La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DINAMICA DEL FASCIO DI PROTONI NEL LINAC IMPLART C. RONSIVALLE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DINAMICA DEL FASCIO DI PROTONI NEL LINAC IMPLART C. RONSIVALLE."— Transcript della presentazione:

1 DINAMICA DEL FASCIO DI PROTONI NEL LINAC IMPLART C. RONSIVALLE

2 Centro PMQ di uscita LINAC1-SCDTL Centro PMQ di ingresso LINAC1-SCDTL

3 Centro PMQ di ingresso LINAC1-CCL Centro PMQ di uscita LINAC1

4 Centro PMQ di ingresso LINAC2 Centro PMQ di uscita LINAC2

5 LINAC1-SCDTL

6 LINAC1-CCL

7 LINAC2

8 USCITA LINAC2 Il fascio e contenuto entro un raggio di 1.7 mm x=0.46 mm y=0.27 mm Energia media=230.5 MeV, E=412.9 keV Trasmissione dallingresso del LINAC1=100% Fascio di ingresso allinterno dellaccettanza della macchina

9 VARIAZIONE DI ENERGIA

10 VARIAZIONE LENTA DI ENERGIA SU LINAC1-CCL TRAMITE VARIAZIONE DI AMPIEZZA DEL CAMPO ELETTRICO

11 VARIAZIONE LENTA DI ENERGIA SU LINAC2 TRAMITE VARIAZIONE DI AMPIEZZA DEL CAMPO ELETTRICO

12 LINEE DI TRASPORTO

13 LINEA BEAM-1 (TRACE3D)

14 MATCHING LINAC1-LINAC2 (TRACE3D)

15 LINEA BEAM-1 DA INGRESSO LINAC1-CCL (PROGRAMMA LINAC)

16 USCITA LINEA BEAM-1 (PROGRAMMA LINAC) Il fascio e contenuto entro un raggio di 1.6 mm x= y=0.45 mm Energia=156 MeV, E=140 keV Trasmissione dallingresso del LINAC1=100% Fascio di ingresso allinterno dellaccettanza della macchina A 60 cm dal bordo di uscita hard edge dellultimo quadrupolo della linea

17 USCITA LINEA BEAM-1 (PROGRAMMA LINAC)

18 VARIAZIONE DI ENERGIA SU USCITA LINEA BEAM-1 ( MeV): OTTIMIZZAZIONE CON TRACE3D (3 q- poli variabili)

19 VARIAZIONE DI ENERGIA SU USCITA LINEA BEAM-1 ( MeV): OTTIMIZZAZIONE CON TRACE3D. SISTEMA DOPPIAMENTE ACROMATICO E FASCIO ROTONDO CON LE STESSE DIMENSIONI 156 MeV Inviluppo x Inviluppo y 92 MeV Inviluppo x Inviluppo y Cambiano solo i valori finali di alfax e alfay Linea BEAM-1

20 PARAMETRI DEL FASCIO DI PROTONI Parametri di ingresso=accettanza della macchina Energia corrispondente alla massima densità I valori della emittanza sono non normalizzati

21 VARIAZIONE DEI PARAMETRI DI TWISS IN FUNZIONE DELLENERGIA NELLA POSIZIONE DELLUSCITA AD ALTA ENERGIA NEL RANGE MeV

22 VARIAZIONE LLA EMITTANZA NON NORMALIZZATA (100% DEL FASCIO) IN FUNZIONE DELLENERGIA NELLA POSIZIONE DELLUSCITA AD ALTA ENERGIA NEL RANGE MeV

23 PROPAGAZIONE DEL FASCIO FINO AL CENTRO DEL PMQ DI USCITA DEL LINAC2 A LINAC2 SPENTO (variazione di energia in linac1 da 92 a 156 MeV)

24 LINAC1 ON-LINAC2 OFF: Energia=156 MeV

25 Centro PMQ di ingresso LINAC1-CCL Centro PMQ di uscita LINAC2 LINAC1 ON-LINAC2 OFF: Energia=156 MeV Trasmissione=100%

26 LINAC1-CCL (Moduli 10,11,12 off)-LINAC2 OFF: Energia=92 MeV

27 Trasmissione=100% Centro PMQ di ingresso LINAC1-CCL Centro PMQ di uscita LINAC2

28 VARIAZIONE DELLA DIMENSIONE DELLA SPOT ALLUSCITA BEAM-1

29 Muovendo i 4 quadrupoli EMQ4-EMQ5-EMQ6-EMQ7 è possibile variare la dimensione della spot ad ogni energia, mantenendo il fascio parallelo Diametro 2 mm Valori Gradienti Diametro 5 mm Diametro 9 mm Scala: Xmax=ymax=5 mm


Scaricare ppt "DINAMICA DEL FASCIO DI PROTONI NEL LINAC IMPLART C. RONSIVALLE."

Presentazioni simili


Annunci Google