La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La punteggiatura Quando e perché. Quando parlo, come adesso, non si vede la punteggiatura, giusto?

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La punteggiatura Quando e perché. Quando parlo, come adesso, non si vede la punteggiatura, giusto?"— Transcript della presentazione:

1 La punteggiatura Quando e perché

2 Quando parlo, come adesso, non si vede la punteggiatura, giusto?

3 Ungaretti, La notte bella Quale canto sè levato stanotte che intesse di cristallina eco del cuore le stelle Quale festa sorgiva di cuore a nozze Sono stato uno stagno di buio Ora sono ubriaco duniverso

4 I Promessi Sposi, cap. XIV A questa parola, abbassò la testa, e stette qualche tempo, come assorto in un pensiero: poi mise un gran sospiro, e alzò il viso, con due occhi inumiditi e lustri, con un certo accoramento così svenevole, così sguaiato, che guai se chi nera loggetto avesse potuto vederlo un momento. Ma quegli omacci che già avevan cominciato a prendersi spasso delleloquenza appassionata e imbrogliata di Renzo, tanto più se ne presero della sua aria compunta; i più vicini dicevano agli altri: guardate; e tutti si voltavano a lui; tanto che divenne lo zimbello della brigata.

5 da un articolo di giornale Non può sorprendere, questo esito. Ma serve a ricordare, a ribadire ciò che lo stesso voto politico di un anno fa aveva detto. Ma si tende spesso a dimenticare. Che lItalia non ha un colore politico dominante. Che il centrodestra è maggioranza. Ma le distanze fra schieramenti non sono incolmabili. Che il futuro è aperto. E il vizio di riassumere tutto e sempre in chiave nazionale non funziona e non fa bene. La politica non è solo tivù. Non si fa solo nei palazzi romani. È – anche – rapporto con i problemi del territorio, con le domande della società. È fatta da persone. Da persone. Magari poco note, fuori dal loro contesto. («la Repubblica», 29/5/2002)

6 da un articolo di giornale Sotto i riflettori accesi e gli sguardi dei cronisti, Federico Valle, il ventunenne indagato per lomicidio di Simonetta Cesaroni, la ragazza uccisa in via Poma con ventinove coltellate il 7 agosto del 1990, un giovane magro magro e con fare impacciato, si toglie la giacca blu e, in maglietta bianca a maniche corte, mostra il braccio.

7 Funzione segmentatrice I gitanti che erano arrivati in ritardo persero il treno. I gitanti, che erano arrivati in ritardo, persero il treno. I banditi uscirono a precipizio; sparando un poliziotto li rincorse. I banditi uscirono a precipizio sparando; un poliziotto li rincorse.

8 Funzione sintattica -Il tennis – rispose Carla; dopo di che senza abbracciarsi andarono ciascuno nella propria stanza. Si guardò intorno: la stanza per molti aspetti pareva quella di una bambina di tre o quattro anni. (da Moravia, Gli indifferenti)

9 Funzione emotivo-intonativa Quando vieni? Quando vieni! Quando vieni…

10 Funzione metalinguistica «Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti» è il celeberrimo incipit dei Promessi Sposi.

11 . -pausa forte, che conclude una frase o un periodo; -sigle (può essere omesso: FIAT) e abbreviazioni (gent.mo, chiar.mo prof., p.s., S.P.M., ecc.); -a capo sì, a capo no?

12 ? ! Tu ci credi ¥ Tu ci credi? ¥ Tu ci credi! ¿A cuantos estamos hoy? ¡Que alegrìa! Volete la salute??? Bevete Ferro-China Bisleri Anche tu qui?!

13 ; -tra due proposizioni coordinate complesse: «La lotta dei signori tra loro non ha nulla a che fare con una vendetta tramandata di padre in figlio; né si tratta di una lotta politica reale, fra conservatori e progressisti, anche quando, per caso, prende questultima forma» (Carlo Levi, Cristo si è fermato ad Eboli) -nelle enumerazioni di unità complesse: «Artemisia era tutta intesa a guardare e a guardare soltanto. Tre diverse qualità di sciancati, tutti con bisaccia; un frate cercatore; due cavallanti carichi di cavezze e finimenti; due soldati che entrarono pingui e smilzi uscirono» (Anna Banti, Artemisia)

14 : - funzione sintattico-argomentativa: «Batté le mani: entrarono due servitori recanti ciascuno una coppia di secchi» (Tomasi di Lampedusa, Il Gattopardo) - funzione sintattico-descrittiva: «LIslanda è anche un paese vivo, fatto di gente: bella, ospitale, cordiale» (Qui Touring) -funzione appositiva: «Leccò rapida la ferita: una specie di piccolo bacio affettuoso» (Bassani, Il giardino dei Finzi-Contini) -funzione segmentatrice (tra discorso indiretto e diretto)

15 : ERRORE: Il Vocabolario della Crusca introdusse: precisi criteri di lemmatizzazione, tendenziale razionalizzazione delle definizioni, originali espedienti tipografici.

16 , -NO tra soggetto e predicato, predicato e oggetto, sostantivo e aggettivo, tra reggente e complemento di specificazione; -in enumerazioni e coordinazioni asindetiche; -prima di unapposizione (ho visto Marta, la sorella di Sara); -prima e/o dopo un vocativo; -a delimitare un inciso: «gli altri oggetti, a differenza dei loro compagni morti e inconsistenti sparsi nellombra del salotto, rivelavano tutti i loro colori e la loro solidità» (Moravia, Gli indifferenti); -nelle elissi: «il primo indossava un berretto; il secondo, un cappello di feltro».

17 , ERRORE Ma sono solo pretesti, infatti nessuno vuole proporre lesperanto in sostituzione delle lingue madri.

18 … «Veramente… se vossignoria illustrissima sapesse… che intimazioni… che comandi terribili ho avuto di non parlare…» (I Promessi Sposi, cap. XXV) «Il De vulgari eloquentia, composto nellesilio tra il 1303 e il 1304, è un trattato in latino rimasto interrotto […] e pressoché sconosciuto fino ai primi del Cinquecento» (Elementi di linguistica italiana)

19 «» «»: introducono citazioni o discorsi diretti : introducono discorsi diretti o citazioni interne, sottolineano una parola impiegata in senso metaforico, iperbolico, ironico… : per indicare il significato di una parola (in Dante, donna vale signora e femmina delluomo)

20 «Ho 29 anni, sono laureato in ingegneria chimica e […] sono ancora disoccupato. Ho subito altresì 11 colloqui di tutti i generi (compresi quelli di gruppo stile combattimento tra gladiatori, nel senso che si saggia il carattere dei candidati facendoli sbranare tra loro)» («Corriere della sera», 19/5/2002)

21 Indicazioni bibliografiche: Esempi tratti da: Elementi di linguistica italiana, Roma, Carocci 2010 Fornasiero-Tamiozzo Goldmann, Scrivere litaliano. Galateo della comunicazione scritta, Bologna, il Mulino 2005 Luca Serianni, Italiani scritti, Bologna, il Mulino 2012


Scaricare ppt "La punteggiatura Quando e perché. Quando parlo, come adesso, non si vede la punteggiatura, giusto?"

Presentazioni simili


Annunci Google