La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 COMUNICA LA GRATUITÀ Corso di comunicazione per volontari e operatori del non profit Pescara, 12-19-26 novembre 2007 Centro Servizi per il Volontariato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 COMUNICA LA GRATUITÀ Corso di comunicazione per volontari e operatori del non profit Pescara, 12-19-26 novembre 2007 Centro Servizi per il Volontariato."— Transcript della presentazione:

1 1 COMUNICA LA GRATUITÀ Corso di comunicazione per volontari e operatori del non profit Pescara, novembre 2007 Centro Servizi per il Volontariato di Pescara

2 2 COMUNICARE È VIVERE Elementi di base di una comunicazione strategica Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Piergiorgio Greco Responsabile comunicazione Csv Pescara

3 3 LA STRUTTURA DEL CORSO Comunicare è vivere (12 novembre) Comunicare è vivere (12 novembre) Raccontare il sociale (19 novembre) Raccontare il sociale (19 novembre) Manifesto o sito Internet? (26 novembre) Manifesto o sito Internet? (26 novembre) Consegna attestati (15 dicembre: Volontariamente) Consegna attestati (15 dicembre: Volontariamente) Distribuzione atti delle lezioni (appena possibile) Distribuzione atti delle lezioni (appena possibile) Dialogo più che lezione: prepariamoci per i prossimi appuntamenti! Dialogo più che lezione: prepariamoci per i prossimi appuntamenti! Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007

4 4 LA LEZIONE DI OGGI Comunicazione: cosè? Comunicazione: cosè? Gli strumenti della comunicazione - domande Gli strumenti della comunicazione - domande Una domanda prima di proseguire: avete spento i cellulari? Una domanda prima di proseguire: avete spento i cellulari? Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007

5 5 PRIMA PARTE COMUNICAZIONE:COSE? Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

6 6 DEFINIZIONE Comunicare significa mettere in comune qualcosa: far sì che un pensiero, unattività, unesperienza che faccio e che mi appartengono possano diventare anche tuoi Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

7 7 SCOPI DELLA COMUNICAZIONE Farsi conoscere (mi chiamo…) Farsi conoscere (mi chiamo…) Far conoscere le proprie attività (faccio…) Far conoscere le proprie attività (faccio…) Far conoscere il proprio pensiero (penso che…) Far conoscere il proprio pensiero (penso che…) Creare relazioni (ho bisogno di…) Creare relazioni (ho bisogno di…) Riprodurre relazioni (fai anche tu così…) Riprodurre relazioni (fai anche tu così…) COMUNICARE E VIVERE! NON SI PUÒ NON COMUNICARE! Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

8 8 IL PROCESSO DI COMUNICAZIONE Il comunicatore Il comunicatore Codifica del messaggio Codifica del messaggio Messaggio Messaggio Il mezzo Il mezzo Decodifica del messaggio Decodifica del messaggio Il ricevente Il ricevente La risposta immediata (reazione) La risposta immediata (reazione) La retroazione La retroazione Il rumore (ambiente) Il rumore (ambiente) (modello di Lasswell) Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

9 9 RIASSUMENDO Un mittente Un mittente Un messaggio Un messaggio Un codice comune (linguaggio) Un codice comune (linguaggio) Un destinatario Un destinatario Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

10 10 LE TIPOLOGIE DI COMUNICAZIONE Comunicazione politica Comunicazione politica Comunicazione economica Comunicazione economica Comunicazione commerciale Comunicazione commerciale Comunicazione religiosa Comunicazione religiosa Comunicazione pubblica Comunicazione pubblica Comunicazione sociale Comunicazione sociale Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

11 11 LA COMUNICAZIONE SOCIALE Vive ai margini dei grandi canali comunicativi (la buona notizia non è mai una notizia importante) Vive ai margini dei grandi canali comunicativi (la buona notizia non è mai una notizia importante) Porta un messaggio atipico: un valore più grande, immateriale, difficile da comunicare e spesso non apprezzato Porta un messaggio atipico: un valore più grande, immateriale, difficile da comunicare e spesso non apprezzato Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

12 12 COMUNICARE LA GRATUITÀ: PRIMA PREMESSA Chi deve imparare a comunicare la gratuità? Associazioni di volontariato Associazioni di volontariato Imprese sociali Imprese sociali Cooperative Cooperative Istituzioni pubbliche con finalità sociali Istituzioni pubbliche con finalità sociali Possibilità differenti, elementi comuni Possibilità differenti, elementi comuni Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

13 13 COMUNICARE LA GRATUITÀ: SECONDA PREMESSA La comunicazione è un investimento: Economico Economico Temporale Temporale Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

14 14 COMUNICARE LA GRATUITÀ: TERZA PREMESSA Comunicazione interna Comunicazione interna Comunicazione esterna Comunicazione esterna La comunicazione interna è il primo e imprescindibile passo della comunicazione: non si può inviare un messaggio allesterno se prima questo messaggio non ha preso forma coerente mediante tutta una serie di passaggi interni. La comunicazione interna, inoltre, serve anche per rendere partecipi volontari e collaboratori delle decisioni assunte da chi guida lopera. È un aspetto importante soprattutto per le realtà di grandi dimensioni. La comunicazione interna è il primo e imprescindibile passo della comunicazione: non si può inviare un messaggio allesterno se prima questo messaggio non ha preso forma coerente mediante tutta una serie di passaggi interni. La comunicazione interna, inoltre, serve anche per rendere partecipi volontari e collaboratori delle decisioni assunte da chi guida lopera. È un aspetto importante soprattutto per le realtà di grandi dimensioni. Comunicazione esterna: oggetto di questo corso Comunicazione esterna: oggetto di questo corso Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

15 15 COMUNICAZIONE ESTERNA Interpersonale Interpersonale Strategica Strategica Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

16 16 LA COMUNICAZIONE INTERPERSONALE I rapporti diretti caratterizzano volontariato e non profit I rapporti diretti caratterizzano volontariato e non profit È una comunicazione non mediata come quella che utilizza altri canali (stampa, pubblicità, ecc.) per raggiunge altre persone È una comunicazione non mediata come quella che utilizza altri canali (stampa, pubblicità, ecc.) per raggiunge altre persone È una comunicazione che raggiunge un solo destinatario alla volta È una comunicazione che raggiunge un solo destinatario alla volta Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

17 17 COMUNICAZIONE STRATEGICA La comunicazione strategica è la conoscenza e lutilizzo di tutti i mezzi tecnologici a disposizione per far sì che un determinato messaggio possa arrivare integro e coerente al maggior numero di destinatari che si intendono raggiungere E un po come… …il banditore nel Medioevo! Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

18 18 COMUNICAZIONE STRATEGICA: CONDIZIONI PER IL SUCCESSO Mai improvvisare Mai improvvisare Un messaggio unitario Un messaggio unitario Comunicazione strutturata ed integrata Comunicazione strutturata ed integrata Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

19 19 MAI IMPROVVISARE Una comunicazione per essere realmente strategica – incisiva e capillare - non può essere lasciata alla buona volontà delle persone, ma necessita di un progetto a lungo termine per la cui realizzazione è necessario lintervento (diretto o a mo di consulenza) chi conosce il mestiere Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

20 20 UN MESSAGGIO UNITARIO Identità (chi siamo) Identità (chi siamo) Mission (cosa facciamo) Mission (cosa facciamo) Vision (dove vogliamo arrivare) Vision (dove vogliamo arrivare) A chi ci rivolgiamo A chi ci rivolgiamo Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

21 21 COMUNICAZIONE STRUTTURATA ED INTEGRATA A chi (destinatario)? A chi (destinatario)? Che cosa (messaggio)? Che cosa (messaggio)? Come (strumenti)? Come (strumenti)? Quando (tempistica)? Quando (tempistica)? Con quali risorse (budget)? Con quali risorse (budget)? Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

22 22 A CHI Pubblico interno Pubblico interno Pubblico esterno: a chi voglio far sapere che esisto (identità)? A chi voglio far sapere cosa faccio (mission)? A chi voglio far sapere dove voglio arrivare (vision)? Pubblico esterno: a chi voglio far sapere che esisto (identità)? A chi voglio far sapere cosa faccio (mission)? A chi voglio far sapere dove voglio arrivare (vision)? Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

23 23 COSA Origine e scopo Origine e scopo Passi compiuti Passi compiuti Risultati raggiunti Risultati raggiunti Nuovi progetti Nuovi progetti Prese di posizione Prese di posizione Appuntamenti Appuntamenti Appelli e richieste daiuto Appelli e richieste daiuto Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

24 24 COME Seconda parte della lezione! Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

25 25 QUANDO Maggiori o minori possibilità di successo Maggiori o minori possibilità di successo Affollamento e concorrenti Affollamento e concorrenti Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

26 26 RISORSE Definire le priorità Definire le priorità Definire il budget Definire il budget Pianificare lattività di comunicazione per evitare sprechi Pianificare lattività di comunicazione per evitare sprechi Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Comunicazione: cosè?

27 27 SECONDA PARTE GLI STRUMENTI DELLA COMUNICAZIONE Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Gli strumenti della comunicazione

28 28 TIPOLOGIA DEGLI STRUMENTI Indispensabili Indispensabili Mirati Mirati Avanzati Avanzati Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Gli strumenti della comunicazione

29 29 GLI STRUMENTI INDISPENSABILI Logo Logo Biglietto da visita Biglietto da visita Dépliant - Brochure Dépliant - Brochure Sito Internet Sito Internet Indirizzo istituzionale Indirizzo istituzionale Rapporti con la stampa Rapporti con la stampa Mailing costantemente aggiornata Mailing costantemente aggiornata Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Gli strumenti della comunicazione

30 30 CARATTERISTICHE Essenzialità delle informazioni (comunicazione fatta di rimandi) Essenzialità delle informazioni (comunicazione fatta di rimandi) Grafica unitaria Grafica unitaria Coordinamento affidato ad una sola persona Coordinamento affidato ad una sola persona Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Gli strumenti della comunicazione

31 31 RAPPORTI CON LA STAMPA Strutturare i rapporti con la stampa significa far giungere un messaggio ad un ampio numero di destinatari mediante uno specifico strumento: la stampa. Dove per stampa si intendono: la carta stampata (quotidiani, settimanali, mensili, ecc.) la carta stampata (quotidiani, settimanali, mensili, ecc.) le agenzie di stampa le agenzie di stampa i telegiornali e i radiogiornali i telegiornali e i radiogiornali le trasmissioni a carattere giornalistico su radio e tv le trasmissioni a carattere giornalistico su radio e tv Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Gli strumenti della comunicazione

32 32 STAMPA INDISPENSABILE? Sì, perché rimane ancora il canale di comunicazione più diffuso, autorevole ed economico Sì, perché rimane ancora il canale di comunicazione più diffuso, autorevole ed economico Sì, perché, rispetto ad altre forme di comunicazione, richiede un investimento relativamente minore con un ritorno di immagine importante Sì, perché, rispetto ad altre forme di comunicazione, richiede un investimento relativamente minore con un ritorno di immagine importante Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Gli strumenti della comunicazione

33 33 MAILING Divisa per destinatari (associazioni, enti pubblici, amici, fornitori, categorie produttive, scuola e università ecc.) Divisa per destinatari (associazioni, enti pubblici, amici, fornitori, categorie produttive, scuola e università ecc.) Costantemente aggiornata Costantemente aggiornata Di facile accesso Di facile accesso Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Gli strumenti della comunicazione

34 34 GLI STRUMENTI MIRATI Sono quelli legati a singoli momenti o eventi: Pubblicità (pubbliche affissioni, giornali, rv, radio) Pubblicità (pubbliche affissioni, giornali, rv, radio) Inviti Inviti Lettere Lettere Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Gli strumenti della comunicazione

35 35 GLI STRUMENTI AVANZATI Sono quegli strumenti che richiedono un enorme sforzo in termini economici e/o di tempo e che si prendono in considerazione dopo aver sperimentato la funzionalità di quelli indispensabili e di quelli mirati newsletter (elettronica o cartacea) newsletter (elettronica o cartacea) house organ house organ direct marketing direct marketing sponsorizzazioni sponsorizzazioni Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007 Gli strumenti della comunicazione

36 36 GRAZIE PER LASCOLTO E PER LA PAZIENZA! I miei recapiti: Piergiorgio Greco Centro Servizi per il Volontariato Via Venezia 4 (settimo piano), Pescara Tel – fax Comunicare è vivere Pescara, 12 novembre 2007


Scaricare ppt "1 COMUNICA LA GRATUITÀ Corso di comunicazione per volontari e operatori del non profit Pescara, 12-19-26 novembre 2007 Centro Servizi per il Volontariato."

Presentazioni simili


Annunci Google