La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Salve! Volevo dirle ke ho fatto il campo visivo: l'okkio destro è peggiorato mentre l'okkio sinistro, ke è quello ke stava peggio, è uguale/migliorato......

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Salve! Volevo dirle ke ho fatto il campo visivo: l'okkio destro è peggiorato mentre l'okkio sinistro, ke è quello ke stava peggio, è uguale/migliorato......"— Transcript della presentazione:

1

2 Salve! Volevo dirle ke ho fatto il campo visivo: l'okkio destro è peggiorato mentre l'okkio sinistro, ke è quello ke stava peggio, è uguale/migliorato Per quanto riguarda il resto, ho fatto la flebo, prendo tutte le medicine ma stò uguale: nessun miglioramento.....ma sono abbronzatissima! A presto Silvia

3 Salve....ho paura che le mie condizioni peggioreranno... infatti, quando cammino sento le gambe più stanche, meno resistenti...inoltre stamattina ho provato a scrivere 2 appunti a mano, ma dopo 2 righe la mia grafia diventava brutta, poco leggibile, perchè avevo la mano stanca... sono terrorizzata... venerdì ho la visita per la patente, le farò sapere come và... A presto Silvia

4 Buone notizie: alla visita per la patente è andato tutto ok, nel senso che mi hanno dato la patente speciale, con le modifiche da fare alla macchina (ci devono essere il cambio automatico, il servosterzo e freno e acceleratore al volante). cattive notizie, però, per quanto riguarda me: confermo la minore resistenza delle gambe e delle mani, si stancano molto prima e le muovo quindi con difficoltà, mi sento fiacca molto prima di quello che avveniva 1/2 mesi fà... cosa facciamo? io non voglio stare di nuovo male!!!! mi dica se devo chiamare per metterci d'accordo... A presto Silvia

5 Salve! Io posso venir sù a Bologna anke domani..... se posso, mi scriva l'ora, ke stasera mi ri-connetto e controllo la posta.....sennò la kiamo domattina..... Mi raccomando......oggi nn riuscivo a tenere il cucchiaio x mangiare, nn riesco più a tagliare le cose col coltello, guardo la tv appiccicata al monitor nn ne posso piùùùùùùùùùùùùùù!!!!!!!!!!!!!! A presto Silvia

6 AIUUUUUUUTTTTTOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! stò malissimo: non riesco più ad alzarmi dalla carrozzina, neanke x sedermi in bagno o su un'altra sedia...mi stanco velocissimamente, tengo ormai male anke la forketta....ma soprattutto NON TENGO LA PIPI': la faccio 450 volte al giorno x paura di non sentire in tempo lo stimolo e praticamente vivo sopra il water, senò mi stanco troppo e cado, ma non basta xké certe volte mi suggestiono talmente tanto ke non la tengo!!!!!!!!!!!!!!!!! SONO A PEZZI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Come faccio?????? A presto SILVIA

7

8 Sclerosi a placche, malattia demielinizzante del SNC, patologia infiammatoria multifocale centrale, nevrassite, polisclerosi

9 La SCLEROSI MULTIPLA è la più comune malattia cronica disabilitante del sistema nervoso centrale nei giovani adulti. La prevalenza calcolata in Europa è di circa 500,000 pazienti e più di 2 milioni di persone malate in tutto il mondo.

10 La SM esordisce tra i 20 e 30 anni di età quindi l’incertezza della progressione di malattia influenza le scelte personali e professionali della vita di queste persone.

11 Il decorso clinico è variabile, solitamente inizia con episodi reversibili di disabilità neurologica nella terza o quarta decade di vita e si trasforma in una malattia neuro-degenerativa progressiva e irreversibile tra la sesta e la settima decade.

12 La SM è una patologia cronica disabilitante. Il 50% dei pazienti con SM non è in grado di occuparsi delle faccende domestiche e di incarichi di responsabilità 10 anni dopo l’esordio della malattia, e il 50% dei pazienti dopo 25 anni dall’esordio non è in grado di camminare autonomamente.

13  Zone ad alto rischio (> di 30/ )  Zone a medio rischio (da 5 a 30 / )  Zone a basso rischio (< di 5/ )

14  Zone ad alto rischio (> di 3/ )  Zone a medio rischio (da 1 a 3 / )  Zone a basso rischio (< di 1/ )

15

16

17 Frequenza di ricadute ripartite nei mesi dell’anno. In ordinata numero di pazienti Superimposta è la curva di best-fitting curve calcolata con l’analisi di Fourier.

18 L’esordio di SM prima dei 16 anni o dopo i 60 è raro. Predomina nei pazienti di sesso femminile.

19 (multifocalità) 1)evidenza di disseminazione nello spazio (multifocalità) (attacchi ricorrenti o lenta progressione) 2)evidenza di disseminazione nel tempo (attacchi ricorrenti o lenta progressione) 3)nessuna altra migliore spiegazione per i segni e i sintomi del paziente (malattia neurologica alternativa)

20 (multifocalità) 1) evidenza di disseminazione nello spazio (multifocalità)

21

22 (attacchi ricorrenti o lenta progressione) 2) evidenza di disseminazione nel tempo (attacchi ricorrenti o lenta progressione)

23

24

25 La ricaduta di SM è definita come un periodo di deficit neurologici esorditi acutamente o sub- acutamente da almeno 24 ore. Bisogna distinguerla da un periodo di aggravamento (pseudo-ricaduta) che si presenta in associazione ad una malattia temporanea come ad esempio l’influenza.

26 30 giorni Per distinguere con ragionevole certezza due diversi attacchi devono passare 30 giorni tra l’inizio del primo evento e l’inizio del secondo.

27 (malattia neurologica alternativa) 3) nessuna altra migliore spiegazione per i segni e i sintomi del paziente (malattia neurologica alternativa)

28  Anamnesi  EON  Screening di laboratorio (escludere patologie autoimmuni sistemiche)  Studio liquorale  Work-up neurofisiologico  Studio di RM cerebrale +/- spinale (non lombosacrale)

29 InfiammazioneTerapia

30  Interferoni (3), Copaxone  Mitoxantrone,  Ciclofosfamide, Azatioprina  Monoclonal antibodies (Natalizumab)  IVG (?) PE (?)…..

31 Vision is what others do not see, and when those with similar vision are drawn together something extraordinary happens. Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi. Le Petit Prince

32  Romagnolo  Schizzato  Medico  Neurologo  Pelato  “ospedaliero”  Ilaria  Elena …  Ferrarese  Bipolare  Chirurgo  Vascolare  Molti capelli  “universitario”  Erica  Francesca …

33 Bruce D. Trapp Annals of Neurology Vol 55 No 4 April 2004

34 Il Centro Neurologico il Bene a Bologna Il Centro Malattie Vascolari a Ferrara diretto dal Prof. Zamboni

35 CCSVI referenze

36

37

38

39 C C S V I

40 CCSVI ( Chronic Cerebro Spinal Venous Insufficiency) CCSVI

41 L’esame Doppler è uno strumento utile per determinare la presenza della Insufficienza Venosa Cronica CerebroSpinale (CCSVI), in accordo con i cinque criteri di emodinamica venosa di Zamboni. L’esame Doppler non è invasivo, è semplice e veloce da realizzare.

42

43 1. La CCSVI è “strettamente” associata alla SM. È un marcatore di SM? condizione primaria 2. Noi abbiamo necessità di trattare la CCSVI. Il trattamento della CCSVI può modificare la progressione della SM? Se è così, la CCSVI è una condizione primaria nella patogenesi della SM?

44

45  E’ uno strumento utile per la diagnosi di SM e per indicare il pattern emodinamico e la prognosi di SM;  Per aiutare nella diagnosi differenziale della SM (per esempio Neuromielite Ottica, ADEM, coinvolgimento neurologico in malattie autoimmuni sistemiche …);  Come screening di popolazione nei soggetti ad alto rischio (parenti);  Per seguire nel tempo i pazienti dopo gli interventi di liberazione.

46 Journal of Vascular Surgery 2009

47 Whole MS n=65 MS relapsing- remitting n=35 MS secondary- progressive n=20 MS primary- progressive n=10 Age (years) 41.7 ± ± ± ± 12.2 Sex: percentage male, male/female 46%; 30/3546%; 16/1945%; 9/1150%; 5/5 MSFC ± e-18 ± 0.70 ± ± 0.5 EDSS 3 ± ± 0.95 ± ± 2 Disease duration (years) 8.6 ± ± ± ± 6.3 Patients population demographics We never change or withdraw the drug treatments of all pts and in particular DMA (disease modifying agents) drugs such as Interferon, Glatiramer acetate or immunosuppressive treatments

48  Ricadute nei pazienti con SM recidivante- remittente;  Parametri di attività di malattia alla RM;  Severità di malattia;  Qualità di vita. RISULTATI NEUROLOGICI DOPO TRATTAMENTO NEUROVASCOLARE

49 Riacutizzazioni di SM 12 months PRE18 months follow-upp value % of pts relapses free27%50%p<0.0014

50 Tutte le riacutizzazioni di malattie erano associate a restenosi di una o più vene. JUGULAR VEIN restenosis AZYGOS VEIN restenosis MS relapses

51 Tutti i pazienti con SM recidivante- remittente con pervietà delle vene giugulari e della vena azygos dopo l’intervento sono sempre rimasti liberi da riacutizzazioni quindi è indispensabile cercare di ripristinare un normale deflusso venoso dal cervello e dal midollo spinale.

52 Vena giugulare Vene lombari Può la topografia, la severità e il numero delle stenosi determinare il quadro clinico, il tipo di SM e da ultimo la prognosi? NormalNormal RR MS ptPP MS pt

53 Type A Type A – 23% Steno-obstruction of the proximal Azygous associated with a closed stenosis of one Jugular vein Type B Type B – 45% Significant stenosis of both Jugular veins and the proximal Azygous Type C Type C – 14% Bilateral stenosis in both Jugular veins with a normal, but overloaded, Azygous system Type D Type D – 18% Azygous system affected in various segments

54 Type D Type C Type A Type B Type B Normal Type AType BType CType D Whole MS pts=65 15 (23%)29 (45%)9 (14%)12 (18%) Relapsing-remitting MS n=35 10 (29%)19 (54%)4 (11%)2 (6%) Secondary progressive MS n=20 5 (25%)9 (45%)5 (25%)1 (5%) Primary progressive MS n=10 01 (10%)09 (90%)


Scaricare ppt "Salve! Volevo dirle ke ho fatto il campo visivo: l'okkio destro è peggiorato mentre l'okkio sinistro, ke è quello ke stava peggio, è uguale/migliorato......"

Presentazioni simili


Annunci Google