La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ASO S. CROCE E CARLE DI CUNEO Venerdì 23 febbraio 2007 Salone di rappresentanza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ASO S. CROCE E CARLE DI CUNEO Venerdì 23 febbraio 2007 Salone di rappresentanza."— Transcript della presentazione:

1 ASO S. CROCE E CARLE DI CUNEO Venerdì 23 febbraio 2007 Salone di rappresentanza

2 Presentare il servizio Breve presentazione dati Riferimenti aziendali e documentazione La valutazione del servizio Varie ed eventuali

3 Indagine per capire quanti sono gli utenti stranieri Indagine per capire quali sono i bisogni degli operatori Quali sono i bisogni degli utenti stranieri e immigrati?

4 OSTETRICIA: 318 GINECOLOGIA: 240

5

6

7 LABORATORIO ANALISI RADIOLOGIA MEDICINA NUCLEARE RADIOTERAPIA RECUPERO E RIEDUCAZIONE FUNZIONALE SERVIZIO TRASFUSIONALE DAY SERVICE No numero passaggi certo Comunicazione procedure Acquisizione dati PRONTO SOCCORSO

8 COP INFORMAZIONI-ACCOGLIENZA (portineria) URP DENUNCIA NASCITE SEGRETERIE DEI SERVIZI

9 INTERVENTI DI MEDIAZIONE INTERCULTURALE Cosè un mediatore interculturale Il mediatore culturale si colloca dunque come intermediario tra le culture, non solo traducendo il significato letterale delle parole, ma soprattutto operando una traduzione a livello di simboli; facilitando un reciproco incontro su significati e significanti, a partire dalla comune condizione di immigrato.

10 INTERVENTI DI MEDIAZIONE INTERCULTURALE Le più comuni funzioni del Mediatore sono: - interpretare il disagio psico-sociale che il processo di immigrazione comporta - agire come interfaccia tra curante e utente, favorire la conoscenza e lutilizzo dei servizi presenti sul territorio, - facilitare lo scambio di informazioni tra i servizi

11 INTERVENTI DI MEDIAZIONE INTERCULTURALE LAVORI DI INTEPRETARIATO E TRADUZIONE

12 1.richieste di intervento del mediatore di una certa lingua/provenienza da parte del Direttore di Struttura o Coordinatore (caposala e capitecnici, referenti di segreteria) per programmazione di dimissioni protette 2. richieste di intervento per bisogni risolvibili entro 48 ore dalla richiesta (es. comunicazione di diagnosi, impostazioni terapeutiche) Modulo ad assistente sociale Filtro aziendale: richiesta appropriata? Referente Arca: richiesta assolvibile?

13 Le richieste dovranno essere inoltrate, tramite specifico modulo compilato in ogni parte, alla Sig.ra Imelda Massa, eventualmente precedute da una telefonata, se ritenuta necessaria a esplicitare meglio la richiesta.

14 Lassistente sociale valuterà lappropriatezza di attivazione della richiesta e, qualora ritenutala idonea, provvederà a contattare la referente la Cooperativa LARCA per verificare termini, tempi e modalità di intervento da parte del mediatore culturale e ne darà conseguente comunicazione al richiedente.

15 A tal fine verrà predisposto un modulo con campi guidati al fine di individuare con chiarezza la richiesta e di lasciare testimonianza diretta del processo, che verrà costantemente valutato.

16

17 Il mediatore effettuerà lintervento sempre alla presenza di operatori ben definiti e compilerà apposito modulo di effettuazione intervento, che verrà controfirmato dallAssistente sociale, se presente allintervento, o dal DSC o CS qualora lintervento venga svolto non alla presenza dellassistente sociale. Alla fine di ogni mese lAssistente sociale confronterà con il Referente ARCA il monteore e le attività svolte dai singoli mediatori per procedere alla liquidazione.

18

19 Lorario di attivazione della richiesta tramite i canali sopra citati sono: dal lunedì al venerdì non festivi dalle ore 8,30 alle ore 16. Nei periodi di assenza dal servizio dellassistente sociale sign. Imelda Massa superiore ai tre giorni, verrà sostituita dalla collega designata dal Consorzio Socio Assistenziale Cuneese, con le analoghe modalità ed orari.

20 1.in limitati casi di estrema urgenza è possibile chiedere lattivazione immediata dellintervento di un mediatore, se durante lorario di servizio dellassistente sociale con le medesime modalità previste sopra, se durante festivi o dalle 16 alle 8,30 del mattino facendo riferimento allUfficio Accoglienza (ex Portineria, Ufficio Informazioni).

21 La signora Imelda Massa custodirà ed archivierà i moduli di richiesta compilati ed effettuerà periodicamente unanalisi della tipologia di richiesta, della loro appropriatezza, dei tempi e delle attività di espletamento, dellefficacia e delle difficoltà associate alle stesse. In caso di necessità contatterà direttamente e a breve dallevento i referenti ARCA sia per le situazioni dubbie sia qualora si riscontrassero delle difficoltà a qualsiasi livello.

22 RISERVATEZZA E SEGRETO PROFESSIONALE PER I MEDIATORI INTERCULTURALI Anamnesi, diagnosi, richiesta di consenso, terapia, dimissione, verifica di comprensione, valutazione di risorse…

23 SICUREZZA PERSONALE E DEI PAZIENTI PEIMAF: Piano Massiccio Afflusso Feriti Norme ANTINCENDIO

24 SICUREZZA PERSONALE E DEI PAZIENTI NORME IGIENICHE AMBIENTI STERILI OSSERVAZIONE REGOLE

25 DEVONO FARE SEMPRE RIFERIMENTO AGLI OPERATORI SANITARI DEVONO ATTENERSI ALLE DISPOSIZIONI DEVONO CHIEDERE IN CASO DI DUBBIO MA DOVETE ESSERE VOI A TENERE SOTTO CONTROLLO IL PROCESSO

26


Scaricare ppt "ASO S. CROCE E CARLE DI CUNEO Venerdì 23 febbraio 2007 Salone di rappresentanza."

Presentazioni simili


Annunci Google