La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La nascita della psicologia scientifica Fine 800 in Germania: nascita della psicologia scientifica, autonoma rispetto alla filosofia e alla fisiologia.

Copie: 1
La nascita della psicologia scientifica Fine 800 in Germania: nascita della psicologia scientifica, autonoma rispetto alla filosofia e alla fisiologia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La nascita della psicologia scientifica Fine 800 in Germania: nascita della psicologia scientifica, autonoma rispetto alla filosofia e alla fisiologia."— Transcript della presentazione:

1 La nascita della psicologia scientifica Fine 800 in Germania: nascita della psicologia scientifica, autonoma rispetto alla filosofia e alla fisiologia. Si formano varie scuole, ispirate a differenti princìpi teorici e metodologici strutturalismo comportamentismo evoluzionismo psicologia della Gestalt psicoanalisi teoria sistemico-relazionale epistemologia genetica cognitivismo 1

2 Lo strutturalismo 2 W. Wundt ( ) Intendeva leggere la coscienza a partire dai suoi elementi semplici Laboratorio sperimentale di Lipsia Scienza positivista dellOttocento Esigenza di quantificare i fenomeni psichici Fechner ( ) aveva ideato metodi di misura delle attività mentali Oggetto di studio della psicologia è l esperienza immediata Gli stati soggettivi (stati di coscienza) possono essere studiati con la tecnica dell introspezione Di fronte a uno stimolo, il soggetto deve descrivere con esattezza ciò che prova sensazioni immagini stati mentali sentimenti CRITICHE Per il COMPORTAMENTISMO, non è possibile studiare la coscienza con il metodo sperimentale Per la psicologia della GESTALT, oggetto di studio deve essere lorganizzazione globale dellesperienza e non i componenti di base dei fenomeni mentali Per la PSICOANALISI, nella mente vi è molto di più della semplice coscienza

3 Il comportamentismo 3 Watson ( ) Psicologo statunitense Pavlov ( ) fisiologo russo Oggetto di studio della psicologia sono gli aspetti osservabili della psiche, ossia i comportamenti Thorndike ( ) Skinner ( ) Principio di Morgan: Nei casi in cui le spiegazioni più semplici risultino sufficienti, non è prudente inferire quello che potrebbe aver luogo nella coscienza Il comportamento è osservabile in termini di connessioni fra stimolo (S) e risposta (R) CONDIZIONAMENTO CLASSICO : attraverso lassociazione tra due stimoli, si può produrre una risposta condizionata CONDIZIONAMENTO OPERANTE O STRUMENTALE : rinforzi positivi (ricompense) o negativi (punizioni) possono spingere il soggetto a ripetere o evitare le azioni che li hanno preceduti Bandura (1925-) APPRENDIMENTO SOCIALE attraverso l IMITAZIONE: le persone ripetono i comportamenti che hanno osservato, preferendo quelli che hanno avuto successo PUNTI DI FORZA PUNTI DI DEBOLEZZA Metodologia obiettiva; applicabilità della teoria dellapprendimento nella programmazione educativa e nella psicopatologia Non spiega come si possano risolvere problemi mai affrontati prima o cambiare spontaneamente delle convinzioni; non considera il ruolo degli impulsi, dei desideri, delle inclinazioni individuali

4 L evoluzionismo 4 Darwin ( ) Esistono variazioni tra individui appartenenti alla stessa specie Attraverso la selezione naturale sopravvivono e si riproducono quegli individui che presentano caratteristiche per cui sono più adatti a sopravvivere in un determinato ambiente PSICOLOGIA COMPARATA studio delle abitudini e dellintelligenza animale ETOLOGIA PSICOBIOLOGIA studio del comportamento nellambiente naturale studio delle basi biologiche del comportamento PSICOLOGIA COMPARATA studio del funzionamento del sistema nervoso a livello comparato Il sonno e la veglia La memoria Limprinting Gli effetti di alcuni psicofarmaci I ritardi mentali a base genetica Le funzioni dei due emisferi cerebrali Lattaccamento Il gioco Alcuni processi logici del linguaggio

5 La psicologia della Gestalt 5 Wertheimer esperimenti condotti tra il 1910 e il 1930 per la coscienza ciò che è significativo non sono tanto le singole sensazioni, così come le studiava lo strutturalismo, quanto piuttosto degli insiemi, delle configurazioni organizzate e strutturate Gestalt (in tedesco) = forma, configurazione Kohler Koffka Lewin Duncker Le leggi della Gestalt descrivono il modo in cui organizziamo le nostre percezioni: LEGGE DELLA VICINANZA: gli elementi più vicini tra loro sono percepiti come un tutto LEGGE DELLA CHIUSURA: forniamo le informazioni mancanti per chiudere una figura LEGGE DELLA SOMIGLIANZA: Raggruppiamo gli elementi che si somigliano LEGGE DELLA CONTINUITA DI DIREZIONE: una serie di elementi posti uno di seguito allaltro in una determinata direzione vengono percepiti come un tutto LEGGE DELLA BUONA FORMA: La struttura percepita è sempre la più semplice Possiamo percepire una figura solo in rapporto ad uno sfondo: per percepire le due possibili soluzioni percettive (i profili e il vaso), bisognerà invertire alternativamente ciò che è visto come figura e ciò che è visto come sfondo ORGANIZZAZIONE FIGURA-SFONDO

6 La psicoanalisi 6 Freud ( ) APPARATO PSICHICO dal punto di vista dinamico dal punto di vista economico Il comportamento è il risultato del conflitto tra pulsioni (sessuale, aggressiva), che spingono lorganismo alla gratificazione, e contropulsioni di origine sociale, che tendono a salvaguardare la sicurezza e lautostima La conflittualità è descritta in termini quantitativi, in base allipotesi che lorganismo abbia a disposizione una certa quantità di energia (libido) che deve trovare comunque uno sfogo, in forme lecite o illecite ES fattori psicologici ereditari, compresi gli istinti; segue il principio di piacere IO trattiene o sposta la carica della tensione su un oggetto adatto; segue il principio di realtà SUPER-IO interiorizzazione dei valori morali e sociali trasmessi al bambino dai genitori PRINCIPIO DI PIACERE tendenza a scaricare la tensione in maniera immediata PRINCIPIO DI REALTA aggiustamento alle condizioni imposte dallesterno COSCIENZA insieme dei contenuti mentali di cui il soggetto è consapevole PRECONSCIO contenuti che possono diventare coscienti con uno sforzo di attenzione INCONSCIO contenuti che vengono rimossi dalla coscienza perché considerati immorali o paurosi; da qui hanno origine molte azioni e motivazioni, incompatibili con la realtà del soggetto e il suo Super-io, e dunque motivo di angoscia.

7 La psicoanalisi 7 I contenuti inconsci si manifestano attraverso i comportamenti nevrotici, le libere associazioni, i lapsus, le dimenticanze, i tic, e i sogni l interpretazione dei sogni contenuto manifesto contenuto latente lavoro onirico fantasia, ricordata al risveglio, attraverso cui si esprime il desiderio latente stimoli recepiti nel sonno, pensieri connessi alla vita quotidiana, impulsi rimossi operazioni psichiche che trasformano in sogno manifesto il contenuto latente, deformandolo attraverso la censura onirica operata dallIo riconoscimento dellinconscio interesse per la vita psichica del bambino ELEMENTI INNOVATIVI CRITICHE gli assunti della psicoanalisi non sono dimostrati sperimentalmente difficile sapere se le guarigioni sono dovute alla terapia o ai tempi lunghi da essa richiesti difficile stabilire se il benessere del paziente derivi dalla cura e dalla relazione con il terapeuta dallo strutturalismo la psicoanalisi riprende il valore dellintrospezione, ma non condivide lidea che la mente si identifichi con la coscienza

8 La teoria sistemico - relazionale 8 Non si può non comunicare: ogni comportamento ha anche valore di comunicazione Ogni comunicazione ha un aspetto di contenuto e uno di relazione, di modo che il secondo classifica il primo ed è quindi metacomunicazione : il canale verbale trasmette il contenuto, e quello non verbale comunica la relazione, chiarendo al contempo in che modo debba essere interpretato il contenuto La natura di una relazione dipende dalla punteggiatura della sequenza di comunicazione tra i comunicanti: la comunicazione per sua natura è circolare, in quanto in ogni atto comunicativo il comunicante risponde e produce una risposta nellaltro. A causa di una punteggiatura arbitraria, ogni partecipante allo scambio relazionale può assumere un diverso punto di partenza e attribuire la causa di un suo comportamento allaltro, e viceversa. Si comunica sia con il modulo numerico sia con quello analogico: lessere umano comunica sia con il comportamento verbale (numerico) sia attraverso quello non verbale (analogico), ossia con i gesti, la postura, ecc. Tutti gli scambi comunicativi sono simmetrici o complementari, a seconda che siano basati sulluguaglianza o sulla differenze di coloro che interagiscono. gli assiomi della comunicazione Bateson, Watzlawick, Jackson oggetto di studio della psicologia sono gli scambi che si verificano tra le persone luomo è un sistema aperto la cui caratteristica è la relazione, ossia la capacità di scambiare informazioni con lambiente, influenzarlo ed esserne influenzato, sviluppando nuove forme di adattamento PRAGMATICA DELLA COMUNICAZIONE Latto comunicativo può assumere significati diversi a seconda del luogo, del gruppo di persone, delle aspettative La comunicazione può favorire i rapporti tra le persone o diventare la causa di disturbi, conflitti, crisi : messaggi confusi o disfunzionali possono provocare negli altri risposte solo in apparenza irrazionali, ma che acquistano un senso preciso se si tiene conto dellintero contesto comunicativo.

9 Memoria utilizzo Il cognitivismo 9 fine anni 50 SVOLTA COGNITIVA TEORIA dell INFORMAZIONE Analizza dal punto di vista matematico le comunicazioni di qualsiasi tipo (modello di Shannon) CIBERNETICA Si occupa dei sistemi che si autoregolano in vista di uno scopo (puntatore automatico di Wiener) INTELLIGENZE ARTIFICIALI Macchine che pensano, risolvono problemi, apprendono RICERCHE SUL LINGUAGGIO Chomsky ipotizza negli esseri umani un sistema innato per comprendere e costruire regole linguistiche a partire dai dati linguistici in entrata SCIENZA E METODOLOGIA DELLA RICERCA Lepistemologia contemporanea non parte più dai dati osservabili, ma dà maggior peso alle ipotesi, alle teorie, alla ricerca di conferme empiriche e confronti Mente umana come elaboratore di informazioni Il compito di uno psicologo che cerca di comprendere i processi cognitivi delluomo è analogo a quello di un tecnico che tenta di scoprire come è stato programmato il computer (Neisser) elabor azione di livello superiore percezione Lessere umano è attivo, perché interpreta ed elabora gli input attraverso la sua memoria e le sue strategie e si automodifica attraverso lapprendimento, lo sviluppo e lesperienza PSICOTERAPIA COGNITIVA I comportamenti delle persone sono determinati dalle loro convinzioni. Il nevrotico giudica se stesso partendo da convinzioni errate: la psicoterapia deve correggerle e sradicare i pensieri negativi, promuovendo una nuova ottica.


Scaricare ppt "La nascita della psicologia scientifica Fine 800 in Germania: nascita della psicologia scientifica, autonoma rispetto alla filosofia e alla fisiologia."

Presentazioni simili


Annunci Google