La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Levoluzione del Corporate Banking interbancario e i progetti ABI verso la P.A.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Levoluzione del Corporate Banking interbancario e i progetti ABI verso la P.A."— Transcript della presentazione:

1 1 Levoluzione del Corporate Banking interbancario e i progetti ABI verso la P.A.

2 2 AGENDA CBI: la Nuova Architettura2 CBI: larchitettura attuale1 Il Forum di Consultazione3 LOrdinativo Informatico4

3 3 Raccolta flussi Diagnosi flussi ricevuti Invio/Ricezione flussi a/da Banche Passive Predisposizione flussi per per singola Banca Passiva Invio/Ricezione flussi tramite Banca Proponente/STD Ricezione flussi Processamento disposizioni Predisposizione flussi per Aziende Centri Applicativi Rete Nazionale Interbancaria Raccolta/invio flussi da/a Aziende Inoltro flussi destinati a Banche Passive diverse dalla Proponente Il modello operativo dellattuale CBI STD: Struttura Tecnica Delegata Associazione Azienda Banca Proponente / STD Banche Passive / STD Primo C.A. Secondo C.A. RNI

4 4 Numero di imprese collegate al CBIBanche collegate al CBI su totale Banche Italiane (%) Fonte: ACBI I numeri del CBI * Ad oggi le banche utenti CBI sono 613 *

5 5 Il CBI veicola tutti i principali servizi di incasso e pagamento domestici per le imprese Principali servizi per le impreseArea Informativa –Rendicontazione periodica di movimenti e saldi C/C –Rendicontazione dossier Titoli –Rendicontazione conti anticipi –Avvisatura e pagamento effetti Incassi –Disposizione e esito per RID –Disposizione e esito per RiBa –Disposizione e esito per MAV –Allineamento elettronico archivi RID –Servizio bollettino bancario Pagamenti –Bonifico Italia –Bonifico estero –Esito Bonifici –F24 –Market Place Disposizioni transitate nel CBI (numero) Fonte: ACBI I Servizi offerti sullAttuale Architettura

6 6 Strutturato per: Evidenziare le novità CBI la consultazione della documentazione tecnica laccesso ad unarea riservata agli associati dove sono pubblicate le comunicazioni di sistema Costituita nel 2001, ha la finalità di assicurare una efficiente gestione del Servizio che preservi, nel contempo, le capacità concorrenziali delle singole banche Opera per mezzo di specifici Gruppi di Lavoro E diretta dal Consiglio Direttivo a cui partecipano i rappresentanti di 13 istituti bancari La Segreteria Tecnica dellAssociazione coordina le attività dei Gruppi di Lavoro e dà esecuzione alle delibere del Consiglio Direttivo LAssociazione per il CBI Consiglio Direttivo del CBI Segreteria Tecnica Governo/indirizzo dellAssociazione Coordinamento attività dei Gruppi di Lavoro GdL Internazionalizzazione GdL Business e Servizi GdL Tecnologie e Standard GdL Governance e Normativa Assemblea Segreteria Forum

7 7 AGENDA CBI: la Nuova Architettura2 CBI: larchitettura attuale1 Il Forum di Consultazione3 LOrdinativo Informatico4

8 8 Il progetto Nuovo CBI Obiettivi miglioramento del livello di servizio attuale ampliamento della gamma dei servizi offerti miglioramento del controllo e dei meccanismi di governance salvaguardia/miglioramento della flessibilità ed efficienza attuali estensione dei servizi verso operatività/ processi impresa-impresa (end-to-end) convergenza verso standard/modelli di business internazionali rafforzamento di una value proposition complessiva di importanza europea MIGLIORAMENTO SERVIZI ATTUALI/NUOVI SERVIZI GOVERNANCE E NORMATIVA Realizzazione del Nuovo CBI Tavolo di cooperazione nello sviluppo di funzioni/regole di business e di governance INTERNAZIONALIZ ZAZIONE NUOVA ARCHITETTURA TECNOLOGICA

9 9 La veicolazione delle informazioni sulla Nuova Architettura avverrà a latenza zero La veicolazione a Latenza Zero Illustrativo Banca Proponente / STD Banca Destinataria / STD Architettura Attuale CA 1 ora Fino a 3 ore Nuova Architettura file transfer Banca Proponente / STD Banca Destinataria / STD Pochi secondi Rete della Nuova Architettura messaggi / file transfer La Nuova Architettura è in grado di veicolare messaggi a latenza zero, abilitando nuovi Servizi e migliorando le prestazioni di quelli attuali CA

10 10 Cliente La comunicazione end-to-end Cliente Ambito COMPETITIVOAmbito Standardizzato CBI * appartenente alla comunità CBI ed erogatore di Servizi CBI Banca Proponente /STD B. Passiva / STD 1 Erogatore di Servizi* Utilizzo di: File Transfer Messaggi a latenza zero Le analisi svolte hanno portato allidentificazione di requirement tecnologici architetturali abilitanti la comunicazione end-to-end sicura tra i soggetti utilizzatori del Servizio CBI. Attuale architettura

11 11 Nuov o CBI Attuale CBI Estensione dei servizi di pagamento a supporto delle Aziende e della Pubblica Amministrazione Miglioramento dei livelli di servizio in termini di qualità dellinformazione e sicurezza Introduzione di altri servizi che portano allincremento della clientela CBI... allidentificazione di nuovi Servizi Servizi di base in ambito pagamenti Servizi di pagamento complessi di supporto alle attività logistico - commerciali Banche/Clienti in ambito nazionale Banche/Clienti Pubblica Amministrazione Terze Parti in ambito nazionale ed internazionale Natura del servizio Soggetti coinvolti Da servizi il cui principale valore è rappresentato da un unico punto di accesso al sistema bancario... …a servizi end to end di supporto alla funzionalità di integrated financial value chain che connettono tutti i soggetti della business community

12 12 Nuovi Servizi CBI I nuovi servizi CBI Effetti sulloperatività delle Clientela Tipologia di Cliente Gestione del pagamento Invio/Ricezione richieste di pagamento Nuovo Bonifico CREDITORE /DEBITORE Possibilità di attivazione automatica delle richieste di pagamento o del pagamento Invio/Ricezione richieste ad Iniziativa del Beneficiario Possibilità di inserire Cross-reference tra documenti e pagamenti Bonifico ad iniziativa del Beneficiario Rendicontazione e riconciliazione Esito/ richiesta di sollecito Esito CREDITORE/ DEBITORE Ricezione esito dei pagamenti disposti/ricevuti Possibilità di supportare la riconciliazione automatica Gestione documentale Invio /Ricezione dati per fatture e/o documenti Tramitazione E2E delle fatture Invio documentazione non strutturata end- to-end tra aderenti CBI CREDITORE /DEBITORE Invio/ricezione documentazione (Es. Fatture) in formato elettronico Possibilità di gestione elettronica dellanticipo fatture Possibilità di inserire Cross-reference tra documenti e richieste di pagamento Saldo on-line e movimenti intraday Rendicontazione strutturata Anticipo fatture

13 13 AGENDA CBI: la Nuova Architettura2 CBI: larchitettura attuale1 Il Forum di Consultazione3 LOrdinativo Informatico4

14 14 Una comunità di soggetti interessati allattività del CBI ed aggregati in attività di confronto, condivisione ed informativa sotto la guida di ACBI Cosa è ? Chi partecipa ? Enti pubblici, Aziende ed Associazioni di categoria, Software vendors, Service providers, altri soggetti che via via verranno identificati come key players esterni da coinvolgere Quali servizi vengono offerti? Tavoli di consultazione con il sistema CBI per levoluzione del servizio Attività di informativa sul servizio CBI, le relative evoluzioni e le iniziative di ACBI Comunicazione costante dei risultati dei tavoli di consultazione Spazio dedicato per azioni di auto-promozione Il Forum di Consultazione Lattivazione di Forum di Consultazione apporta vantaggi a tutti i soggetti che interagiscono nella filiera dei servizi CBI

15 15 AGENDA CBI: la Nuova Architettura2 CBI: larchitettura attuale1 Il Forum di Consultazione3 LOrdinativo Informatico4

16 16 LORDINATIVO INFORMATICO (O.I.) si propone di sostituire i mandati di pagamento e le reversali di incasso scambiati tra gli Enti pubblici e le Banche tesoriere/cassiere ad oggi prevalentemente in modalità cartacea con flussi telematici standard (50 mln di operazioni annue) non intende variare la logica gestionale sottostante loperatività, i ruoli e le responsabilità delle banche e degli Enti ma solo sostituire la modalità di trasmissione delle informazioni. LOrdinativo Informatico (O.I.): BANCA TESORIERA ENTE

17 17 La circolare ABI del 29/12/2003 n. 80 Protocollo sulle regole tecniche e lo standard per lemissione dei documenti informatici relativi alla gestione dei servizi di tesoreria e di cassa degli enti del comparto pubblico Circolare ABI del 29/12/ Serie Tecnica n. 80 PROTOCOLLO O.I. Predisposto e concordato in sede ABI dai competenti organismi interbancari Approvato dalla CNIPA Condiviso con la Banca dItalia Riconosciuto nellart. 1, comma 80 della L. Finanziaria per il 2005

18 18 Il PROTOCOLLO O.I. Il Protocollo è: Facoltativo Le banche dovranno attenersi al Protocollo O.I. per sviluppare, al momento facoltativamente, i rapporti telematici con gli enti propri clienti per la trasmissione e la gestione degli ordini di pagamento. Non vincolante per le banche nella scelta della rete Lo scambio dei flussi può avvenire mediante rete chiusa o aperta sempre che luso del canale avvenga compatibilmente con le specifiche del Protocollo O.I. Non vincolante per le banche nella scelta del prodotto Ogni parte del rapporto può individuare il prodotto tecnologico che ritiene più opportuno. LEnte deve comunque garantire la Banca che le informazioni fornite siano strutturate con modalità compatibili con il Protocollo. Integrato nella convenzione di tesoreria Per quanto non espressamente disciplinato dal Protocollo si fa rinvio alla Convenzione di tesoreria nonché alle norme del Testo Unico e alle norme in materia di servizi di tesoreria e cassa della PA.

19 19 I CONTENUTI DEL PROTOCOLLO Il Protocollo O.I. definisce: Formato dei tracciati per lo scambio dei dati Struttura logica dei flussi Criteri per lapplicazione della firma elettronica Regole procedurali Contenuti minimali dellOrdinativo

20 20 Levoluzione del Corporate Banking interbancario e i progetti ABI verso la P.A. Grazie Associazione per il Corporate Banking Interbancario Segreteria Tecnica Via delle Botteghe Oscure, 46 – Roma Tel 06/ – Fax 06/


Scaricare ppt "1 Levoluzione del Corporate Banking interbancario e i progetti ABI verso la P.A."

Presentazioni simili


Annunci Google