La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 1 Questo file può essere scaricato da web.econ.unito.it/vannoni/teaching.html.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 1 Questo file può essere scaricato da web.econ.unito.it/vannoni/teaching.html."— Transcript della presentazione:

1 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 1 Questo file può essere scaricato da web.econ.unito.it/vannoni/teaching.html il nome del file è Soluzione Esercitazione n°2

2 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 2 1) Un limite minimo di prezzo inferiore al prezzo di equilibrio non risulta vincolante e non causa un avanzo. Disegnare il grafico che rappresenta questa situazione. 2) Quando un limite minimo di prezzo, inizialmente non vincolante, può diventare vincolante. Illustrare graficamente le eventuali variazioni di domanda e offerta che possono portare a tale risultato. Caso da risolvere n.1

3 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 3 Al prezzo imposto P L si avrà: Quantità offerta Q S > Quantità domandata Q D La differenza tra la quantità offerta e la quantità domandata rappresenta leccedenza provocata da un limite inferiore di prezzo superiore al prezzo di equilibrio del mercato. Con prezzo dequilibrio P E > P L (limite inferiore di prezzo), il limite inferiore di prezzo non risulta vincolante e non si creano eccedenze. Ipotizzando un progresso tecnologico che riduca i costi di produzione lofferta aumenta per ogni livello di prezzo, nuova curva di offerta S 1. In questa nuova situazione il limite inferiore di prezzo P L > P 1 nuovo prezzo dequilibrio che non potrà essere raggiunto liberamente dal mercato. Q D S P Limite Min di prezzo Eccedenza QSQS QEQE S1S1 PLPL QDQD PEPE P1P1

4 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 4 Caso Pratico (dati) Consideriamo il mercato dei libri, la situazione iniziale e descritta dalla seguente tabella di domanda e offerta: PQDQD QsQs 1, , , , , , , , , P = prezzo in Q D = quantità domandata Q s = quantità offerta

5 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 5 E = punto di equilibrio 3,5 = prezzo di equilibrio 500 = quantità di equilibrio Prezzo Quantità Offerta Domanda S D E

6 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 6 Il caso pratico visto durante lesercitazione considerava unimposta sulla produzione. I cui effetti sul mercato dei libri sono riassunti dal seguente grafico:

7 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 7 E = nuovo punto di equilibrio 4,00 = nuovo prezzo di equilibrio 400 = nuova quantità di equilibrio Offerta Domanda Prezzo Quantità S D E S Nel complesso è aumentato il prezzo unitario e diminuita la quantità totale scambiata.

8 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 8 A partire dai dati iniziali sulle curve di domanda ed offerta nel mercato dei libri, viste nel caso precedente, si considerino gli effetti di unimposta su consumi. Il governo richiede il pagamento di unimposta di 1 ai consumatori per ogni copia acquistata. Come si modifica la curva di domanda? Caso pratico da risolvere n.2: Calcolare le nuove quantità domandate ai diversi prezzi. I consumatori versano limposta, ma il costo dellimposta su chi grava? Confrontare i risultati con il caso precedente.

9 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 9 Limposta sul consumo equivale ad un aumento del prezzo da pagare, questo per ogni livello di quantità. Il consumo del bene diviene meno attraente, per ogni livello di prezzo diminuisce la quantità domandata. Nel decidere la quantità da domandare il consumatore considera la spesa complessiva comprensiva dellimposta. Q D = quantità domandata Dopo lintroduzione dellimposta sul consumo PQDQD QDQD QsQs 1, , , , , , , , ,

10 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 10 Prezzo Quantità Offerta Domanda S D E D E E = nuovo punto di equilibrio 3,00 = nuovo prezzo di equilibrio 400 = nuova quantità di equilibrio

11 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 11 D E E S D Confronto tra equilibrio iniziale e finale Produttori In E incassano 3,5 In E incassano 3 Differenza 0,5 Consumatori In E pagano 3,5 In E pagano 4 Differenza 0,5 I consumatori versano limposta, ma il costo dellimposta grava sia su consumatori che produttori

12 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 12 D E E S D S A parità di imposta, è indifferente che gravi sul consumatore o sul produttore, il costo effettivo dellimposizione si ripartisce su entrambe.

13 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 13 Problema n. 8 pag. 109 Uno dei casi pratici presentati nel capitolo 6 discuteva la legge federale sul salario minimo. a)Ipotizzate che il salario minimo sia superiore al salario di equilibrio sul mercato del lavoro meno qualificato. Utilizzando il grafico di domanda e offerta di tale mercato, individuate il salario di equilibrio, il numero di occupati e quello dei disoccupati. Mostrate anche il totale delle retribuzioni ricevute dalla categoria dei lavoratori a bassa qualificazione. b)Supponete ora che il ministro del lavoro proponga un innalzamento del salario minimo. Che effetto avrebbe lapprovazione di tale aumento sulloccupazione? Tale variazione delloccupazione dipende dallelasticità della domanda, dallelasticità dellofferta, da entrambe o da nessuna delle due? c)Che effetto avrebbe tale aumento sulla disoccupazione? Tale variazione della disoccupazione dipende dallelasticità della domanda, dallelasticità dellofferta, da entrambe o da nessuna delle due? d)Se la domanda di lavoro a bassa qualificazione fosse anelastica, il proposto aumento del salario minimo farebbe aumentare o diminuire le retribuzioni totali della categoria dei lavoratori poco qualificati? La risposta che avete dato cambierebbe se la domanda fosse elastica?

14 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 14 a)Salario minimo w m maggiore del salario dequilibrio w E, allequilibrio il salario sarà quello minimo imposto, q d la quantità domandata di lavoro e q s la quantità offerta di lavoro. q s > q d ; (q d – q s ) = disoccupazione S Offerta di lavoro D domanda di lavoro wEwE salario Quantità di lavoro qEqE wmwm qdqd qsqs disoccupati Equilibrio senza salario minimo w E salario dequilibrio q E quantità di lavoro offerta e domandata in equilibrio (numero di lavoratori che si offrono di lavorare uguale al numero di lavoratori che vengono impiegati) n. occupati n. lavoratori disposti a lavorare Totale delle retribuzioni (numero lavoratori impiegati x salario)

15 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 15 S Offerta di lavoro D domanda di lavoro wEwE Salario Quantità di lavoro qEqE wmwm qdqd qsqs w m1 q d1 q s1 diminuzione delloccupazione aumento del salario minimo aumento dellofferta di lavoro disoccupazione con salario minimo iniziale disoccupazione con salario minimo aumentato

16 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 16 b) Il salario minimo aumenta passando a w m1 > w m, al nuovo salario minimo, più elevato, diminuisce la quantità domandata di lavoro, q d1 < q d, e quindi diminuisce loccupazione (q d1 numero di lavoratori effettivamente occupati, determinato dalla domanda di lavoro delle imprese), la variazione delloccupazione dipende soltanto dallelasticità della domanda di lavoro, lelasticità dellofferta di lavoro e ininfluente perché siamo in presenza di un eccesso di offerta. c)Il salario minimo più elevato determina un aumento della quantità offerta di lavoro, q s1 > q s e una diminuzione della quantità domandata, come visto al punto precedente; risultato complessivo aumenta la disoccupazione (q s1 - q d1 ) > (q s – q d ). La variazione della disoccupazione dipende sia dallelasticità della domanda che dellofferta di lavoro. Lelasticità della domanda determina lammontare della variazione della quantità domandata di lavoro, mentre lelasticità dellofferta determina lammontare della variazione della quantità offerta di lavoro.

17 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 17 d) Se la domanda di lavoro fosse anelastica il proposto aumento del salario minimo farebbe aumentare le retribuzioni totali. Con una curva di domanda di lavoro anelastica laumento del salario minimo provoca una diminuzione meno che proporzionale della quantità domandata di lavoro. Laumento del salario è percentualmente maggiore rispetto alla diminuzione delloccupazione quindi le retribuzioni totali. Se la domanda di lavoro fosse elastica le retribuzioni totali diminuirebbero perché la percentuale di incremento del salario minimo sarebbe minore della percentuale di riduzione della quantità di lavoro domandata.

18 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 18 Problema n. 8 pag. 127 Supponete che un avanzamento della tecnologia riduca il costo di produzione dei computer. a)Usate il grafico domanda –offerta per mostrare cosa accade al prezzo, alla quantità, al surplus del consumatore e a quello del produttore nel mercato dei computer. b)Computer e calcolatrici tascabili sono beni succedanei. Usate il grafico domanda-offerta per mostrare cosa accade al prezzo, alla quantità, al surplus del consumatore e a quello del produttore nel mercato delle calcolatrici tascabili. I produttori di calcolatrici tascabili saranno lieti o dispiaciuti del progresso tecnologico nel settore dei computer? c)Computer e software sono beni complementari. Usate un grafico domanda- offerta per mostrare cosa accade al prezzo, alla quantità, al surplus del consumatore e a quello del produttore nel mercato del software. I produttori di software saranno lieti o dispiaciuti del progresso tecnologico nel settore dei computer? d)In che modo lanalisi che avete appena formulato contribuisce a spiegare la ragione per cui Bill Gates, produttore di software, è luomo più ricco del mondo?

19 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 19 a) La riduzione del costo di produzione fa aumentare la quantità offerta per ogni livello di prezzo, nuova curva di offerta O 1, il prezzo diminuisce a p 1 e la quantità venduta aumenta a q 1. Il surplus del consumatore aumenta, passa dall area apE, allarea ap 1 E 1, (area pEE 1 p 1 incremento netto di surplus per il consumatore) Il surplus del produttore passa dallarea bpE allarea cp 1 E 1 ; diminuisce dellarea p 1 pEd, ed aumenta dellarea cbdE 1. Leffetto netto può essere sia di incremento che di diminuzione del surplus per il produttore. Lincremento della quantità fa aumentare il surplus del produttore mentre la riduzione di prezzo lo fa diminuire. Il surplus totale invece aumenta dellarea cbEE 1. d O O1O1 D Prezzo Quantità p p1p1 q1q1 q E E1E1 a b c mercato dei computer

20 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 20 b) Se computer e calcolatrici sono beni succedanei quando il prezzo dei computer diminuisce alcuni consumatori possono sostituire le calcolatrici con i computer, quindi la domanda di calcolatrici diminuisce, mentre lofferta non varia. Questo fa diminuire sia il prezzo che la quantità. Il surplus del consumatore passa dallarea paE allarea p 1 bE 1, perde larea abE 1 E e guadagna larea p 1 pdE 1, il guadano o la perdita netta è la differenza tra le due aree. Il surplus del produttore si riduce passa dallarea cpE allarea cp 1 E 1, con una perdita netta pari allarea p 1 pEE 1. I produttori di calcolatrici possono solo essere dispiaciuti dal progresso tecnologico perché la riduzione del prezzo dei computer comporta una perdita di surplus per loro sul mercato delle calcolatrici p p1p1 q q1q1 O D1D1 D E E1E1 a b c quantità mercato calcolatrici d p p1p1 q q1q1 O D1D1 D E E1E1 a b c prezzo quantità mercato calcolatrici d

21 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 21 aa p p1p1 q O E1E1 b c quantità mercato calcolatrici d q1q1 D1D1 D E b c prezzo d c) Se computer e software sono beni complementari una diminuzione di prezzo e un aumento della quantità di computer fa aumentare anche la domanda di software, mentre lofferta rimane invariata. Laumento della domanda fa aumentare sia il prezzo che la quantità venduta. Il surplus del consumatore passa dallarea pbE allarea p 1 aE 1, perde larea pp 1 dE e guadagna larea baE 1 E, il risultato netto dipende dalla differenza delle due aree. Il surplus del produttore passa dallarea cpE, allarea cp 1 E 1, con un guadagno netto pari allarea pp 1 E 1 E. I produttori di software sono sicuramente lieti del progresso tecnologico perché porta ad un incremento del loro surplus.

22 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 22 d) I software prodotti da Bill Gates sono complementari ai computer e nel mercato dei computer si sono realizzati progressi tecnologici notevolissimi che hanno determinato, come visto nellanalisi al punto a), un grande aumento nella quantità di computer venduti. Laumento delle quantità vendute sul mercato dei beni complementari, come visto al punto c), ha determinato un incremento altrettanto importante della domanda di software con un aumento sia della quantità venduta che del prezzo di vendita. Il surplus di Bill Gates è aumentato sia per le maggiori quantità vendute che per lincremento dei prezzi.

23 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 23 Problema n. 8 pag. 141 Il governo vara unimposta sullacquisto di calzini. a)Illustrare gli effetti di questa imposta su prezzo e quantità di equilibrio del mercato dei calzini. Nel grafico che traccerete, individuate – sia prima che dopo lintroduzione dellimposta – le aree che misurano la spesa totale dei compratori, il ricavo totale dei venditori, le entrate fiscali. b)Il prezzo incassato dai venditori aumenta o diminuisce? E possibile dire se il ricavo totale dei venditori aumenta o diminuisce? Spiegate perché. c)Il prezzo pagato dal compratore aumenta o diminuisce? E possibile stabilire se la spesa totale sostenuta dai consumatori aumenta o diminuisce? Spiegate perché. (suggerimento: pensate in termini di elasticità.) Se la spesa totale sostenuta dai consumatori diminuisce, il surplus del compratore aumenta? Spiegate perché.

24 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 24 O D Prezzo pdpd popo pEpE Q1Q1 QEQE Quantità A B C E F D a) Senza tassa la quantità e il prezzo dequilibrio sono Q E e p E, la spesa totale dei consumatori corrisponde al ricavo totale per i venditori Q E xp E = aree B+C+D+E+F. tassa Dopo lintroduzione della tassa la quantità venduta si riduce a Q 1 e il prezzo dequilibrio differisce per consumatori(p d ) e venditori(p o ) la differenza p d - p o è rappresentata dalla tassa introdotta. La spesa dei consumatori, aree A+B+C+D, è maggiore del ricavo dei venditori, aree C+D, la differenza, aree A+B, rappresenta lentrata fiscale.

25 Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 25 b) Il prezzo incassato dai venditori diminuisce a causa dellintroduzione della tassa (tranne nel caso di offerta perfettamente elastica) il nuovo prezzo incassato è p 0 < p E. Il ricavo totale diminuisce, le perdite dei ricavi per i venditori, rispetto alla situazione senza tassa, corrispondono alle aree B+E+F. c) Il prezzo pagato dai compratori aumenta a causa dellintroduzione della tassa (tranne nel caso di domanda perfettamente elastica) il nuovo prezzo pagato è p d > p E. La spesa diminuisce delle aree E+F ed aumenta dellarea A, leffetto netto dipende dalle differenze tra queste aree. Laumento o la diminuzione della spesa totale per i consumatori dipende dallelasticità della domanda. Se la domanda è elastica la diminuzione della quantità è percentualmente maggiore dellaumento del prezzo, e questo determina una diminuzione della spesa totale. Se la domanda e anelastica la diminuzione della quantità è percentualmente minore dellaumento del prezzo, questo determina un aumento della spesa totale. Sia che aumenti o diminuisca la spesa dei consumatori il surplus dei produttori diminuisce a causa della diminuzione del prezzo incassato e della diminuzione della quantità venduta.


Scaricare ppt "Soluzione Esercitazione n°2 Jose FranchinoIstituzioni di economia 2002/2003 corso C 1 Questo file può essere scaricato da web.econ.unito.it/vannoni/teaching.html."

Presentazioni simili


Annunci Google