La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La disciplina del mercato elettrico Alberto Pototschnig.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La disciplina del mercato elettrico Alberto Pototschnig."— Transcript della presentazione:

1 La disciplina del mercato elettrico Alberto Pototschnig

2 - 2 - Esperienze internazionali Contesto normativo I primi adempimenti Mercato elettrico Mercato elettrico e importazioni Mercati non elettrici

3 - 3 - Inghilterra (Pool) Distributori Grossisti Clienti vincolati Clienti liberi Pool obbligatorio Produttori Esperienze internazionali

4 - 4 - Spagna Clienti liberi Distributori Grossisti Clienti vincolati Mercato Produttori che offrono al mercato Produttori con contratti bilaterali (*) (*) quantitativamente poco significativi Esperienze internazionali

5 - 5 - Inghilterra (Neta) e Scandinavia Grossisti Clienti Pool residuale Produttori Contratti bilaterali Contratti bilaterali Esperienze internazionali

6 - 6 - California Produttori mercato vincolato Power exchange Distributori Produttori mercato libero Schedule Coordinators Clienti vincolati Clienti liberi Mercato bilanciamento e riserva Esperienze internazionali

7 - 7 - Confronto delle esperienze internazionali relativamente a: Obbligatorietà del mercato elettrico Ruolo della domanda e formazione del prezzo Gestione delle congestioni di rete Esperienze internazionali

8 - 8 - Obbligatorietà del mercato elettrico Mercato elettrico obbligatorio: – Inghilterra (Pool) Mercato elettrico quasi obbligatorio: – Spagna (forte disincentivazione dei contratti bilaterali) – California (obbligatorio per i tre maggiori produttori) Mercato elettrico non obbligatorio: – Scandinavia – Francoforte, Lipsia, Amsterdam – Inghilterra (Neta) Esperienze internazionali

9 - 9 - Ruolo della domanda e formazione del prezzo (I) Domanda rigida e System Marginal Price: – Inghilterra (Pool - sulla base delle previsioni di NGC) Domanda rigida e Pay-as-Bid: – nessuna esperienza Esperienze internazionali

10 Ruolo della domanda e formazione del prezzo (II) Offerte di acquisto e Prezzo di equilibrio: – Scandinavia – California – Spagna – Lipsia, Amsterdam Offerte di acquisto e Pay-as-Bid Contrattazione bilaterale – Francoforte – Inghilterra (Neta) Esperienze internazionali

11 Gestione delle congestioni di rete Ridispacciamento: – Inghilterra (Pool) – Spagna Separazione del mercato in zone: – Scandinavia – California Congestioni non gestite: – Francoforte, Lipsia, Amsterdam Esperienze internazionali

12 Direttiva 96/92/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 dicembre 1996, concernente norme comuni per il mercato interno dellenergia elettrica Legge 24 aprile 1998, n. 124, recante disposizioni per ladempimento di obblighi derivanti dallappartenenza dellItalia alle Comunità Europee: articolo 36 - delega al Governo ad emanare uno o più decreti legislativi per lattuazione della direttiva 96/92/CE e per la conseguente ridefinizione degli aspetti rilevanti del sistema elettrico nazionale Decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, di attuazione della direttiva europea 96/92/CE Contesto normativo

13 Decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, articolo 5: la gestione economica del mercato elettrico è affidata ad un gestore del mercato il gestore del mercato è una società per azioni costituita dal Gestore della rete di trasmissione nazionale la disciplina del mercato, predisposta dal gestore del mercato, è approvata con decreto del Ministro dellindustria, del commercio e dellartigianato, sentita lAutorità per lenergia elettrica e il gas la disciplina del mercato prevede i compiti del gestore del mercato e gli obblighi di produttori e importatori di energia elettrica che non si avvalgono della contrattazione bilaterale Contesto normativo

14 Decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, articolo 6: lAutorità per lenergia elettrica e il gas, su richiesta degli interessati e previo parere conforme del Gestore della rete di trasmissione nazionale, può autorizzare contratti bilaterali in deroga al sistema delle offerte (mercato elettrico) lautorizzazione può essere negata o condizionata … comunque quando tali contratti pregiudichino gravemente la concorrenza o la sicurezza ed efficienza del servizio elettrico Contesto normativo

15 Decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, articolo 10: con provvedimento dellAutorità per lenergia elettrica e il gas sono individuati modalità e condizioni delle importazioni nel caso che risultino insufficienti le capacità di trasporto disponibili Deliberazione dellAutorità per lenergia elettrica e il gas 3 agosto 2000, n. 140/00 Successivamente allentrata in operatività del sistema delle offerte, la capacità di interconnessione assegnabile, ma non assegnata, e la capacità di interconnessione eventualmente eccedente la capacità di interconnessione disponibile che si rendesse utilizzabile in maniera non prevedibile e discontinua è assegnata dalla società Gestore del mercato elettrico sulla base di meccanismi da questa definiti e conformi alla disciplina del sistema delle offerte stesso Contesto normativo

16 Decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, articolo 11: a decorrere dallanno 2001, gli importatori ed i soggetti responsabili degli impianti che, in ciascun anno, importano o producono energia elettrica da fonti non rinnovabili hanno lobbligo di immettere nel sistema elettrico nazionale, nellanno successivo, una quota (pari al 2% delle importazioni/produzioni eccedenti i 100 GWh annui) prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili entrati in esercizio o ripotenziati, limitatamente alla producibilità aggiuntiva, in data successiva al 1° aprile 1999 gli stessi soggetti possono adempiere al suddetto obbligo anche acquistando, in tutto o in parte, lequivalente quota e i relativi diritti (certificati verdi) da altri produttori o dal Gestore della rete di trasmissione nazionale Contesto normativo

17 nellambito della gestione economica del mercato elettrico, il Gestore del mercato elettrico organizza una sede per la contrattazione dei certificati verdi i criteri di organizzazione delle contrattazioni dei certificati verdi si conformano alla disciplina del mercato approvata dal Ministro dellindustria, del commercio e dellartigianato i certificati verdi sono oggetto di libero mercato tra i soggetti detentori degli stessi ed i produttori ed importatori soggetti allobbligo Contesto normativo Decreto del Ministro dellindustria, del commercio e dellartigianato di concerto con il Ministro dellambiente 11 novembre 1999 (direttive di attuazione), articolo 6:

18 In data 27 giugno 2000, il Gestore della rete di trasmissione nazionale ha costituito la società Gestore del mercato elettrico Spa In data 21 novembre 2000, il Gestore del mercato elettrico ha trasmesso il Regolamento del mercato elettrico e della contrattazione dei certificati verdi al Ministro dellindustria, del commercio e dellartigianato, per lapprovazione sentita lAutorità per lenergia elettrica e il gas I primi adempimenti

19 Distributori Clienti idonei (direttamente o tramite grossisti) Impianti con contratti bilaterali Acquirente Unico Impianti Cip-6 e must-run GRTN Clienti vincolati Impianti non contrattualizzati Mercato energia Offerte di vendita Offerte di acquisto Richiesta riserva Offerte riserva Mercato riserva Offerte di vendita Gestore del Mercato Mercato elettrico Assetto di riferimento contratti bilaterali

20 Mercato elettrico Mercato del giorno prima dellenergia per la gestione delle offerte di acquisto e vendita dellenergia elettrica e la definizione dei programmi di immissione e di prelievo di energia elettrica Mercato del giorno prima della riserva Mercato infragiornaliero di aggiustamento Mercato di bilanciamento Mercato elettrico

21 Offerte per ciascuna delle 24 ore del giorno seguente Mercato elettrico Mercato del giorno prima - energia Offerte di acquisto (per punto di prelievo) Offerte di vendita (per gruppo termico, per centrale idrica, per frontiera) Offerte composte da coppie quantità (MWh) prezzo (Lit/MWh) per ciascuna ora Curva di domanda (curva monotona decrescente a partire da quantità non dipendente da prezzo) Curva di offerta (curva monotona crescente) Gestore del mercato Offerte

22 Prezzo di equilibrio Curva di offerta Curva di domanda Mercato elettrico Mercato del giorno prima - energia Determinazione quantità e prezzi

23 Produttori Clienti liberi Gestore del mercato Programma di produzione articolato per impianto e per ora Programma di consumo articolato per punto di prelievo e per ora Dispacciamento passante Programmi di produzione e consumo bilanciati e vincolanti Contratti Mercato elettrico Mercato del giorno prima - energia Contratti bilaterali in deroga

24 Energia CIP 6 GRTN Gestore del mercato Acquisto a prezzi CIP-6 Offerta a zeroRemunerazione a prezzo di equilibrio Programma di produzione vincolante (per impianto e per ora) di responsabilità GRTN Differenza a carico dellutenza (componente A3) Regolamento del mercato dellenergia elettrica Mercato del giorno prima - energia Impianti assoggettati al regime previsto dal provvedimento CIP 6/92 e succ. mod. e integr.

25 Energia impianti must run GRTN Gestore del mercato Acquisto a prezzi stabiliti dallAutorità Offerta a zero Remunerazione a prezzo di equilibrio Programma di produzione vincolante (per impianto e per ora) di responsabilità GRTN Conguaglio con modalità fissate da Autorità Mercato elettrico Mercato del giorno prima - energia Impianti essenziali per la sicurezza

26 SLOVENIA FRANCIA AUSTRIA SVIZZERA Mercato del giorno prima - energia Zone geografiche con vincoli di trasmissione Mercato elettrico

27 Mercato elettrico Mercato del giorno prima - energia Vincoli rispettati Programma di produzione compatibile con vincoli Prezzo unico nazionale Prezzo zona che importa Prezzo zona che esporta Prezzi zonali > NO SI Separazione del mercato in zone Separazione zone di mercato Programma di produzione su base nazionale Scambi di energia tra zone

28 A B Produzione oraria 10 GWh Consumo orario15 GWh Prezzo 100 Lit/kWh Produzione oraria 20 GWh Consumo orario 15 GWh Prezzo 80 Lit/kWh Transito limite 5 GW Margine =5 x (100-80)=100 MLit Il maggior prezzo pagato dai clienti della zona che importa determina un margine positivo tra quanto pagato dagli acquirenti e quanto ricevuto dai venditori Mercato del giorno prima - energia Effetto della separazione in zone Mercato elettrico

29 Mercato elettrico Mercato del giorno prima dellenergia Mercato del giorno prima della riserva per lindividuazione degli impianti che garantiscono la disponibilità della riserva di potenza, secondaria e terziaria Mercato infragiornaliero di aggiustamento Mercato di bilanciamento Mercato elettrico

30 Anche i titolari di contratti bilaterali pagano oneri di riserva (a meno che non la forniscano in proprio) Riserva di potenza definita per tipologia, per zona e per ora Riserva pagata da tutti i consumatori GRTN definisce necessità Mercato del giorno prima - riserva Definizione riserva secondaria e terziaria Mercato elettrico

31 Mercato del giorno prima - riserva Approvvigionamento riserva In proprio Attraverso il mercato Disponibilità fisica impianti Disponibilità riduzione prelievi Contratti bilaterali Mercato elettrico

32 Riserva da approvvigionare Offerte orarie per quantità (MW) prezzo (Lit/MW) GRTN Operatori Mercato del giorno prima - riserva Ordine di merito Selezione offerte Prezzo unitario della riserva Gestore del mercato Selezione offerte per tipologia, per zona e per ora Mercato elettrico

33 Costo riserva (M.di) Consumi programmati (kWh) Onere per riserva (Lit/kWh) I costi dellenergia eventualmente prodotta sono coperti attraverso il mercato di bilanciamento Mercato del giorno prima - riserva Ripartizione costo riserva Mercato elettrico

34 * esclusi contratti bilaterali ** esclusi contratti bilaterali se la riserva è approvvigionata in proprio Mercato del giorno prima Settlement Produttore Consumatore Riserva fornita x prezzo riserva * * * Consumo programmato x prezzo di equilibrio Produzione programmata x prezzo di equilibrio Quota riserva spettante x onere di riserva ** Mercato elettrico

35 Mercato elettrico Mercato del giorno prima Mercato del giorno prima della riserva Mercato infragiornaliero di aggiustamento per la modifica dei programmi di immissione e prelievo definiti nel mercato del giorno prima dellenergia elettrica Mercato di bilanciamento Mercato elettrico

36 Regolamento del mercato elettrico Mercato infragiornaliero di aggiustamento Offerte di riduzione produzione o aumento consumi Offerte di aumento produzione o riduzione consumi Offerte composte da coppie quantità (MWh) prezzo (Lit/MWh) Curva di domanda (curva monotona decrescente) Curva di offerta (curva monotona crescente) Gestore del mercato Offerte di variazione rispetto al mercato del giorno prima riferite alle singole ore Offerte

37 Mercato infragiornaliero di aggiustamento Zone di mercato Il mercato è riferito inizialmente alle zone individuate nel mercato del giorno prima Tra le zone geografiche che non sono state separate nel mercato del giorno prima si determinano le capacità di transito residue disponibili Se del caso si provvede alla ulteriore separazione delle zone geografiche in zone di mercato valide solo per il mercato infragiornaliero Mercato elettrico

38 Mercato infragiornaliero di aggiustamento Definizione prezzi e quantità Per ogni zona di mercato e per ogni ora viene stabilito, attraverso lincrocio tra la curva di domanda e la curva di offerta, un unico prezzo di equilibrio valido per la valorizzazione delle quantità contrattate, attraverso un procedimento analogo a quello seguito nel mercato del giorno prima Mercato elettrico

39 Produttore Aumento produzione x prezzo unitario Riduzione produzione x prezzo unitario Consumatore Riduzione consumo x prezzo unitario inclusi contratti bilaterali Aumento consumo x prezzo unitario Mercato infragiornaliero di aggiustamento Settlement Mercato elettrico

40 Mercato elettrico Mercato del giorno prima Mercato del giorno prima della riserva Mercato infragiornaliero di aggiustamento Mercato di bilanciamento per la gestione degli scostamenti delle immissioni e dei prelievi effettivi rispetto ai programmi definiti nel mercato del giorno prima dell'energia elettrica ed eventualmente modificati nel mercato infragiornaliero di aggiustamento Mercato elettrico

41 Cicli di offerte rivolte alle ore successive Definizione merit-order Bilanciamento (tempo reale) Produttori Consumatori Gestore del mercato Dispacciamento Mercato di bilanciamento Mercato elettrico

42 Produzione inferiore a programmata Domanda inferiore a programmata Domanda superiore a programmata Bilanciamento in aumento Bilanciamento in riduzione Dispacciamento Produzione superiore a programmata Mercato di bilanciamento Tipologie di bilanciamento Mercato elettrico

43 Offerte per aumento di produzione Offerte per riduzione dei consumi Offerte per riduzione di produzione Offerte per aumento dei consumi Merit order bilanciamento in aumento (prezzi crescenti) Merit order bilanciamento in riduzione (prezzi decrescenti) Gestore del mercato Prezzo energia impianti di riserva Mercato di bilanciamento Merit order Mercato elettrico

44 Bilanciamento in aumento Bilanciamento in riduzione Merit order prezzi crescenti Merit order prezzi decrescenti La più alta delle offerte attivate determina il prezzo marginale in aumento >= prezzo di equilibrio + onere di riserva La più bassa delle offerte attivate determina il prezzo marginale in riduzione <=prezzo di equilibrio Mercato di bilanciamento Prezzi marginali Mercato elettrico

45 Mercato di bilanciamento Prezzi unitari Scostamenti non richiesti Offerte attivatePrezzo di offerta Riduzione produzione Aumento consumi Aumento produzione Riduzione consumi Prezzo marginale in aumento Prezzo marginale in diminuzione Mercato elettrico

46 Mercato di bilanciamento Riduzione onere di riserva La differenza tra i ricavi ed i pagamenti orari del mercato di bilanciamento è utilizzata per ridurre gli oneri di riserva orari a vantaggio di tutti gli acquirenti Mercato elettrico

47 inclusi contratti bilaterali Produttore Maggior produzione x prezzo unitario Minor produzione x prezzo unitario Consumatore Minor consumo x prezzo unitario Maggior consumo x prezzo unitario Mercato di bilanciamento Settlement Mercato elettrico

48 LAutorità per l'energia elettrica e il gas definisce modalità e condizioni delle importazioni. In particolare, la quota della capacità disponibile sullinterconnessione assegnata annualmente o per periodi più brevi (asta? esplicita) La capacità disponibile sullinterconnessione assegnata dallAutorità può essere utilizzata: – per contratti bilaterali se autorizzati dallAutorità – per offrire energia elettrica sul mercato elettrico (come energia elettrica prodotta in Italia - il diritto di transito alla frontiera è già stato acquisito) La restante capacità sullinterconnessione è assegnata dal GME nellambito del mercato del giorno prima dellenergia per consentire laccesso al mercato da parte di produttori esteri. Mercato elettrico e importazioni

49 I produttori esteri formulano offerte di vendita sul mercato elettrico Se la capacità sullinterconnessione non assegnata dallAutorità è insufficiente rispetto ai flussi sulla frontiera generati dalle offerte di produttori esteri accettate sul mercato elettrico si procede alla definizione di una zona di mercato per il paese confinante A tutti i produttori esteri le cui offerte di vendita sono accettate (fino alla saturazione della capacità sullinterconnessione), viene riconosciuto un prezzo dellenergia pari al più alto tra quelli delle offerte accettate (Tale prezzo (di equilibrio della zona di mercato del paese confinante) sarà più basso a quello di equilibrio della zona di mercato nazionale contigua) Mercato elettrico e importazioni

50 Mercati non elettrici Contrattazione dei certificati verdi Strumenti finanziari di copertura del rischio Mercati non elettrici


Scaricare ppt "La disciplina del mercato elettrico Alberto Pototschnig."

Presentazioni simili


Annunci Google