La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Decisione Rosaria Conte ISTC-CNR.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Decisione Rosaria Conte ISTC-CNR."— Transcript della presentazione:

1 Decisione Rosaria Conte ISTC-CNR

2 Che cosè La decisione è la scelta tra più alternative di azione (opzioni), da parte di un decisore Individuale Sovraindividuale Il processo di presa di decisione (DM = decision making) include 2 fasi Deliberazione: il decisore esamina le opzioni e le soppesa luna contro laltra; Scelta o selezione di un'opzione.

3 Opzioni di scelta Azioni e fini Che cosè il fine? per Aristotele, una causa particolare…

4 Le cause aristoteliche Materiale: si dice causa ciò da cui una cosa deriva essendo in essa immanente: ad esempio, il bronzo è causa della statua, largento della coppa, e i loro generi. Formale: In altro modo si dice causa la forma [eîdos] e il modello [parádeigma], cioè la definizione del concetto e i generi di essa e le parti inerenti alla definizione. Efficiente: Inoltre si dice causa ciò da cui deriva il principio primo del mutamento o della quiete: ad esempio, è causa chi dà un consiglio, il padre è causa del figlio, e, in generale, lagente è causa di ciò che è fatto e ciò che muta è causa di ciò che vien mutato.

5 Finale: Si dice causa il fine, cioè la causa finale: ad esempio, la sanità è causa del camminare; alla domanda infatti: perché cammina? rispondiamo: perché stia bene; e, dicendo cosí, crediamo di aver ammessa la causa. Pertanto son pure da considerarsi cause tutte le cose che collintervento di altro movente divengono intermedie del fine: ad esempio, della sanità la magrezza o la purgazione o le medicine o gli strumenti; [195a] tutte queste cose, infatti, si ammettono in vista del fine e differiscono fra loro in quanto sono azioni le une, strumenti le altre. (Fisica). Causa finale

6 Fini molteplici Come li scegliamo? Teoria della scelta o decisione…

7 Allo studio di… filosofia, logica, matematica, statistica, psicologia, sociologia, economia, politologia ecc. Teoria della razionalità: decisione razionale Psicologia: deformazioni della razionalità Scienza cognitiva: diversità nei meccanismi decisionali e rispettiva efficienza

8 Approcci Descrittivo: come vengono prese le decisioni in diversi contesti; Normativo: come le decisioni dovrebbero essere prese, in relazione a ideali decisori razionali.

9 La decisione razionale Razionalità in base al valore (o fine sociale) (Wertrational, Weber) Razionalità in base al fine individuale (Zweckrational, Weber) del decisore, o razionalità strumentale Il fine è sempre dato! La teoria della razionalità è indifferente rispetto al fine.

10 Razionalità strumentale Date Preferenze su stati del mondo in ordine completo e coerente: p >> q >> z, tale che q >> w w >> z q >> z (transitività) Relative probabilità attese del verificarsi di ciascuno di essi, q(p) w (p) z(p) >> Sta per preferibile

11 Utilità attesa… Per ogni corso dazione in un insieme finito di azioni è il prodotto fra Preferenza per lo stato del mondo raggiunto - costi sostenuti Probabilità del suo verificarsi Funzione soggettiva di utlitità e linsieme ordinato e coerente delle utilità attese U i = (a 1 (qXp) +, …, + a n( (zXp n )) Decisore è razionale se sceglie lazione che raggiunge lo stato del mondo che massimizza l utilità attesa.

12 Varianti della razionalità Strategica Limitata

13 Strategica = Risultato della decisione dipende dalle decisioni altrui. Teoria dei giochi Gioco: sequenza di mosse interdipendenti nei payoffs (risultati quantitativi delle azioni).

14 La cooperazione razionale La Game Theory intende spiegare la cooperazione come scelta razionale fra agenti interdipendenti nei payoff Ma la teoria predice che la cooperazione non può essere una scelta razionale

15 Che cosè un gioco? Sequenza di mosse fra due o più attori, tali che Per ogni mossa il risultato (payoff) che ogni attore ottiene dipende dalla mossa scelta dallaltro giocatore Il gioco disegnato per studiare la cooperazione è il Dilemma del Prigioniero Nash equilibrium: coppia di mosse dalla quale nessun giocatore trova utile scostarsi unilateralmente.

16 La metafora del PD A Chicago negli anni 30, un poliziotto riesce finalmente ad arrestare due gangsters, ai quali sta dietro da tempo. Ma non ha prove. Escogita un piano: ad ognuno dei due fa la seguente proposta: Se confessi (giocando C) e lo fa anche laltro, hai un forte sconto sulla pena (pari ad R) e laltro ti denuncia (giocando D), hai il massimo della pena (pari ad S) Se denunci laltro (giocando D) e non ci sono prove contro di te (laltro gioca C), vieni messo in libertà (pari a T) e laltro ti denuncia a sua volta (gioca anche lui D), hai un lieve sconto.

17 Il Dilemma del Prigioniero (PD) Assunzione T > R > D > S Il Nash equilibrium è quindi DD. Infatti, se laltro collabora, conviene defezionare: T > R se laltro defeziona; conviene ancora defezionare D > S 1 2CD CR S T D S D

18 Diamo i numeri :-) Assunzione T > R > D > S Il Nash equilibrium è quindi DD. La soluzione predetta dalla razionalità è < a quella irrazionale (cooperare)! 1 2CD C D -2 0

19 Quindi… E mai possibile che C sia razionale? Non nel gioco unico e simultaneo fra 2 giocatori Ma che dire del gioco ripetuto? Solo se il numero di ripetizioni è indefinito Quando il numero è finito, no: la teoria della backward induction prevede che lultima volta che si gioca, lequilibrio è DD e quindi è a ritroso utile giocare D anche negli stadi precedenti (sub-games)

20 La strategia cooperativa La teoria spiega la cooperazione solo con agenti che giocano con strategie del tipo TFT (TIT-FOR-TAT), cioè Ccopera per primo e pi gioca come laltro Si tratta di strategie Non razionali Reattive Flessibili Socievoli Che portano a molteplici equilibri!

21 In una popolazione data P = Popolazione Sia N il numero di giocatori AC (Always Cooperate = colombe) P - N = il numero dei giocatori AD (Always Defect = falchi) Che accade? Estinzione delle colombe C e F : CD (ST), CD, CD, CD e successivamente dei falchi: DD, DD, DD, DD

22 Ingresso dei TFT Sia 1/3 il N dei falchi 1/3 il N delle colombe 1/3 il N dei TFT Se TFT incontra un TFT: CC, CC, CC, CC Se TFT inconra C: CC, CC, CC, CC Se TFT incontra F: CD, DD, DD, DD 2 TFT su 3 ottengono R, e 1 D 2 C su 3 ottengono R, e 1 S 2 F su 3 ottengono D, e 1 T. TFT hanno la meglio, falchi e colombe se la battono (dipende dai payoff).

23 Dovè la trappola? La cooperazione non è Solo Né prioritariamente uninterdipendenza nei payoff, ma anche e soprattutto negli scopi!


Scaricare ppt "Decisione Rosaria Conte ISTC-CNR."

Presentazioni simili


Annunci Google