La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

b= a*sen b= a*cos b= c*tg b= c*ctg c= a*sen c= a*cos c= b*tg c= b*ctg.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "b= a*sen b= a*cos b= c*tg b= c*ctg c= a*sen c= a*cos c= b*tg c= b*ctg."— Transcript della presentazione:

1

2

3

4 b= a*sen b= a*cos b= c*tg b= c*ctg c= a*sen c= a*cos c= b*tg c= b*ctg

5 Se in modo sperimentale riesco ad ottenere la distanza intercorrente tra losservatore e loggetto …. …avrò solo bisogno di calcolare langolo per avere i valori di b( distanza topografica ) e c ( dislivello relativo ).

6 La misura diretta della distanza reale e topografica fra due punti (A e B) viene effettuata con una classe di strumenti definiti LONGIMETRI: Metro e doppio metroMetro e doppio metro Triplometri o canneTriplometri o canne Nastri dcciaio invarNastri dcciaio invar

7

8 coltellazione La distanza topografica è la distanza fra due punti proiettata su un piano di orizzontale. La coltellazione ci permette di rilevare attraverso misure dirette questa distanza.

9 Teodolite di BergeTeodolite di Bamberg Hz V Il teodolite è uno dei primi strumenti per la misura indiretta degli angoli. Permette la misura dellangolo orizzontale Hz e dellangolo verticale V con origine nel centro dello strumento. Hz V

10 P z Lo schema spaziale del teodolite mostra come la posizione nello spazio del punto P è determinata, rispetto ad un generico piano rilevando langolo azimutale (Hz) e langolo zenitale z (V).

11 Con lavvento dei moderni teodoliti elettronici le misure sono diventate di alta precisione.

12 TACHEOMETROSTADIA Per misurare la distanza tra due punti abbiamo bisogno di un TACHEOMETRO e di unasta graduata definita STADIA

13 Mirando attraverso loculare del tacheometro è possibile vedere un mirino a tre fili verticali. Puntare loculare verso la stadia ubicata sopra il punto da misurare e registrare i valori che combaciano con il filo superiore e quello inferiore.

14 Appuntare il valore dellangolo verticale zenitale V Calcolare la distanza topografica D con la formula: Dove S è la differenza delle letture K è una costante dello strumento

15

16 Con lausilio di un prisma ottico il distanziometro invia un segnale elettromagnetico e aspetta londa di ritorno. Calcolando il ritardo riesce a definire la distanza reale e poi quella topografica con la formula precedentemente esposta.

17 Una stazione totale è un congegno elettronico di alta tecnologia che riesce a mettere insieme le possibilità di un distanziometro elettronico e quelle di un teodolite di ultima generazione. Con lausilio di software integrati nel sistema, permette la misura di angoli e distanze e lestrapolazione delle informazioni non rilevate.

18

19

20

21

22

23

24 Fase 1 Aprire il treppiede, dopo aver liberato le parti bloccate e sollevare la base di appoggio superiore ad unaltezza confortevole per loperatore (ca. 130 cm).

25 Fase 2 GDF22Applicare sulla base superiore il piombo ottico GDF22. Ruotare i piedini rotanti fino alla messa in bolla della livella torica.

26 PIOMBO ON Una volta montata la stazione sul treppiede fare pressione per circa 2 sec sul tasto indicato, fin quando non verrà proiettato a terra il laser ed il display indicherà la scritta PIOMBO ON.

27 Agire sui piedi del supporto basale fino al definitivo equilibrio della livella elettronica. A operazione completata, agire su uno dei due tasti seguenti:

28 Montare il prisma sullasta regolabile. Portare il centro ottico del prisma alla stessa altezza delloculare della stazione totale. Appuntare laltezza.

29 Pigiare sul tasto indicato ed attivare il display, utilizzando i tasti di scorrimento, inserire laltezza registrata precedentemente.

30 Partendo dalla stazione muoversi col prisma in direzione NORD con lausilio di una bussola per almeno 10 m. Loperatore alla stazione dovrà puntare il centro del prisma.

31 Una volta centrato il prisma, fissare la stazione. MENU.Attivare il display pigiando il tasto MENU. SET Hz.Attivare il sottomenù SET Hz. : 0°0000 Inserire il valore angolare del nord : 0°0000 ENTR/ON Pigiare 2 volte il tasto ENTR/ON per bloccare e salvare la posizione.

32 DSP Utilizzando il tasto DSP si può scegliere una delle 4 opzioni di visualizzazione dei dati

33 Posizionare il prisma sul punto da misurare. Ruotare la stazione e puntare il centro del prisma con la crocetta bianca alla sommità dello stumento.

34 Fissare con le apposite viti di blocco lo strumento. Mirare al prisma attraverso loculare e metterlo a fuoco, ruotando lanello regolatore.

35 La misura è la parte più facile delloperazione: ALL Premere ALL se si vuole misurare e registrare idati oppure DIST REC Premere DIST per operare solo le misure e REC per registrarle dopo.

36 Tutte le informazioni che possiamo avere da una misura sono raccolte di seguito:


Scaricare ppt "b= a*sen b= a*cos b= c*tg b= c*ctg c= a*sen c= a*cos c= b*tg c= b*ctg."

Presentazioni simili


Annunci Google