La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Caltanissetta 21 Aprile 2008 PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE IN AZIENDA Opportunità, convenienza economica, normativa ed incentivi Ing. Roberto Longo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Caltanissetta 21 Aprile 2008 PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE IN AZIENDA Opportunità, convenienza economica, normativa ed incentivi Ing. Roberto Longo."— Transcript della presentazione:

1 Caltanissetta 21 Aprile 2008 PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE IN AZIENDA Opportunità, convenienza economica, normativa ed incentivi Ing. Roberto Longo Presidente APER Associazione Produttori di Energia da Fonti Rinnovabili

2 prima associazione nazionale È la prima associazione nazionale in quanto a rappresentatività delle fonti rinnovabili nel loro complesso e una delle maggiori operanti in Europa per numero di associati e potenza installata. L Associazione A fine 2007 lAssociazione ha quasi raggiunto la soglia dei 400 membri complessivi, suddivisi in 260 associati e 120 affiliati. Produttori associati Impianti Potenza installata Elettricità rinnovabile prodotta ogni anno > 350 > 450 > MW > 7 TWh La forza di APER:i suoi Associati

3 Green Paper on Energy Efficiency. Doing more with less Unione Europea COM(2005)265 Il risparmio energetico rappresenta senza dubbio il mezzo più rapido, efficace ed efficiente in termini di costo per ridurre le emissioni di gas ad effetto serra e per migliorare la qualità dellaria, in particolare nelle regioni densamente popolate. ITALIA Il meccanismo proposto, innovativo a livello mondiale, previde la creazione di un mercato di titoli di efficienza energetica, attestanti gli interventi di risparmio energetico primario. Fine: incentivare il ricorso a tecnologia energetiche efficienti Decreti Ministeriali 24 aprile 2001 Decreti Ministeriali 20 luglio 2004 Abrogati da Efficienza e Risparmio energetici (Il successo delle rinnovabili) Efficienza e Risparmio energetici (Il successo delle rinnovabili)

4 Energie rinnovabili Principali riferimenti normativi Energie rinnovabili Principali riferimenti normativi Decreto Legislativo 387/2003 – Promozione delle energie rinnovabili, recepimento della Direttiva 2001/77/CE - Legge 23 agosto 2004 n. 239 Finanziaria 2008 (L 244/07) – introduzione di diverse novità - Decreto Ministeriale 19 Febbraio 2007 – Conto Energia - 1 CV = 1 MWh di energia elettrica prodotta Durata d incentivazione con CV = 15 anni Numero dei CV emessi pari al prodotto della produzione netta di energia elettrica da fonti rinnovabili moltiplicata per il coefficiente, riferito alla tipologia della fonte Tariffa omnicomprensiva per impianti di potenza non superiore a 1 MW (si è in attesa del Decreto Attuativo) Scambio sul posto fino a 200 kW (si è in attesa del Decreto Attuativo) Semplificazione autorizzativa per impianti di piccola taglia Obiettivi minimi divisi per regione

5 Fotovoltaico Termico Minieolico Impianti di cogenerazione Tecnologie rinnovabili e tecnologie efficienti

6 Taglia di potenza dellimpianto Non integrato [/kWh] Parzialmente integrato [/kWh] Integrato [/kWh] 1 kW P 3 kW0,400,440,49 3 kW < P 20 kW0,380,420,46 P > 20 kW0,360,400,44 Sistema di incentivazione DM 19/02/2007 Nuovo Conto Energia TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA Tariffe incentivanti Potenza fotovoltaica installata in Italia 100 MW (Fonte GSE – aggiornamento 15 Aprile 2008 Possibili destinazioni dellenergia elettrica: 1.SCAMBIO SUL POSTO con la rete (P 20 kW) 2.VENDITA alla rete Risparmio sulla bolletta energetica per la quota parte di energia elettrica prodotta dallimpianto fotovoltaico e utilizzata presso utenza Ricavo derivante dallapplicazione della tariffa incentivante a tutta lenergia elettrica prodotta e dalleventuale vendita dellenergia elettrica in esubero

7 TECNOLOGIA MINIEOLICO Meccanismo dei certificati verdi + Vendita dellenergia elettrica Tariffa omnicomprensiva Incentivazione e valorizzazione energetica possibile Cessione regolamentata Cessione al libero mercato Possibilità di scegliere tra: oppure Delibera AEEG 280/07 NOTA: per la tariffa omnicomprensiva si è ancora in attesa dei Decreti attuativi previsti dalla Finanziaria 2008 Principali finalità duso P 20 kWimpiego domestico P > 20 kW impiego per aziende artigiane o industriali + eventuale autoconsumo

8 TECNOLOGIA DEL SOLARE TERMICO Detrazioni fiscali Legge Finanziaria 2008 Nei paesi industrializzati l'energia solare termica viene sfruttata in tre campi principali: collettori piani e sottovuoto per la produzione di acqua calda per usi sanitari, riscaldamento e preriscaldamento acqua di processo; collettori piani ad aria; concentratori per la generazione elettrica e calore di processo. La Finanziaria 2008 ha confermato la detrazione fiscale dellimposta lorda pari al 55% in 3 anni per linstallazione di sistemi solari termici (fino a euro ) per la produzione di acqua calda per usi domestici e industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda di piscine e strutture pubbliche; Quali agevolazioni previste

9 TECNOLOGIA DELLA COGENERAZIONE Con il termine Cogenerazione si intende la produzione combinata in un unico sistema di energia elettrica e termica. Il principio su cui si basa la cogenerazione è quello di recuperare il calore generato durante la produzione di energia elettrica, altrimenti disperso nell'ambiente, e riutilizzarlo per produrre energia termica. Benefici La produzione di energia elettrica è esentata dallobbligo di copertura con Certificati Verdi; Ha priorità di dispacciamento (come lenergia elettrica prodotta da impianto alimentato da fonte rinnovabile); Può ottenere Titoli di Efficienza Energetica; Lenergia elettrica prodotta da impianti di cogenerazione con potenza nominale non superiore a 200 kW potrà usufruire dello scambio sul posto. (si attende la Delibera attuativa dellAutorità per lEnergia Elettrica e il Gas) Riferimenti normativi Direttiva 2004/8/CE (che sostituisce la 1992/42/CE) Delibera AEEG 42/02 Decreto Legislativo 20 del 8/02/2007

10 Socio ambientali Economici Promozione della Generazione Distribuita Diventare parte attiva nella lotta ai cambiamenti climatici OPPORTUNITA Risparmio in bolletta Incentivazione nazionale prevista Destinazione dellenergia elettrica prodotta Vendita dellenergia elettrica o Scambio sul posto

11 CONCLUSIONI Analisi di: i consumi energetici interni la potenziale sostituzione di tecnologie con altre più efficienti le disponibilità di superfici per eventuali installazione di impianti fotovoltaici e/o termici la risorsa del vento (ove) presente Verifica delle procedure autorizzative previste Ricerca di operatori che abbiano acquisito professionalità nel settore Realizzare politiche rinnovabili virtuose allinterno dellazienda E POSSIBILE APER opera costantemente affinché le fonti rinnovabili e politiche energetiche efficienti trovino adeguate condizioni di diffusione/promozione, attraverso dialogo continuo con le istituzioni, gli enti locali e i vari soggetti coinvolti a titolo diverso nel settore. RUOLO DI APER

12 Grazie per lattenzione! APER ASSOCIAZIONE PRODUTTORI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI Piazza Luigi di Savoia MILANO Tel Fax


Scaricare ppt "Caltanissetta 21 Aprile 2008 PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE IN AZIENDA Opportunità, convenienza economica, normativa ed incentivi Ing. Roberto Longo."

Presentazioni simili


Annunci Google