La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I FINANZIAMENTI COMUNITARI PER LO SVILUPPO LOCALE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I FINANZIAMENTI COMUNITARI PER LO SVILUPPO LOCALE."— Transcript della presentazione:

1 I FINANZIAMENTI COMUNITARI PER LO SVILUPPO LOCALE

2 La gestione dei finanziamenti comunitari Visione strategica -> costruzione di una mappa strategica dei finanziamenti Informazioni sulle opportunità disponibili Messa in evidenza degli aspetti di finanziabilità di un progetto Definizione di una buona proposta progettuale

3 Finanziamenti CE CE Politiche settorialiPolitiche di riequilibrio territoriale PINPIC AI Fondi settoriali Fondi strutturali PORPONSG Interreg Urban Leader + Equal

4 Sito dellUnione Europea Istituzioni Commissione Direzione Generali e Servizi

5 Fondi strutturali FESR: FSE: FEAOG: SFOP: Fondo di Coesione ISPA Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Fondo Sociale Europeo Fondo Europeo di Sviluppo e Orientamento per lAgricoltura sez. garanzia sez.orientamento Strumento Finanziario di Orientamento per la Pesca Non riguardano lItalia

6 Principi di funzionamento Fondi strutturali PROGRAMMAZIONE CONCENTRAZIONE RISERVA DI EFFICIENZA COFINANZIAMENTO ANTICIPAZIONE Nuovo ciclo di programmazione: Documento che ha dettato le linee guida: Agenda 2000 Finanziamenti concentrati per obiettivi Agenda 2000 ha rafforzato questo principio portando gli obiettivi da 7 a 3 Introdotta con Agenda 2000: il 4% dei fondi è trattenuto a livello centrale e verrà distribuito solo nel 2003 a seguito della verifica di efficienza Cofinanziamento in termini finanziari nel caso di soggetto trasferitore (es. Regione) Cofinanziamento in termini economici nel caso di soggetto attuatore 7% allapprovazione del progetto, il resto a SAL (Stato avanzamento lavori)

7 Concentrazione: obiettivi Obiettivi territoriali Obiettivi trasversali Ob. 3: lotta alla disoccupazione e inserimento dei giovani Ob. 4: adeguamento dei lavoratori ai nuovi sistemi di produzione Ob. 5a: adeguamento delle strutture di produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti dellagricoltura e della pesca Ob. 3: favorire ladeguamento e lammodernamento delle politiche e dei sistemi di istruzione, formazione e occupazione Principio di rafforzamento: chi è obiettivo 1 non può accedere ai fondi per lobiettivo 3 Ob.1: promuovere lo sviluppo e ladeguamento strutturale delle regioni in ritardo di sviluppo Ob.2: ricoversione economica delle zone colpite da declino industriale Ob.5b: sviluppo e adeguamento strutturale delle zone rurali Ob.6: adattamento economico delle zone scarsamente popolate Ob.1: IDENTICO Principio di rafforzamento: PIL Slovenia e Polonia nel calcolo medio europeo Ob.2: sostenere la riconversione economica e sociale delle zone con difficoltà strutturali (industria, agricoltura, pesca, aree urbane) Principio di rafforzamento tetti di popolazione

8 Cofinanziamento Soggetto trasferitore Cofinanziamento in termini finanziari ENTRATE / USCITE Soggetto attuatore Cofinanziamento in termini economici COSTI / RICAVI $ INPUTOUTPUT

9 PIN: Programmi diniziativa Nazionale (90%) POR /DOCUP POR: obiettivo 1 e 3 DOCUP: obiettivo 2 Assi: macro aree dintervento Misure: tipologie dintervento Azioni: tipologie di progetto SG Sovvenzioni Globali Programma dazione proposto da un organismo intermedio (consorzio dimprese, società mista) Referente: Ministero del Tesoro PON Programmi Operativi Nazionali PON Sicurezza PON Sistemi imprenditoriali locali PON Ricerca e alta formazione PON trasporti PON scuola e istruzione PON risorse idriche

10 PIC: Programmi dIniziativa Comunitaria INTERREG LEADER + URBAN EQUAL Cooperazione transfrontaliera, trasnazionale ed interregionale, volta ad incentivare uno sviluppo armonioso ed equilibrato nel territorio europeo Misure eleggibili: sviluppo aree urbane e rurali, cultura, tutela ambientale Sviluppo rurale, valorizzazione del potenziale innovativo degli operatori del settore agricolo Misure eleggibili: miglior uso di risorse naturali e culturali Strategie innovative per la rigenerazione economica e sociale di città di piccole e medie dimensioni Programma a favore delloccupazione, per eliminare discriminazioni e disuguaglianze Misure eleggibili: riqualificazione professionale, aggiornamento, facilitare la creazione di nuove imprese, ridurre disparità tra uomini e donne

11 Principi di funzionamento Fondi settoriali VALENZA EUROPEA PROGRAMMAZIONE COFINANZIAMENTO COMPLEMENTARIETÀ E NON ALTERNATIVITÀ Partner europeo per promuovere lo sviluppo del settore in tutto il territorio dellUnione Partenariato leggero Partenariato pesante Ogni programma di finanziamento ha il proprio ciclo di programmazione Le scadenze si ripetono regolarmente Il cofinanziamento è sempre da intendersi in termini economici (costo) I finanziamenti devono essere gestiti in modo complementare Avere ottenuti fondi precedentemente è indice della capacità/validità dellorganizzazione

12 Direzioni generali della Commissione Europa Imprese Concorrenza Occupazione e affari sociali Agricoltura Trasporti Ambiente Ricerca Società dell'informazione Pesca Mercato interno Politica regionale Energia Fiscalità e unione doganale Istruzione e cultura Salute e tutela dei consumatori Giustizia e affari interni Relazioni esterne Commercio Sviluppo Allargamento Istituto statistico Personale e amministrazione Bilancio Controllo finanziario

13 Find a partner Internet, servizio cerca/trova partner Fiere Euro info point Rappresentanze CE in Italia Sportello Europa Camera di Commercio Bando scaduto: organizzazioni punti di contatto Directoria - Bruxelles Forum PA - Roma Fiera EELL - Modena Milano, pallazzo delle Stelline, C.so Magenta Roma, 20 in Italia

14 e-content Obiettivo Azioni finanziabili 1. Accesso alle informazioni del settore pubblico e sviluppo della loro utilizzazione 2 Promozione della produzione dei contenuti in un contesto multilinguistico e multiculturale 3. Promozione del dinamismo del mercato dei contenuti digitali a) promuovere luso e laccesso a Internet per tutti; b) incentivare laccesso ai contenuti digitali europei e la loro utilizzazione, promuovendo un uso più efficace delle informazioni detenute dal settore pubblico; c) promuovere la diversità culturale e il multilinguismo in relazione ai contenuti digitali sulle reti globali; d) creare le condizioni per ridurre la frammentazione del mercato e per sostenere la commercializzazione, la distribuzione e lutilizzazione dei contenuti digitali europei sulle reti globali.

15 Cultura ( ) Settori Azioni finanziabili Beneficiari % cofinanziamento patrimonio culturale europeo comune (mobile, immobile, architettonico, archeologico) creazione artistica e letteraria europea; conoscenza reciproca della storia e della cultura dei popoli europei. azioni specifiche, innovative e/o sperimentali; azioni integrate all'interno di accordi di cooperazione culturale, strutturati e pluriennali; eventi culturali speciali con una risonanza europea e/o internazionale. Operatori culturali con sede nei 15 Stati membri, paesi SEE, paesi candidati alladesione, Turchia, Malta 60% del bilancio totale del progetto

16 Life ( ) Obiettivo Azioni finanziabili Beneficiari % cofinanziamento Sostenere azioni innovative e dimostrative allo scopo di promuovere lo sviluppo sostenibile delle attività industriali e del territorio LIFE-NATURA Azioni di sostegno alla conservazione degli habitat naturali e della flora e fauna selvatiche: a) progetti di conservazione della natura che contribuiscono alla protezione degli uccelli selvatici e alla conservazione degli habitat naturali e della flora e fauna selvatiche; b) misure di accompagnamento: - preparazione di progetti transnazionali (misura starter); - scambio di esperienze tra progetti (misura coop); - controllo e valutazione dei progetti e diffusione dei loro risultati.; LIFE-AMBIENTE LIFE-PAESI TERZI Persone fisiche o giuridiche stabilite nei Paesi eligibili Il finanziamento sarà al massimo del 50% ad eccezione: - dei progetti generatori di reddito. finanziati al 30%; - delle azioni riguardanti gli habitat e le specie prioritarie dellUE, finanziati al 75%; - dei progetti presentati nellambito di Life-Paesi Terzi, finanziati al 70%. - Le azioni di accompagnamento sono finanziate al 100%.

17 Gemellaggi tra città Obiettivo Azioni finanziabili Beneficiari % cofinanziamento Favorire le manifestazioni e le azioni che contribuiscono al riavvicinamento dei popoli e al rafforzamento della coscienza europea, quali gli scambi fra cittadini di città e comuni gemellate, le conferenze su temi specifici per la promozione dei gemellaggi e i seminari di formazione e di informazione dei responsabili dei gemellaggi. Scambi fra cittadini di città gemellate Conferenze su temi specifici e seminari di formazione Città e comuni, associazioni di collettività territoriali e autorità locali degli Stati membri dell'Unione europea e dei paesi dell'Europa centrale e orientale, Cipro, Malta, le repubbliche baltiche e la Turchia 50% del costo totale del progetto

18 Euromed ( ) valorizzazione del patrimonio culturale euromediterraneo Obiettivo Azioni finanziabili Beneficiari % cofinanziamento Rafforzare la capacità dei paesi mediterranei di gestire e valorizzare il proprio patrimonio culturale Progetti per la promozione di iniziative di cooperazione regionale riguardanti il patrimonio culturale euromediterraneo Operatori pubblici e privati, ONG, istituti di ricerca, Università, associazioni culturali o enti locali, senza fini di lucro, con sede nellUE o in un paese destinatario dellaiuto (Algeria, Cipro, Egitto, Giordania, Israele, Libano, Malta, Marocco, Siria, Territorio di Palestina, Tunisia e Turchia). Il contributo comunitario copre fino all80% dei costi di progetto, per un massimo di e un minimo di EUR. Si prevede il finanziamento di circa 16 progetti per lanno 2001

19 Media plus ( ) Azioni finanziabili Beneficiari % cofinanziamento Azione 1 Promuovere i progetti di cooperazione di dimensione europea tra manifestazioni audiovisive promosse da almeno otto Stati membri che partecipano o cooperano al programma e che presentano un piano d'azione comune a favore della promozione delle opere audiovisive europee e della loro diffusione. Azione 2 Fornire sostegno ai festival audiovisivi realizzati in partenariato e aventi in programma una parte significativa di opere europee. Operatori del settore dellaudiovisivo, centri di formazione, associazioni professionali, imprese di produzione e distribuzione con sede nei 15 Stati membri, nei paesi SEE, Cipro. Cofinanziamento massimo pari al 50% del costo totale del progetto

20 Azione di promozione e salvaguardia delle lingue e culture regionali minoritarie Obiettivo Azioni finanziabili Beneficiari % cofinanziamento Rafforzare la dimensione europea delle attività di salvaguardia e di promozione delle lingue e culture regionali e minoritarie a) Scambi di esperienze (conferenze, seminari, colloqui, visite di studio, stages) b) Connessione in rete degli attori c) Sviluppo di soluzioni comuni d) Trasferimento di competenze e) Programmi coordinati Organizzazioni legalmente costituite e registrate secondo il diritto di uno Stato membro dell'Unione europea o di un paese dello Spazio economico europeo Il contributo comunitario copre fino all80% dei costi di progetto, per un massimo di e un minimo di EUR.

21 Daphne II ( ) Obiettivo Azioni finanziate Beneficiari % cofinanfiamento Promuovere un elevato livello di tutela della salute fisica e psichica di bambini, giovani e donne, proteggendoli dalla violenza attraverso la prevenzione della stessa e il sostegno a chi ne sia rimasto vittima creazione di reti pluridisciplinari, scambio di informazioni e di migliori pratiche e cooperazione a livello comunitario azioni transnazionali volte ad accrescere la consapevolezza dellopinione pubblica azioni complementari Istituzioni e organizzazioni attive nel campo della prevenzione e della protezione di bambini, adolescenti e donne e del recupero delle vittime, in particolare ONG e organizzazioni di volontariato; autorità nazionali, regionali e locali 80%

22 Parità tra uomini e donne ( ) Obiettivo Azioni finanziate Beneficiari % cofinanfiamento Promuovere e diffondere i valori e le pratiche alla base della parità tra i sessi, migliorare la comprensione dei temi connessi alla discriminazione tra i sessi e le capacità di soggetti chiave di promuovere efficacemente la parità tra i sessi sensibilizzazione analisi e valutazione rafforzamento delle capacità ONG, parti sociali, autorità nazionali, regionali e locali, organizzazioni attive nella promozione della parità tra i sessi, università, istituti di ricerca, uffici nazionali di statistica, mass-media 80%

23 Turismo Panoramica sintetica degli strumenti di assistenza finanziaria e tecnica messi a disposizione dallUE in grado di contribuire allo sviluppo dell'attività turistica, in assenza di un programma quadro specificatamente dedicato FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale URBAN LEADER Plus Cultura 2000 Capitale Europea della Cultura Media Plus Anno europeo delle lingue 2001 Gemellaggi tra città V° RST- La città del futuro e il patrimonio culturale FSE Fondo Sociale Europeo Leonardo EQUAL Infrastrutture promozione formazione

24 Aspetti di finanziabilità di un progetto 1. Sede (localizzazione geografica, edificio) 2. Soggetto attuatore (chi realizza il progetto) 3. Beneficiari (chi riceve benefici dal progetto) 4. Fattori produttivi (mezzi utilizzati) 5. Settore (settore di appartenenza)

25 Costruzione della matrice di finanziabilità 1. Elenco degli aspetti di finanziabilità del progetto (sede, soggetto attuatore, beneficiari, fattori produttivi, settore) 2. Elenco dei programmi di finanziamento attivabili sulla base degli aspetti di finanziabilità del progetto individuati 3. Elenco dei costi/attività del progetto (progettazione, allestimento, internet, coordinamento, gestione) 4. Costruzione della matrice di finanziabilità il progetto viene scomposto in diverse proposte progettuali

26 Matrice di finanziabilità: esempio Corso di formazione per mediatori culturali

27 Buona proposta progettuale Bontà formale Bontà sostanziale Bontà estetica rispetto dei requisiti richiesti del bando (ammissibilità e presentazione) utilità del progetto (coerente rispetto al contesto, risponde ai bisogni) fattibilità del progetto (capacità dellente proponente, piano operativo, piano finanziario) leggibilità della proposta progettuale (schemi + sintesi)

28 Mappa strategica per la gestione dei finanziamenti

29 Allargamento Il processo di allargamento dellUnione è iniziato il 30 marzo Sono attualmente in corso i negoziati con 12 candidati: Bulgaria, Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Ungheria.


Scaricare ppt "I FINANZIAMENTI COMUNITARI PER LO SVILUPPO LOCALE."

Presentazioni simili


Annunci Google