La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CITTADINANZA E COSTITUZIONE 2009/2010. Tradizione e popoli Se chiamiamo tradizione linsieme dei valori e dei significati che il passato ci consegna, allora.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CITTADINANZA E COSTITUZIONE 2009/2010. Tradizione e popoli Se chiamiamo tradizione linsieme dei valori e dei significati che il passato ci consegna, allora."— Transcript della presentazione:

1 CITTADINANZA E COSTITUZIONE 2009/2010

2 Tradizione e popoli Se chiamiamo tradizione linsieme dei valori e dei significati che il passato ci consegna, allora è evidente che il popolo è il luogo dove la tradizione vive e si alimenta. Inizialmente è un legame di sangue a unire le persone, ma poi i valori e i significati vissuti insieme creano legami più potenti: la tradizione diventa un insieme di storia, di gesti, di feste, di usanze e di leggi. Nasce così la cultura

3 La persona non è fatta solo di tratti somatici, ma è fatta di tradizioni

4 Senza popolo non cè lio Ogni bambino che nasce diventerà un vero a patto che i suoi genitori lo facciano entrare, passo dopo passo, nella realtà, comunicandogli i valori e i significati che essi stesso hanno scoperto nel corso della loro vita. E un bagaglio che si può trasmettere solo se lo si vive come una forte esperienza. La perdita dellesperienza di popolo rende difficile per il giovane affrontare in modo completo lumana avventura.

5 Sant Ermanno lo storpio La pulzella dOrleans I Padri pellegrini

6 Sant Ermanno lo storpio Autore: Cyril Martindale ( ),nato a Londra, era un gesuita, studioso di storia medievale

7 Analisi 1 Aspetto di Ermanno: il Rattrappito, storto e contratto Carattere e personalità: Piacevole, amichevole, conversevole, sempre ridente, tollerante galantuomo con tutti

8 Analisi 2 Domande importanti sul testo: Come è stato possibile che uno storpio handicappato diventasse sapiente e santo? Come dobbiamo trattare chi ci sembra diverso? Quanto siamo disposti a rischiare di noi stessi in questa accoglienza?

9 Frase importante sul brano: Quando è in gioco la vita con la sua riuscita, non ci si ferma davanti alle difficoltà, ma si cura di andare oltre le apparenze

10 Frase sul brano Senza dubbio, allevare bene il corpo è cosa importante, tuttavia subordinata, leducar bene la mente è la cosa principale

11 Il significato Ermanno ci da la prova che il dolore non significa infelicità,ne il piacere la felicità. Certe volte il dolore ci spinge a fare cose grandi che, la troppa felicità non ci permette di fare.

12 La pulzella dOrleans Autore: Antonio Sicari nato nel Fu dottore in teologia e conseguì la licenza in Scienze bibliche.

13 Analisi 1 Valore militare: Era un vero capitano dalto rango; Decideva le strategie. Rifiuto della violenza Prendeva lo stendardo in mano quando andava in battaglia. Per evitare di uccidere, la spada la usava solo per difendersi.

14 Analisi 2 Domande fatte in classe: Perché il Delfino, gli ha creduto subito? Perché gli altri no? Oggi come verrebbe considerata Giovanna dArco?

15 Analisi 3 Concetti e parole chiavi sul brano: Una ragazzina ha fatto cose grandi, pur la sua giovane età Nessuno gli credeva Quando lei parlava di Dio e del suo amore per la Francia, veniva paragonata a una strega.

16 Frase importanti sul brano La vita è una sfida contro Gesù, o ci crediamo o no.

17 I Padri Pellegrini Autore:Elisa Buzzi nata nel 1959 a Milano, insegna filosofia e storia in una scuola media e superiore. Si occupa da anni di ricerche sulla filosofia americana e sul protestantesimo.

18 Frase importante del brano Il desiderio di ricominciare tutto in una terra nuova è un sogno umano (lUtopia). Spesso, è contenuta nei libri di fantascienza.

19

20 Questo canto popolare di origine Lombarda, racconta la vita di una donna, dopo che, ha amato immensamente il suo uomo, scopre di essere stata tradita Il mazzolin di fiori è un simbolo: il simbolo di tutto il dolore della donna. Quel mazzolin di fiori

21 Testo Al chiaro di luna, amico mio Pierrot prestami la tua penna, per scrivere una parola. La mia candela è morta, non ho più del fuoco. Aprimi la tua porta, per l'amor di Dio. Al chiaro di luna, Pierrot ha risposto non ho penne, sono a letto. Vai dalla vicina, credo che lei ci sia Visto che nella cucina, si batte l'accendino Al chiaro di luna, l'amabile Lubin bussa alla bruna, lei risponde all'improvviso "Chi bussa in questo modo?", lui dice a suo turno "Aprite la vostra porta per l'amor di Dio" Al chiaro di luna, non si vede che un po' si cerca la penna, si cerca del fuoco cercando la sorte non so che si trova ma so che la porta su loro s'è chiusa. Au Clair de la lune

22 Il mio pensiero sullimportanza delle tradizioni: Sta a noi a non far perdere le nostre tradizioni che sono l'immagine della nostra cultura... basta un po' d'impegno per portarle avanti, ora siamo noi i giovani poi lo saranno i nostri figli e i nostri nipoti, basta raccontare ciò che ci è stato raccontato e così le tradizioni non andranno perdute. Le tradizioni che ognuno di noi ha, di qualsiasi tipo esse siano, portano con sé memorie di esperienze passate, ci danno la conoscenza per migliorare nelle stesse attività del presente e quindi non necessariamente sono un vincolo immobilizzante con il passato.


Scaricare ppt "CITTADINANZA E COSTITUZIONE 2009/2010. Tradizione e popoli Se chiamiamo tradizione linsieme dei valori e dei significati che il passato ci consegna, allora."

Presentazioni simili


Annunci Google