La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FIRB FUTURO IN RICERCA. è un FIRB classico (o quasi…) è un FIRB classico (o quasi…) non nasce per sviluppare tematiche strategiche, ma per favorire il.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FIRB FUTURO IN RICERCA. è un FIRB classico (o quasi…) è un FIRB classico (o quasi…) non nasce per sviluppare tematiche strategiche, ma per favorire il."— Transcript della presentazione:

1 FIRB FUTURO IN RICERCA

2 è un FIRB classico (o quasi…) è un FIRB classico (o quasi…) non nasce per sviluppare tematiche strategiche, ma per favorire il ricambio generazionale all'interno degli atenei e degli enti di ricerca pubblici afferenti al MIUR e sostenerne le eccellenze scientifiche emergenti non nasce per sviluppare tematiche strategiche, ma per favorire il ricambio generazionale all'interno degli atenei e degli enti di ricerca pubblici afferenti al MIUR e sostenerne le eccellenze scientifiche emergenti

3 LINEA DINTERVENTO 1 dottori di ricerca italiani, o comunque comunitari dottori di ricerca italiani, o comunque comunitari con titolo conseguito entro il 23 novembre 2008 con titolo conseguito entro il 23 novembre 2008 che non abbiano compiuto 33 anni al 23 novembre 2010 che non abbiano compiuto 33 anni al 23 novembre 2010 e non siano strutturati presso gli atenei italiani, statali o non statali, e gli enti pubblici di ricerca afferenti al MIUR, e i consorzi interuniversitari (esclusi, quindi, gli enti di ricerca non afferenti al MIUR e i soggetti privati) e non siano strutturati presso gli atenei italiani, statali o non statali, e gli enti pubblici di ricerca afferenti al MIUR, e i consorzi interuniversitari (esclusi, quindi, gli enti di ricerca non afferenti al MIUR e i soggetti privati)

4 LINEA DINTERVENTO 2 dottori di ricerca italiani, o comunque comunitari dottori di ricerca italiani, o comunque comunitari con titolo conseguito entro il 23 novembre 2006 con titolo conseguito entro il 23 novembre 2006 che non abbiano compiuto 36 anni al 23 novembre 2010 che non abbiano compiuto 36 anni al 23 novembre 2010 e non siano strutturati presso gli atenei italiani, statali o non statali, e gli enti pubblici di ricerca afferenti al MIUR, e i consorzi interuniversitari (esclusi, quindi, gli enti di ricerca non afferenti al MIUR e i soggetti privati) e non siano strutturati presso gli atenei italiani, statali o non statali, e gli enti pubblici di ricerca afferenti al MIUR, e i consorzi interuniversitari (esclusi, quindi, gli enti di ricerca non afferenti al MIUR e i soggetti privati)

5 LINEE DINTERVENTO 1/2 almeno 3 pubblicazioni (linea 1) o 6 pubblicazioni (linea 2) su riviste scientifiche internazionali almeno 3 pubblicazioni (linea 1) o 6 pubblicazioni (linea 2) su riviste scientifiche internazionali incremento delletà anagrafica di un numero di anni pari alla durata della Scuola di Specializzazione Universitaria (se conseguita prima del dottorato) incremento delletà anagrafica di un numero di anni pari alla durata della Scuola di Specializzazione Universitaria (se conseguita prima del dottorato) incremento delletà anagrafica di un anno se la durata legale del corso di studi (laurea + dottorato) risulti > 9 anni, o nel caso di effettivo svolgimento del periodo di leva obbligatoria, o di maternità/paternità precedente alla data di conseguimento del dottorato incremento delletà anagrafica di un anno se la durata legale del corso di studi (laurea + dottorato) risulti > 9 anni, o nel caso di effettivo svolgimento del periodo di leva obbligatoria, o di maternità/paternità precedente alla data di conseguimento del dottorato in ogni caso, però, letà anagrafica non potrà risultare >40 anni al 23 novembre 2010 in ogni caso, però, letà anagrafica non potrà risultare >40 anni al 23 novembre 2010

6 LINEA DINTERVENTO 3 responsabili di unità possono essere solo giovani docenti o ricercatori che non abbiano ancora compiuto 40 anni alla data del 23 novembre 2008 responsabili di unità possono essere solo giovani docenti o ricercatori che non abbiano ancora compiuto 40 anni alla data del 23 novembre 2008 già strutturati (cioè assunti a tempo indeterminato) presso atenei o enti pubblici di ricerca afferenti al MIUR o consorzi interuniversitari già strutturati (cioè assunti a tempo indeterminato) presso atenei o enti pubblici di ricerca afferenti al MIUR o consorzi interuniversitari sono esclusi (dalla responsabilità delle unità di ricerca) i tecnici laureati, che però possono partecipare ai progetti sono esclusi (dalla responsabilità delle unità di ricerca) i tecnici laureati, che però possono partecipare ai progetti

7 LINEE DINTERVENTO 1/2 l'ammissione al finanziamento comporta, a pena di decadenza, il conferimento, da parte degli enti ospitanti, di appositi contratti di durata almeno triennale l'ammissione al finanziamento comporta, a pena di decadenza, il conferimento, da parte degli enti ospitanti, di appositi contratti di durata almeno triennale la tipologia contrattuale sarà individuata dallente, dintesa con il ricercatore, nel rispetto delle leggi e dei regolamenti vigenti al momento dellinstaurazione del rapporto la tipologia contrattuale sarà individuata dallente, dintesa con il ricercatore, nel rispetto delle leggi e dei regolamenti vigenti al momento dellinstaurazione del rapporto

8 LINEE DINTERVENTO 1/2 gli enti, in sede di presentazione della domanda, si impegnano tuttavia a stipulare con i giovani ricercatori, appositi contratti di durata almeno triennale gli enti, in sede di presentazione della domanda, si impegnano tuttavia a stipulare con i giovani ricercatori, appositi contratti di durata almeno triennale nel modulo telematico lesistenza di tale impegno è semplicemente dichiarata dal giovane ricercatore nel modulo telematico lesistenza di tale impegno è semplicemente dichiarata dal giovane ricercatore la dichiarazione dimpegno va però trasmessa dallente al MIUR (anche cumulativamente) entro 30 giorni dalla scadenza del bando, pena decadenza del/dei progetto/i la dichiarazione dimpegno va però trasmessa dallente al MIUR (anche cumulativamente) entro 30 giorni dalla scadenza del bando, pena decadenza del/dei progetto/i

9 LINEE DINTERVENTO 1/2 più in dettaglio, limpegno: più in dettaglio, limpegno: è soggetto a condizione sospensiva (ovvero, subordinato alla ammissione del progetto al finanziamento) è soggetto a condizione sospensiva (ovvero, subordinato alla ammissione del progetto al finanziamento) è assunto, nel rispetto dei regolamenti dellente, da chiunque possa assumerlo è assunto, nel rispetto dei regolamenti dellente, da chiunque possa assumerlo non esiste un formato predisposto dal MIUR: ogni ente potrà pertanto operare in totale autonomia non esiste un formato predisposto dal MIUR: ogni ente potrà pertanto operare in totale autonomia

10 LINEE DINTERVENTO 1/2 il cofinanziamento tipico del FIRB è richiesto anche per i progetti di linea 1 o di linea 2 il cofinanziamento tipico del FIRB è richiesto anche per i progetti di linea 1 o di linea 2 potrà consistere anche (o meglio, preferibilmente…) nella valorizzazione del tempo dedicato al progetto dal personale strutturato eventualmente partecipante al progetto potrà consistere anche (o meglio, preferibilmente…) nella valorizzazione del tempo dedicato al progetto dal personale strutturato eventualmente partecipante al progetto il costo del contratto triennale del responsabile di linea 1 o di linea 2 è però interamente a carico MIUR il costo del contratto triennale del responsabile di linea 1 o di linea 2 è però interamente a carico MIUR la scelta dellente di afferenza dellunità di ricerca è demandata al giovane ricercatore (o meglio, è concordata tra il giovane ricercatore e lente interessato) la scelta dellente di afferenza dellunità di ricerca è demandata al giovane ricercatore (o meglio, è concordata tra il giovane ricercatore e lente interessato)

11 LINEE DINTERVENTO 1/2 la scelta dellente di afferenza non è dunque in alcun modo vincolata allesistenza di eventuali pregressi rapporti, né tanto meno al conseguimento del titolo di dottore nello stesso ente presso il quale si svolgerà la ricerca la scelta dellente di afferenza non è dunque in alcun modo vincolata allesistenza di eventuali pregressi rapporti, né tanto meno al conseguimento del titolo di dottore nello stesso ente presso il quale si svolgerà la ricerca il conferimento di un contratto ad un giovane ricercatore per lo specifico progetto FIRB, e la sua totale copertura finanziaria da parte del MIUR, comporta la necessità che il giovane ricercatore si dedichi interamente al progetto FIRB: ciò significa che dovrà rinunciare a tutti gli altri impegni incompatibili con un tempo pieno il conferimento di un contratto ad un giovane ricercatore per lo specifico progetto FIRB, e la sua totale copertura finanziaria da parte del MIUR, comporta la necessità che il giovane ricercatore si dedichi interamente al progetto FIRB: ciò significa che dovrà rinunciare a tutti gli altri impegni incompatibili con un tempo pieno

12 LINEE DINTERVENTO 1/2 in particolare, in caso di successo nel FIRB, il giovane ricercatore non potrà imputare mesi (e relativi costi) su progetti PRIN, FIRB, ecc. in cui sia stato a suo tempo coinvolto (il CINECA effettuerà al riguardo controlli incrociati sui progetti MIUR) in particolare, in caso di successo nel FIRB, il giovane ricercatore non potrà imputare mesi (e relativi costi) su progetti PRIN, FIRB, ecc. in cui sia stato a suo tempo coinvolto (il CINECA effettuerà al riguardo controlli incrociati sui progetti MIUR) ma che cosa succederà se il giovane ricercatore deciderà, invece, di abbandonare il progetto FIRB? ma che cosa succederà se il giovane ricercatore deciderà, invece, di abbandonare il progetto FIRB?

13 LINEE DINTERVENTO 1/2 difficile dirlo: lobiettivo sarà certamente quello di salvaguardare il progetto, ma caso per caso si dovranno valutare le motivazioni addotte e le proposte formulate dallente difficile dirlo: lobiettivo sarà certamente quello di salvaguardare il progetto, ma caso per caso si dovranno valutare le motivazioni addotte e le proposte formulate dallente in ogni caso il trasferimento del coordinatore allestero preclude qualunque possibilità (indipendentemente dalla sua volontà) di prosecuzione del progetto in ogni caso il trasferimento del coordinatore allestero preclude qualunque possibilità (indipendentemente dalla sua volontà) di prosecuzione del progetto

14 LINEE DINTERVENTO 1/2 in generale si può affermare che la rinuncia del coordinatore comporterà la decadenza del progetto in generale si può affermare che la rinuncia del coordinatore comporterà la decadenza del progetto la rinuncia di un responsabile di unità (che non sia anche coordinatore di progetto), così come la richiesta di sua sostituzione, comporterà invece la necessità di una rivalutazione del progetto la rinuncia di un responsabile di unità (che non sia anche coordinatore di progetto), così come la richiesta di sua sostituzione, comporterà invece la necessità di una rivalutazione del progetto

15 LINEA DINTERVENTO 2 responsabili di unità possono essere solo giovani docenti o ricercatori che non abbiano ancora compiuto 39 anni alla data del 19 dicembre 2008 responsabili di unità possono essere solo giovani docenti o ricercatori che non abbiano ancora compiuto 39 anni alla data del 19 dicembre 2008 già strutturati (cioè assunti a tempo indeterminato) presso atenei o enti pubblici di ricerca afferenti al MIUR già strutturati (cioè assunti a tempo indeterminato) presso atenei o enti pubblici di ricerca afferenti al MIUR sono esclusi (dalla responsabilità delle unità di ricerca) i tecnici laureati, che però possono partecipare ai progetti sono esclusi (dalla responsabilità delle unità di ricerca) i tecnici laureati, che però possono partecipare ai progetti

16 LINEA DINTERVENTO 3 anche per questi progetti cè la necessità (tipica del FIRB) di prevedere contratti almeno triennali con giovani ricercatori, per un ammontare almeno pari al 10% del costo del progetto anche per questi progetti cè la necessità (tipica del FIRB) di prevedere contratti almeno triennali con giovani ricercatori, per un ammontare almeno pari al 10% del costo del progetto la tipologia contrattuale, per questi contratti, resta quella tipica del FIRB: co.co.co. o co.co.pro. (salvo possibili estensioni ad altre tipologie contrattuali, in funzione delle norme di legge e regolamentari che saranno in vigore al momento della stipula) la tipologia contrattuale, per questi contratti, resta quella tipica del FIRB: co.co.co. o co.co.pro. (salvo possibili estensioni ad altre tipologie contrattuali, in funzione delle norme di legge e regolamentari che saranno in vigore al momento della stipula) anche per il cofinanziamento vale per questa linea dintervento quanto normalmente previsto nei progetti FIRB anche per il cofinanziamento vale per questa linea dintervento quanto normalmente previsto nei progetti FIRB

17 LINEA DINTERVENTO 3 rapporti col PRIN: rapporti col PRIN: nel nuovo PRIN non cè più IMPEGNO, ma solo previsione, di mesi/persona da dedicare al progetto (così come da sempre accade nel FIRB) nel nuovo PRIN non cè più IMPEGNO, ma solo previsione, di mesi/persona da dedicare al progetto (così come da sempre accade nel FIRB) ciò significa che il controllo effettivo ed incrociato sui mesi/persona sarà effettuato a consuntivo (allatto della rendicontazione) e non sulla base del preventivo ciò significa che il controllo effettivo ed incrociato sui mesi/persona sarà effettuato a consuntivo (allatto della rendicontazione) e non sulla base del preventivo ecco perché cè compatibilità tra PRIN e FIRB: limportante è non superare gli 11 mesi/persona come somma di tutti i mesi lavorati su tutti i progetti MIUR (…e quelli del 7° PQ, e quelli dei progetti di ateneo, e così via…) ecco perché cè compatibilità tra PRIN e FIRB: limportante è non superare gli 11 mesi/persona come somma di tutti i mesi lavorati su tutti i progetti MIUR (…e quelli del 7° PQ, e quelli dei progetti di ateneo, e così via…) si possono prevedere perciò, anche per i responsabili di unità, pochi mesi/persona annui (compatibilmente con la mole di lavoro prevista nel progetto) si possono prevedere perciò, anche per i responsabili di unità, pochi mesi/persona annui (compatibilmente con la mole di lavoro prevista nel progetto)

18 GENERALITA SUI PROGETTI entro il 3 gennaio (data posticipabile per evidenti motivi…), copia cartacea dei progetti deve essere trasmessa ai rettori degli atenei di appartenenza o ai presidenti degli EPR o dei consorzi interuniversitari di appartenenza entro il 3 gennaio (data posticipabile per evidenti motivi…), copia cartacea dei progetti deve essere trasmessa ai rettori degli atenei di appartenenza o ai presidenti degli EPR o dei consorzi interuniversitari di appartenenza nessuna copia dei progetti deve essere trasmessa al MIUR nessuna copia dei progetti deve essere trasmessa al MIUR

19 GENERALITA SUI PROGETTI Ogni progetto di ricerca può prevedere un numero illimitato di unità di ricerca Ogni progetto di ricerca può prevedere un numero illimitato di unità di ricerca Ogni unità di ricerca deve avere come responsabile una persona fisica in possesso dei requisiti di cui alla linea 1 o alla linea 2 o alla linea 3 Ogni unità di ricerca deve avere come responsabile una persona fisica in possesso dei requisiti di cui alla linea 1 o alla linea 2 o alla linea 3 Sono ammessi progetti misti (cioè con unità di linea 1 e unità di linea 2 o di linea 3): in tal caso il progetto sarà attribuito alla linea cui afferisce il coordinatore di progetto Sono ammessi progetti misti (cioè con unità di linea 1 e unità di linea 2 o di linea 3): in tal caso il progetto sarà attribuito alla linea cui afferisce il coordinatore di progetto Per ogni persona fisica (responsabile o no di unità di ricerca) non è ammessa la partecipazione a più di una proposta progettuale nell'ambito dell'intero programma «Futuro in Ricerca»; né è possibile la partecipazione al bando per tutti coloro che risultano inseriti, a qualsiasi titolo e per qualunque «impegno» temporale, nei progetti vincitori del bando 2008 Per ogni persona fisica (responsabile o no di unità di ricerca) non è ammessa la partecipazione a più di una proposta progettuale nell'ambito dell'intero programma «Futuro in Ricerca»; né è possibile la partecipazione al bando per tutti coloro che risultano inseriti, a qualsiasi titolo e per qualunque «impegno» temporale, nei progetti vincitori del bando 2008

20 GENERALITA SUI PROGETTI E possibile inserire in una unità di ricerca personale appartenente a istituzioni diverse da quella cui afferisce la stessa unità di ricerca (ricercatori stranieri, dipendenti di imprese, ecc.) E possibile inserire in una unità di ricerca personale appartenente a istituzioni diverse da quella cui afferisce la stessa unità di ricerca (ricercatori stranieri, dipendenti di imprese, ecc.) E possibile presentare progetti in qualunque area disciplinare, purché le attività siano coerenti con la definizione di Ricerca fondamentale: tuttavia, alcune aree sono considerate prioritarie rispetto alle altre E possibile presentare progetti in qualunque area disciplinare, purché le attività siano coerenti con la definizione di Ricerca fondamentale: tuttavia, alcune aree sono considerate prioritarie rispetto alle altre Si tratta delle tematiche relative alle energie alternative e/o sostenibili, allagricoltura e allambiente, al patrimonio artistico- culturale e ambientale, alla mobilità sostenibile, allhomeland security, alla salute e alle scienze della vita Si tratta delle tematiche relative alle energie alternative e/o sostenibili, allagricoltura e allambiente, al patrimonio artistico- culturale e ambientale, alla mobilità sostenibile, allhomeland security, alla salute e alle scienze della vita

21 GENERALITA SUI PROGETTI Ogni progetto deve avere un costo totale compreso tra euro e euro Ogni progetto deve avere un costo totale compreso tra euro e euro Alle diverse linee sono riservati i seguenti importi: Alle diverse linee sono riservati i seguenti importi: Linea 1: 10 milioni di euro Linea 1: 10 milioni di euro Linea 2: 20 milioni di euro Linea 2: 20 milioni di euro Linea 3: 20 milioni di euro Linea 3: 20 milioni di euro Qualora le risorse relative a una linea dintervento non siano totalmente assegnate per carenza di progetti ammessi a finanziamento, le quote residuali sono portate in accrescimento al finanziamento delle altre linee dintervento, in quota proporzionale alle risorse ad esse destinate Qualora le risorse relative a una linea dintervento non siano totalmente assegnate per carenza di progetti ammessi a finanziamento, le quote residuali sono portate in accrescimento al finanziamento delle altre linee dintervento, in quota proporzionale alle risorse ad esse destinate

22 VALUTAZIONE separata per ogni linea d'intervento separata per ogni linea d'intervento effettuata sulla base dei seguenti criteri: effettuata sulla base dei seguenti criteri: a) rilevanza, originalità e possibile impatto della ricerca proposta rispetto alle conoscenze attuali: fino a 25 punti a) rilevanza, originalità e possibile impatto della ricerca proposta rispetto alle conoscenze attuali: fino a 25 punti b) coerenza temporale e congruità economica: fino a punti 10 b) coerenza temporale e congruità economica: fino a punti 10 c) qualità delle competenze scientifiche dei docenti o ricercatori o dottori di ricerca proponenti e coerenza con i contenuti progettuali: fino a punti 25 c) qualità delle competenze scientifiche dei docenti o ricercatori o dottori di ricerca proponenti e coerenza con i contenuti progettuali: fino a punti 25

23 VALUTAZIONE Bonus di 3 punti sul criterio di cui alla lettera a per tematiche prioritarie (resta il limite di 25 punti) Bonus di 3 punti sul criterio di cui alla lettera a per tematiche prioritarie (resta il limite di 25 punti) Bonus di 3 punti sul criterio di cui alla lettera c qualora il coordinatore o il responsabile di almeno una unità abbia partecipato (senza vincerlo, ma ottenendo un punteggio di almeno 38) al bando 2008 (resta il limite di 25 punti) Bonus di 3 punti sul criterio di cui alla lettera c qualora il coordinatore o il responsabile di almeno una unità abbia partecipato (senza vincerlo, ma ottenendo un punteggio di almeno 38) al bando 2008 (resta il limite di 25 punti)

24 VALUTAZIONE effettuata da una commissione di esperti (peer review, con più esperti per ogni settore ERC) anche di nazionalità non italiana effettuata da una commissione di esperti (peer review, con più esperti per ogni settore ERC) anche di nazionalità non italiana i progetti migliori (con punteggio almeno pari 48/60, e in numero tale da coprire il doppio del finanziamento disponibile per ogni linea dintervento) saranno ammessi alla fase delle audizioni (condotte da panel di 3 esperti di settore) i progetti migliori (con punteggio almeno pari 48/60, e in numero tale da coprire il doppio del finanziamento disponibile per ogni linea dintervento) saranno ammessi alla fase delle audizioni (condotte da panel di 3 esperti di settore) le audizioni si terranno in inglese e saranno volte allaccertamento delleffettiva conoscenza delle tematiche di progetto, nonché della reale attitudine del proponenete alla gestione del progetto le audizioni si terranno in inglese e saranno volte allaccertamento delleffettiva conoscenza delle tematiche di progetto, nonché della reale attitudine del proponenete alla gestione del progetto

25 VALUTAZIONE I panel hanno a disposizione ulteriori 15 punti, che si sommeranno ai punti della fase di valutazione. I panel hanno a disposizione ulteriori 15 punti, che si sommeranno ai punti della fase di valutazione. Solo i progetti con almeno 10/15 saranno collocati in gradutoria Solo i progetti con almeno 10/15 saranno collocati in gradutoria La Commissione FIRB sommerà i punteggi delle due fasi e definirà la graduatoria finale per ogni linea dintervento La Commissione FIRB sommerà i punteggi delle due fasi e definirà la graduatoria finale per ogni linea dintervento

26 VALUTAZIONE La procedura di valutazione si conclude entro 180 giorni dalla data di scadenza del bando La procedura di valutazione si conclude entro 180 giorni dalla data di scadenza del bando La procedura relativa alle audizioni si conclude entro 90 giorni dallinsediamento dei panel La procedura relativa alle audizioni si conclude entro 90 giorni dallinsediamento dei panel


Scaricare ppt "FIRB FUTURO IN RICERCA. è un FIRB classico (o quasi…) è un FIRB classico (o quasi…) non nasce per sviluppare tematiche strategiche, ma per favorire il."

Presentazioni simili


Annunci Google