La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ufficio Nuove Imprese e Incubatori di Impresa Camera di Commercio di Firenze e Promofirenze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ufficio Nuove Imprese e Incubatori di Impresa Camera di Commercio di Firenze e Promofirenze."— Transcript della presentazione:

1 Ufficio Nuove Imprese e Incubatori di Impresa Camera di Commercio di Firenze e Promofirenze

2 I primi passi per unImpresa in rosa Mettersi in proprio lavoro autonomo e attività dimpresa I primi passi per creare la tua Impresa

3 I primi passi per unImpresa in rosa d allIdea al Progetto imprenditoriale: limportanza del Business Plan

4 Mettersi in proprio lIdea imprenditoriale rappresenta linizio del percorso per avviare unattività in proprio Esistono le condizioni perché si possa realizzare?

5 LIdea imprenditoriale Abbiamo il coraggio di metterci in gioco e valutare con attenzione le capacità personali (motivazione, propensione al rischio, creatività, capacità di critica, capacità di relazione, fiducia nelle proprie capacità ed ottimismo)

6 LIdea imprenditoriale le capacità professionali (percorso personale di formazione, competenze tecniche e professionali, esperienze lavorative).

7 LIdea imprenditoriale Non esiste un percorso definito che porti ad una nuova idea. E necessario partire dai bisogni del cliente, capire esattamente cosa desidera e in che maniera.

8 LIdea imprenditoriale Lidea, quindi, deve basarsi su una buona conoscenza della realtà economica locale, nazionale ed internazionale

9 LIdea imprenditoriale Lidea può essere innovativa o ladattamento, limitazione di idee già esistenti.

10 LIdea imprenditoriale Occorre guardarsi intorno e cercare di capire se, in qualche settore di attività, ci sono, nel nostro territorio, delle nicchie non occupate, od occupate solo parzialmente. Occorre capire se c'è ancora spazio per l'impresa che abbiamo in mente.

11 LIdea imprenditoriale Attenzione ad innamorarsi dellidea pensare che avrà successo e non verificare oggettivamente fattibilità, limiti e margini di profitto. lIdea deve essere realizzabile e remunerativa.

12 LIdea imprenditoriale occorre fare un'analisi di mercato e di prodotto per accertare che: - l idea è vendibile: esiste un sufficiente numero di clienti interessati e disposti a pagare il prodotto o servizio che si intende produrre?

13 LIdea imprenditoriale - lidea è competitiva: il prodotto o servizio è concorrenziale? Conosciamo i nostri concorrenti? Conosciamo i punti di forza e di debolezza dei nostri concorrenti? - lidea è perseguibile: esistono le tecnologie e le conoscenze adeguate per la realizzazione del prodotto o servizio?

14 LIdea imprenditoriale Chi vuole avviare una nuova attività deve individuare i potenziali clienti interessati al prodotto/servizio che si vuole immettere sul mercato, Individuarne, per quanto possibile, le caratteristiche generali (età, sesso, disponibilità economica, ecc.) e i bisogni specifici da soddisfare.

15 LIdea imprenditoriale Limprenditore deve tener presente il mercato in cui pensa di operare, rappresentato dai clienti e dalla concorrenza, e prevederne levoluzione sia in termini di cambiamenti nelle richieste dei clienti, sia con riferimento al comportamento della concorrenza.

16 LIdea imprenditoriale Limprenditore deve sapere anche di quali strumenti, tecnologie, e di quali e quante persone ha bisogno al fine di produrre nel modo più efficiente possibile e compatibile con le risorse disponibili

17 Fare Impresa Fare impresa significa programmare e gestire le risorse materiali (locali, mobili, macchinari, attrezzature, materie prime, ecc.); risorse umane (soci, personale); finanziarie (mezzi propri, finanziamenti di terzi…) e tecnologiche (procedure, strumenti che consentono allimpresa di produrre nel modo più efficiente possibile) necessarie al suo funzionamento

18 Fare Impresa La creazione di una nuova impresa, comporta numerose e delicate scelte da compiere. In particolare, individuiamo alcune modalità di avvio attività e questioni - avviare lattività ex novo, una nuova struttura, o acquisirne una già esistente - avviare lattività sotto forma di franchising

19 Fare Impresa Quale dimensione dare allattività? (inizialmente prudenza, contenere le dimensioni e ricercare la massima flessibilità al fine di avere una struttura in grado di adattarsi al mutare delle condizioni esterne)

20 Fare Impresa Dove localizzare lattività? La scelta della localizzazione è importante ed occorre tenere presenti alcuni fattori: la vicinanza ai mercati di approvvigionamento e/o di sbocco, la presenza di infrastrutture, la possibilità di accedere alle agevolazioni previste per alcune aree territoriali

21 Fare Impresa Quali e quante risorse materiali e immateriali utilizzare, in termini di immobili, macchinari, attrezzature, arredi, software, brevetti ecc.? Si tratta dellammontare degli investimenti iniziali necessari per lavvio dellattività che dipende dal tipo di attività, dalla dimensione aziendale, dalla disponibilità economica e finanziaria

22 Fare Impresa Come organizzare e gestire le risorse umane? Un buon imprenditore deve prestare molta attenzione alla gestione del personale e far comprendere e condividere gli obiettivi dellimpresa. Un personale preparato e motivato, impegnato nella produzione e con lattenzione rivolta alle esigenze del cliente contribuirà alla buona gestione dellattività

23 Mettersi in proprio Lavoro Autonomo Attività dImpresa

24 Lavoro Autonomo Viene considerato genericamente lavoratore autonomo colui che effettua, dietro corrispettivo, una prestazione di servizio nei confronti del committente, in maniera autonoma e con i propri mezzi

25 Lavoro Autonomo Il lavoro autonomo si differenzia dallimpresa principalmente per lassenza di una significativa organizzazione, cioè di unazienda

26 Attività dImpresa il Codice Civile non fornisce la definizione di impresa, ma quella di imprenditore (art c.c.) È imprenditore chi esercita professionalmente unattività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni e servizi

27 Attività dImpresa In base alla precedente definizione risulta che affinché ci sia impresa, devono ricorrere le seguenti condizioni: - esercizio di una attività economica rivolta alla produzione o allo scambio di beni e servizi - lorganizzazione dellattività - la professionalità

28 Attività dImpresa Per attività economica sintende unattività diretta alla creazione di nuova ricchezza, non solo attraverso la produzione di nuovi beni, ma anche aumentando il valore di quelli esistenti.

29 Attività dImpresa Lattività economica si considera organizzata, e quindi assume caratteristiche dimpresa, quando è svolta attraverso unazienda Il c.c. art definisce lazienda come il complesso dei beni organizzati dallimprenditore per lesercizio dellimpresa

30 Attività dImpresa Lazienda è allora linsieme di macchinari, impianti, attrezzature, locali, arredi (o più genericamente capitali). Ma, oltre che di capitali, lazienda è fatta anche di lavoro, cioè di risorse umane, ognuna con una propria funzione, coordinate e dirette dallimprenditore

31 Attività dImpresa Lorganizzazione deve avere unimportanza apprezzabile nellesercizio dellattività: se questa è esercitata con strumenti modesti o senza ricorrere al lavoro altrui, non è attività organizzata, e quindi non può essere definita impresa. (ad es. il consulente informatico/MKT che lavora a casa, con lutilizzo di mezzi ridotti (telefono, computer), non è considerato imprenditore ma lavoratore autonomo.

32 Attività dImpresa La professionalità è lesercizio abituale e prevalente di unattività: per professionalità si intende quindi la sistematicità, la non sporadicità dellattività esercitata Non è tuttavia necessario che lattività sia svolta ininterrottamente: se unattività stagionale è esercitata in forma organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni e servizi, essa costituisce attività dimpresa

33 Fare Impresa Diventare imprenditore significa scommettere su se stessi e sulle proprie capacità di decidere, organizzare, convincere. Gli atteggiamenti... - propensione al rischio - autonomia - capacità di innovazione/cambiamento

34 Fare Impresa - capacità organizzative/gestionali - capacita di relazione - capacità di… conciliare attività e famiglia

35 Fare Impresa Le difficoltà… - investire in fase di avvio un proprio capitale - non avere orari - non avere uno stipendio fisso - lincapacità di… conciliare attività e famiglia

36 Fare Impresa un imprenditore deve essere sempre in grado di sapere cosa vuole fare e come farlo,

37 I primi passi per creare la tua Impresa -lIdea imprenditoriale -capire se si tratta di lavoro a carattere professione/attività dimpresa -individuare eventuali requisiti professionali richiesti -individuare autorizzazioni/comunicazioni da fare

38 I primi passi per creare la tua Impresa - definire la forma giuridica - definire lidea imprenditoriale dal punto di vista economico finanziario – Business Plan - - ricercare agevolazioni

39 Forma giuridica la scelta della forma giuridica costituisce, un passaggio molto importante per la vita aziendale poiché influenza diversi aspetti della gestione dimpresa: - le responsabilità individuali - il capitale investito - gli obblighi di natura contabile

40 Forma giuridica - gli aspetti fiscali, - quelli organizzativi - i costi

41 Forma giuridica Impresa individuale – Impresa familiare Società di persone: S.N.C., S.A.S. Società di capitali: S.R.L. – S.R.L. Unipersonale Società Cooperative

42 Impresa individuale Limpresa individuale fa capo ad un solo titolare, limprenditore, colui che promuove lattività, ne è lunico responsabile e nello svolgimento dellattività può avvalersi dellausilio di collaboratori e dipendenti.

43 Impresa individuale L imprenditore concentra su di s é tutto il rischio d impresa. Responsabilità Il titolare risponde delle obbligazioni assunte in nome dell impresa con tutto il patrimonio personale.

44 Impresa individuale Vantaggi - le formalità da espletare in fase di avvio e in fase di gestione sono relativamente semplici. - assoluta libertà dellimprenditore di decidere strategie e forme organizzative. - oneri di gestione e fiscali meno gravosi rispetto alle società. - non esiste atto costitutivo.

45 Impresa individuale Svantaggi - limprenditore è illimitatamente responsabile delle obbligazioni assunte dallimpresa, per le quali risponde con il proprio patrimonio personale. - possibili limitazioni di crescita dimensionale.

46 Impresa familiare I familiari, i parenti entro il terzo grado (es. genitori, nonni, bisnonni, figli, nipoti, pronipoti, zii, fratelli) e gli affini entro il secondo (laffinità è il rapporto che lega un coniuge ai parenti dellaltro coniuge, es. genero, nuora, cognato/a), che lavorano nellimpresa non sono né dipendenti né soci dellimprenditore, ma collaboratori.

47 Impresa familiare I familiari collaboratori hanno diritto a partecipare agli utili (nella misura massima del 49%) e agli incrementi del patrimonio aziendale derivanti dai beni acquistati con gli utili stessi, in proporzione alla qualità e quantità del lavoro prestato.

48 Impresa familiare Sul piano giuridico limpresa familiare rimane unimpresa individuale, in cui a far fronte alle obbligazioni verso i terzi è solo il titolare con il suo patrimonio.

49 Impresa familiare A differenza della normale impresa individuale, per la validità della sua costituzione, il titolare e i familiari collaboratori devono sottoscrivere presso un notaio un atto costitutivo nel quale risulti lattività esercitata, il nome ed il grado di parentela dei familiari.

50 Impresa familiare Responsabilità Il titolare dellimpresa familiare risponde delle obbligazioni assunte in nome dellimpresa con tutto il patrimonio personale.

51 Impresa familiare Vantaggi - è possibile far partecipare i propri familiari allattività di impresa, senza dover costituire una società - la costituzione di impresa familiare è semplice e poco costosa

52 Impresa familiare Vantaggi - la tenuta della contabilità è relativamente semplice - oneri fiscali meno gravosi in quanto si ha la ripartizione del reddito in capo a più persone

53 Impresa familiare Svantaggi - la responsabilità grava anche in questo caso solo sul titolare dellimpresa, che ne risponde illimitatamente con i propri beni personali - limpresa familiare necessita di un atto costitutivo per il suo avvio

54 Impresa familiare Svantaggi - le decisioni riguardanti limpiego degli utili, la gestione straordinaria, gli indirizzi produttivi e la cessazione dellattività sono adottate a maggioranza dai familiari partecipanti

55 Le società Con il contratto di società due o più persone conferiscono beni o servizi per lesercizio in comune di unattività economica allo scopo di dividerne gli utili (art C.C.) - Società di persone - Società di capitali - Società cooperative

56 Società di persone -Società Semplici -Società in nome collettivo – S.N.C. -Società in accomandita semplice – S.A.S.

57 Società di capitali Società cooperative Società a responsabilità limitata - S.R.L. - S.R.L. Unipersonale Società con scopo mutualistico - Società Cooperative

58 Società di persone Le società di persone non sono soggetti giuridici pienamente distinti dalle persone dei soci, non hanno personalità giuridica e la responsabilità per i debiti contratti nellesercizio dellattività finisce per trasferirsi sul patrimonio personale dei soci, che rispondono verso i terzi illimitatamente e solidalmente

59 Società semplice Società semplice (S.s.) è la forma più elementare di società di persone. La sue caratteristiche fondamentali sono: lesclusivo esercizio di attività economiche lucrative non commerciali

60 Società semplice - trova applicazione pressoché esclusiva nel settore agricolo, in quello professionale in forma associata e nellattività di gestione di patrimoni mobiliari o immobiliari; - la responsabilità illimitata dei soci; - la costituzione improntata a regole e criteri di massima semplicità

61 Società in nome collettivo La S.n.c. è un tipo di società nella quale tutti i soci rispondono per le obbligazioni sociali, anche con il loro patrimonio personale. La responsabilità è illimitata, solidale e ha carattere sussidiario, dal momento che il creditore sociale deve preventivamente escutere il patrimonio sociale e solo in caso di insufficienza di questo può agire sui beni personali del socio.

62 Società in nome collettivo Nelle S.n.c. ciascun socio apporta una propria quota di capitale conferendo denaro e/o beni e servizi suscettibili di valutazione economica necessari al conseguimento delloggetto sociale. La società di persone non prevede una quota minima di capitale sociale.

63 Società in accomandita semplice Società in accomandita semplice (S.a.s.) In linea generale é disciplinata dalle stesse norme che vigono per le società in nome collettivo, ma in essa i soci sono distinti in - Soci accomandatari - Soci accomandanti

64 Società in accomandita semplice - Soci accomandatari ai quali spetta in via esclusiva lamministrazione e la gestione della società. Essi hanno una responsabilità illimitata e solidale per ladempimento delle obbligazioni sociali (le caratteristiche coincidono con quelle dei soci della S.n.c.).

65 Società in accomandita semplice - Soci accomandanti: rispondono per le obbligazioni sociali nei limiti della quota conferita (responsabilità limitata), a condizione che non intervengono nellamministrazione della società.

66 Società in accomandita semplice I soci accomandanti non partecipano allamministrazione e alla gestione della società ma possono prestare la loro opera sotto la direzione degli amministratori

67 Società in accomandita semplice Questa forma è consigliabile in presenza di una compagine sociale sufficientemente differenziata in termine di competenze, disponibilità finanziarie ed attribuzioni di compiti

68 Società di persone Responsabilità - i soci sono responsabili solidalmente ed illimitatamente (tranne che per i soci accomandanti delle S.a.s.) e quindi rispondono con tutto il loro patrimonio personale.

69 Società di persone Tipologia Atto Costitutivo tranne che per la società semplice, le società di persone si costituiscono con atto pubblico (notaio) o con scrittura privata autenticata da un pubblico ufficiale.

70 Società di persone Vantaggi - la tenuta della contabilità può essere relativamente semplice e poco costosa. - è una forma giuridica adatta alle piccole realtà, a contenuto costo amministrativo e ha il vantaggio di essere molto flessibile

71 Società di persone Vantaggi - nelle S.a.s. vi è, in particolare, la possibilità di differenziare nettamente i ruoli e le responsabilità: il socio accomandatario dispone della gestione dellimpresa, mentre il socio accomandante, come finanziatore, risponde solo del capitale apportato e non partecipa alle scelte decisionali.

72 Società di persone Svantaggi - la responsabilità è illimitata e solidale per ladempimento delle obbligazioni sociali (tutti i soci della S.n.c. e il socio accomandatario della S.a.s.)

73 Società di persone Svantaggi - non è consigliabile per realtà caratterizzate da elevato rischio, da consistenti costi iniziali di investimento e dalla presenza di soci che detengono un cospicuo patrimonio personale.

74 Società di capitali Le società di capitali hanno personalità giuridica, che acquisiscono al momento delliscrizione al Registro Imprese.

75 Società di capitali È quindi la società, e non il singolo socio, ad essere titolare dei diritti e degli obblighi che nascono dallo svolgimento dellattività, nel senso che i creditori possono rivalersi esclusivamente sul patrimonio sociale.

76 Società di capitali Nel caso in cui la società debba ricorrere a finanziatori esterni, quali le banche, frequentemente accade che, qualora non abbia nel proprio patrimonio beni sufficienti a garantire l'affidamento, l'erogazione del prestito venga subordinata alla firma di garanzie personali o reali dei soci che diventano quindi responsabili anche con il proprio patrimonio personale.

77 Società a responsabilità limitata La S.R.L. deve costituirsi con un capitale non inferiore ad ,00. Al momento della costituzione è necessario versare almeno il 25% dei conferimenti

78 Società a responsabilità limitata Sono possibili i conferimenti in natura ed in tal caso è necessaria una perizia di stima fatta da un revisore contabile nominato dalle parti. Per effetto del conferimento il soggetto acquisisce una quota del capitale sociale.

79 S.r.l. Unipersonale Societ à unipersonale a responsabilit à limitata (S.r.l. unipersonale ) Si tratta di societ à avente personalit à giuridica, una S.r.l. costituita da un unico socio fondatore.

80 S.r.l. Unipersonale Viene costituita attraverso un atto unilaterale, secondo le stesse procedure della S.r.l. e diviene persona giuridica sempre al momento dell iscrizione al Registro delle Imprese.

81 S.r.l. Unipersonale È necessario che l unico socio versi l intero ammontare del capitale sociale minimo di ,00 in banca prima di andare dal notaio.

82 Società di capitali Responsabilità i soci sono responsabili solo delle quote conferite in società. Tipologia Atto Costitutivo si costituisce con atto pubblico (notaio).

83 Società di capitali Vantaggi - limitazione della responsabilit à al capitale sottoscritto, i soci non sono chiamati a rispondere con il loro patrimonio personale dei debiti della societ à.

84 Società di capitali Vantaggi - la separazione tra patrimonio societario e patrimonio personale è consigliabile per attivit à ad alto rischio e comunque in tutti quei casi in cui si prevede uno sviluppo consistente del fatturato.

85 Società di capitali Vantaggi - la possibilit à concessa all imprenditore di godere di tutte le agevolazioni previste per le societ à senza però doverne condividere con gli altri la gestione e, allo stesso tempo, limitare la responsabilit à patrimoniale al solo capitale conferito nella societ à. (S.r.l. unipersonale)

86 Società di capitali Svantaggi - sono previsti maggiori vincoli ed i costi di costituzione sono più elevati. - le società di capitali devono tenere obbligatoriamente la contabilità ordinaria, questo comporta maggiori costi e maggiori sforzi organizzativi.

87 Società di capitali Svantaggi - qualsiasi variazione statutaria deve avvenire per atto pubblico.

88 La società Cooperativa La società cooperativa si caratterizza per lo scopo mutualistico che persegue e che consiste nellottenimento di prestazioni a condizioni più vantaggiose a favore dei soci.

89 Società Cooperativa Non ha scopo di lucro, il fine immediato non è la divisione degli utili, ma è quello di svolgere un'attività diretta ad offrire ai soci, attraverso la loro reciproca collaborazione, beni o servizi o occasioni di lavoro, a condizioni più vantaggiose di quelle di mercato.

90 Società Cooperativa Le società cooperative devono iscriversi in apposito Albo, istituito dal Ministero dello Sviluppo Economico, gestito dalle Camere di Commercio. L'iscrizione all'albo è importante, oltre a fini anagrafici, anche per la fruizione di benefici fiscali.

91 Società Cooperativa La Riforma delle della disciplina delle societ à di capitali e societ à cooperative (Decreto Legislativo 17 gennaio 2003, n. 6) prevede due tipi di cooperative: - Cooperative a mutualit à prevalente - Cooperative diverse (cooperative a mutualit à non prevalente

92 Società Cooperativa Requisiti delle cooperative a mutualità prevalente (Art. 2514) Devono prevedere nei propri statuti: a) il divieto di distribuire i dividendi in misura superiore all'interesse massimo dei buoni postali fruttiferi, aumentato di due punti e mezzo rispetto al capitale effettivamente versato;

93 Società Cooperativa b) il divieto di remunerare gli strumenti finanziari offerti in sottoscrizione ai soci cooperatori in misura superiore a due punti rispetto al limite massimo previsto per i dividendi; c) il divieto di distribuire le riserve fra i soci cooperatori;

94 Società Cooperativa d) l'obbligo di devoluzione, in caso di scioglimento della società, dell'intero patrimonio sociale, dedotto soltanto il capitale sociale e i dividendi eventualmente maturati, ai fondi mutualistici per la promozione e lo sviluppo della cooperazione.

95 Società Cooperativa Sono societ à cooperative a mutualità prevalente, in ragione del tipo di scambio mutualistico, quelle che: 1. svolgono la loro attivit à prevalentemente in favore dei soci, consumatori o utenti di beni o servizi;

96 Società Cooperativa 2. si avvalgono prevalentemente, nello svolgimento della loro attivit à, delle prestazioni lavorative dei soci; 3. si avvalgono prevalentemente, nello svolgimento della loro attivit à, degli apporti di beni o servizi da parte dei soci.

97 Società Cooperativa La cooperativa perde la qualifica di cooperativa a mutualità prevalente quando, per due esercizi consecutivi, non rispetti le condizioni di prevalenza di cui all'art c.c: a) i ricavi delle vendite dei beni e delle prestazioni dei servizio verso i soci sono superiori al 50% del totale dei ricavi delle vendite e delle prestazioni;

98 Società Cooperativa b) il costo del lavoro dei soci è superiore al 50% del totale del costo del lavoro; c) il costo della produzione per servizi ricevuti dai soci, ovvero per beni conferiti dai soci è rispettivamente superiore al 50% del totale dei costi e servizi.

99 Società Cooperativa Le Cooperative diverse appartengono, comunque, al mondo della cooperazione in quanto posseggono funzione sociale, perseguono scopi mutualistici e debbono possedere e mantenere i requisiti strutturali e funzionali caratteristici della cooperazione, anche se la loro mutualità assume un connotato meno accentuato rispetto alle altre cooperative.

100 Società Cooperativa Le cooperative diverse non possono più usufruire delle agevolazioni tributarie, pur continuando a godere di altre disposizioni di favore in materia finanziaria, previdenziale….

101 Società Cooperativa Per costituire una società cooperativa è necessario che i soci siano almeno nove.Può essere costituita una società cooperativa da almeno tre soci quando i medesimi sono persone fisiche e la società adotta le norme della società a responsabilità limitata.

102 Società Cooperativa Responsabilità Nelle società cooperative per le obbligazioni sociali risponde soltanto la società con il suo patrimonio. Tipologia Atto Costitutivo Si costituisce con atto pubblico (notaio).

103 Società Cooperativa Vantaggi - limitazione della responsabilità al capitale impiegato nella società. - il numero di soci può aumentare senza dover cambiare lo statuto. - agevolazioni di carattere tributario

104 Società Cooperativa Svantaggi - limiti alla distribuzione degli utili, in quanto non sono superabili percentuali massime legalmente stabilite.

105 Società Cooperativa Svantaggi - periodicamente le cooperative sono soggette a revisioni da parte del Ministero del Lavoro (o da unassociazione di categoria di appartenenza), per verificare la sussistenza dello scopo mutualistico.

106 I primi passi burocratici/ amministrativi per creare la tua Impresa Le procedure comuni a qualsiasi tipo dattività sono essenzialmente - Partita IVA - Iscrizione Camera di Commercio - INPS - INAIL Comunicazione Unica!


Scaricare ppt "Ufficio Nuove Imprese e Incubatori di Impresa Camera di Commercio di Firenze e Promofirenze."

Presentazioni simili


Annunci Google