La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I Turchi alle porte. E se lItalia fosse stata invasa dai Turchi? Non è inverosimile pensare ad unItalia turca, almeno parzialmente sottomessa alla Sublime.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I Turchi alle porte. E se lItalia fosse stata invasa dai Turchi? Non è inverosimile pensare ad unItalia turca, almeno parzialmente sottomessa alla Sublime."— Transcript della presentazione:

1 I Turchi alle porte

2 E se lItalia fosse stata invasa dai Turchi? Non è inverosimile pensare ad unItalia turca, almeno parzialmente sottomessa alla Sublime Porta Ottomana. Da sud-est e sud-ovest (Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna) e da nord-est (il Friuli) i Turchi potevano non solo penetrare in Italia, ma controllarne stabilmente ampi territori. Se alcuni principi si fossero alleati al Sultano per opportunità politica, lo stesso Papa avrebbe potuto essere scacciato.

3 Due secoli di paura: dalla caduta di Costantinopoli (1453) allassedio di Vienna (1683) Per oltre due secoli lEuropa cristiana vive nel terrore dellavanzata turca, elaborando il mito dello scontro fra civiltà (Cristianesimo e Islam; Occidente e Oriente; civiltà e barbarie, ecc.). In realtà la civiltà ottomana presenta molti tratti in comuni con quella cristiana e presenta tratti meno aggressivi.

4 Il Mediterraneo e due imperi Il Sacro Romano Impero: il mondo dei cristiani LImpero Ottomano: Il mondo dellIslam Entrambi gli Imperi sono federazioni di regni governati da un potere centrale

5 Tre lingue per un impero È bene ricordare che i Turchi non sono arabi, così come non lo sono i Persiani. Le lingue dellIslam sono infatti tre: 1. - larabo (lingua del Corano e della religione), 2. - il persiano (lingua della letteratura), 3. - il turco (lingua del potere e del governo). Analogamente la maggioranza dei funzionari, dei generali e degli ammiragli al servizio degli Ottomani non sono né arabi, né persiani, né turchi, ma europei, per lo più cristiani rinnegati.

6 I Turchi in Europa Doppia conquista / doppia difesa Conquista militare Conquista religiosa

7 1529 – Vienna assediata dai Turchi Mentre Roma è minacciata dalleresia di Lutero, Vienna è minacciata dallarmata turca. La città imperiale è assediata dallarmata turca nel 1529, mentre gli Ottomani dilagano in Ungheria e saccheggiano la Croazia e la Carinzia, penetrando anche in territorio veneziano e minacciando il cuore dellEuropa. Travolta dalle guerre intestine e dalla spinta di eretici ed infedeli, la stessa civiltà cristiana sembra ormai giunta alla fine …

8 LEuropa e i Turchi Le tappe dellespansione Ottomana : occupazione di Siria ed Egitto e proclamazione del Califfato Ottomano 1572: presa di Cipro (veneziana) 1386: occupazione della Bulgaria1521- presa di Belgrado1669: presa di Candia (Creta, veneziana) 1389: battaglia di Kossovo Polje (vittoria turca contro i Serbi) presa di Rodi (cavalieri gerosolimitani) 1453: presa di Costantinopoli1526: vittoria turca a Mohacs, occupazione dellUngheria 1456:presa di Atene Solimano I contro Carlo V: Vienna è minacciata dai Turchi 1460: presa della Morea (veneziana) 1534: la flotta di Kaireddin saccheggia le coste ael Lazio e giunge alle porte di Roma : occupazione della Bosnia1535: Carlo V riconquista temporaneamente Tunisi 1479: presa di Scutari (Veneziana)1538: Kaireddin sconfigge la flotta spagnola, assicurando ai turchi il dominio del Mediterraneo meridionale : presa di Otranto1541: Carlo V tenta la conquista di Algeri, ma è respinto 1501: presa di Durazzo (veneziana)1544: scorrerie turche sulla costa ligure (San Remo) 1512: presa di Algeri (spagnoli)1571- Battaglia di Lepanto (prima grave sconfitta turca nel Mediterraneo)

9

10 Tolleranza o sterminio. Quale civiltà? I Turchi mantengono loccupazione della Grecia e dei Balcani con pochissimi uomini armati e numerosi funzionari civili, senza costringere i cristiani ortodossi alla conversione allIslam, ma tollerando la presenza di comunità organizzate cattoliche ed ebraiche Gli spagnoli riconquistano la penisola iberica massacrando le popolazioni di religione islamica e costringendo i superstiti a convertirsi al cristianesimo. Per secoli le minoranze religiose (moriscos e marranos) saranno perseguitate in Spagna.

11 Guerre di religione o tolleranza religiosa? NellEuropa cristiana per oltre un secolo i conflitti di religione provocano guerre durissime fra cristiani di diversa confessione. Nel mondo islamico i pur aspri conflitti teologici fra ulema sciiti e sunniti non provocano mai – come in Europa - guerre di vasta portata. Lunità religiosa e politica dellIslam è garantita dal Sultano-Califfo.

12 Perché gli Ottomani rinunciano alla conversione forzata allIslam? Nei territori europei dominati dalla Sublime Porta le conversioni forzate sono pochissime e la maggior parte dei cristiani rinnegati scelgono lIslam volontariamente. I sudditi musulmani sono esentati dal pagamento delle tasse, mentre i non musulmani sono tassati. La mancata conversione allIslam consente un gettito fiscale maggiore.

13 Acque e terre contese fra Egeo e Adriatico Corfù : fortezza Veneziana Valona : piazzaforte Turca

14 Terra dOtranto ( ) e Friuli ( ): due punti di crisi Lespansione turca favorita dalle trame politiche italiane: non è escluso che Venezia abbia favorito loccupazione di Otranto per indebolire Napoli e che viceversa il re di Napoli (daccordo con gli Asburgo e il conte di Gorizia) abbia favorito le scorrerie dei Turchi in Friuli, per frenare lespansionismo veneziano

15 : Otranto sotto i turchi La città e fortezza di Otranto, è occupata dai Turchi di Sofì Pascià (Bey di Valona) per 14 mesi - la memoria oscurata e il problema dei collaborazionisti svergognati cupidi Il castello di Otranto

16 : le scorrerie turche in Friuli Tra il 1472 e il 1499 la cavalleria turco-bosniaca al comando di Iskender Bey, sangiabey di Mostar, ma rinnegato cristiano di origine genovese (originario della colonia genovese di Pera), compie cinque incursioni in Friuli e in territorio veneziano, giungendo fino a Portogruaro. Le incursioni turche provocano morti, 2000 prigionieri, devastazioni, incendi, stupri. Le violenze sulle donne e i figli dei Turchi (P. P. Pasolini) Il Friuli come frontiera estrema Il nemico alle porte e la necessità della difesa:Turchi (XV-XVI sec.), Imperiali (XVII-XVIII sec.), Austriaci (XIX sec.), Sovietici (XX sec.)


Scaricare ppt "I Turchi alle porte. E se lItalia fosse stata invasa dai Turchi? Non è inverosimile pensare ad unItalia turca, almeno parzialmente sottomessa alla Sublime."

Presentazioni simili


Annunci Google