi di Patologie10 Elaborazioni statistico-numeriche su fasce di età11 Frequenze Variabili Alfanumeriche - Tutti gli Interventi Gruppi di interventi12 Esito sul totale del campione13 Esito per patologie selezionate: TSA, AOAI ed AAA14 Trends delle Principali Patologie Arteriose e degli Esiti Correlati15 Distribuzione Patologie TSA/AOAI/AAA/Venosa per Regione17 Selezione per Patologie Tronchi Sovra-Aortici a destino cerebrale Morfologia e grado di stenosi, Sintomaticità e Shunt18 Interventi per Patologie dei TSA19 Selezione per Esiti nelle Stenosi <>70% 21 Appendice Statistica23 Selezione per Arteriopatie Obliteranti Arti Inferiori Stadio dellAOAI, Tipo e Sede della Lesione24 Appendice Statistica25 Selezione per Patologia Aneurismatica Aortica ed Aorto-Iliaca Sede, Diametro ed Eziologia degli AAA26 Appendice Statistica27 Analisi Variabili Composte dei Fattori di Rischio - TSA/AOAI/AAA28 Analisi Correlazioni fra Esito e Fattori di Rischio - TSA/AOAI/AAA29 Analisi delle Degenze Medie per TSA/AOAI/AAA35 Analisi Cluster: Boxplot di Fattori rischio rispetto ad Esito e Sesso38 Controllo qualità dati-2005 del registro SICVEREG48 Risultati del questionario di gradimento (anno 2005)49

13 Nei casi trattati per patologie dei TSA la morbi-mortalità maggiore globale appare del 4,5%; quella ischemica (complicanze vascolari ischemiche tardive – ictus entro i 30gg post-operatori e mortalità) è risultata pari allo 0,6% e la sola mortalità allo 0,2%. Nel casi trattati per AOAI, la percentuale di complicanze maggiori è risultata, invece, pari al 12,7% e la mortalità all1,7%. Negli interventi eseguiti per AAA, infine, la percentuale di complicanze maggiori è risultata pari al 10,1% e la mortalità al 5,1%. Morbi-mortalità: TSA, AOAI ed AAA SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG V REPORT - DATI 2005

14 Dalla tabella sopra riportata, si desume che i trattamenti endovascolari per la patologia dei TSA eseguiti nel 2005, sono stati pari al 14,1% (762) di tutti gli interventi per patologia dei tronchi sovraortici, con un trend, come si può notare dal grafico, nettamente in aumento rispetto agli anni precedenti ( ). SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG V REPORT - DATI 2005 Selezione per Patologie TSA

15 Esiti Endovascolare vs Tradizionale SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG V REPORT - DATI 2005

16 Frequenze Filtrate sulle Patologie Venose: 8578 casi Femmina: 5717 (66,6 %) Maschio: 2861 (33,4 %) Totale: 8578 (100,0%) Le fasce detà comprese fra 50 e 69 anni rappresentano il 46,9% dellintero campione. Il sesso prevalente è quello femminile: 66,6%. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG V REPORT - DATI 2005

17 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG N.% cumulata NO COMPLICANZE851099,299,2 DEISCENZA FERITA20,299,4 INFEZIONE DELLA FERITA 11,199,5 ALTRO7 DOLORE FERITA7 EMORRAGIA ESTERNA/INTERNA (EMATOMA ECC..)7,199,6 RACCOLTA DI LIQUIDO NON INFETTO NELLA FERITA 7,1 99,7 LESIONI LINFATICA3,0 99,7 CARDIOLOGICA1,0100,0 EMBOLIA POLMONARE1,0100,0 IMA 1,0100,0 ALTRO 3,0100,0 Totale ,0 V REPORT - DATI 2005 Frequenze Filtrate sulle Patologie Venose: 8578 casi COMPLICANZE

18 Il Registro, come sapete, è ulteriormente cresciuto e linvio dei dati avviene in maniera diretta e in tempo reale al Portale che è in piena funzione e sostituisce ogni altra forma di invio. E il modo più moderno, più rapido ed efficace di inviare e gestire in tempo reale i dati ed è comune ai grandi registri storici del nord Europa. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG Il Registro

19 Il cambiamento del Registro in questi ultimi anni, non è dettato solo da motivi pratici, ma vuole essere il segnale di una diversificazione importante, del suo utilizzo: usare anche a fini "politici" i dati più significativi e di interesse generale. In altri termini fare in modo che i Politici, gli Amministratori ed il Grande Pubblico conoscano i dati dell'attività a livello nazionale della Chirurgia Vascolare ed il ruolo assolutamente rilevante che questo gioca nel panorama della salute. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG Il Registro

20 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG Societa' italiana di chirurgia vascolare ed endovascolare Italia, è boom di malattie vascolari Basti pensare che dal 2000 l'Italia vanta un 'Registro nazionale degli interventi di chirurgia vascolare' che e' il piu' esteso in Europa La chirurgia vascolare italiana che ''non e' seconda ne' a quella americana ne' a quella europea'', ha assicurato Carlo Spartera, presidente del Comitato organizzatore del congresso e direttore dell'Unita' operativa di Chirurgia vascolare ed endovascolare all'universita' dell'Aquila. Basti pensare che dal 2000 l'Italia vanta un 'Registro nazionale degli interventi di chirurgia vascolare' che e' il piu' esteso in Europa. Societa' italiana di chirurgia vascolare ed endovascolare Varici, in autunno il picco di interventi Secondo i dati provenienti dal Registro Italiano di Chirurgia Vascolare. Aumenta con l'autunno il numero delle italiane che decidono di combattere le varici. Il picco atteso però nel periodo invernale. Lo rivelano i dati della SICVE, la Società Italiana di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare. Secondo i dati provenienti dal Registro Italiano di Chirurgia Vascolare. Un utile strumento di conoscenza, dunque, anche per chi fa informazione….. Giovedì, Settembre 15, :54

21 E' vero, pur orgogliosi come noi tutti dobbiamo essere del lavoro comune e dei risultati del Registro, ogni trionfalismo sarebbe fuori luogo. I problemi da affrontare sono ancora importanti, anche se comuni alla più parte dei pur pochi Registri funzionanti in Europa e fra i quali il nostro rappresenta senza dubbio quello più avanzato per le Nazioni con una popolazione che superi i milioni di abitanti. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG Il Registro

22 In primo luogo dobbiamo AUMENTARE ULTERIORMENTE la partecipazione dei Centri che inviano i dati (attualmente 85 Centri su Registro- Web); ciò ci spinge a chiedere con maggiore forza la partecipazione a questo che è un diritto - dovere, vista anche l'importanza del suo utilizzo per la crescita della nostra Specialità. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG Il Registro

23 Secondariamente, il problema della VALIDAZIONE dei dati. La volontà chiaramente espressa dalla SICVE, si è concretizzata questanno, con la prima verifica, a campione e per singole procedure, della completezza dei dati inviati confrontandoli con i dati amministrativi. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG Il Registro

24 LA VALIDAZIONE DEI DATI Examination of selected patients records is a feasible method for Registry validation. Martin Bijörk (Swed Vasc) a Vascunet – Innsbruk 2004 La validazione è fondamentale per poter trarre conclusioni dai dati ed usarli politicamente. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

25 Il controllo di qualità dei dati inviati, è una sorta di certificazione di accuratezza, assolutamente necessaria perché il Registro sia accettato definitivamente nel circuito dei grandi Registri Nazionali e consacrato come valido strumento scientifico e gestionale. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG LA VALIDAZIONE DEI DATI

26 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG 1. Selezione random (casuale) di numero 5 Centri; 2. Estrazione, per ogni Centro, di numero 30 casi, corrispondenti ad altrettante SDO (Schede di Dimissione Ospedaliera) e a queste legati dal numero evento (dato anonimo nel DB). Tali schede avranno le seguenti caratteristiche: 2.1. conterranno 10 casi di patologie TSA, 10 di patologie AOAI e 10 di patologie AAA; 2.2. ciascuno dei tre segmenti annovererà (tendenzialmente) 5 casi con durata di degenza inferiore alla mediana della distribuzione nazionale e 5 casi con durata superiore; 2.3. ciascuno dei tre segmenti, inoltre, conterrà (sempre tendenzialmente) 5 casi caratterizzati da sesso maschile e 5 da sesso femminile del paziente; 2.4. ciascuno dei tre segmenti si distribuirà in modo sufficientemente omogeneo lungo le diverse fasce di età della popolazione. LA VALIDAZIONE DATI METODOLOGIA: la procedura che è stata utilizzata per generare il campione finalizzato al controllo qualità.

27 Questa prima verifica della qualità dei dati, è stata resa difficoltosa dai noti problemi di privacy che ci si augura di superare negli anni futuri con lintroduzione, nel consenso informato, della liberatoria per la Struttura Sanitaria di poter utilizzare i dati relativi al paziente anche a scopo scientifico. LA VALIDAZIONE DATI ?

28 Lalta percentuale dei riscontri negativi è da attribuire soprattutto ad una non corretta compilazione dei dati relativi ai fattori di rischio (circa il 40%). Se analizziamo, invece, i dati riguardanti la patologia, il tipo di intervento e lesito, la percentuale dei dati negativi scende dal 62,50% al 33% circa. LA VALIDAZIONE DATI 2005: I RISULTATI IN GENERALE

29 CentroValideCasiPercentualeDescrizione Errore rilevato Centro 1Sì No % 80% 14 casi sui fattori di rischio 10 casi su patologie, date e sesso Centro 2 Sì No ,67% 93,33% 16 casi su fattori di rischio (errata interpretazione del dato relativo allIRC da parte della segretaria del Centro esaminato) 12 casi su patologia (controllo intraoperatorio) Centro 3Sì 30100%Verifiche effettuate solo sul registro operatorio per problemi tecnici legati al software per la gestione delle cartelle cliniche del Centro Centro 4Sì No ,33% 76,67% 12 casi sui fattori di rischio 11 casi su esito, patologia e data di nascita Centro 5 N.P. 30 Il Centro ha inviato solo 10 casi dei 30 richiesti (statisticamente non significativi) LA VALIDAZIONE DATI 2005: I RISULTATI IN DETTAGLIO.

30

31 LA VALIDAZIONE DATI 2005: I RISULTATI. Da questo primo controllo di qualità dei dati, si deduce chiaramente (purtroppo!) limpossibilità di validare questo strumento e che in futuro sarà necessario un più attento e responsabile inserimento delle informazioni (soprattutto relative ai fattori di rischio).

32 ULTERIORI SVILUPPI? ACCURATO CONTROLLO QUALITA DEI DATI AUDIT e PEER REVIEW Coinvolgimento di tutti i Centri per campionature statisticamente valide Strumento delicato: deve aiutare a crescere; evitare strumentalizzazioni delle Amministrazioni. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

33 Il Registro Italiano di Chirurgia Vascolare SICVE (SICVEREG) rappresenta attualmente per la Chirurgia Vascolare Italiana, uno strumento essenziale che in futuro potrà essere utilizzato come ausilio di verifica e contribuire ad ottimizzare le prestazioni migliorandone così la qualità. CONCLUSIONI

34 Consentirà un interscambio di dati con altri Registri Europei (VASCUNET) permettendo di realizzare una fotografia fedele dellattività chirurgica in Europa. Consentirà di delineare un quadro preciso dellattività chirurgica vascolare e dei risultati immediati, costituendo così, uno strumento moderno di riflessione su se stessi e, inoltre, una importante occasione per continuare a confrontarsi ed integrarsi con lEuropa chirurgica. CONCLUSIONI

35 CONCLUSIONI In questo momento più che mai, noi tutti siamo consci che il nostro futuro di chirurghi vascolari dipende anche da una conoscenza ed analisi profonda della nostra attività e dei nostri risultati, che confermino il ruolo centrale della Chirurgia Vascolare nella gestione clinica e nel trattamento della malattia vascolare. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

36 CONCLUSIONI Forse mai questo lavoro è stato così necessario come in questo momento di grandi contrasti nella pratica del nostro lavoro e nei rapporti con le altre discipline che, con noi, affrontano le complesse scelte imposte da questa patologia. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

37 CONCLUSIONI Il Registro Nazionale, è un bene di noi tutti, e tutti siamo tenuti a partecipare e migliorarlo se vogliamo garantire il giusto ruolo alla nostra disciplina. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

38 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE (SICVEREG) Ad Majora SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG


Scaricare ppt "SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE (SICVEREG) Relazione Annuale Napoli, 2 ottobre 2006 D. Palombo SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA."

Presentazioni simili


Annunci Google