La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PERICONDRIO Matrice inter-territoriale Condrociti Matrice territoriale TIPICO TESSUTO CARTILAGINEO vasi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PERICONDRIO Matrice inter-territoriale Condrociti Matrice territoriale TIPICO TESSUTO CARTILAGINEO vasi."— Transcript della presentazione:

1 PERICONDRIO Matrice inter-territoriale Condrociti Matrice territoriale TIPICO TESSUTO CARTILAGINEO vasi

2 CARTILAGINE Le cellule della cartilagine conferiscono al tessuto resistenza alla pressione e la capacità di riprendere la forma iniziale principalmente grazie ad aggregati di proteoglicani della matrice che legano avidamente lacqua. A loro volta i PG sono mantenuti in sede da un reticolo di fini fibre collagene. produconoI condrociti Collagene tipo II che intrappola aggregati di proteoglicani (PG) Filamento aggregante di IALURONATO PGPG L L L L H2OH2O I PG legano PGPG L - Link protein

3 PERICONDRIO Crescita per apposizione (prolif. e diff. di precursori) Matrice inter-territoriale (meno proteoglicani) Condrociti Crescita interstiziale per divisione cell. interna e deposizione di matrice Condroblasti Matrice territoriale CRESCITA CARTILAGINE

4 Matrice inter- territoriale (meno proteoglicani e fibrille collagene più spesse che nella m. territoriale) CondrocIto Matrice territoriale AMBIENTE DEL CONDROCITO Matrice pericellulare (Capsula) Condrociti + Matrice pericellulare = CONDRONE soprattutto PG

5 CARTILAGINE IALINA Scheletro delle vie aeree Anelli tracheali Laringe Precursore dello scheletro osseo Cartilagine articolare Come la ialina, ma con abbon- danza di fibre elastiche Auricolare Assomiglia al tessuto fibroso denso TIPI DI CARTILAGINE CARTILAGINE ELASTICA FIBROCARTILAGINE Frammenti delle cartilagini laringee nelle sincondrosi e nei tendini

6 Osso spugnoso subcondrale Cartilagine articolare: as- sorbe e distri- buisce il carico SINOVIA Tessuto connettivo lasso Cellule superficiali Capsula articolare Ca vità arti col are ARTICOLAZIONI SINOVIALI {

7 CARTILAGINE ARTICOLARE Strato di cartilagine mineralizzata per lattacco allosso Osso spongioso subcondrale Matrice Condrociti nelle lacune lacunae

8 CARTILAGINE ARTICOLARE: Zone Transizione Osso spugnoso subcondrale Radiale Calcificata Superficiale } } } } Linea ondulata La zona radiale è così chiamata per lorientamento predominante delle fibrille collagene: perpendicolare alla giunzione cartilagine-osso

9 Nutrizione LIQUIDO SINOVIALE Lubrificazione La nutrizione dal midollo è impedita dallo strato minerale della cartilagine E una superficie soggetta a carico, non può avere vasi sanguiferi NUTRIZIONE DELLA CARTILAGINE ARTICOLARE Perché attraverso il liquido sinoviale?

10 Aspetto microscopico Osso Lamellare: è laspetto microscopico di quasi tutto losso maturo; le fibre collagene decorrono parallele Osso Non Lamellare: è laspetto microscopico dellosso in via di sviluppo o riparazione; le fibre collagene decorrono in varie direzioni (osso a fibre intrecciate)

11

12

13 Aspetto macroscopico Osso Compatto: lo strato superficiale dellosso maturo; è essenzialmente composto di lamelle formate di osteoni Osso Spugnoso (o Trabecolare): la parte profonda dellosso maturo; è essenzialmente composto di lamelle prive di osteoni

14

15

16 vasi Osteoclasti Ca2+ Osteoblasti attivi Canale osseo Cellule inattive CELLULE OSSEE Periostio Osteocito Matrice ossea = fibre collagene + cristalli minerali

17 Disposizione delle Lamelle Ossee Lamelle Circonferenziali (o Primarie): sono disposte parallelamente alla superficie periostale (sistema circonferenziale esterno) ed endostale (sistema circonfernziale interno) Lamelle degli Osteoni (o Secondarie): sono disposte concentricamente ad un vaso sanguifero (sistema haversiano)

18 Osso Interstiziale E losso che si trova fra gli osteoni, residuo dei fenomeni di riassorbimento osseo

19 Modalità istogenetica durante lo sviluppo Intramembranosa: formazione dellosso direttamente da un addensamento di mesenchima Intracartilaginea (o Endocondrale): formazione dellosso in sostituzione di un modello cartilagineo preesistente

20 PERIOSTIO Il periostio è una membrana connettivale specializzata, ricca di vasi sanguiferi, che avvolge la superficie esterna dellosso, mentre lendostio - più sottile - riveste le cavità interne, come la cavità diafisaria e le concamerazioni dellosso spugnoso. Il periostio è assente dove si trova cartilagine articolare, dove si inseriscono tendini e legamenti. Lo strato di periostio o endostio che è a contatto con il tessuto osseo è detto anche strato cambiale, perché dotato di capacità osteogenetica; qui, cellule indifferenziate osteoprogenitrici differenziano in osteoblasti, le cellule capaci di deporre nuova matrice ossea mineralizzata. Tale fenomeno è intenso e generalizzato nellosso in accrescimento, ma diviene cospicuo anche nelladulto in sede di frattura dellosso, per contribuire alla riparazione della lesione.

21 OSSIFICAZIONE ENDOCONDRALE PRECOCE EPIFISI } } DIAFISI Fronte di ossificazione primaria pericondrio periostio Collare osseo fornisce sostegno man mano che la cartilagine è erosa

22 Crescita interstiziale della cartilagine mediante divisione cellulare e sintesi di matrice OSSIFICAZIONE ENDOCONDRALE PRECOCE: Attività cellulari fronte di ossificazione primaria Collare osseo Condroclasti & altre cellule demoliscono la cartilagine calcificata Ipertrofia dei condrociti precede la calcificazione Midollo Osso (osteoide) deposto sui residui della cartilagine calcificata da parte di osteoblasti

23

24 Centri di ossificazione secondaria Piatto di crescita epifisaria Cartilagine articolare La diafisi ossea cresce per deposizione odi nuovo osso sullesterno e minore riassorbimento allinterno, più un rimodellamento osteonico allinterno + - OSSIFICAZIONE ENDOCONDRALE: fase tardiva Losso è più grande che nella diapo precedente

25 Piatto di crescita epifisaria Centri di ossificazione secondari Cartilag. articolare La diafisi ossea cresce per deposizione di nuovo osso sullesterno e minore riassorbimento allinterno, più un rimodellamento osteonico allinterno + - Nessuna crescita di osso alla superficie di carico La crescita intersti- ziale allunga losso Lerosione pareggia la crescita della cartilagine e mantiene il piatto a spessore costante Separazione di funzioni: la cartilagine articolare è solo per sostenere il carico Piatto di crescita epifisaria CRESCITA DURANTE LUSO

26 ZONE DEL PIATTO DI CRESCITA } } } } A RIPOSO PROLIFERA- ZIONE IPERTROFIA CALCIFICAZIONE } OSSIFICAZIONE Espansione Gli osteoclasti impediscono lestensione indefinita delle trabecole Erosione compensativa Nuovo osso su car- tilagine calcificata

27 La cartilagine è rimpiazzata da osso: non trasformazione di cart. in osso

28 Osteoclasti lavorano per creare un tunnel di riassorbimento Osteone/sistema Haversiano con osso lamellare disposto concentricamente Nuovo osso - inizio di un nuovo osteone Osteoblasti riempiono il tunnel RIMODELLAMEN- TO DELL OSSO COMPATTO

29 PROBLEMI DELLOSSO 1 Tutto il processo è svolto da cellule 2 Le cellule invecchiano e/o i sistemi di controllo si sbilanciano 3 Losso è sempre alla mercé delle necessità corporee di calcio: - Priorità per nervo e muscolo 4 Losso deve essere caricato ogni giorno:luso è essenziale LEQUILIBRIO è vitale per losso – losso distrutto dagli osteoclasti deve essere rimpiazzato da nuovo osso prodotto dagli osteoblasti


Scaricare ppt "PERICONDRIO Matrice inter-territoriale Condrociti Matrice territoriale TIPICO TESSUTO CARTILAGINEO vasi."

Presentazioni simili


Annunci Google